Ci vuole una grande musica dentro di sé, se si vuole far danzare la vita – Friedrich Nietzsche

Hip-hop, zumba, balletto classico, reggae, … tutti gli stili di musica e tutti gli stili di danza attirano i giovani ballerini o aspiranti tali. Imparare a danzare seguendo il ritmo in una scuola di danza è un’attività che apporta molti benefici ai bambini.

Ma come è organizzata una lezione di danza tipo? Cosa vi viene insegnato?

I migliori insegnanti di Danza disponibili
Greta
5
5 (7 Commenti)
Greta
18€
/h
Gift icon
Prima lezione offerta!
Martina
5
5 (11 Commenti)
Martina
10€
/h
Gift icon
Prima lezione offerta!
Federica
5
5 (17 Commenti)
Federica
35€
/h
Gift icon
Prima lezione offerta!
Giorgia
5
5 (23 Commenti)
Giorgia
20€
/h
Gift icon
Prima lezione offerta!
Ylenia
5
5 (8 Commenti)
Ylenia
22€
/h
Gift icon
Prima lezione offerta!
Carmen
5
5 (16 Commenti)
Carmen
25€
/h
Gift icon
Prima lezione offerta!
Lidia
5
5 (9 Commenti)
Lidia
25€
/h
Gift icon
Prima lezione offerta!
Valentina
5
5 (9 Commenti)
Valentina
15€
/h
Gift icon
Prima lezione offerta!
Greta
5
5 (7 Commenti)
Greta
18€
/h
Gift icon
Prima lezione offerta!
Martina
5
5 (11 Commenti)
Martina
10€
/h
Gift icon
Prima lezione offerta!
Federica
5
5 (17 Commenti)
Federica
35€
/h
Gift icon
Prima lezione offerta!
Giorgia
5
5 (23 Commenti)
Giorgia
20€
/h
Gift icon
Prima lezione offerta!
Ylenia
5
5 (8 Commenti)
Ylenia
22€
/h
Gift icon
Prima lezione offerta!
Carmen
5
5 (16 Commenti)
Carmen
25€
/h
Gift icon
Prima lezione offerta!
Lidia
5
5 (9 Commenti)
Lidia
25€
/h
Gift icon
Prima lezione offerta!
Valentina
5
5 (9 Commenti)
Valentina
15€
/h
Gift icon
Prima lezione offerta!
Inizia subito

La prima lezione di danza: fare conoscenza con il maestro o la maestra

Iniziare un’attività extrascolastica non è sempre facile per i bambini. Ogni piccolo allievo dovrà conoscere e abituarsi all’insegnante e agli altri bambini: insomma, la prima ora di corso non è così semplice come potrebbe sembrare. Proprio per questa ragione, la maggior parte degli insegnanti di danza iniziano con calma l’anno. Inutile sommergere di informazioni i bambini sin dalla prima lezione, soprattutto se si tratta di un corso di avvicinamento alla danza o al ballo.

Solo dopo si potrà iniziare a vedere come si compone il corso e cosa si imparerà!
La prima tappa di qualsiasi corso è fare conoscenza con il maestro di danza!

Ecco perché la prima ora del corso di danza non segue per forza il programma tradizionale, quello che sarà, invece, l’abitudine durante le lezioni successive. Alla base, però, il maestro dovrà mantenere almeno la struttura di tutte le altre lezioni, in modo che i bambini e i ragazzi possano avere un’idea più precisa di come proseguirà il loro corso e siano così in grado di prendere una decisione definitiva.

La prima lezione è spesso una lezione di prova, offerta gratuitamente dall’insegnante, e sarebbe peccato partire con una falsa idea rispetto a quello che sarà il corso nella sua globalità.

In quest’ottica, il prof di danza inizia con il presentarsi e chiedere i nomi degli allievi. Poi, in genere, si prosegue con un momento di gioco, sempre sul tema della danza, per cercare di rompere il ghiaccio e perché i bambini imparino a conoscersi tra loro. Il gioco è il miglior modo di creare un legame tra i ballerini e di insegnare alcuni movimenti allo stesso tempo.

Il maestro presenterà anche a grandi linee l’obiettivo del corso di danza e parlerà dello spettacolo di fine anno, se ci sarà (ma quasi sicuramente ci sarà).

Lo scopo della prima lezione di danza è che il bambino si senza a proprio agio e non esiti ad esprimersi, ballando o facendo domande.

Quali sono i benefici di un corso di ballo su un bambino?

La prima tappa di ogni lezione di danza: il riscaldamento

Una volta che il maestro e il corso siano stati presentati agli allievi – e questo ovviamente è un discorso che riguarda solo la prima ora di corso – le lezioni prevedono un riscaldamento.

Come per le lezioni di danza degli adulti, anche i bambini hanno bisogno assoluto di riscaldamento: permette ai muscoli di allungarsi e di al corpo intero di prepararsi agli altri esercizi. Insomma, una tappa fondamentale per evitare stiramenti, contratture, …

Ma il riscaldamento è un momento importante, anche perché aiuta chi lo fa a svuotare la testa da quello che non riguarda la danza: compiti, liti con fratelli e sorelle, impegni diversi, …

In effetti, i bambini arrivano dopo una mattinata di scuola e, a volte, possono essere agitati. Il riscaldamento permette, allora, di forzare i piccoli ad ascoltare il maestro e a concentrarsi sulle diverse parti del corpo, un po’ come la meditazione.

A differenza della meditazione, tuttavia, il riscaldamento per la danza non si fa in silenzio, ma a ritmo di musica, proprio per motivare i bambini. La musica dolce, invece, è utilizzata per lo stretching di fine lezione.

Un piccolo stiramento potrebbe compromettere tutto il resto della lezione.
È importante fare un buon riscaldamento, prima di iniziare a ballare!

Durante il riscaldamento, i ballerini e le ballerine occupano tutta la sala di danza. È importante che ogni allievo occupi uno spazio ben preciso per riscaldare ogni parte del corpo, ogni muscolo, in modo corretto e senza calpestare il vicino.

Toccarsi i piedi con le gambe tese, far ruotare i polsi, girare la testa e il collo, … questi esercizi sportivi sono indispensabili per evitare strappi e stiramenti e contratture.

Quali sono gli stili di danza che potrebbe imparare tuo figlio?

I migliori insegnanti di Danza disponibili
Greta
5
5 (7 Commenti)
Greta
18€
/h
Gift icon
Prima lezione offerta!
Martina
5
5 (11 Commenti)
Martina
10€
/h
Gift icon
Prima lezione offerta!
Federica
5
5 (17 Commenti)
Federica
35€
/h
Gift icon
Prima lezione offerta!
Giorgia
5
5 (23 Commenti)
Giorgia
20€
/h
Gift icon
Prima lezione offerta!
Ylenia
5
5 (8 Commenti)
Ylenia
22€
/h
Gift icon
Prima lezione offerta!
Carmen
5
5 (16 Commenti)
Carmen
25€
/h
Gift icon
Prima lezione offerta!
Lidia
5
5 (9 Commenti)
Lidia
25€
/h
Gift icon
Prima lezione offerta!
Valentina
5
5 (9 Commenti)
Valentina
15€
/h
Gift icon
Prima lezione offerta!
Greta
5
5 (7 Commenti)
Greta
18€
/h
Gift icon
Prima lezione offerta!
Martina
5
5 (11 Commenti)
Martina
10€
/h
Gift icon
Prima lezione offerta!
Federica
5
5 (17 Commenti)
Federica
35€
/h
Gift icon
Prima lezione offerta!
Giorgia
5
5 (23 Commenti)
Giorgia
20€
/h
Gift icon
Prima lezione offerta!
Ylenia
5
5 (8 Commenti)
Ylenia
22€
/h
Gift icon
Prima lezione offerta!
Carmen
5
5 (16 Commenti)
Carmen
25€
/h
Gift icon
Prima lezione offerta!
Lidia
5
5 (9 Commenti)
Lidia
25€
/h
Gift icon
Prima lezione offerta!
Valentina
5
5 (9 Commenti)
Valentina
15€
/h
Gift icon
Prima lezione offerta!
Inizia subito

Un’altra tappa del corso: scoprire la danza un passo alla volta

Danza contemporanea, danza classica, danza modern jazz, balli latini, swing, qualsiasi sia lo stile di danza scelto da tuo figlio, gli scopi del corso devono essere quelli di:

  • scoprire una disciplina,
  • perfezionare la propria tecnica e
  • divertirsi!

Buona parte della singola lezione, quindi, è dedicata ad imparare i passi caratterizzanti il ballo e le successioni di movimenti: i passi di danza classica non sono, ovviamente, gli stessi passi della danza moderna, di quella africana o della capoeira.

Il maestro del centro di danza o dell’associazione, allora, mostrerà agli studenti i passi davanti allo specchio, in modo che i ballerini possano seguire un po’ alla volta: quello che devi sapere, infatti, è che i ballerini e le ballerine imparano per imitazione, ripetendo tante e tante volte. Lo scopo è quello di poter realizzare una coreografia intera nel giro di qualche lezione.

Gli allievi ripetono i passi imparati durante le lezioni precedenti e imparano nuove successioni di movimenti.

L’obiettivo deve essere quello di perfezionarsi il più possibile e che i singoli passi e le loro successioni diventino quasi naturali. Un buon ballerino deve, prima di tutto, danzare con la propria anima e non con il proprio cervello. Non bisogna riflettere troppo durante la realizzazione e lo studio di una coreografia.

Soprattutto nel ballo moderno, è importante variare per non annoiarsi e per non annoiare.
Tappa fondamentale del corso: imparare dei nuovi passi di danza!

È per questo motivo che il lavoro e lo studio sulle basi sono indispensabili prima di giungere alla coreografia da mettere in pratica: la memorizzazione con il corpo, consentirà di praticare la danza con l’anima.

Durante le lezioni di scoperta della danza, il ritmo è leggermente diverso. Lo scopo è mantenere alta l’attenzione dei giovani allievi. I maestri, allora alternano momenti di passi di danza, improvvisazione e scoperta della musica.

Come puoi trovare le lezioni di danza accanto a casa tua?

La creazione di una coreografia: divertirsi al corso di danza

In alcuni casi, una parte del corso annuale è dedicato all’improvvisazione o alla creazione coreografica. In questi casi, i ballerini, da soli o in gruppi, inventano delle coreografie, grazie ai nuovi passi imparati prima e li presentano davanti agli altri.

Questa è senza dubbio la parte più divertente di tutto il corso di danza. I bambini possono esprimere loro stessi e sfogano le loro energie a ritmo di musica.

L’immaginazione e la creatività sono allora incentivati, affinché i bambini possano trovare i loro stili.

Ogni momento di improvvisazione e di piccoli spettacoli di gruppo servono anche a preparare lo spettacolo di fine anno. Anche se il maestro è colui che guida gli allievi nella realizzazione della coreografia, parte di questa dovrà essere inventata e organizzata dagli studenti stessi.

Succede allora che un movimento pensato da un gruppo o da un singolo sia inserito nella coreografia finale: è anche un modo di valorizzare ogni ballerino e ogni ballerina e di dare loro fiducia.

Lo stretching per concludere la lezione

Breakdance, tango, west coast swing, commedia musicale, ogni lezione di danza deve sempre concludersi con dello stretching, proprio come ogni lezione deve iniziare con il riscaldamento. Si tratta, in questo caso, di allungare di nuovo tutti i muscoli del corpo, insistendo sulle parti che hanno lavorato di più. Lo scopo è quello di evitare contratture e acido lattico il giorno successivo alla lezione di danza, così come insegnano tutti i professionisti del fitness e dello sport.

Questa parte della lezione consente anche di rilassare il corpo e la mente. Spesso, i maestri da danza scelgono una musica piuttosto calma, per tranquillizzare gli spiriti, le menti e i corpi degli allievi.

In questo modo, eviterai la formazione di acido lattico e, in più, i tuoi muscoli si allungheranno progressivamente.
In questo modo, eviterai la formazione di acido lattico e, in più, i tuoi muscoli si allungheranno progressivamente.

Gli esercizi si concentrano sulla respirazione e sulle sensazioni.

Questi movimenti non sono sempre piacevoli, ma sono necessari per concludere al meglio la lezione.

I tuoi figli usciranno così dal corso di danza completamente rilassati e appagati.

Lo stretching, poi, insegna ai giovani allievi a prendersi cura del corpo e ad essere al suo ascolto.  Non vi sono regole precise: ogni ballerino è più o meno elastico e lo scopo di questi esercizi non è quello di imitare il proprio vicino di postazione, ma di allungare correttamente il proprio corpo, secondo la propria scioltezza e i propri limiti.

Una vera lezione di vita!

Tutto quello che c'è da sapere sulle lezioni di danza per bambini!

Prepara tuo figlio alla lezione di danza

Come devi vestire tuo figlio? Quali accessori deve portare con sé? Gli serve una merenda?

Queste e tante altre sono le domande che i genitori che per la prima volta accompagnano i propri figli a lezione di danza, si pongono. Ecco alcuni consigli, per aiutare chi è alle prime armi.

La tenuta vestimentaria per la danza è molto importante per la riuscita degli esercizi: bando ai jeans e ai pantaloni troppo stretti, che rischiano di impedire ai bambini di muoversi agevolmente. Evita anche i pantaloni troppo larghi, a causa dei quali è possibile che i piccoli inciampino o si impaccino nei movimenti.

Quindi, pantalone corto o legging, come per la pratica dello yoga, ad esempio: questo è quello che ci vuole. Questi abiti, oltre ad essere leggeri, restano aderenti al corpo e, anche se all’inizio si potrebbe avere la sensazione di essere nudi, sono la cosa migliore per riuscire a realizzare tutti i movimenti.

Lo stesso consiglio va seguito per la parte alta del corpo: maglie strette o abbastanza aderenti.

Prepara poi uno zainetto, dove inserirai una bottiglietta d’acqua e una merendina, eventualmente per il dopo lezione. Infine, per la fine del corso è meglio una felpa o simile per evitare che il bambino sudato prenda freddo.

Ecco, i tuoi figli sono pronti a diventare dei grandi ballerini!

>

Il portale che connette insegnanti privati/e e allievi/e

1a lezione offerta

Ti è piaciuto quest'articolo? Lascia un commento

5,00 (2 voto(i))
Loading...

Charlotte

Lettrice plurilingue, appassionata di entomologia e robotica.