Musica Lezioni private Lingue straniere Sostegno Scolastico Sport Arte e Svago
Condividi

Come uno studente cerca lezioni nel mondo

Di Igor, pubblicato il 08/03/2019 Blog > Lezioni private > Prendere Lezioni Private > Prendere Lezioni Private: Panorama Mondiale

Le lezioni private hanno un’origine assai lontana nel tempo e sono ancora diffuse in tutto il mondo. Oggigiorno si sta verificando un’esplosione delle lezioni individuali a domicilio in contesti geografici presso i quali il sistema educativo non sembra essere sufficiente per riuscire a garantire agli studenti di conseguire una formazione culturale approfondita e competenze adeguate al complesso e articolato mondo del lavoro che li attende.

Anche l’Italia è stata teatro in questi ultimi anni di un’incredibile esplosione delle lezioni private, fenomeno che, a livello europeo, sta diventando davvero significativo. Soprattutto nell’Europa del sud questa abitudine al ricorrere a lezioni individuali a domicilio è sempre più diffusa, mentre, nei paesi nordici e in Germania le lezioni private sono ancora piuttosto rare. Nei paesi asiatici o africani, come l’Egitto o lo Zimbabwe, i corsi individuali sono all’ordine del giorno, creando un sistema nel quale troviamo un’istruzione a due velocità.

La competizione tra studenti è molto presente e sentita, poiché per entrare nelle università più quotate (le quali generalmente presentano corsi a numero chiuso) è assolutamente necessario integrare la propria formazione scolastica istituzionale con dei corsi preparatori aggiuntivi. Inoltre, con un tasso di disoccupazione molto alto nell’ultimo decennio, i genitori sono diventati sempre più ansiosi per il futuro dei loro figli.

Per superare questa crescente ansietà, le lezioni private appaiono come la soluzione più efficace.

Lezioni private in Italia

Le lezioni rappresentano una preziosa risorsa di apprendimento Le lezioni rappresentano una preziosa risorsa di apprendimento

Proviamo a esaminare qualche numero: le famiglie italiane sono disposte a offrire ai propri figli una media di 40 ore di lezioni private all’anno, con un budget che si aggira intorno ai 1.500 euro (al netto della detrazione fiscale). Il prezzo di un corso specifico varia tra i 20 e i 60 euro, a seconda della zona geografica e della materia impartita, con una media di 35 euro all’ora. Le cifre spese ogni anno dalle famiglie del nostro paese per i corsi individuali sono sempre più alte, a testimonianza di un’esigenza sempre più forte di approfondimento e di perfezionamento della preparazione (considerata scarsa, ahimè) degli studenti. Le lezioni private diventano pertanto un accompagnamento complementare all’istruzione fornita dall’Istruzione nazionale. Le materie più richieste dalle famiglie sono (e non c’è da stupirsi) matematica, fisica, italiano e la lingua inglese.

Cerca prof online senza difficoltà!

Le ragioni del boom di richieste sono molteplici: bassi livelli di competenza dei genitori, la tragica mancanza di tempo trascorso dai genitori con i propri figli,  il desiderio di evitare il conflitto con un adolescente recalcitrante nello studio; l’insegnante privato può quindi sostituire il supporto dei genitori, e lo può fare con competenza e dedizione.

Le lezioni individuali possono servire a superare il tanto temuto esame di maturità, i compiti in classe e le interrogazioni. Moltissimi studenti scelgono inoltre di prendere lezioni private in materie scientifiche per colmare le proprie eventuali lacune prima di accedere alla facoltà di ingegneria o di medicina.

Per questa ragione le agenzie private di tutoring sono oggi assai numerose e le offerte abbastanza varie. La forma più comune è un corso di lezioni individuali a casa dell’allievo o a casa dell’insegnante. Queste lezioni possono essere integrate da corsi di pre-iscrizione all’Università in piccoli gruppi oppure i sempre utili soggiorni linguistici, fondamentali per l’apprendimento delle lingue moderne.

Le lezioni private hanno successo!

Uso marginale di lezioni private nei paesi dell’Europa settentrionale

In Germania, Norvegia, Svezia, Finlandia, Paesi Bassi e Danimarca, l’attenzione per l’istruzione scolastica è più orientata alla fiducia. I genitori non hanno una visione negativa del sistema educativo, e non lo considerano carente. Anche in Gran Bretagna gli annunci dei corsi privati ​​non hanno la stessa crescita che in Italia o in Francia.

Migliora il tuo rendimento con le ripetizioni!

Alunni inglesi a lezione. Studenti in aula studio: il confronto è fondamentale!

In Italia il diploma rimane un titolo di studio fondamentale e irrinunciabile. Anche se le persone diplomate non sono necessariamente più efficienti nel mondo del lavoro, il possesso di questo titolo di studio rimane la chiave per poter lavorare in un’azienda o per arricchire un curriculum. All’estero, tuttavia, la visione del diploma è molto diversa, e può anche apparire secondario.

I programmi di insegnamento all’estero sono più orientati alla formazione professionale. Oggi, a meno che tu non scelga una scuola superiore a indirizzo professionale, decisamente più collegata al mondo del lavoro, gli studenti si trovano a 18 anni privi di reali competenze da spendere.

Gli altri paesi offrono percorsi più professionalizzanti, che consentono una immersione precoce nel mondo del lavoro e una migliore preparazione.

In Italia puoi conseguire una laurea, essere maggiorenne e terminare gli studi senza avere alcun progetto professionale. I paesi del Nord Europa sono maggiormente in grado di proporre una formazione spendibile e continua, con la possibilità di beneficiare di un riorientamento professionale o di un vero sviluppo professionale.

Trova ripetizioni online!

Prendere lezioni individuali: una normalità in Asia

In Asia, l’attenzione alle prestazioni scolastiche e all’eccellenza della formazione scolastica è un tratto culturale molto importante. Inoltre, il livello degli studenti asiatici è tra i più alti del mondo. L’educazione non è considerata solo un mezzo per sbocciare intellettualmente e acquisire conoscenza, ma principalmente come un vettore di ascesa sociale. L’educazione è paragonabile a una religione, verso la quale i genitori nutrono un culto illimitato, al quale i bambini devono dedicarsi, a tutti i costi.

Mettere una forte pressione sugli studenti non è mai un bene! Mettere una forte pressione sugli studenti non è mai un bene!

In Corea del Sud, per esempio, il mercato delle lezioni private supera di gran lunga quello italiano, con 13 miliardi di euro spesi ogni anno in formazione domiciliare. Ogni giovedì, nella seconda settimana di novembre, la scuola e si ferma per permettere ai bambini di superare gli esami di ammissione alle classi successive.

Grandi mezzi vengono impiegati per svolgere gli esami: la polizia per il traffico, i treni e gli orari della metropolitana sono cambiati, anche l’aeroporto è chiuso per metà giornata!

La pressione è enorme: gli studenti devono studiare moltissimo, e la severità del sistema è molto alta. Il governo sudcoreano ha dovuto intervenire nel 2009 con un coprifuoco, per proibire lezioni private dopo le ore 22!  L’organizzazione delle lezioni private è infatti sempre più regolamentata in questo contesto culturale.

Trova ripetizioni online per migliorare!

In Giappone, Cina, Malesia o Taiwan, le aspettative dei genitori sono le stesse o persino più alte, il che provoca uno stress permanente nei giovani: la pressione dei genitori è altissima, poiché spendono una cifra sbalorditiva (che si aggira tra gli 800 e i 1500 euro al mese) e un tasso di suicidi tra i 15 e i 25 anni che continua a crescere.

Migliora grazie alle ripetizioni individuali!

In Giappone non sono previste domeniche o vacanze per gli studenti. Le lezioni private sono impartite sette giorni alla settimana dai juku, che sono enti privati ​​di tutoring. Tra scuola e lezioni private, uno studente giapponese può lavorare tra le 10 e le 16 ore al giorno!Nello Sri Lanka i genitori possono arrivare a far fare ai propri figli una media di 8 ore settimanali di lezioni private!

La classifica delle scuole asiatiche è una delle ragioni per cui, in alcuni luoghi, quasi tutti gli studenti prendono lezioni private. L’accesso a strutture prestigiose è riservato solo ai migliori studenti.

Sostegno scolastico in India

In un paese sovraffollato come l’India, è importante per le famiglie che i loro figli possano distinguersi con dei buoni voti. Oggi le lezioni private sono entrate nel sistema educativo, in particolare in diversi stati federali dell’India. Questa modalità educativa parallela è diventata un complemento all’insegnamento. Ufficiale: più del 50% degli studenti prende lezioni private!

Il ricorso a un insegnante privato dipende, ovviamente, dalle risorse dei genitori. Le lezioni private sono riservate per le classi medie e alte, purtroppo non per le classi lavoratrici.

Le lezioni private in India sono uno strumento di selezione sociale. Lezioni private in India: uno strumento di selezione sociale?

Qual è il profilo di uno studente che prende lezioni private in India? Potrebbe essere quello di uno studente di una scuola pubblica in India, le cui tasse scolastiche sono molto economiche. Tuttavia, la maggior parte dei bambini è iscritta a costose scuole private non convenzionate. L’obiettivo non è lo stesso: gli studenti delle scuole pubbliche prendono lezioni per superare gli esami, mentre quelli del settore privato vogliono voti migliori. Gli studenti in India in media prendono lezioni in almeno tre materie, e talvolta in tutte.

Quanto costano le lezioni private?

Le lezioni iniziano all’inizio dell’anno. Se in Italia si parla in genere di corsi serali, in India più della metà dei bambini beneficia delle lezioni al mattino, prima di andare a scuola. Gli studenti prendono lezioni in scuole private di tutoring, o, ancora più spesso, i genitori non esitano a ricorrere direttamente agli insegnanti della scuola in cui il bambino è iscritto  per rafforzare l’insegnamento, creando a volte situazioni poco chiare. L’India non è l’unico paese interessato da questo tipo di pratica sleale. Quest’ultimo è anche comune in Cambogia.

Alla fine, qualunque sia il paese, le lezioni private sono un fenomeno importante e molto diffuso.

Una visione controcorrente: l’Australia

L’Australia sta intraprendendo una riforma del proprio sistema educativo con importanti cambiamenti, come un programma più intenso per i bambini dell’asilo, con l’introduzione di una lingua straniera obbligatoria. Nelle scuole secondarie, le lezioni sono un più dense e ci sono meno ore di lezioni settimanali per consentire all’insegnante una migliore preparazione. Per quanto riguarda le lezioni private, i genitori sono liberi di finanziarli, ma la scuola rafforzerà l’apprendimento individuale con la possibilità di avere come mentore un insegnante della scuola!

Quale sarà quindi il destino delle lezioni private?

Cerca professori per ripetizioni vicino a casa!

Condividi

I nostri lettori apprezzano questo articolo
Hai trovato le informazioni che cercavi?

Nessuna informazione utile? Sei sicuro?Ok, cercheremo di fare meglio la prossima volta!La sufficienza, menomale! Niente di più?Grazie! Scrivici le tue domande nei commenti!É stato un piacere aiutarti! :-) (media di 5,00 su 5 per 1 voti)
Loading...
avatar