"Come suonare il violino o il piano, anche pensare richiede una pratica quotidiana." Charlie Chaplin (1889-1977)

Il violino è considerato uno degli strumenti a corda più difficili da suonare. Il violino - questo pionieristico strumento malinconico - richiede una grande precisione per essere suonato in modo armonico.

Tre studi scientifici (2013) hanno confermato che la plasticità neurale è stimolata a qualsiasi età dalla pratica degli strumenti musicali.

Secondo il dott. Gottfried Schlaug (Harvard Medical School e Beth Israel Deaconess Medical Center (Boston, USA), musicologo, esperto di neuroimaging e plasticità cerebrale, "l'intensa pratica della musica genera nuovi processi cerebrali, in diverse fasi della vita e con una serie di effetti su creatività, cognizione e apprendimento ".

Se apprendere il violino e la teoria musicale non è facile, fare l’accordatore lo è ancora meno: devi sapere come regolare ogni nota e allungare le corde di violino senza romperle.

Ecco i suggerimenti per accordare il violino da soli.

Annalisa
Annalisa
Insegnante di Violino
5.00 5.00 (24) 20€/h
Prima lezione offerta!
Giada
Giada
Insegnante di Violino
4.86 4.86 (7) 20€/h
Prima lezione offerta!
Marta
Marta
Insegnante di Violino
5.00 5.00 (11) 30€/h
Prima lezione offerta!
Alessandra
Alessandra
Insegnante di Violino
5.00 5.00 (4) 15€/h
Prima lezione offerta!
Cristiano
Cristiano
Insegnante di Violino
5.00 5.00 (1) 25€/h
Prima lezione offerta!
Claudio
Claudio
Insegnante di Violino
5.00 5.00 (4) 20€/h
Prima lezione offerta!
Sandra
Sandra
Insegnante di Violino
5.00 5.00 (2) 25€/h
Prima lezione offerta!
Elisa maria
Elisa maria
Insegnante di Violino
5.00 5.00 (7) 25€/h
Prima lezione offerta!

Quale posizione adottare per accordare il violino?

Seppur difficile, l’accordatura non è una cosa impossibile!
Seppur difficile, l’accordatura non è una cosa impossibile!

Per accordare bene il violino devi ovviamente metterti in una posizione adatta e corretta.

Per regolare le corde e la loro frequenza in base alla loro posizione sul ponte, si consiglia di sedersi e posizionare la cassa armonica dello strumento sulle cosce.

D'altra parte, se devi girare i cavicchi, metterai lo strumento in piedi sulle sue cosce, a testa in su.

In questo modo, il violinista ha entrambe le mani libere per tenere il collo di uno e girare il cavicchio dell'altro.

Ti senti pronto ad accordare il violino? E allora per prima cosa facciamo un inventario degli strumenti necessari!

Vuoi lezioni di violino per principianti?

Gli strumenti per accordare un violino

Qualsiasi musicista può concordare su un punto: regolare le corde di uno strumento richiede un minimo di strumenti, come segue:

Il diapason

Chi ignora l'espressione "sintonizzarsi, entrare in sintonia"? Significa mettersi in una disposizione conforme alle circostanze o in armonia con gli altri. Nella musica, è lo stesso: ci armonizziamo con una nota!

Colpiamo questo strumento su un oggetto, otteniamo la nota di riferimento per accordare un violino!
Colpiamo questo strumento su un oggetto, otteniamo la nota di riferimento per accordare un violino!

Il diapason produce un suono puro emettendo una nota di riferimento: il LA, con una frequenza di 440 Hz.

Tuttavia, è necessario un orecchio musicale sviluppato o un buon livello di conoscenza della musica per accordare il violino.

Gli accordatori

La scelta di un accordatore è la soluzione più semplice per un principiante della musica: con le pinze fissate sulla testa del collo o sotto forma di scatola digitale, indica il tono degli strumenti a corda pizzicati. I migliori sono quelli della Korg.

Fissandolo al nostro strumento, beneficiamo della vibrazione migliore per ottenere più precisione nell'accordatura.

Trova il tuo corso di violino a Milano.

Usa uno strumento musicale

L'ultimo in questione è il test del LA su un piano digitale: siamo sicuri che sia ben accordato poiché è uno strumento con tavola armonica elettronica, pertanto non può perdere l'accordatura, come accade invece ad altri strumenti.

L'uso del piano è un buon riferimento in quanto consente di ascoltare la nota mentre si accorda il violino.

Lo smartphone

Infine, tutti i telefoni possono scaricare applicazioni gratuite per accordare uno strumento come il violino.

L'app gStrings, ad esempio, o un accordatore online (usando Flash) sono molto facili da usare.

Annalisa
Annalisa
Insegnante di Violino
5.00 5.00 (24) 20€/h
Prima lezione offerta!
Giada
Giada
Insegnante di Violino
4.86 4.86 (7) 20€/h
Prima lezione offerta!
Marta
Marta
Insegnante di Violino
5.00 5.00 (11) 30€/h
Prima lezione offerta!
Alessandra
Alessandra
Insegnante di Violino
5.00 5.00 (4) 15€/h
Prima lezione offerta!
Cristiano
Cristiano
Insegnante di Violino
5.00 5.00 (1) 25€/h
Prima lezione offerta!
Claudio
Claudio
Insegnante di Violino
5.00 5.00 (4) 20€/h
Prima lezione offerta!
Sandra
Sandra
Insegnante di Violino
5.00 5.00 (2) 25€/h
Prima lezione offerta!
Elisa maria
Elisa maria
Insegnante di Violino
5.00 5.00 (7) 25€/h
Prima lezione offerta!

Accorda il violino con i piroli

Quindi ci sono due modi per iniziare a accordare uno strumento: trovare il LA su un piano o usare un accordatore elettronico.

Non è necessario avere un orecchio assoluto per regolare gli strumenti ad arco e tutti gli altri strumenti - ukulele, chitarra, basso, ecc. -, ma l'esercizio richiede comunque un buon livello.

Tieni la corda con la mano sinistra e rilassati riaccordando il violino!
Tieni la corda con la mano sinistra e rilassati mentre riaccordi il violino!

Ciò comporta suonare la nota LA nella ottava centrale della tastiera di un piano mentre si regola la corda LA del violino.

Al contrario, un accordatore per chitarra (o accordatore cromatico) sarà molto più preciso del nostro orecchio, che non rileva tutte le frequenze.

Ad ogni modo, è importante scoprire quanto è lontana la nota suonata dalla nota desiderata: se è troppo alta o troppo bassa di un semitono, il metodo di accordatura fine è sufficiente ma se il violino è completamente stonato, dovrai "suonare" con i tasti della tastiera.

Ecco la procedura da seguire (semplice).

Inizia, nel caso di una scordatura significativa, individuando quale corda appartiene a quale chiave.

Ecco dunque come procedere...

  • Il pirolo in basso a destra corrisponde alla nota MI, il pirolo in alto a destra è la nota LA, il pirolo in alto a sinistra è l'accordo RE e, infine, il pirolo SOL risponde all'accordo in basso a sinistra.
  • Allentare la corda per separarla dal cavicchio. Quindi ruotalo per regolare la tensione della corda, in modo da raggiungere i toni giusti della nota desiderata.
  • La corda deve passare sopra la caviglia: stringere ruotandola in senso antiorario per montare una corda negli alti e viceversa, allentandola ruotando in senso orario (verso di sé) per sentire un nota più acuta.
  • Ruotando la chiave, è necessario suonare la stringa vuota desiderata, tenendo sempre saldamente la maniglia del violino. Questo si fa per ascoltare come cambia l'altezza della nota.
  • Maggiore è la qualità del violino, ad esempio un violino Stradivari o Gewa, più delicata è questa operazione.
  • È meglio alzare il tono negli acuti per accordare rispetto al contrario: questo stabilizzerà la corda.
  • Quando hai ottenuto una buona risonanza, devi bloccare la corda: spingi delicatamente il cavicchio nella sua cavità mantenendo una pressione su di esso.

Questo sarà utile per tenere in posizione la chiave e per impedire al violino di perdere l'accordatura dato l'effetto dell'altissima tensione delle corde.

Ripetere l'operazione se, durante la riproduzione, la nota non è ancora precisa.

Ripeti lo stesso modus operandi per le altre tre corde: prima la corda LA, poi la corda del RE, del SOL e infine del MI.

Ecco! Non resta che armarsi di partiture e tablature per riempire la scrivania e prendere lezioni di violino per progredire nella tecnica e nella teoria musicale: armonia, vibrato, pizzicato, accordo aperto, scale (RE maggiore, Do maggiore, ecc.).

Trova tutte le nostre lezioni di violino online.

Accorda il tuo violino con i migliori accordatori

Se la corda pizzicata da sola è leggermente stonata, non è necessario girare le chiavi del violino.

C'è una peculiarità sconosciuta al chitarrista: un violino è spesso dotato di piccoli rulli di accordatura chiamati "viti di precisione". Queste sono viti circolari situate vicino al ponte, dove le corde vengono inserite.

Qui possiamo vedere perfettamente i meccanismi di accordatura del violino: attenzione a una corda troppo stretta!
Qui possiamo vedere perfettamente i meccanismi di accordatura del violino!

Se la nota da regolare è troppo bassa, si deve ruotare la vite di regolazione in senso orario. Questo stringerà la corda, ma non tanto quanto con la chiave nella parte superiore della maniglia. Al contrario, se la nota da accordare è troppo alta, è necessario ruotare la vite in senso antiorario per rilassare la corda (e ridurre la frequenza).

Quindi suona la nota e metti alla prova l'udito: la nota è perfetta?

Attento: se la corda si rompe, non innervosirti e non spaventarti: questo accade a qualsiasi chitarrista, violinista, violoncellista o contrabbassista.

Devi solo comprare un set di corde in un negozio di musica, cambiare le corde e ricominciare il processo di accordatura.

Se uno dei tasti non si mantiene in posizione nonostante sia premuto per mantenerlo, potrebbe essere necessario rivolgersi a un liutaio o un riparatore di strumenti musicali in legno. In caso contrario, estrarre la chiave, strofinarla con il gesso e quindi sostituirla.

Ed eccoti qui, sei un vero autodidatta e sai come usare le dieci dita della tua mano! Non resta che imparare la diteggiatura, suonare come solista su un ritmo e perfezionare le tue abilità nell'arte dell'improvvisazione jazz!

Definizioni utili: un piccolo glossario per violinisti in erba

Qui, come glossario, vi offriamo un piccolo promemoria dei concetti chiave di questo articolo.

Cosa intendiamo per accordatura?

Questa parola ha significati e definizioni che possono essere piuttosto diversi. In musica, parliamo di accordatura di uno strumento quando allunghiamo le corde in modo da poter sentire una frequenza che consente un accordo perfetto.

Nel dizionario, sintonizzare significa "regolare la frequenza o le frequenze naturali di un circuito oscillante su determinati valori variando la sua autoinduzione o la sua capacità, o entrambe allo stesso tempo".

Che cos'è un violino?

Un violino è uno strumento musicale ad arco, con una maniglia, composto da 71 elementi in legno (acero, bosso, ebano, ecc.), Incollati o assemblati tra loro. Ha quattro corde (SOL, RE, LA, MI) strofinate dal violinista usando un archetto. Le corde sono accordate sulla quinta in modo che ci siano cinque note di intervallo da una stringa all'altra.

Un tempo si riteneva che il violino fosse nato intorno al 1520 nel bresciano, mentre oggi si ritiene che in diverse parti d’Europa fossero comparse diverse tipologie di violino contemporaneamente. Il violino nel XVI secolo era utilizzato principalmente nella musica per la danza, tuttavia in Italia molto presto assunse ruoli via via sempre più nobili, nelle corti o nelle chiese: nel 1530 a Brescia abbiamo la citazione di un violino usato durante una messa e, circa dieci anni dopo, anche a Venezia troviamo violini in varie "Scuole" e durante le messe e le processioni.

Bisogno di un insegnante di Violino?

Ti è piaciuto l'articolo?

5,00/5, 1 votes
Loading...

Igor

Traduttore e insegnante, mi occupo anche di montaggio video e recitazione. Amo la musica, dal pop italiano alla classica. Curiosità è l'anagramma del mio nome.