Pagina iniziale
Dare lezioni

Corso cucito Italia

139 insegnanti disponibili in tutta Italia!

Dove cerchi le lezioni?

Lezioni private con Superprof

La nostra selezione di insegnanti
di cucito

Visualizza più insegnanti

5.0 /5

Tanti insegnanti Star con un punteggio medio di 5.0 stelle e più di 37 commenti positivi.

19 €/ora

Le migliori tariffe: il 94% degli insegnanti offre la prima lezione e un'ora di lezione costa in media 19€.

4 h

Rapidi come saette, gli insegnanti ti rispondono in media in 4h.

01

Trova
l'insegnante ideale

Consulta tutti i profili in piena libertà e contatta l'insegnante che avrai scelto in base ai tuoi criteri (tariffa, commenti, certificati, modalità di svolgimento delle lezioni).

02

Organizza
i corsi e le lezioni

Scrivi all'insegnante selezionato per comunicargli le tue necessità e le tue disponibilità. Organizza le lezioni e pagale in tutta sicurezza direttamente dalla tua chat.

03

Vivi
nuove esperienze

Il Pass Alunno ti permette un accesso illimitato alla banca dati di tutti gli insegnanti, maestri e coach per 12 mesi. Un anno intero per poter scoprire nuove passioni con degli insegnanti straordinari!

I nostri allievi
esprimono un giudizio sui loro insegnanti di cucito

342856
5.0
Valentina Insegnante di cucito
333145
5.0
Valentina Insegnante di cucito
273698
5.0
Gianfranca Insegnante di cucito
210007
5.0
Valentina Insegnante di cucito
202705
5.0
Valentina Insegnante di cucito
190757
5.0
Valentina Insegnante di cucito

Scopri tutte le nostre lezioni di cucito

Corso taglio e cucito in tutta Italia con i migliori insegnanti

Lezioni di cucito, ricordi di un tempo sereno

Cucire è un’abilità che non tutti noi possediamo. Oggi giorno, infatti, non è più un must il corso cucito e ricamo presso l’oratorio! E sebbene in molti tirino un sospiro di sollievo, pensando alle arcaiche lezioni di cucito e taglio tenute da severe suore a povere bambine che avrebbero preferito scorrazzare qua e là coi loro coetanei maschietti, altri si rendono conto della grossa perdita che certi cambiamenti epocali, fra cui quelli legati alla secolarizzazione del tempo libero, portano con sé.

Cucire è sicuramente qualcosa di utile. Chi di noi non si è mai trovato nella necessità di rammendare un calzino, una maglietta? Chi non vorrebbe saper fare l’orlo ai pantaloni appena comprati, senza lunghe attese dalla sarta? E chi non ricorda, con piacere, l’immagine di una nonna che cuciva e, chiacchierando del più e del meno, dava anche lezioni di cucito a nipoti e vicine di casa?

Cucire richiede una coordinazione oculo-manuale che rende tale attività un toccasana per diverse fasce d’età: i piccolissimi, che devono ancora sviluppare diverse abilità psicomotorie e gli anziani, che devono fare di tutto per mantenersi attivi, vigili ed allenati col corpo e la mente.

Tenere o seguire un corso di cucito, da questo punto di vista, fa parte delle attività che rigenerano la sfera cerebrale, distendono, allenano e…last, ma non di certo least, portano alla finitura di un prodotto concreto, utile, di uso comune o di fattura ed utilizzo eccezionali (pensiamo ai corredini per neonati, ad esempio).

Oggigiorno, in Italia, puoi ancora imparar a cucire in maniera artigianale, conviviale, frequentando delle persone che per diletto – o per arrotondare gli introiti – effettuano riparazioni ed orli al proprio domicilio. La cosa più semplice, se vivi in un piccolo paese, o in una realtà provinciale che consenta ancora questo genere di relazioni informali, sarebbe quella di chiedere lezioni di cucito ad una sarta di quartiere, ad una vicina di casa, ad un gruppo di anziane signore solite riunirsi per cucire, ricamare e chiacchierare serenamente in gruppo. Diciamocelo, questo genere di situazione, rappresenta una vera e propria full immersion nelle tradizioni e nella cultura del posto. Si tratta di una sorta di osservazione partecipante, rispetto a fasce di età magari diverse, con persone che raccontano di tempi e luoghi diversi da quelli che noi oggi conosciamo e frequentiamo abitualmente.

Seguire corsi di cucito in tal modo, insomma, diventa anche un modo per avvicinarsi (o riavvicinarsi) alla propria gente, scoprire le proprie origini in quanto popolo… scoprire universi diversi – quello degli anziani, quello delle donne non sposate, delle vedove, delle casalinghe …

Seguire una lezione di cucito a mano in questo modo può essere il primo passo per scoprire se la cosa fa per noi. In seguito, naturalmente, si potrà sempre decidere di effettuare un passo ulteriore, frequentando una vera e propria scuola di taglio e cucito.


Corsi cucito per passione

Tenere in mano un ago, dopo avervi opportunamente infilato un filo di cotone; sapere come fermare questo filo; capire se serva o meno il ditale, per cucire un bottone … Ecco l’ABC del cucito, che una prima lezione di cucito e taglio avrà come punto di partenza. In effetti, è opportuno capire cosa l’allievo sappia fare.

Posto che una vostra vicina di casa vi abbia già insegnato le basi del taglio e cucito, potrete procedere con la richiesta di altre informazioni: come si accorcia una gonna; come stringere o allargare un abito; come rifare da zero il corpetto di un abito elegante … Le possibilità sono molte. Ma andiamo per tappe.


Il cucito a mano rappresenta la fase preparatoria per ogni altro tipo di cucito. A lezione di cucito e taglio, si partirà appunto dall’uso delle mani per tagliare – sia la stoffa, sia i carta-modelli – e poi imbastire (ossia fissare con punti leggeri e provvisori il lavoro in fase iniziale).

Appuntare degli spilli, saper prendere la misura, segnare con un gesso (o con un vecchio sapone secco) il lavoro da fare per intervenire su un abito da sistemare: ecco altre azioni base che fanno parte del patrimonio culturale delle nostre bisnonne, ma non sono più diffusissime attualmente.


Osservare qualcuno che ripara un abito, ascoltare le spiegazioni e guardare attentamente chi dà lezioni di cucito – se se ne ha la possibilità – è già una buona parte del lavoro di apprendista sarto. Occorre pazienza, calma, serenità interiore e interesse, ovviamente. Guardare una sarta al lavoro è appassionante: si vede nascere dal nulla qualcosa che sarà poi resistente, saldo, bello d vedere, corretto nelle misure. Un’esperienza affascinante, se si è in grado di osservarne i dettagli e captarne segreti e nuances.

Dopo un tempo di osservazione ed acquisizione di questo sapere di base, è facile che venga voglia di passare ad una tappa seguente: mettersi, in prima persona, a realizzare qualcosa a mano: ma cosa?

I piccoli lavoretti, un tempo assegnati alle bambine, consistevano nel creare delle piccole borsette, nel cucire dei bottoni… Ed è da qui che potresti iniziare anche tu, se ancora non prendi lezioni di cucito.

Youtube offre diversi tutorial, se non hai una vicina di casa dedita al cucito o vivi in una zona isolata.

Puoi trovare dei veri e propri mini corsi cucito, online. Ti si consiglia cosa utilizzare, dove trovare materiale per le basi del cucito, come procedere effettivamente. La cosa migliore, poi, sarebbe quelle di mostrare queste prime azioni apprese ad un vero sarto in persona. Come se si trattasse di una interrogazione o di sporadiche lezioni cucito riepilogative.

Seguire un corso di cucito con un insegnante privato

Se vivi in una grande città in cui tutti corrono e in cui sono pochi gli anziani e poche le casalinghe, è facile che tu debba proprio cercare un vero e proprio corso di cucito per imparare a fare qualcosa con ago e filo.

In tal caso, ti consigliamo, dapprima di informarti presso i negozietti di riparazioni, poi di consultare piattaforme di lezioni private online come Superprof, che propongono diversi profili di insegnanti di cucito pronti a seguirti, generalmente a casa loro.

Infatti, se possiedi già le basi del taglio e cucito e vuoi procedere, scoprendo come cucire a macchina, ti converrà frequentare un insegnante di cucito provvisto di tutte le “diavolerie” indispensabili.

Oltre alla macchina da cucire, alla piccola macchinetta per effettuare orli, un sarto che tiene lezioni di cucito dispone di diversi cartamodelli, di manichini su cui appoggiare i tessuti da fissare con spilli e poi imbastire, di aghi e fili dalle diverse misure …

Sai che una delle cose più temute dagli allievi di cucito a macchina è la sostituzione del filo nella macchina da cucire?

Inizia gradualmente a scoprire i trucchi del mestiere: Superprof, se vuoi, ti mette in contatto con centinaia di sarte e sarti che propongono lezioni di cucito a domicilio o tramite webcam. Scopri subito come funziona.

Cambiare addirittura l’ago nella macchina da cucire, potrebbe diventare un’inezia, se tu potessi seguire delle lezioni di cucito a tema: iniziazione; cartamodelli; riparazioni; pantaloni; vestiti da sposa!

Le possibilità, specialmente in città, sono proprio molte. La fantasia è più libera nella metropoli, così come le competenze che si incrociano. Sarti e stilisti danno lezioni di cucito per arrotondare gli introiti. Alcuni di loro aprono delle piccole scuole in cui potrai costeggiare altri allievi ed entrare a contatto con diverse esperienze, di vita, e… di sarti!

Intessere relazioni, in città, è un altro dei vantaggi apportati dal fatto di frequentare un corso di cucito piuttosto che seguire dei tutorial su internet o di trovare un insegnante privato di cucito che venga a casa propria. Imparare a cucire e frequentare gente con la tua stessa passione ti consente di scoprire nuove cose ed anche di avere nuove idee. Chissà, potresti trovare un futuro socio….


I sogni non sono mai abbastanza: magari un giorno sarai uno stilista famoso (già, perché oggi i giovani che si danno al cucito sono numerosi quanto le ragazze)!