Musica Lezioni private Lingue straniere Sostegno Scolastico Sport Arte e Svago
Condividi

Tutte le informazioni utili a chi cerca prof per lezioni private

Di Igor, pubblicato il 28/03/2019 Blog > Lezioni private > Prendere Lezioni Private > Tutto Quello Che Devi Sapere Sulle Lezioni Private

L’insegnamento privato è diventato rapidamente un business molto fiorente… Soprattutto in Italia, dove stimiamo che questo mercato raggiunga i 0,5 miliardi di euro ogni anno! Tuttavia, pochi italiani sono consapevoli delle specificità di questa attività e pensano, per esempio, che l’istruzione a domicilio sia riservata alle classi più agiate.

Bene, è sbagliato!

Se hai difficoltà nell’apprendimento e vuoi evitare di abbandonare la scuola o se vedi che il tuo bambino è in difficoltà rispetto agli altri studenti non esitare a chiamare un insegnante qualificato!

Prima di impegnarti, vuoi sapere tutto sulle lezioni private? Ecco tutte le nostre spiegazioni su come funziona l’educazione privata!

Alle radici della storia delle lezioni private

Oggi le lezioni private hanno una funzione sussidiaria, ovvero completano l’insegnamento erogato a scuola e all’Università. Le lezioni private rivestono quindi un ruolo secondario: esse mirano a consolidare o approfondire le conoscenze e le abilità apprese a scuola. Se vogliamo comprendere la storia delle lezioni private fin dai tempi antichi, dobbiamo comprendere il diverso contesto. Nei secoli passati il sistema scolastico come lo conosciamo oggi non esisteva.

Il precettore era un intagliatore di anime, un educatore piuttosto che un semplice insegnante. Il precettore era un intagliatore di anime, un educatore piuttosto che un semplice insegnante.

Durante l’antichità e il Medioevo non esisteva in Europa un sistema scolastico diffuso e rivolto a tutti, pertanto ne consegue che l’insegnamento privato come lo intendiamo oggi (come supplemento all’insegnamento nelle scuole) semplicemente non esisteva. A quel tempo, nessuno andava a scuola e quindi nessuno prendeva lezioni private per completare o approfondire l’insegnamento scolastico. Per essere più precisi, l’insegnamento era riservato alle élite, le quali ricevevano lezioni private dai loro precettori.

Il precettore era un intagliatore di anime, un educatore piuttosto che un semplice insegnante. Perché nei tempi passati, i genitori delle élite non si prendevano cura dell’educazione dei loro figli; ma ancora una volta, solo le élite hanno beneficiato di questa educazione in senso lato.

Quando consideriamo oggi il ruolo e la funzione delle lezioni private, ci imbattiamo in grosse differenze rispetto al passato.

Lezioni private: una falla nel sistema educativo?

Negli ultimi anni il sistema educativo nazionale italiano ha dimostrato un chiaro ed evidente calo nel livello di competenza dei suoi studenti. Allo stesso tempo, e forse comprensibilmente, si è verificato un netto aumento nella richiesta di lezioni private di ogni materia.

Ogni anno, per esempio, sentiamo parlare dei risultati in calo nei voti finali delle lauree, della endemica dispersione scolastica (già a partire dalla scuola secondaria, purtroppo), della diffusa demotivazione nel mondo giovanile rispetto al proprio percorso formativo e, conseguentemente, rispetto al proprio futuro lavorativo.

In uno studio recente più di 8.000 alunni del terzo anno delle superiori sono stati sottoposti a uno screening con esercizi svolti da studenti della stessa classe sei anni prima. I risultati sono purtroppo scoraggianti: gli studenti “deboli” sono passati dal 15 al 19%, mentre i risultati “buoni” sono calati del 18-15% … e, cosa ancor più triste, un quinto di loro non sarebbero in grado di risolvere un problema di matematica di media difficoltà!

In italiano, e soprattutto nell'ambito dell’ortografia, il declino è allarmante. In italiano, e soprattutto nell’ambito dell’ortografia, il declino è allarmante.

In italiano, e soprattutto nell’ambito dell’ortografia, il declino è allarmante. Recenti studi sostengono che in soli 20 anni gli errori di ortografia degli studenti del primo anno di Università sono più che raddoppiati (raggiungendo la cifra allarmante del 69%, per l’esattezza).

Il successo delle lezioni private in Italia

Proviamo a esaminare qualche numero: le famiglie italiane sono disposte a offrire ai propri figli una media di 40 ore di lezioni private all’anno, con un budget che si aggira intorno ai 1.500 euro. Il prezzo di un corso specifico varia tra i 20 e i 60 euro, a seconda della zona geografica e della materia impartita, con una media di 35 euro all’ora. Le cifre spese ogni anno dalle famiglie del nostro paese per i corsi individuali sono sempre più alte, a testimonianza di un’esigenza sempre più forte di approfondimento e di perfezionamento della preparazione (considerata scarsa, ahimè) degli studenti. Le lezioni private diventano pertanto un accompagnamento complementare all’istruzione fornita dall’Istruzione nazionale. Le materie più richieste dalle famiglie sono (e non c’è da stupirsi) matematica, fisica, italiano e la lingua inglese.

Le ragioni del boom di richieste sono molteplici: bassi livelli di competenza dei genitori, la tragica mancanza di tempo trascorso dai genitori con i propri figli,  il desiderio di evitare il conflitto con un adolescente recalcitrante nello studio; l’insegnante privato può quindi sostituire il supporto dei genitori, e lo può fare con competenza e dedizione.

Le lezioni individuali possono servire a superare il tanto temuto esame di maturità, i compiti in classe e le interrogazioni. Moltissimi studenti scelgono inoltre di prendere lezioni private in materie scientifiche per colmare le proprie eventuali lacune prima di accedere alla facoltà di ingegneria o di medicina.

Il prezzo medio di una lezione privata

Il prezzo di un corso individuale dipende anche dal livello impartito dall’insegnante: un docente che insegna matematica agli studenti universitari costerà inevitabilmente di più di un insegnante che si occupa di dare ripetizioni ai ragazzi delle scuole medie. Il livello della retribuzione dipende anche dal grado di formazione e dall’esperienza dell’insegnante. Un dottore di ricerca chiederà più di un laureato in lettere con laurea triennale.

Il livello della retribuzione dipende anche dal grado di formazione e dall'esperienza dell'insegnante. Il livello della retribuzione dipende anche dal grado di formazione e dall’esperienza dell’insegnante.

D’altra parte, le insegnanti donne costano, in media, un po’ meno dei loro colleghi maschi. Nel settore del tutoring privato, le disuguaglianze di genere sono ahinoi ancora molto presenti. In media, una donna chiede un euro in meno per le lezioni private. Questo è un aspetto triste ma tuttora diffusissimo, in tutti i settori, non solo in quello delle lezioni private.

In media, anche se di per sé non ha molto senso farla, data la grande differenza esistente tra una lezione e un’altra, una lezione costa all’incirca 21,60 euro. Il prezzo medio di un determinato corso varia considerevolmente da una regione all’altra o da una città all’altra.

Come trovare un insegnante privato

In giro per l’Italia esistono numerose scuole private e agenzie che promuovono le loro lezioni private, non lesinando sul budget pubblicitario per riuscire a conquistare un pubblico sempre più grande. Infatti, più persone vedono il nome di una scuola, più saranno portate a pensarci quando ne avranno bisogno e inevitabilmente sceglieranno uno dei numerosi corsi offerti.

A volte il passaparola si rivela essere il modo migliore per trovare l’insegnante perfetto per noi, il quale sarà in grado di mettere il piede dello studente nella staffa aiutandolo a superare le eventuali difficoltà.

La stessa “battaglia” si svolge su Internet, dove le agenzie private e le scuole si contendono i primi posti nei motori di ricerca, i quali sono molto ambiti poiché determinano il livello di popolarità raggiunto da un ente. Se i risultati della prima pagina sono spesso – m a non sempre, attenzione!- i migliori, sono soprattutto i più consultati e / o i più referenziati sul web.

Quindi cosa fare? Come scegliere tra i diversi enti di tutorato privati?

Devi solo cercare di fare un passo indietro rispetto alla reputazione o alle offerte commerciali, e quindi l’invito che noi di Superprof porgiamo a tutti è quello di guardare le cose oggettivamente prima di scegliere una scuola piuttosto che un’altra.

Trovare lezioni sul web: il futuro nel presente

La formazione online è diventata una delle principali tendenze per lo sviluppo delle competenze. L’e-learning ha infatti un ruolo sempre più importante nel campo dell’istruzione, e infatti sempre più persone ogni anno scelgono di seguire dei corsi online al fine di migliorare le proprie competenze. Sicuramente si tratta di un sistema poco pratico per coloro che non hanno molta dimestichezza con gli strumenti informatici, ma, per tutti gli altri, l’e-learning è un’occasione davvero preziosa di apprendimento! La grande flessibilità di questa modalità di apprendimento e la possibilità di svolgere le lezioni comodamente seduti sul divano rappresentano dei punti di forza oggettivi.

La comunicazione, nel contesto dell’e-learning, può avvenire tramite webcam, via chat oppure via e-mail. Un insegnante non ha quindi più l’obbligo di recarsi a casa dello studente, poiché la presenza fisica è sostituibile dalla presenza virtuale: l’allievo può infatti seguire la lezione a casa o anche a lavoro.

La formazione online è diventata una delle principali tendenze per lo sviluppo delle competenze. La formazione online è diventata una delle principali tendenze per lo sviluppo delle competenze.

Sicuramente questo tipo di lezione risulta essere più accattivante per coloro che non dispongono di molto tempo e che non hanno la possibilità di recarsi presso un’associazione o presso un’agenzia. L’epoca in cui l’insegnamento doveva avvenire obbligatoriamente faccia a faccia con lo studente è ormai superata, sebbene i vecchi sistemi siano tuttora vivi e vegeti! L’e-learning costituisce un ottimo sistema di apprendimento per tutti quegli studenti che non hanno molto tempo di spostarsi, come per esempio i lavoratori dipendenti o gli studenti lavoratori. Per tutti gli altri, invece, le lezioni “dal vivo” costituiscono ancora il sistema più utilizzato ed efficace!

Lezioni private: un’opportunità per gli insegnanti in erba

Gli insegnanti privati, come spesso vediamo, sono a volte studenti a tempo pieno, impegnati nella loro istruzione universitaria. Sono futuri ingegneri, dottorandi, informatici o, semplicemente, futuri insegnanti. Per questo tipo di insegnanti privati, è importante sperimentare nuovi sistemi educativi con i propri studenti.

Quale scuola migliore per un futuro insegnante rispetto a quella dell’insegnamento diretto? Un insegnante in erba può imparare le basi della sua professione impartendo lezioni private:

  • Come affrontare le difficoltà di uno studente?
  • Come permettergli di progredire?
  • Come sviluppare il suo potenziale?
  • Come sbloccarlo in alcune materie?
  • Come interagire con uno studente “difficile”?

La posta in gioco è multipla per un insegnante alle prime armi: questo scambio è essenziale e molto professionalizzante. Il futuro delle lezioni private è pieno di opportunità!

Condividi

I nostri lettori apprezzano questo articolo
Hai trovato le informazioni che cercavi?

Nessuna informazione utile? Sei sicuro?Ok, cercheremo di fare meglio la prossima volta!La sufficienza, menomale! Niente di più?Grazie! Scrivici le tue domande nei commenti!É stato un piacere aiutarti! :-) (media di 5,00 su 5 per 1 voti)
Loading...
avatar