"La felicità è un'arte da praticare come il violino." John Lubbock

Quando si comincia l'apprendimento di uno strumento è complicato scappare dai famosi corsi di solfeggio, tanto più se si sceglie di seguire le lezioni in una scuola di musica o in conservatorio.

Tuttavia, benché l'approccio non sia lo stesso, è possibile imparare a suonare uno strumento come il violino senza passare dalla teoria della formazione musicale e tutto ciò che implica la chiave di SOL e le partiture.

Parole che possono a volte scoraggiare quando si desidera praticare subito lo strumento e diventare i violinisti più dotati della famiglia, fino ad arrivare a imparare alla perfezione la tecnica del vibrato.

Allora come approcciarsi e trovare un aiuto? Opere, tutorial su internet, metodi di esperti, insegnanti privati: sono numerose le opportunità che si aprono davanti a voi!

Annalisa
Annalisa
Insegnante di Violino
5.00 5.00 (23) 20€/h
Prima lezione offerta!
Marta
Marta
Insegnante di Violino
5.00 5.00 (11) 30€/h
Prima lezione offerta!
Sandra
Sandra
Insegnante di Violino
5.00 5.00 (2) 25€/h
Prima lezione offerta!
Giada
Giada
Insegnante di Violino
4.83 4.83 (6) 20€/h
Prima lezione offerta!
Alessandra
Alessandra
Insegnante di Violino
5.00 5.00 (4) 15€/h
Prima lezione offerta!
Artem
Artem
Insegnante di Violino
5.00 5.00 (2) 20€/h
Prima lezione offerta!
Cristiano
Cristiano
Insegnante di Violino
5.00 5.00 (1) 25€/h
Prima lezione offerta!
Maria
Maria
Insegnante di Violino
20€/h
Prima lezione offerta!

A cosa serve imparare il solfeggio?

In una lezione di piano, di armonica o di arpa, l'insegnante comincia sempre chiedendovi il vostro livello in solfeggio. I corsi di violino non fanno eccezione. Imparare a leggere le note e decifrarle è davvero un atout imprescindibile, quando si vuole imparare a suonare uno strumento musicale.

Non si chiede al principiante di leggere subito le partiture di Mozart o Vivaldi ma di comprendere le basi come la chiave di SOL, la chiave di fa, diesis e bemolle.

Ma cosa serve tutto questo?

Benché sia spesso malvisto, il solfeggio è una tappa chiave nell'evoluzione del musicista. Una tappa difficile da saltare se si vuole fare una carriera in ambito musicale.

I musicisti comunicano tra loro grazie al solfeggio.

Il solfeggio è un linguaggio universale.

Per dirla più semplicemente: i musicisti si capiscono tra di loro unicamente grazie questo linguaggio.

Benché a volte si pensi che questa tappa possa essere facilmente saltata, ci si rende tuttavia presto conto che facilita l'apprendimento più di quanto non lo complichi. Certo, bisogna passare numerose ore ad allenarsi, ma questo sforzo sarà ripagato in seguito.

Soprattutto se deciderete di diventare musicisti professionisti.

Mentre ci pensate, scoprite tutti i migliori trucchi per diventare violinisti!

Il solfeggio serve anche e soprattutto a utilizzare le indicazioni scritte nelle partiture. Queste guidano infatti il musicista dall'inizio alla fine del  pezzo indicando:

  • le note,
  • i loro tempi,
  • il tempo,
  • le pause,
  • il ritmo...

Per questo è quasi impossibile tralasciarne l'apprendimento se si ha intenzione di suonare in un gruppo o in un orchestra.

Se tutti non parlano lo stesso linguaggio la cacofonia prenderà presto il sopravvento!

Il solfeggio permette anche di migliorarsi con il proprio strumento. Le tablature sono tuttavia molto limitateSono formidabili quando si inizia ma poco dettagliate quando si vuole andare oltre.

Quando si vogliono suonare le Quattro Stagioni di Vivaldi le cose si complicano!

Come abbiamo detto, le partiture indicano numerosi dettagli importanti come il tempo di pausa, il ritmo ecc, cose che le tablature non riescono a trasmettere. Si deve quindi andare a cercare queste informazioni altrove, ad esempio ascoltando più e più volte un pezzo.

Se avete l'orecchio assoluto, potrete fare a meno delle lezioni di solfeggio. Sappiate però che è una dote rara!

Considerate il solfeggio come una guida nel corso del vostro apprendimento! Benché sia spesso percepito come un nemico, vi permette di avanzare più serenamente. Un po' come un insegnante che vi dà le indicazioni suonare nel modo corretto.

Ma potete anche scegliere un'altra guida per imparare a suonare il violino, se proprio non volete saperne di solfeggio.

Il problema deriva soprattutto dal metodo utilizzato per fare imparare il solfeggio ai bambini. Per molti, infatti, il solfeggio occupa uno spazio troppo importante nell'apprendimento della musica, mettendo un focus sulla tecnica e lasciando troppo poco spazio all'interpretazione.

Si potrebbe cambiare la percezione se si utilizzasse come strumento utile all'apprendimento, ma sempre facendolo viaggiare in parallelo alla pratica.

Imparare il violino senza solfeggio: si può sorvolare su questo apprendimento?

Ma torniamo ora alla vera domanda: è possibile imparare a suonare il violino senza studiare il solfeggio?

La risposta è certamente sì.

Saper leggere partiture musicali non è condizione sine qua non per imparare a toccare le corde di un violino.

Le nuove tecnologie hanno permesso di avere accesso a moltissime tecniche che permettono di sorvolare sullo studio del solfeggio, che si tratti di imparare a suonare il violino, il violoncello, il sassofono o il flauto traverso.

Se l'obiettivo del vostro apprendimento è quello di seguire una passione e vivere un momento di svago, suonare per il vostro orecchio o quella della vostra metà, non c'è nessun bisogno di mettersi a decifrare ottave. Al contrario, come già detto, se volete diventare professionisti dovrete passare obbligatoriamente dal solfeggio.

Le tecniche senza solfeggio sono oggi conosciute della maggior parte dei musicisti. Numerosi sono i chitarristi riconosciuti che hanno imparato a suonare i loro strumenti senza prima passare dalle basi della teoria musicale. Tra questi possiamo citare:

  • Paul Mc Cartney,
  • Stevie Ray Vaughan,
  • John Lennon,
  • Elvis Presley,
  • Jimi Hendrix,
  • Eric Clapton,
  • Django Reinhardt.

Vere leggende della storia della musica, tutti questi artisti sono la prova che quando si vuole, si può! Non vi fermate a coloro che cercheranno di dissuadervi.

Alcuni l'hanno fatto prima di voi!

Le tecniche per imparare il violino senza solfeggio

Ora che siete stati rassicurati, quale metodo utilizzare per suonare senza studiare il solfeggio?

Quali sono le tecniche delle più grandi star?

Anche solo navigando in internet è possibile rendersi conto che molti musicisti non studiano il solfeggio e cercano le migliori alternative. Alcuni tra loro danno preziosi consigli su YouTube e forum. In generale, il web è un'ottima risorsa e si può imparare a suonare il violino online.

Non esitate a fare un giro!

La rete può essere una vera miniera d'oro per i violinisti principianti!

Imparare a leggere le tablature

Ma la tecnica più conosciuta è sicuramente quella delle tablature.

Molto utilizzato per la chitarra, questo metodo permette di sapere dove mettere le dita sul manico e su quali corde. Numerose tablature sono oggi proposte anche nelle riviste specializzate in musica.

Quasi tutti i gruppi musicali e i cantanti, inoltre, pubblicano regolarmente tablature. I fan possono così condividere questo genere di informazioni molto preziose!

L'unico inconveniente è che il violino non possiede segni come le chitarre quindi è più complicato avere un punto di riferimento sul manico: potete posizionare del nastro adesivo per aiutarvi.

Con questi punti di riferimento, potrete seguire più facilmente tutorial su YouTube che vi faranno anche divertire durante l'apprendimento.

Una tablatura si presenta con quattro linee orizzontali che rappresentano le quattro corde del violino. Molte utilizzano il linguaggio di annotazione anglofona: E, A, D, G corrispondono alle note Mi, La, Re, Sol. Queste note sono le note delle 4 corde di violino suonate a vuoto, cioè senza utilizzare la mano sinistra (se siete destrorsi).

La corda del Sol è la più grossa e  la corde del Mi la più fine.

Sulle tablature sono annotati anche numeri. Contrariamente a quelli per la chitarra, non corrispondono alle dita ma alla postazione sul manico del violino.

Il metodo del violino blu

Avete mai sentito il nome Marc Capuano? Si tratta di un musicista che tenta di aiutare i futuri violinisti grazie alla sua esperienza. Propone di seguire il suo metodo chiamato «metodo del violino blu» online o acquistando il suo libro.

Da più di 10 anni insegna ai suoi alunni senza passare dall'apprendimento del solfeggio.

Ogni musicista trova la sua maniera per suonare!

Lui stesso dice: "Alcuni pensano che sia impossibile suonare senza solfeggio ma la musica esisteva prima dell' XI secolo, quando Guido D'Arezzo lo ha inventato. La musica esisteva prima del solfeggio, quindi non è una cosa indispensabile."

Con il suo metodo alunno impara prima di tutto la posizione dita sullo strumento e diventa autonomo e maestro del suo apprendimento.

Marc Capuano ha appreso il violino senza professore. A poco a poco ha annotato tutto quello che gli permetteva di fare progressi rapidamente; queste note gli hanno permesso di creare un proprio metodo e di aiutare poi apprendisti musicisti a imparare senza seguire lezioni di gruppo o corsi privati.

Il metodo del violino blu è particolarmente efficace perché è stato scritto da un musicista che non aveva seguito corsi di solfeggio ed è adatto anche a chi ha deciso di imparare il violino da autodidatta, senza passare dalla teoria musicale.

Nessun bisogno di conoscere il solfeggio: per Marc Capuano chiunque può cominciare a suonare il violino a qualsiasi età, grazie al suo metodo che ha riscontrato molto successo presso centinaia di alunni in tutto il mondo.

L'app Meludia

Vi sono poi anche numerose app dedicate ai musicisti.

L'app Meludia, ad esempio, vi permetterà di imparare a fare musica senza studiare il solfeggio.

L'app promette di insegnarvi a suonare nello stesso modo in cui avete iniziato a parlare, cioè attraverso l'ascolto, l'identificazione e la riproduzione. Imparerete poco a poco, con esercizi molto ludici, gli elementi fondamentali della musica: la melodia, il ritmo, la densità e la stabilità.

E allora, scegliete la tecnica che preferite e date inizio alla vostra avventura!

Se volete sperimentare, perché non imparare a suonare il violino elettrico?

Bisogno di un insegnante di Violino?

Ti è piaciuto l'articolo?

5,00/5, 1 votes
Loading...

Alice

Ho calzini volanti, 6 buchi alle orecchie, nessun filtro, troppe parole. Nella vita Giornalista + SocialMediaManager + qualsiasi cosa comprenda il parlare, lo scrivere e il comunicare.