“La creatività implica la rottura delle convenzioni per guardare le cose sotto una nuova luce.” Edward De Bono

Dipingere, lavorare a maglia, cucire o fare "the scrapbooking" sono attività ancora poco apprezzate da artisti e creativi. Queste attività creative sono molto meno popolari della cucina o del fai-da-te, secondo uno studio di Ipsos.

Tuttavia, il ricamo (cross stitch) è davvero un modo eccellente per rilassarsi e per fare piccoli regali realizzati a mano. Fili per ricamo, stoffa per ricamo, aghi etc: procurati un kit da ricamo (in una merceria fisica o online con spedizione a casa) o un kit specifico e inizia a divertirti!

Con un pizzico di impegno e tanta creatività potrai realizzare lavori bellissimi e relativamente semplici da creare!

Cos'è il punto croce?

Hai deciso di ricamare ma non conosci nessuno che possa insegnarti le tecniche base? L'arte di realizzare motivi con ago e filo non è complicata, si tratta solo di iniziare. E per renderlo più semplice, puoi iniziare con il cross stitch!

Ma come si fa a ricamare?

Il punto croce è il punto più semplice nel ricamo.

Il punto croce (the "cross stitch") è il punto più semplice per chi ricama e consente di usare solo un tipo di punto che con grande semplicità permette di realizzare un disegno specifico di colore vario: infatti differisce dal ricamo libero o da quello tradizionale in quanto i suoi punti sono regolari e tutti uguali.

Ma stai attento! Il punto croce è semplicemente un tipo di punto utilizzato per chi ricama. Infatti, nei ricami vengono utilizzati molti punti diversi, incluso il punto Caterina de’Medici o il punto Beauvais.

Su internet puoi trovare molte foto che te lo mostrano. Ad ogni modo, il punto croce utilizza solo una tecnica per ottenere la forma desiderata.

Il punto croce è universale. È utilizzato ovunque dagli appassionati di ricamo ed è riconosciuto per la sua semplicità in quanto è sufficiente formare una "x" con il filo!

Per i principianti è prassi comune usare un modello di cui il ricamatore deve seguire i colori e la forma. All'occorrenza, il motivo è direttamente stampato sulla stoffa e questo facilita notevolmente l'attività.

Altrimenti, basta guardare il modello e contare il numero di punti necessari e riprodurli sul tessuto da ricamo.

Questo è molto simile al lavoro su tela. Naturalmente lavorare con un telaio magari è più costoso e difficile.

Scopri infine i segreti del ricamo! Da non confondere con l'uncinetto o dal lavoro a macchina!

Quale materiale scegliere per il punto croce?

Per iniziare un lavoro, e più in particolare il punto croce, è necessaria un'intera serie di accessori. Oltre ai fili e agli aghi dovrai scegliere il tipo di tessuto che desideri.

In termini di filati, puoi scegliere matassine DMC per una migliore qualità di filati. Perfetti anche per la macchina per cucire, tra l'altro. Sul fronte degli aghi, è possibile scegliere aghi rotondi se si vuole ricamare su tessuti speciali. Se poi vuoi passare a vestiti ricamati, dovrai investire in un ago più sottile. Fai anche attenzione che la cruna sia abbastanza grande da consentire il passaggio di più fili, se necessario.

Quando si tratta di tessuto, ci sono diversi materiali adatti al punto croce. All'occorrenza puoi usare lino, cotone, tela Aida, etc.

Per i principianti, è meglio iniziare con una tela Aida, la quale offre una sorta di griglia di riferimento. E quindi è più facile mantenere una regolarità nei punti da realizzare. Si tratta di una stoffa molto popolare e permettendoti di realizzare i tuoi primi ricami facilmente; puoi inoltre trovare colori diversi.

Per i ricamatori più esperti, è abbastanza comune usare dei tessuti di lino. Tuttavia, il tessuto è molto irregolare e i fili si muovono facilmente. Per lavorare correttamente, è necessario contare i fili per avere una forma ricamata abbastanza regolare. Il vantaggio sta nella facilità con la quale è possibile rendere piccolo o grande una decorazione a seconda dell'aspetto finale che si desidera dare.

Per realizzare un punto croce su un indumento, una stoffa speciale ti aiuta a realizzare il tuo motivo con regolarità. Questa è la stoffa "wire puller". Per prima cosa devi fissare la tela sul capo che desideri personalizzare, quindi una volta terminato il lavoro, basta tirare i fili (da cui il suo nome) in modo che solamente il motivo rimanga attaccato al capo. Se ti senti sicuro, puoi lavorare direttamente sul capo per eseguire la tua personalizzazione.

In quale modo cercare online della stoffa per ricamare? Semplicemente confronta il prezzo e verifica la spedizione!

Prendi in considerazione l'uso di un tamburo.
Prendi in considerazione l'uso di un tamburo.

Infine, per essere più a proprio agio nel realizzare il punto croce, investi in un tamburo, pezzo essenziale per un set (costa a partire da 3 eur, esclusa la spedizione). Quest'ultimo consente di allungare la stoffa (qualunque sia quella utilizzata) in modo che il lavoro del ricamatore sia più semplice.

Ricordati che se  sei già appassionata di cucito, non è detto che tu abbia già gli strumenti. Per cucire infatti spesso si usano strumenti simili, ma non tutti (vedi il tamburo o aghi).

Tutto questo materiale è la base per iniziare il ricamo, ma puoi ovviamente aggiungere dei semplici accessori, per esempio il nastro che puoi integrare nei tuoi lavori di cross stitch. Pensa anche a perle, paillettes o finti diamanti per decorare il lavoro! Ma questo è un passaggio per ricamatori avanzati!

Usa gli schemi per il cross stitch!

Per il punto croce è necessario trovare ispirazione o utilizzare degli schemi. Puoi tranquillamente cercare delle foto su internet. Come spiegato sopra, lo schema è un modello che il ricamatore utilizza per riprodurre un motivo per esempio un cactus, una farfalla o persino una casa.

Lo schema può essere un modello semplice, ma è comunque necessario eseguire un lavoro preliminare contando il numero di punti utilizzati per riga e destreggiandosi tra i diversi colori.

Avendo praticato il punto croce, da molto tempo grazie agli schemi, posso dirti che devi rimanere concentrato durante tutto il lavoro. Altrimenti, rischi di saltare una linea, fare un punto in eccesso, creare il colore sbagliato, magari rovinare il set di cucito etc.

Per i principianti esistono schemi integrati nei tessuti da ricamo. In questo caso, il disegno viene stampato direttamente sulla stoffa ed è sufficiente passare con i fili giusti lungo il bordo. Il vantaggio è quindi che il rischio di errori è molto più basso. Tuttavia, sei limitato alle sole opere messe in vendita.

Per trovare gli schemi puoi andare in merceria: si tratta di un negozio specializzato in hobby creativi (maglieria, uncinetto, cucito, patchwork, aghi, lavori fatti a mano etc.), nel quale vengono venduti spesso libri a diverse fasce di eur. Questi contengono nella maggior parte dei casi schemi da riprodurre, e spiegano i diversi punti esistenti o persino la tecnica per personalizzare un cuscino, un indumento, etc. Questo magari è un buon investimento per un principiante se non si ha un insegnante.

Approfitta della tua visita in merceria per vedere l'attrezzatura (un set di tamburi, aghi, forbici, kit per ricamo, etc.).

Ricorda anche di cercare degli schemi su Internet. Molti siti offrono schemi di ogni genere, da quelli per principianti ai più avanzati.

Altrimenti puoi usare un tutorial per fare cross stitch! Ne esistono anche molti per imparare a cucire e grazie a questi diventerai un mago del cucito oppure di uncinetto!

 

Un modello può aiutarti a iniziare il tuo lavoro di ricamo.
Un modello ti aiuta a iniziare il lavoro.

Inizia a lavorare!

Una volta che hai tutto il materiale da ricamo in mano, devi solo iniziare. Bisogna ricordarsi che dobbiamo sempre partire dal centro del lino o della tela Aida. Se si utilizza uno schema stampato sulla tela, il centro viene normalmente indicato. Se non stai usando uno schema, puoi quindi piegare la stoffa in quattro per avere il centro.

Inizia passando l'ago attraverso di esso e lascia circa dieci a quindici centimetri di filo sporgente.

È quindi possibile utilizzare due tecniche.

  • La tecnica tradizionale consiste nel fare piccole croci una dopo l'altra. È quindi necessario passare il filo in diagonale, quindi passare di nuovo nella diagonale opposta. Questo quindi inizialmente crea un / poi un \. Avrai quindi una prima croce "x".
  • Ma la tecnica più utilizzata nell'ambito del punto croce rimane la tecnica danese. In questo caso, il ricamatore attraversa la linea per la prima volta, creando un tipo di diagonale: / / / / / /. Quindi si deve tornare indietro nell'altro senso, terminando ogni punto con le ultime diagonali: \ \ \ \ \ \. Quindi attraversi la linea dopo aver fatto andata e ritorno. La tecnica tradizionale viene utilizzata principalmente in caso di punti isolati. Qualunque sia la tecnica che vuoi usare, ricorda di fare i punti sempre nella stessa direzione in modo che i fili inferiori siano nella stessa direzione. Per iniziare e assicurarsi di seguire le istruzioni dettagliate conviene prendere in considerazione i kit di ricamo.

Passa al ricamo!

Prendi lezioni con un insegnante privato!

Il punto croce è solo un tipo di punto all'interno del ben più vasto mondo del ricamo. È riconosciuto come il punto più semplice, motivo per cui si consiglia di iniziare con lui la propria attività da ricamatore. Tuttavia esistono altri modi per realizzare un motivo da ricamo, come il punto posteriore, quello piccolo, etc. A partire dal punto croce si ottengono le basi del ricamo. Per i bambini o per i principianti, questa pratica è l'ideale. Ma questo lavoro non è solo per i principianti. Alcuni schemi sono molto più complicati di altri.

Investi in un buon filo se vuoi continuare a ricamare.
Investi in un buon filo se vuoi continuare a lavorare.

Qualunque sia il tuo obiettivo, iniziare con il punto croce è come iniziare con il ricamo.

Un set per cucire può essere tranquillamente realizzato su internet su siti specializzati spendendo un centinaio di eur (esclusa la spedizione) e voila! Magari fili di cotone di diverso colore, un uncinetto, aghi vari, una macchina per cucire, filati, un telaio li hai già e chissà che possano essere utili... all'occorrenza ogni cosa può servire, ma è importante anche tenersi sempre aggiornati. E questo potrai farlo in rete!

Se vuoi continuare ad imparare nuovi disegni, puoi acquistare manuali o prendere lezioni. Su Internet è disponibile anche un gran numero di risorse per continuare a progredire. Il web infatti è una risorsa davvero preziosa per i principianti di qualunque disciplina, pertanto il nostro consiglio è quello di cercare video, tutorial, schemi e ciò che potrebbe servirti per acquisire le informazioni di base. Divertiti a diventare un mago del cross stitch! Anzi... the best!

Bisogno di un insegnante di Cucito?

Ti è piaciuto l'articolo?

3,50/5 - 2 vote(s)
Loading...

Igor

Traduttore e insegnante, mi occupo anche di montaggio video e recitazione. Amo la musica, dal pop italiano alla classica. Curiosità è l'anagramma del mio nome.