In Italia e nel mondo in generale, la vendita di pianoforti acustici ha la tendenza a diminuire, mentre quello dei pianoforti digitali aumenta.

Gli aspiranti pianisti cercano di imparare in maniera progressiva, allenandosi giorno dopo giorno. Non tutti possono diventare Beethoven, ma si fanno passi da gigante con questo strumento a corde.

Corsi di piano online, corsi individuali o corsi collettivi, sta a te scegliere il modo migliore per imparare a suonare il piano e l'insegnante adatto.

In questo articolo, faremo il punto sui pro e contro dei corsi di piano presso le associazioni culturali.

Quali sono i vantaggi dei corsi di pianoforte con le associazioni?

Con un'associazione culturale tutti possono avvicinarsi al pianoforte.
Le associazioni di musica offrono corsi per ogni età!

Ci sono diversi modi per imparare a suonare il piano classico. Il conservatorio di musica è la via maestra per chi intende diventare un pianista professionista. Chi non riesce a superare le difficili selezioni o preferisce un stile di insegnamento più dinamico opta per i corsi di pianoforte con le scuole di musica, le lezioni private o i corsi presso associazioni culturali.

Ogni modalità di apprendimento ha dei punti di forza e punti di debolezza.

Tecnicamente la differenza tra un'associazione culturale e una scuola di musica spesso non esiste perché molte scuole di musica adottano come forma giuridica quella delle associazioni. Hanno degli obblighi diversi rispetto alle aziende, sia nella redistribuzione degli utili sia nelle attività che si possono svolgere.

In questo caso non parliamo delle differenze giuridiche quanto delle differenze metodologiche e quindi nell'approccio allo studio del piano.

In una scuola di musica si prendono lezioni di solfeggio, mentre nelle associazioni la metodologia è più aperta alle esigenze degli studenti.

La conoscenza del pianoforte è infatti uscita dai salotti e dalle case di pochi, proprio grazie all'attività delle associazioni che avevano come obiettivo la promozione dell'educazione musicale. Dopotutto, anche i conservatori nascono come strumento per offrire un'educazione agli orfani tramite la musica.

Il vantaggio principale delle associazioni è l'ambiente cordiale e informale che mette ogni allievo a proprio agio. E' vero che si frequentano corsi di musica per imparare a suonare, ma se si trovano anche degli amici tra Mozart e Vivaldi è ancora meglio.

Con le associazioni lavorano insegnanti di pianoforte qualificati e pronti ad ascoltare l'allievo. C'è un vero e proprio accompagnamento pedagogico, come in ogni altra scuola di musica. Con un programma prestabilito gli allievi possono migliorare e imparare giorno dopo giorno.

I corsi sono piuttosto personalizzati perché l'insegnante di piano adatta le lezioni al grado di apprendimento degli studenti. Se un passaggio non è chiaro, si può affrontare di nuovo alla lezione successiva.

Infine, il prezzo di un corso di piano presso un'associazione è più accessibile rispetto a quello delle scuole private.

Non dimenticare poi che in genere non ci sono prove di ingresso! Le associazioni sono aperte a tutti!

Tania
Tania
Prof de Piano
4.93 4.93 (27) 40€/h
Prima lezione offerta!
Luca
Luca
Prof de Piano
5.00 5.00 (10) 20€/h
Prima lezione offerta!
Luca
Luca
Prof de Piano
5.00 5.00 (10) 25€/h
Prima lezione offerta!
Valerio
Valerio
Prof de Piano
5.00 5.00 (12) 30€/h
Prima lezione offerta!
Filippo
Filippo
Prof de Piano
4.92 4.92 (12) 30€/h
Prima lezione offerta!
Vincenzo
Vincenzo
Prof de Piano
5.00 5.00 (4) 35€/h
Prima lezione offerta!
Dario
Dario
Prof de Piano
5.00 5.00 (1) 25€/h
Prima lezione offerta!
Giancarlo
Giancarlo
Prof de Piano
5.00 5.00 (3) 35€/h
Prima lezione offerta!

A lezione di pianoforte con un'associazione: quali sono gli inconvenienti

Occorre tempo per imparare a suonare il piano.
L'apprendimento del pianoforte richiede tempo!

Come per ogni altra struttura dove si impartiscono lezioni di piano, anche le associazioni presentano qualche svantaggio.

In particolare, per chi ha qualche anno di esperienza con il pianoforte ci possono essere delle difficoltà a trovare delle lezioni adatte alle proprie esigenze.

In genere, le associazioni offrono corsi di piano in gruppo. E' chiaro che uno studente che ha bisogno di lezioni personalizzate per superare delle lacune avrà difficoltà a trovare quello che cerca in gruppo.

Ecco perché è importante esercitarsi da soli, a casa. In questo modo si progredisce più rapidamente perché si lavora con più assiduità sui propri punti deboli.

Il problema per chi segue corsi in gruppo potrebbe anche essere l'opposto: il gruppo potrebbe avere un livello più basso del proprio, o progredire più lentamente. In questo caso, lo studente più avanzato rischia di annoiarsi durante le lezioni di piano.

Suonare il pianoforte è un'arte completa che ti coinvolge anche dal punto di vista emotivo. Se non ti trovi a tuo agio durante le lezioni, vuol dire che devi fare dei cambiamenti.

Prova con un nuovo gruppo, con una nuova associazione oppure passa a una scuola di musica più strutturata o un insegnante di piano a domicilio. L'importante è che le lezioni siano adatte al tuo livello, altrimenti rischi di arenarti, invece di progredire.

A volte il problema dei corsi collettivi non è tanto il livello, quanto il numero degli studenti in aula. Per un insegnante può essere molto difficile, se non impossibile seguire ogni allievo passo dopo passo quando il gruppo è troppo numeroso.

Quando ti iscrivi a un corso collettivo verifica sempre qual è il numero massimo di studenti consentiti. In generale, non dovrebbero esserci più di una decina di studenti dello stesso livello perché il gruppo progredisca in maniera più o meno uniforme.

Inoltre, alcune associazioni sono anche meno scrupolose nel valutare l'esperienza dell'insegnante di piano. A differenza del conservatorio e altri istituti riconosciuti dall'AFAM, non sempre gli insegnanti che offrono corsi di musica hanno dei titoli di studio e non sempre compensano con una grande esperienza.

In Italia, non c'è una disciplina uniforme sui titoli richiesti per insegnare musica. Chi vuole insegnare privatamente non è obbligato ad avere un diploma. In realtà, anche chi tiene lezioni di pianoforte al conservatorio può non avere un titolo formale, visto che la commissione valuta l'esperienza d'eccellenza degli aspiranti insegnanti. Molti sono professionisti che hanno raggiunto i massimi livelli nel proprio ambito e insegnano a fine carriera.

Non tutti, però, possono insegnare e un bravo pianista non necessariamente sa come trasmettere le basi della propria arte. 

In effetti, per insegnare occorre avere una buona metodologia e un'ottima capacità di relazionarsi con l'allievo, azionando le leve giuste per stimolarlo a migliorare.

Alcune associazioni culturali sono delle vere e proprie scuole di musica e hanno dei criteri prestabiliti per la scelta degli insegnanti, includendo la valutazione di titoli ed esperienza. In altri casi, ci possono essere meno controlli, ma lo stesso si può dire delle scuole di musica.

A differenza di altri paesi, in Italia non esiste un albo per le associazioni musicali. La forma giuridica dell'associazione culturale può riguardare sia l'associazione di quartiere che si regge sul lavoro di insegnanti volontari, sia le grandi scuole di musica che offrono formazione pre-accademica di preparazione al conservatorio.

Come fare a distinguerle? La struttura, il curriculum degli insegnanti, la metodologia, il prezzo delle lezioni possono aiutarti a capire che tipo di associazione hai di fronte.

Questo non vuol dire che una piccola associazione culturale non abbia insegnanti con titoli ed esperienza o non sia in grado di insegnare la teoria musicale. L'unico modo per verificare il tipo di insegnamento offerto è contattare l'associazione e chiedere di fare una lezione di prova.

Come iscriversi a un corso di pianoforte con le associazioni

Parti dal solfeggio come base per studiare il piano.
Devi imparare a leggere uno spartito, se vuoi conoscere le basi del pianoforte!

Presso le associazioni culturali che si occupano di musica puoi trovare corsi di propedeutica musicale, corsi di piano, corsi di musica d'insieme. Qualunque sia il tipo di corso che segui il primo passo da fare per partecipare è iscriversi all'associazione.

La tessera associativa è un'obbligo perché per legge le associazioni possono offrire servizi solo ai propri associati.

Il secondo passo è fare una lezione di prova per capire qual è il tuo livello, se hai già delle nozioni di piano, e qual è la metodologia impiegata dall'insegnante.

Per essere sicuro di fare la scelta giusta, prova diverse associazioni e diversi insegnanti. Se hai un termine di paragone potrai capire con più chiarezza qual è il tipo di corso più adatto a te.

Cerca anche di definire fin da subito quali sono i tuoi obiettivi con lo studio del pianoforte: desideri imparare per piacere, oppure vuoi prepararti per entrare al conservatorio o ancora seguire una carriera da pianista?

La scelta dell'associazione dipende anche dall'obiettivo che vuoi raggiungere.

Lezioni piano: come si svolgono e quanto costano?

Le lezioni di pianoforte hanno più o meno la stessa struttura sia nelle associazioni sia nelle scuole di musica. In genere, durano circa 45 minuti, a seconda del livello dello studente.

La prima parte della lezione viene dedicata al solfeggio, mentre la seconda parte è dedicata alla pratica dello strumento e alla riproduzione di brani adeguati alle conoscenze dello studente.

Il prezzo di un corso di pianoforte presso un'associazione culturale è sicuramente più basso rispetto a scuole di musica conosciute. Come avrai capito, però, anche tra le associazioni ci sono molte differenze.

In genere, quelle che lavorano con gli istituti scolastici chiedono delle tariffe ridotte, proprio perché convenzionate con le scuole. Non dovendo pagare l'affitto del locale possono chiedere 30-40 € al mese a studente.

Altre associazioni culturali con la propria sede possono richiedere le stesse tariffe di una normale scuola di musica con lezioni con prezzi che partono da 15 € l'ora per i corsi collettivi e 40 € per i corsi individuali.

Se vuoi dei corsi totalmente gratuiti, dovresti studiare pianoforte da autodidatta!

Qual è il pubblico target delle associazioni culturali?

I bambini in età pre-scolare possono prendere lezioni di propedeutica musicale. 
I corsi di propedeutica musicale sono adatti ai più piccoli!

L'apprendimento del pianoforte comincia a partire dai 6 anni, quando il bambino comincia e leggere e scrivere ed è in grado di comprendere il significato delle note musicali.

Inoltre, non ci sono dei pianoforti adatti a bambini più piccoli. L'allievo deve essere abbastanza grande da arrivare a toccare i tasti del pianoforte.

Il bello di molte associazioni è che sono aperte a tutti. Creano un ambiente familiare dove poter incontrare la musica a ogni età, anche per i bambini al di sotto dei 6 anni.

In questo caso non sono indicati dei corsi di piano, quanto lezioni di propedeutica musicale per cominciare a familiarizzare con il ritmo e la propria voce.

Pronto a prendere lezioni di piano?

Bisogno di un insegnante di Piano?

Ti è piaciuto l'articolo?

5,00/5, 1 votes
Loading...

Catia

Traduttrice e scrittrice con una passione per le lingue