Musica Lezioni private Lingue straniere Sostegno Scolastico Sport Arte e Svago
Condividi

Basta il percorso scolastico per insegnare la lingua tedesca?

Di Catia, pubblicato il 15/05/2018 Blog > Lingue straniere > Tedesco > Corso di Tedesco: Si Può Diventare Insegnanti di Tedesco senza l’Abilitazione?

Quali sono i titoli richiesti per insegnare la lingua di Goethe?

Come si diventa insegnanti di tedesco?

Il FIT, formazione iniziale tirocinio, è un requisito fondamentale per diventare insegnanti?

Cerchiamo di chiarire questo punto.

Che cos’è il FIT?

Il FIT è il nuovo percorso di formazione iniziale tirocinio che gli aspiranti docenti devono seguire a partire dal 2019, dopo aver superato un concorso pubblico per diventare insegnanti nella scuola secondaria di I e II grado.

Alla fine del FIT ottieni la cattedra di ruolo per insegnare tedesco alle medie e alle superiori. Il FIT è il nuovo percorso per insegnare nella scuola pubblica!

Il FIT non dà automaticamente accesso alla cattedra, ma prevede un percorso di formazione teorico e pratico di 3 anni:

  1. Il primo anno è suddiviso in ore di studio e 250 ore di tirocinio diretto e 150 ore di tirocinio indiretto. Alla fine del primo anno bisogna dare un esame con cui si ottiene il diploma di specializzazione che sostituisce la vecchia abilitazione. L’anno è retribuito con 600€ al mese per 10 mesi.
  2. Il secondo anno continua con studio e tirocinio, ma si inseriscono anche supplenze temporanee per un massimo di 15 giorni in vere e proprie classi. Il secondo anno è retribuito con 6.000€ più le ore di supplenza.
  3. Il terzo anno l’aspirante docente ha un incarico di supplenza annuale. L’operato dell’insegnante viene valutato e poi gli viene assegnata una cattedra a tempo indeterminato.

Per come è strutturato, il FIT ha l’obiettivo di formare gli aspiranti insegnanti, facendo fare loro esperienza diretta nelle scuole e dando loro una cattedra dopo 3 anni.

Sembra fantastico!

È bene ricordare, però, che per accedere al FIT bisogna superare il concorso per scuola che uscirà entro la fine del 2018 e che prevede 3 difficili prove scritte e orali.

Per accedere a questo concorso occorrono:

  • i titoli richiesti per insegnare la materia scelta, nel tuo caso il tedesco;
  • 24 crediti formativi in materie socio-antropologiche e pedagogiche.
  • i docenti già abilitati e i supplenti con 3 anni di esperienza hanno un altro concorso per l’assegnazione della cattedra.

Facciamo un passo indietro e cerchiamo di capire il percorso ideale per un aspirante insegnante di tedesco.

La laurea in lingue e letteratura

Sul sito del Ministero per l’Istruzione, l’Università e la Ricerca, Miur ci sono tutte le classi di laurea che bisogna avere per poter insegnare una data materia nella scuola secondaria.

In generale, per insegnare alle medie e alle superiori bisogna avere una laurea del vecchio ordinamento o una laurea magistrale o specialistica. Per materie artistiche sono accettati diplomi di conservatorio e belle arti e per gli insegnamenti tecnico pratici basta il diploma di scuola superiore.

Per chi vuole insegnare tedesco, servono quindi i titoli di laurea in lingue e affini con crediti ripartiti tra linguistica e letteratura.

La prima domanda a cui rispondere è: meglio lingue o mediazione linguistica?

I 24 crediti formativi

Per partecipare al prossimo concorso per la scuola bisogna anche avere 24 CFU in discipline antropo-psico-pedagogiche e in metodologie didattiche.

Questi crediti possono essere acquisiti solo nelle università e negli istituti dell’AFAM, Alta Formazione Artistica e Musicale.

Gli insegnanti abilitati prima della riforma e chi ha supplenze per oltre 180 giorni non deve presentare i 24 CFU.

Se stai studiando lingue e letterature straniere per insegnare il tedesco ricordati di inserire trai tuoi esami discipline come pedagogia, antropologia, psicologia e didattica.

Il concorso per docenti abilitati prima della riforma e i supplenti

Se ti sei abilitato prima del 31 maggio 2017, giorno in cui sono entrate in vigore le nuove regole sul FIT, o se non sei abilitato ma hai maturato 3 anni di supplenze puoi essere reclutato nella scuola pubblica tramite graduatorie speciali.

Il  Decreto Legislativo 59/17 prevede infatti che queste categorie di insegnanti vengano reclutati con un concorso basato su titoli e una prova sulle metodologie di insegnamento.

Il concorso transitorio per docenti abilitati è stato indetto nel febbraio del 2018 e ha ricevuto 50 mila domande!

Gli iscritti verranno inseriti nelle graduatorie di merito regionali, faranno 1 anno di prova per poi vedersi assegnati la cattedra. Il processo in realtà non è ancora chiaro!

Per chi non è abilitato e ha maturato 3 anni di supplenze negli ultimi 8 anni verrà indetto entro la fine del 2018 e ogni 2 anni un concorso per titoli ed esami. Si tratta di una prova scritta che dà accesso al 1 anno del FIT.

I supplenti saltano il II anno del FIT e vanno direttamente al III con un incarico annuale e una cattedra di ruolo se ottengono una valutazione finale positiva.

Per maggiori informazioni sul FIT bisogna consultare il Decreto Legislativo 59/17.

Insegnare il tedesco senza il FIT

Anche senza abilitazione puoi lavorare nella scuola pubblica come supplente nelle graduatorie di istituto. Il FIT è la conditio sine qua non per entrare nella scuola pubblica?

Insegnare senza l’abilitazione… E’ ancora possibile?

Tutte quelle ore di studio, notti insonni e giornate passate tra manuali che ti sembravano macigni e la penna che ti macchiava la pelle come un tatuaggio. Tutto per poter dare il concorso pubblico per la scuola… E’ stato tutto inutile? Riuscirai mai ad avere una cattedra di ruolo?

Gli studi fatti e il livello di competenze raggiunto e quei titoli di studio che decorano il salotto di genitori e nonni e che rendono tutti orgogliosi sono davvero un valore aggiunto.

Se il tuo sogno è quello di insegnare il tedesco il FIT non è l’unica strada.

Lavorare come supplente

Senza l’abilitazione all’insegnamento è ancora possibile fare il proprio ingresso nella scuola pubblica diventando supplenti e iscrivendosi nelle graduatorie di istituto.

Le graduatorie di istituto sono divise in 3 fasce:

  • I Fascia per gli insegnanti che sono iscritti nelle graduatorie ad esaurimento, ossia quelli che hanno conseguito l’abilitazione all’insegnamento prima del 2008;
  • II Fascia per gli insegnanti abilitati ma non inseriti nelle graduatorie ad esaurimento;
  • III Fascia gli insegnanti non abilitati ma che sono in possesso dei titoli di studio richiesti per l’insegnamento.

Se sei laureato in lingue e letterature straniere e hai scelto il tedesco tra le lingue di studio, ma ancora non hai il diploma di specializzazione, puoi comunque lavorare nella scuola pubblica come supplente iscrivendoti alla III fascia delle graduatorie di istituto.

Gli insegnanti iscritti alle graduatorie di istituto possono essere chiamati dal Dirigente scolastico per:

  • supplenze annuali, da coprirsi entro il 31 dicembre di ogni anno e per la durata dell’intero anno accademico
  • supplenze temporanee, in sostituzione dei docenti che sono in malattia, per esempio.
  • supplenze che si rendono necessarie dopo il 31 dicembre.

Le graduatorie di istituto di II e III fascia sono attive per il triennio 2017/2020. Quelle di I fascia si riaprono nel 2019. Per accedere devi compilare una domanda da presentare tramite raccomandata A/R alla segreteria della scuola che hai scelto.

Non devi presentare copia dei tuoi tutoli di studio, a meno che tu non li abbia conseguiti all’estero o in altri casi specifici. Come regola generale vale l’autocertificazione.

Insegnare nelle scuole paritarie

Come sono cambiate le regole per l'insegnamento nelle scuole paritarie? Puoi sempre insegnare tedesco nelle scuole private!

Un aspirante insegnante può lavorare senza aver superato il concorso pubblico nelle scuole private paritarie.

Le scuole paritarie sono considerate a tutti gli effetti come delle scuole pubbliche, per cui i titoli che rilasciano hanno valore legale. Le scuole private non paritarie, invece, devono essere iscritte in appositi registri, assolvono il compito dell’obbligo di frequenza scolastica ma non possono rilasciare titoli.

Proprio perché paritarie, i requisiti per l’insegnamento sono sempre stati come quelli della scuola pubblica, eccetto il concorso.

Con la nuova riforma della scuola e il decreto attuativo n.62/2017 possono accedere all’insegnamento nelle scuole paritarie gli aspiranti insegnanti che hanno terminato il I anno del percorso FIT.

Al termine del primo anno si deve ottenere il diploma di specializzazione per l’insegnamento secondario o il diploma in pedagogia e didattica speciale per gli insegnanti di sostegno.

Bisogna aver superato il concorso per iscriversi alle scuole paritarie?

In realtà non è obbligatorio visto che al corso di specializzazione per l’insegnamento nelle scuole secondarie paritarie possono accedere:

  • supplenti con più di 9 ore di lezione a settimana
  • insegnanti nelle scuole paritarie con 3 anni di esperienza

La riforma della scuola è ancora in fieri per cui è sempre meglio chiedere alle associazioni di categoria!

Insegnare nelle scuole di lingua

C’è un altro modo per insegnare tedesco senza concorso e senza FIT.

Nei centri di formazione continua per gli adulti, tra i quali troviamo anche le scuole di lingua, si cercano in continuazione delle persone appassionate che sappiano insegnare la lingua tedesca.

Nelle scuole di lingua ci sono posti come collaboratore esterno, o freelance per fare qualche ora a chiamata, così come contratti di lavoro a tempo determinato e indeterminato.

Che si tratti di centri per il recupero di anni scolastici, enti per la formazione professionale, centri di formazione linguistica si accettano aspiranti insegnanti indipendentemente dal percorso FIT.

La prestazione è intesa come altre attività educative e la remunerazione cambia a seconda dell’inquadramento e di alcune caratteristiche personali:

  • l’esperienza professionale
  • le qualifiche dell’insegnante
  • i titoli di studio

Per molte scuole di lingua la laurea non è un requisito essenziale. Chi ha una certificazione per l’insegnamento del tedesco come lingua straniera ha una buona carta da giocarsi.

Il vero asso nella manica, però, lo fa l’esperienza, ma da qualche parte bisognerà pur cominciare!

Insegnare il tedesco senza FIT come insegnante privato

Se conosci bene il tedesco e sai come insegnarlo perché non diventi insegnante privato? Saper trasmettere le proprie conoscenze prescinde dai titoli!

C’è ancora un altro modo per insegnare il tedesco senza l’abilitazione ed è quello che sta più a cuore a Superprof.

Come si può parlare di insegnamento senza tenere conto delle lezioni private (lezioni tedesco)?

L’esperienza di dare delle lezioni private di tedesco è una ricchezza dal punto di vista pedagogico, organizzativo e finanziario e un modo realistico e immediato per avvicinarsi al lavoro dei propri sogni.

Non è richiesto alcun titolo e l’unico giudizio insindacabile nei confronti dell’insegnante è quello degli allievi e dei loro genitori che sono quelli che in genere pagano le ripetizioni di tedesco.

Ovviamente, più l’insegnante è “titolato” e più è ampia la sua libertà di manovra con le tariffe, che saranno più alte. Ci saranno anche maggiori possibilità di iscriversi sulle piattaforme per i corsi a domicilio come Superprof.

Ecco quindi, la possibilità di diventare insegnanti di tedesco grazie a internet!

L’insegnamento privato è anche un modo per l’aspirante insegnante di confrontarsi con la realtà del settore educativo confrontandosi con studenti che portano delle lacune.

Gli allievi si aspettano delle spiegazioni chiare e concise che li aiutino a progredire rapidamente.

Le lezioni private permettono all’allievo di recuperare le materie scolastiche o semplicemente aumentare la conoscenza della lingua tedesca.

Ci sono sempre degli studenti in cerca di un corso di tedesco online per principianti!

Condividi

I nostri lettori apprezzano questo articolo
Hai trovato le informazioni che cercavi?

Nessuna informazione utile? Sei sicuro?Ok, cercheremo di fare meglio la prossima volta!La sufficienza, menomale! Niente di più?Grazie! Scrivici le tue domande nei commenti!É stato un piacere aiutarti! :-) (media di 5,00 su 5 per 1 voti)
Loading...
avatar