Musica Lezioni private Lingue straniere Sostegno Scolastico Sport Arte e Svago
Condividi

Cercasi ripetizioni per non ripetere l’anno!

Di Alice, pubblicato il 13/03/2019 Blog > Lezioni private > Prendere Lezioni Private > Annuncio Ripetizioni Per Evitare la Bocciatura

Ripetere l’anno?

Un tema che ci tocca poco, quando la minaccia è lontana da noi. Ma le cose cambiano quando ci si trova coinvolti…

Se la possibilità di dover ripetere l’anno si profila come concreta, cosa vi resta da fare?

Questa spada di Damocle può essere allontanata grazie a lezioni private, la risposta a un annuncio ripetizioni o i siti ripetizioni da consultare?

Vediamo intanto come funzionano le bocciature e chi prende la decisione.

La bocciatura nella scuola primaria

Il decreto legge 62 di Aprile 2017, quello della “Buona Scuola” non ha abolito le bocciature alle scuole elementari e medie come potrebbe sembrare. Di fatto, la possibilità di una bocciatura continuerà ad esistere alle scuole elementari e medie, ma sarà assegnata con criteri diversi.

Potete approfondire il tema sul sito del MIUR.

Ogni allievo è inevitabilmente più attirato da alcune materie che da altre e nelle prime si impegna maggiormente. Alcune materie attirano più di altre l’attenzione e l’interesse degli studenti. Voi quali amate?

L’assenza da scuola per un numero superiore al 25% di ore è, ad esempio, un criterio sufficiente per far ripetere l’anno allo studente.

Ma l’invito è quello di scongiurare il più possibile una bocciatura, in quella fase del percorso scolastico.

In ogni caso, una bocciatura deve arrivare solo dopo una fase di dialogo e apertura e tutti gli insegnanti devono essere d’accordo per bocciare un alunno della Scuola Primaria.

Conoscete le cifre dei ripetenti in Italia?

Chi decide della promozione o bocciatura dell’alunno?

L’articolo 26 della Dichiarazione Universale dei Diritti dell’Uomo dell’ONU dichiara esplicitamente: «I genitori hanno diritto di priorità nella scelta del genere d’istruzione da impartire ai loro figli.»

Tuttavia, nei fatti, le cose non sono così semplici dal momento che lo Stato interviene nell’istruzione delle nuove generazioni attraverso l’organizzazione del sistema scolastico.

Nella scuola primaria

Dall’anno 2008/2009 nella scuola primaria sono soltanto i docenti della classe a decidere , senza il parere del Dirigente scolastico.

La bocciatura è possibile solo se la decisione è presa all’unanimità e può avvenire sol in casi eccezionali, con motivazioni chiare.

I genitori dell’alunno, se ritengono che la decisione sia stata presa a torto, possono fare ricorso rivolgendosi al Provveditorato o direttamente al TAR.

Vedremo più avanti, in questo articolo, quale trafila seguire.

Nella scuola secondaria

Per quanto concerne la scuola secondaria, gli scrutini sono affidati al consiglio di classe presieduto dal Dirigente scolastico o da un suo delegato.

Il passaggio alla classe successiva è automatico se si ha un voto non inferiore il 6 in ogni materia; sulla bocciatura si decide a maggioranza e al Dirigente spetta la decisione finale.

Vivere in un ambiente scolastico sereno aiuta certamente a conseguire voti migliori. L’ambiente scolastico influenza moltissimo l’alunno e quindi anche il suo profitto!

Se uno studente, in sede di scrutinio finale, riporta insufficienze, il consiglio di classe può decidere di dargli la possibilità di recuperare e sospendere il giudizio.

Di fronte a un debito scolastico è bene muoversi per cercare lezioni private.

Se non sapete come fare iniziate con il digitare su Google “cerca prof”, “cerca lezioni”, “trova prof” e “trova ripetizioni”… saranno certamente un validissimo aiuto per rimettersi in pari e recuperare lacune con un sostegno scolastico personalizzato in grado di offrire non solo una mano, ma anche motivazione allo studente.

Bocciatura: ricorso possibile?

Non vi lasciate abbattere da questa decisione del consiglio di classe. Diverse vie vi si aprono davanti, anche legali, se lo ritenete opportuno.

Contestare una bocciatura: colloquio con il Dirigente scolastico

In ogni situazione è opportuno cominciare con il rivolgersi al Preside dell’Istituto che sarà l’interlocutore più adatto a informarci sui passi che potete compiere ma anche sulle motivazioni che hanno portato alla bocciatura.

Comprendere meglio i fatti e dialogare: ecco la soluzione migliore per andare avanti di concerto nell’interesse dell’allievo.

Comunicare con il dirigente scolastico può essere un primo passo da fare per capire i motivi di una bocciatura. Il dialogo tra la scuola e la famiglia: una risorsa importante, anche quando si parla di bocciatura!

Se il dirigente rifiuta di incontrare i genitori, ci sono tutti i margini per procedere per vie legali.

A livello di singoli istituti, se si ritiene la bocciatura ingiusta, i genitori hanno  15 giorni di tempo dalla notifica per avviare ricorso contro le sanzioni disciplinari “subite”. Il ricorso sarà rivolto a un organo di garanzia interno alla scuola.

Diversamente, si può procedere con un un ricorso scritto in carta semplice, da presentare entro trenta giorni dall’avvenuta notifica della bocciatura, firmato da uno dei genitori dello studente bocciato, e accompagnato dalle motivazioni che hanno portato a redigere il ricorso stesso.

Sarà l’ufficio scolastico regionale di appartenenza a occuparsi di verificare i fatti, raccogliere verbali e prove e procedere poi alla delibera, unitamente all’Organo di Garanzia Provinciale

Se la famiglia ritiene che la bocciatura sia assolutamente ingiusta ed è convinta che la scuola non abbia rispettato la procedura, può fare direttamente ricorso al al Tribunale Amministrativo Regionale di competenza. In tal caso ha sessanta giorni di tempo dall’avvenuta notifica della bocciatura.

In questo caso si tratterà di un vero e proprio ricorso civile che focalizzerà la sua attenzione sulla procedura seguita dai docenti e dalla scuola per arrivare a tale decisione.

Considerando i tempi e i costi che un’azione legale del genere richiede, è bene rivolgersi al TAR solo in situazioni in cui ci si senta davvero vittima di una macchina che non ha funzionato correttamente e che rischia di compromettere ingiustamente il percorso scolastico di uno studente.

A proposito, sapete quanto costano ai contribuenti italiani le bocciature attuate ogni anno dalla scuola italiana?

Modelli di lettera per un ricorso?

Differenti modelli di lettera sono disponibili online per procedere con il ricorso in caso di bocciatura. Ecco un fac-simile di un Ricorso al Tar per l’annullamento di atti amministrativi (rito ordinario):

AL TRIBUNALE AMMINISTRATIVO REGIONALE DEL …..

RICORSO

proposto da ….., con il seguente codice fiscale ….., rappresentat….. e difes….., giusta procura speciale a margine del presente ricorso, da avvocat….., presso il cui studio è elettivamente domiciliat….., in ….., via ….., n. …..;

contro

Ministero de…..,

– in persona del Ministro in carica, per legge rappresentato e difeso dall’Avvocatura distrettuale dello Stato, presso i cui uffici domicilia, in ….., via ….., n. …..;

oppure

– ….., in persona del legale rappresentante in carica, avente sede in ….., via ….., n. …..;

e nei confronti di

….., residente in ….., via ….., n. …..;

per l’annullamento

del provvedimento emesso da ….., in data ….., prot. n. ….., conosciuto in data ….., a seguito di ….., con cui …..; di tutti gli atti presupposti, preparatori, connessi e consequenziali, e, in particolare, dei seguenti ulteriori atti: ……

Fatto

…..

Diritto

A) QUESTIONI PREGIUDIZIALI E PRELIMINARI:

1. Sussiste la giurisdizione del giudice adito, in quanto …..

2. Sussiste la competenza del giudice adito, in quanto …..

3. Il ricorso è tempestivo, in quanto …..

4. Sussiste la legittimazione del ricorrente a impugnare gli atti, in quanto …..

5. Sussiste l’interesse dell’istante al ricorso, in quanto …..

B) NEL MERITO:

I….. provvediment….. che si impugna….. va….. ritenut….. illegittim….. per i seguenti motivi in diritto.

1. «Violazione di legge, e, in particolare, dell’art. ….., della Costituzione», in quanto……

2. «Violazione di legge, e in particolare, dell’art. ….., della legge …..», in quanto …..

3. «Violazione di legge e, in particolare, dell’art. ….., del regolamento …..», in quanto …..

4. «Violazione di legge, e, in particolare, dell’art. 7, l. 7 agosto 1990 n. 241 (omesso avviso dell’avvio del procedimento)», in quanto …..

5. «Violazione di legge, e, in particolare, dell’art. 3, l. 7 agosto 1990 n. 241 (mancanza o insufficienza della motivazione)», in quanto ……

6. «Violazione di legge, e, in particolare, dell’art. ….., per incompetenza dell’autorità emanante», in quanto …..

7. «Eccesso di potere per …..» in quanto …..

8. «Vizio di merito e, in particolare …..», in quanto …..;

C) I suindicati motivi di ricorso devono intendersi graduati secondo il seguente ordine di importanza, in base al quale se ne chiede l’esame e l’accoglimento:

in via principale i….. motiv….. n. …..;

in via subordinata i….. motiv….. n. …..

D) Il ricorrente si riserva di proporre motivi aggiunti di ricorso a seguito del deposito in giudizio da parte dell’amministrazione degli atti del procedimento.

E) In via istruttoria si chiede che il giudice acquisisca dall’amministrazione tutti gli atti del procedimento e, in particolare, i seguenti atti e documenti, non in possesso del ricorrente:

…..

F) In via istruttoria si chiede che il giudice assuma i seguenti mezzi di prova:

…..

G) Si allegano i seguenti atti:

– copia del provvedimento impugnato;

– istanza di fissazione di udienza per la trattazione del merito;

– nota spesa e parcella del difensore;

– documenti di cui il ricorrente intende avvalersi in giudizio: ……

P.Q.M.

Si chiede l’annullamento degli atti impugnati, con vittoria di spese, diritti e onorari di lite.

….., li …..

Avv. …..

In caso di bocciatura, si aprono diverse vie per fare ricorso. Bocciatura? Se si reputa che sia ingiusta, si può fare ricorso al TAR!

In tal caso, sarà la giustizia ad avere l’ultima parola.

Ricorrere a lezioni private e corsi a domicilio è comunque un’ottima mossa preventiva per non rischiare di trovarsi un giorno davanti alla possibilità di una bocciatura.

Ma perché non vedere una bocciatura come un’opportunità?

Condividi

I nostri lettori apprezzano questo articolo
Hai trovato le informazioni che cercavi?

Nessuna informazione utile? Sei sicuro?Ok, cercheremo di fare meglio la prossima volta!La sufficienza, menomale! Niente di più?Grazie! Scrivici le tue domande nei commenti!É stato un piacere aiutarti! :-) (media di 5,00 su 5 per 1 voti)
Loading...
avatar