Chiunque dica che abbiamo una sola vita per vivere non ha ancora imparato a leggere un libro. — Anonimo

Il violino fa sicuramente parte degli strumenti preferiti dai musicisti e dagli appassionati di musica. E non è un caso: questo strumento ad arco si distingue per la sua capacità di adattarsi a numerosi stili musicali, dalla bossa nova al jazz manouche, dai brani classici alla musica contemporanea.

Gli scrittori hanno capito bene le potenzialità narrative di questo strumento, e in molti hanno dedicato testi, in poesia o in prosa, a questo strumento musicale così famoso e al contempo così sconosciuto. Il violino diventa così il perno perfetto di storie romanzate, e permette ai lettori di sentire la musica anche di fronte a un testo. Scopriamo insieme i migliori libri dedicati a questo strumento musicale!

Perché scrivere un libro sul violino? 

Dall'alba dei tempi, musica e letteratura sono strettamente legate.
Sapresti citare almeno tre romanzi in cui è descritta una sala da concerto?

Per capire meglio il rapporto che c'è tra la letteratura e questo strumento, è opportuno porsi le domande giuste. Va prima di tutto ricordato che la cultura permette di ampliare i nostri orizzonti e di creare una società più aperta, in cui tutto o quasi diventa possibile.

Il violino e, più globalmente, la musica, sono strumenti ideali per mettere in scena storie, dalla più commovente alla più comica, passando per la più tragica. Scrivere una romanzo basato su uno strumento musicale permette di far emergere nella mente del lettore il suono di tale strumento, arricchendo la musicalità delle parole con quella della corde del violino, ad esempio.

Ecco la ragione per cui lo si è scelto in molte opere, dalle più romanzate alle più storiche, come vedremo nei paragrafi che seguono!

Il Violino Nero di Maxence Fermine 

La storia del Violino Nero si svolge a Venezia, all'epoca dell'invasione delle truppe napoleoniche. Si seguono le vicende di un violinista virtuoso, il talento è stato conosciuto molto presto, ferito finché presta servizio come membro dell'esercito francese. Johannes Karelsky (è questo il suo nome) trova rifugio da un liutaio misterioso, e d questo incontro nascerà una bella amicizia e una complicità basata sulla musica, e in particolare su un singolare violino nero. 

Lontano da ambientazioni più comuni, come i grandi teatri europei o le sale da concerto, Il violino nero rompe i codici del romanzo musicale. Arricchita da un linguaggio conciso, questa storia cerca di spiegarci con brio quanto la musica e il violino possono essere importanti nella vita di un uomo, talvolta incarnandosi in un oggetto.

Molti libri sul violino sono stati adattati al cinema: scopri quali!

Libri violino: Il violinista di Mechtild Borrmann 

Il violino è uno degli strumenti musicali più presenti nei romanzi.
Associando musica e letteratura, molti scrittori hanno creato veri e propri capolavori!

Nel 1948 a Mosca, dopo un concerto che riscontra un gran successo, il celebre violinista Ilja Grenko viene arrestato e condotto nella sede del KGB con il suo Stradivarius in mano, completamente ignaro delle accuse nei suoi confronti. Qui subisce le peggiori torture che si possano immaginare, e, tra interrogatori e umiliazioni, finisce per confessare un crimine che non ha commesso, confusione che lo porta ad essere trasferito in un gulag. Nessuno avrà più sue notizie. 

Due generazioni più tardi, il nipote di Ilja Grenko si mette in cerca del famoso Stradivarius del nonno, scoprendo un oscuro passato familiare che il regista Mechtild Borrmann ci racconta con talento. Un libro sulla libertà, l'ingiustizia e la passione per la musica come filo conduttore che unisce le generazioni e permette di ricostruire il proprio passato.

Per amore di un Stradivarius di Pierre Amoyal

Attraverso diversi aneddoti e ricordi, Pierre Amoyal, violinista virtuoso, racconta la sua vita e il suo amore per il violino, a iniziare dall'età di sette anni, periodo in cui decide di consacrarsi a questo strumento musicale, fino al giorno in cui il suo Stradivarius viene rubato. Vissuta come una vera e propria amputazione, la perdita dell'amato violino costerà molto caro al narratore, che rievoca tutte le sensazioni di questa fase buia della sua vita.

L'autore racconta in seguito le sue disavventure per cercare di recuperare questo strumento per lui così importante, al punto che non si sente in grado di fare un concerto usando un altro strumento. Questo romanzo rappresenta una vera e propria dichiarazione d’amore alla musica, e un omaggio a tutti i musicisti che amano quest'arte, il loro strumento, e che vogliono condividere questo amore col mondo intero. 

Romanzo violino: Viola violino di Rachel Hausfater 

Dai romanzi storici ai racconti contemporanei, il violino la fa da protagonista in molti libri!
Il violino esercita da sempre un grande fascino su tutti gli appassionati di musica.

Viola Violon racconta la storia di Viola, bambina di 11 anni, soprannominata un giorno "Viola Violino". Nomen omen, la bambina decide di imparare a suonare questo strumento musicale. Attraverso lo studio del violino, Viola svolgere anche una ricerca identitaria, che questo libro racconta con classe e eleganza.

In effetti, se da una parte Rachel Hausfater riesce a descrivere a meraviglia i sentimenti di un bambino di 11 anni di fronte alla propria persona e alla propria identità, dall'altra riesce a servirsi del violino in maniera sottile, rendendolo uno strumento universale e accessibile a tutti. Forse non si parlerà di Schubert, di Saint-Saëns, di Mozart o di Beethoven, ma Viola Violon è un libro che parla di musica, di violino e di sentimenti, in maniera semplicemente e davvero efficace. Lo consigliamo vivamente!

Sei in cerca di motivazione? Dai un'occhiata alle migliori citazioni sulla musica e il violino!

La Casa del Silenzio di Blanca Busquets

Questo bel romanzo, costruito come un romanzo corale, è una splendida dedica al potere del violino e della musica in generale. La storia si svolge a Berlino, durante un concerto in omaggio a un grande musicista virtuoso, morto dieci anni prima. La presenza di una sola e unica donna incuriosisce la sala, che si chiede chi sia e perché sia lì. Così inizia La Casa del silenzio.

A partire da questo evento, sono quattro le voci che si esprimono nel romanzo, che ha per filo conduttore la musica, e in particolare un violino Steiner, misteriosamente scomparso, a cui i quattro personaggi sono in qualche modo legati. Un vero omaggio alla musica, a ciò che ha di più bello, ma anche di più potente. Un libro che riesce a coinvolgere tutti gli amanti della musica, siano essi musicisti professionisti o semplici appassionati.

Libri sul violino: Il violino di Auschwitz di Maria Angels Anglada

E se imparassi a suonare il violino con un corso a domicilio?
La musica è un linguaggio universale, capace di unire le persone indipendentemente dalla loro provenienza!

Auschwitz, 1944. Questo è il punto di partenza del romanzo di Maria Angels Anglada. Un prigioniero ebreo, chiamato Daniel, lotta per sopravvivere agli choc, alle umiliazioni e alle privazioni che subisce. Mentre assiste a un concerto, spinto dalla voglia di salvare un amico accusato di suonare stonato, Daniel si rivela essere un liutaio di talento.  Concepisce allora un violino che non ha nulla da invidiare a uno Stradivarius dal punto di vista del suono.   

A metà cammino tra fiction e realtà, il Violino di Auschwitz mostra che la musica può salvare l'anima, addolcirla e consolarla. Una storia armoniosa che prende da parte il lettore, e gli fa capire che se la musica non salva tutto, può però guarire un buon numero di ferite, e prestare soccorso alla maggior parte di noi. Basta un po’ di sensibilità, di umanità, di apertura di spirito, e il gioco è fatto! 

Si parla di violinisti italiani in uno di questi libri? 

I violini del re, Jean Diwo

Antonio Stradivari, considerato il più grande liutaio di tutti i tempi, termina di riparare un vecchio violino dal suono un po' stridulo e ne perfeziona gli ultimi dettagli. questo è il mestiere che pratica da più di sessant'anni: fornire ai re e ai principi di tutta Europa violini al limite della perfezione, il cui suono non ha eguali. È a partire da premesse che nel romanzo di Jean Diwo si susseguiranno le storie di diversi personaggi. 

I protagonisti saranno conquistati da una straordinaria frenesia musicale, che li renderà tutti uguali di fronte alla musica e alla sua forza, all'emozione che riesce a comunicare il violino. Tutto questo sullo sfondo di un'Italia ottocentesca descritta a meraviglia. Un bel modo per rendere omaggio alla musica e a ciò che riesce a fare nel profondo del nostro cuore e della nostra anima.

Insomma, è innegabile che il violino sia ampiamente rappresentato in diversi ambiti culturali, e più precisamente nella letteratura e nei romanzi del mondo intero. Dal "roman de gare" ai grandi capolavori della letteratura, il lettore si trova spesso spinto a immaginare il suono di questo strumento, dolce e malinconico, e ad arricchire il piacere della letteratura con quello della musica.

E tu, hai un romanzo che parla di violino che preferisci? Faccelo sapere nei commenti!

E se questa lista non ti bastasse, scopri molto altro sull'universo del violino con Superprof!

Bisogno di un insegnante di Violino?

Ti è piaciuto l'articolo?

5,00/5 - 2 vote(s)
Loading...

Nicolò

Scrittore e traduttore laureato in letterature comparate. Vivo a Parigi, dove coltivo la mia passione per i libri, il cinema e la buona cucina.