La musica è la vostra passione? Sperate di trasmettere le vostre competenze ad altri apprendisti cantanti o appassionati in materia?

La professione di vocal coach è sempre più ricercata dalle scuole di musica o di teatro, quindi è davvero il momento giusto per mettervi in gioco in questo campo. Diventando vocal coach, aiuterete piccoli e grandi ad acquisire autostima e a sviluppare la loro presenza scenica, tirando fuori il loro talento.

Scoprite come diventare vocal coach!

I migliori insegnanti di Canto disponibili
Marco
5
5 (35 Commenti)
Marco
25€
/h
Gift icon
Prima lezione offerta!
Valentina
5
5 (51 Commenti)
Valentina
25€
/h
Gift icon
Prima lezione offerta!
Marcella
5
5 (36 Commenti)
Marcella
25€
/h
Gift icon
Prima lezione offerta!
Paolo
5
5 (7 Commenti)
Paolo
30€
/h
Gift icon
Prima lezione offerta!
Valerio
5
5 (13 Commenti)
Valerio
40€
/h
Gift icon
Prima lezione offerta!
Rolando
4,9
4,9 (17 Commenti)
Rolando
15€
/h
Gift icon
Prima lezione offerta!
Lucia
5
5 (21 Commenti)
Lucia
30€
/h
Gift icon
Prima lezione offerta!
Alessandra
5
5 (10 Commenti)
Alessandra
20€
/h
Gift icon
Prima lezione offerta!
Marco
5
5 (35 Commenti)
Marco
25€
/h
Gift icon
Prima lezione offerta!
Valentina
5
5 (51 Commenti)
Valentina
25€
/h
Gift icon
Prima lezione offerta!
Marcella
5
5 (36 Commenti)
Marcella
25€
/h
Gift icon
Prima lezione offerta!
Paolo
5
5 (7 Commenti)
Paolo
30€
/h
Gift icon
Prima lezione offerta!
Valerio
5
5 (13 Commenti)
Valerio
40€
/h
Gift icon
Prima lezione offerta!
Rolando
4,9
4,9 (17 Commenti)
Rolando
15€
/h
Gift icon
Prima lezione offerta!
Lucia
5
5 (21 Commenti)
Lucia
30€
/h
Gift icon
Prima lezione offerta!
Alessandra
5
5 (10 Commenti)
Alessandra
20€
/h
Gift icon
Prima lezione offerta!
Inizia subito

Vocal coaching e professore di canto: ecco le differenze

Il vocal coaching consiste in lezioni di canto che hanno come focus la tecnica vocale, proposte da un vocal coach. Può includere la respirazione addominale, la ricerca della voce di testa e di petto, un lavoro sull’autostima e sulla presenza scenica…

È un’arte da non confondere con lo status di professore di canto. Diversamente dal vocal coaching, anche se lavorate con il vostro strumento, la voce, un corso di canto avrà una durata maggiore e regolare, per arrivare a saper cantare.

Ma il vocal coaching può essere consigliato a dei cantanti professionisti!

Semplicemente, l’obbiettivo principale non sarà imparare a cantare, ma migliorare l'autostima e ridurre lo stress, attraverso la voce e il corpo. Il vocal coach e il professore di canto non si rivolgono dunque alla stessa clientela, ma hanno target diversi.

Ad esempio, per alcune persone che appaiano spesso sulle scene e calcano i palcoscenici già da tempo, è comune fare ricorso a un vocal coach.

Il presidente francese ha fatto ricorso a un vocal coach durante la sua campagna, giudicando la propria voce troppo “giovane”. Ricorrere a un vocal coach gli ha permesso di controllare il respiro e di impostare la voce.

In breve, non bisogna saper cantare bene per prendere delle lezioni di canto. 😉

Allora, a cosa serve esattamente il vocal coach, e come diventare uno di loro?

Qui trovate l'esperienza di Mylena, che è riuscita a realizzarsi professionalmente in questo ambito!

Diventare vocal coach

Il vocal coaching è una disciplina in cui la pedagogia è necessaria al fine di riscaldare, padroneggiare e perfezionare la voce attraverso alcuni esercizi sulle vibrazioni, respirazioni e sul diaframma.

Imparare a controllare le corde vocali richiede tempo, è necessario allenare il respiro, fare i vocalizzi, lavorare sulla dizione, sul ritmo, sulla punteggiatura, insistere su una parola, parlare lentamente, lavorare la battuta finale.

Se non volete minare la loro fiducia e la loro autostima, dovrete far prendere coscienza ai vostri allievi degli aspetti da migliorare con discrezione.

In generale, il vocal coach non lo fa per vocazione, ma in seguito alla sua esperienza come professore (di canto, di musica). Pertanto, se già lavorate nel mondo dello spettacolo, sappiate che molti professionisti si sono riorientati durante le loro carriere per diventare coach.

Se volete progredire nell’ambito di una professione la cui particolarità è quella di essere centrata non solo sulla tecnica ma anche sulla relazione, questo lavoro è fatto per voi! Il concetto stesso di coach è anche quello di incoraggiare e aumentare la possibilità di successo dei propri allievi, potenziando i loro punti di forza e lavorando sulle loro debolezze.

Non dimenticate mai che bisogna saper essere vicini alle esigenze dei vostri studenti!

Il vocal coaching è per tutte le esigenze

Il vocal coach ha clienti tutti diversi: alcuni vogliono imparare a gestire lo stress, superare l’ansia da palcoscenico, aver successo in un colloquio individuale, semplicemente riuscire a vincere la loro timidezza o spingere i loro limiti un po' più in là.

Tutti questi profili richiedono un supporto personalizzato. Qualunque sia l’orientamento professionale dei vostri clienti, si tratta di essere a proprio agio e svolgere un ruolo pedagogico con tutte le persone che richiedono le vostre competenze. Ciò equivale al life coaching.

Le persone che fanno ricorso a un vocal coach cercano di acquisire una maggiore autostima!

Anche se le relazioni pubbliche sono la vostra specialità, la volontà di lavorare non sarà sufficiente a trovare nuovi allievi. Sappiate che la professione di vocal coach richiede di lavorare in rete e di creare delle relazioni professionali. Se la vostra rete è sufficientemente grande, potete tentare di espandervi in una grande città per vostro conto.

D’altra parte, sappiate che potete ugualmente lavorare per il coaching in azienda. È comune che le imprese richiedano un vocal coach per formare i loro dipendenti per una migliore comunicazione verbale. Sono dei clienti per i quali vale la pena farvi pubblicità e non agire solo per passaparola.

A meno che non siate Cheryl Porter, è importante che vi facciate conoscere da tutti i potenziali clienti!

A proposito di questa incredibile vocal coach, vi consigliamo di dare un'occhiata al suo canale YouTube e alle sue lezioni di vocal coach:

I professionisti che sperano di migliorare nell’arte del canto o nell'arte oratoria in generale possono fare ricorso a voi. Gli allievi che provengono da un conservatorio, una scuola di musica, hanno una formazione musicale, padroneggiano il solfeggio, possono richiedere il coaching... insomma, il vocal coaching è davvero per tutti!

A questi ultimi non manca forse né la motivazione né la tecnica, ma può mancare qualche altro aspetto fondamentale: l’autostima, la disinvoltura nel mettersi sotto i riflettori. Qualche seduta individuale può aiutare ad essere in armonia con se stessi.

Prova anche con lezioni di canto online o corsi di canto milano!

Il vocal coaching non si limita ad allenare solo la voce!

Quando si pensa al vocal coach, ci si concentra subito sulla voce: eppure,  il resto del corpo conta ugualmente e può avere un’influenza enorme sulla resa finale per riuscire a cantare da autodidatta.

Esercizi di rilassamento fisico aiutano molto per prepararsi prima di parlare in pubblico, ad esempio...

Nel complesso, il vocal coaching permette di parlare in pubblico con fluidità, naturalezza e semplicità. Questo tipo di esercizi può rivelarsi molto utile nel campo della comunicazione: cultura, politica, ambito commerciale e giornalismo, solo per citare alcuni ambiti.

Le sedute di coaching permettono di affinare la vostra gestualità, gestire il corpo e la voce.

Vocal coach professionale: su quali aspetti lavora?

Il ruolo del vocal coach è quello di seguire e consigliare. Può farlo lavorando con un professionista, o insieme a un privato che ha un progetto da realizzare.

In qualità di coach, dovrete individuare al meglio le capacità dei vostri allievi e creare lezioni personalizzate e su misura per loro. Potreste avere di fronte a voi una persona timida, una persona che ha il bisogno di esprimersi occasionalmente in pubblico, che ha voglia di affermarsi nella sua professione…

Non dimenticate che per alcuni, lanciarsi in questa avventura insieme a voi, è già osare e mettersi in gioco!

Come per gli esercizi di voce di cui gli attori hanno bisogno nell’ambito teatrale, il vocal coach può far allenare il cliente su diversi aspetti.

In primo luogo, la dizione. Senza rendersene conto, la persona potrebbe aver sviluppato dei “tic verbali”.

Può essere che utilizza spesso “dunque” “ecco” “comunque” o altri termini. Di certo non è consapevole di ciò, ma il suo pubblico sì e quindi è bene porre un freno a questa abitudine!

Il peggio è che spesso, una volta che il pubblico ha notato il tic, non fa che prestare attenzione solo a questo. Un vocal coach potrà giustamente insegnare a prevenire questo genere di problematica.

Anche la serie tv “How I met your mother” aveva dedicato un episodio a questo argomento!

Robin, conduttrice del programma “Come on, Get up New-York !”, è presa in giro per il suo uso eccessivo dell’espressione “but… umm” a tal punto che un gruppo di fan ha creato e trasformato questo tic verbale in un gioco: quando Robin dice “but… umm” ogni giocatore beve!

Il vocal coach può intervenire anche su altri aspetti, come:

  • Timbro di voce,
  • Articolazione,
  • Respirazione,
  • Controllo delle corde vocali,
  • Gestione dello stress,
  • Valutare una tecnica vocale...

Le competenze dell'insegnante possono far variare il costo del vocal coaching!

Fare ricorso a un vocal coach aiuta quindi i suoi allievi ad allenare la sua voce, attraverso un riscaldamento vocale ed esercizi fisici per imparare a rilassarsi.

Non dimenticate comunque che parlare bene e farsi ascoltare, bisogna prima di tutto che il corpo sia rilassato.

Diventare vocal coach o diventare insegnante di canto?

Per diventare vocal coach, alcuni corsi di formazione sono a vostra disposizione, in una scuola o anche a domicilio.

Grazie alle nuove tecnologie, potrete anche formarvi a distanza beneficiando di seminari, sotto forma di videoconferenza.

Il canto è la vostra passione? Fatelo diventare anche la vostra professione!

Una volta che sarete pronti a proporvi come vocal coach, avere un sito internet sarà uno strumento fondamentale per creare la vostra rete e trovare persone potenzialmente interessate a usufruire della vostra competenza!

Per diventare insegnanti di canto, invece, oltre ai corsi di formazione professionale avrete la possibilità di

  • Iscrivervi al percorso accademico in conservatorio o presso uno degli istituti parificati riconosciuti dall'AFAM, alta formazione artistica e musicale. Per farlo dovrete superare una prova di ammissione.
  • Iscrivervi all'università per studiare musicologia. Per esempio, c'è la Facoltà di Musicologia dell'Università di Pavia.

Quello che dovete capire prima di effettuare la vostra scelta è che si tratta di due professioni molto diverse che solo in alcuni punti sembrano sovrapporsi.

Identificare i bisogni di un allievo di vocal coaching

Cari vocal coach, sappiate che le richieste dei vostri studenti possono arrivare in momenti diversi della loro vita e per svariate ragioni:

Un professionista affermato, ad esempio, può rivolgersi a voi per potenziare i suoi punti di forza...

È importante allenare la voce dei vostri clienti per dare loro una migliore risonanza. Il vocal coaching permette ai vostri allievi di esercitare regolarmente, sia la voce che il corpo.

Questi esercizi d’improvvisazione, ripetizione e dizione saranno i vostri punti fermi.

Il vocal coach è utile non solo ai cantanti, ma anche a chi deve abituarsi a parlare in pubblico!

Come nel teatro, l’elocuzione può avere diverse velocità. E saper giocare sui silenzi permette al pubblico di riflettere, o produrre un effetto e di lasciarsi catturare. Potete prendere spunto da esercizi di recitazione, facilmente reperibili su libri o internet.

Sappiate che in ogni lezione è importante incoraggiare il cliente a continuare la sua evoluzione con gli esercizi di respirazione, rilassamento e stretching da fare a casa quotidianamente.

Dovete ugualmente pensare ad allenare il condizionamento psicologico: più un cliente sarà pronto nella sua testa, più la sua attenzione e la sua volontà passeranno per la voce: per esempio in un colloquio di lavoro, in un meeting ecc. Pensate quindi alla preparazione mentale.

Il vostro pubblico può anche provenire dall’ambiente artistico: un cliente vi potrebbe contattare per un concerto da preparare. In questo caso, il vocal coaching può permettergli di preparare la sua performance, il suo comportamento in scena, e di migliorare il suo condizionamento fisico, il suo comportamento scenico. Il vostro cliente avrà così un migliore impatto sul suo pubblico.

La voce può rivelare una varietà di emozioni, e uno stato di stress può sorgere rapidamente quando si deve parlare in pubblico, o contattare delle persone per telefono ecc.. in questo caso, allenare la voce può aiutare nel quotidiano. Un vocal coach è quindi un professionista a tutto tondo che ha anche a che fare con la crescita personale.

Ecco perché è importante arrivare a ricoprire questo ruolo solo dopo una adeguata formazione e sapendo quali competenze sono necessarie.

Diventare vocal coach richiede pazienza, voglia di crescere a contatto con il pubblico e la passione per la voce, in ogni sua sfumatura: se il vostro profilo include questi aspetti, è arrivato il momento di mettervi in gioco e iniziare il percorso che farà del vocal coaching la vostra professione!

>

Il portale che connette insegnanti privati/e e allievi/e

1a lezione offerta

Ti è piaciuto quest'articolo? Lascia un commento

5,00 (1 voto(i))
Loading...

Martina

Amo viaggiare e studiare le lingue, sono sempre alla ricerca di nuove esperienze che possano arricchire il mio bagaglio culturale.