"Credo che l'influenza della donna salverà il Paese prima di ogni altro potere". -Lucy Stone

Le donne sono esseri spettacolari, semplicemente meravigliose in tutto ciò che fanno. Che siano madri, figlie, nonne, zie, insegnanti, medici, politiche o astronaute, le donne hanno la capacità di portare a termine i compiti con amore, passione e determinazione.

Tuttavia è importante affermare che per molti decenni, persino secoli, le donne sono cresciute credendo di essere inferiori agli uomini e di non poter raggiungere nè inreprendere le loro stesse imprese. Dopo anni di maltrattamenti, le donne di tutto il mondo hanno iniziato a incontrarsi e discutere di questioni importanti; questo ha provocato un movimento noto come il suffragio. 

Nell'articolo di oggi parleremo delle donne più rilevanti che hanno guidato il suffragio e hanno contribuito ad aiutare ogni donna a guadagnare pari diritti. 

I/Le migliori insegnanti di Storia disponibili
Lorenzo
5
5 (25 Commenti)
Lorenzo
32€
/h
Gift icon
Prima lezione offerta!
Stefano
5
5 (13 Commenti)
Stefano
15€
/h
Gift icon
Prima lezione offerta!
Francesco
5
5 (15 Commenti)
Francesco
25€
/h
Gift icon
Prima lezione offerta!
Alfredo
5
5 (11 Commenti)
Alfredo
15€
/h
Gift icon
Prima lezione offerta!
Jacopo e.
4,9
4,9 (14 Commenti)
Jacopo e.
20€
/h
Gift icon
Prima lezione offerta!
Alfredo
5
5 (14 Commenti)
Alfredo
10€
/h
Gift icon
Prima lezione offerta!
Simone
5
5 (6 Commenti)
Simone
25€
/h
Gift icon
Prima lezione offerta!
Cinzia
4,9
4,9 (6 Commenti)
Cinzia
20€
/h
Gift icon
Prima lezione offerta!
Lorenzo
5
5 (25 Commenti)
Lorenzo
32€
/h
Gift icon
Prima lezione offerta!
Stefano
5
5 (13 Commenti)
Stefano
15€
/h
Gift icon
Prima lezione offerta!
Francesco
5
5 (15 Commenti)
Francesco
25€
/h
Gift icon
Prima lezione offerta!
Alfredo
5
5 (11 Commenti)
Alfredo
15€
/h
Gift icon
Prima lezione offerta!
Jacopo e.
4,9
4,9 (14 Commenti)
Jacopo e.
20€
/h
Gift icon
Prima lezione offerta!
Alfredo
5
5 (14 Commenti)
Alfredo
10€
/h
Gift icon
Prima lezione offerta!
Simone
5
5 (6 Commenti)
Simone
25€
/h
Gift icon
Prima lezione offerta!
Cinzia
4,9
4,9 (6 Commenti)
Cinzia
20€
/h
Gift icon
Prima lezione offerta!
Inizia subito

Anna Maria Mozzoni

Anna Maria Mozzoni è una delle donne più importanti per l'emancipazione femminile in Italia
La posizione delle donne oggi è cambiata anche grazie alle suffragette

La più importante e forse più conosciuta femminista italiana. Nasce a Milano nel 1837 da una nobile famiglia, era figlia di proprietari terrieri. Cresce con i libri degli illuministi francesi e quelli di Fourier, Mazzini, Parini e Carlo Porta. Faurier diventa fonte di ispirazione per lei, infatti nella Teoria dei quattro movimenti del 1808 sosteneva “l’estensione dei diritti delle donne è principio basilare del progresso sociale”. Nel 1864 Anna Maria scrive un libro La donna e i suoi rapporti sociali. 

Il ruolo della donna nel suo pensiero è centrale, si batte per l'uguaglianza dei diritti tra uomini e donne e sostiene la tesi per cui la missione nella vita di una donna non può limitarsi solamente al diventare una donna di casa e dedicarsi totalmente alla famiglia.

Anna Maria vede nel lavoro il primo passo per l'emancipazione femminile. Dobbiamo ricordare e notare che il suo impegno non è solo teorico, oltre ad aver scritto libri e articoli  per giornali e riviste, intraprende iniziative per il riconoscimento dell'autonomia giuridica della donna. Ha fondato con le sorelle Caracciolo un comitato femminile di orientamento mazziniano e garibaldino. Promuove associazioni, leghe, organizza conferenze.

Inoltre presenta al Parlamento la prima mozione per il voto alle donne nel 1877 e nuovamente nel 1906 ma le proposte vengono sempre bloccate.

Vuoi conoscere le tappe più importanti del movimento del suffragio? Leggi gli altri articoli!

Gualberta Alaide Beccari

Altra figura fondamentale per il movimento dell'emancipazione femminile in Italia, nasce a Padova da genitori mazziniani.

Protagonista della nascita del movimento emancipazionista italiano, Gualberta Beccari diventa direttrice di diversi periodici femministi, le sue posizioni per quel tempo erano sicuramente all'avanguardia.

Chi sono state le figure più importanti per il suffragio femminile?
Conosciamo meglio la storia del movimento del suffragio femminile in Italia

Tra il 1875 e il 1876 dirige la rivista «Il Tesoro delle Giovani Madri. Giornale illustrato delle spose e delle famiglie». Gualberta Alaide sfrutta il suo lavoro e la sua abilità nella scrittura per rivendicare la partecipazione delle donne alla sfera politica, nonostante gli attacchi della stampa clericale e moderata.

I/Le migliori insegnanti di Storia disponibili
Lorenzo
5
5 (25 Commenti)
Lorenzo
32€
/h
Gift icon
Prima lezione offerta!
Stefano
5
5 (13 Commenti)
Stefano
15€
/h
Gift icon
Prima lezione offerta!
Francesco
5
5 (15 Commenti)
Francesco
25€
/h
Gift icon
Prima lezione offerta!
Alfredo
5
5 (11 Commenti)
Alfredo
15€
/h
Gift icon
Prima lezione offerta!
Jacopo e.
4,9
4,9 (14 Commenti)
Jacopo e.
20€
/h
Gift icon
Prima lezione offerta!
Alfredo
5
5 (14 Commenti)
Alfredo
10€
/h
Gift icon
Prima lezione offerta!
Simone
5
5 (6 Commenti)
Simone
25€
/h
Gift icon
Prima lezione offerta!
Cinzia
4,9
4,9 (6 Commenti)
Cinzia
20€
/h
Gift icon
Prima lezione offerta!
Lorenzo
5
5 (25 Commenti)
Lorenzo
32€
/h
Gift icon
Prima lezione offerta!
Stefano
5
5 (13 Commenti)
Stefano
15€
/h
Gift icon
Prima lezione offerta!
Francesco
5
5 (15 Commenti)
Francesco
25€
/h
Gift icon
Prima lezione offerta!
Alfredo
5
5 (11 Commenti)
Alfredo
15€
/h
Gift icon
Prima lezione offerta!
Jacopo e.
4,9
4,9 (14 Commenti)
Jacopo e.
20€
/h
Gift icon
Prima lezione offerta!
Alfredo
5
5 (14 Commenti)
Alfredo
10€
/h
Gift icon
Prima lezione offerta!
Simone
5
5 (6 Commenti)
Simone
25€
/h
Gift icon
Prima lezione offerta!
Cinzia
4,9
4,9 (6 Commenti)
Cinzia
20€
/h
Gift icon
Prima lezione offerta!
Inizia subito

Alessandrina Massini Ravizza

Nasce da padre di origini milanesi e da madre tedesca, nel 1846 in Russia. Nel 1863 si trasferisce a Milano con sua sorella e nel 1866 sposa Giuseppe Ravizza.

Alessandrina diventa una figura di riferimento del mondo dell’assistenza e dell’emancipazione femminile. Promuove l’Università popolare e la scuola professionale femminile. Due anni dopo il matrimonio, inizia il suo percorso attivo per la ricerca di una libertà femminile e diventa una delle organizzatrici dell’Unione Femminile Nazionale.

Ersilia Bronzini Majno

Anche Ersilia fa parte del gruppo di milanesi fondatrici dell'Unione Femminile. Nasce il 22 giugno 1859, il padre è un modesto commerciante e la madre muore quando lei aveva solo pochi anni. A causa del fallimento dell’azienda paterna, Ersilia è costretta a interrompere gli studi ma sceglie di intraprendere una percorso di studi da autodidatta, concentrandosi sulle lingue, la letteratura, la storia e la filosofia.

Nel 1883 diventa moglie di Luigi Majno, avvocato e giurista e poi deputato per il Partito socialista.
Insieme ad altre dieci donne fonda l’Unione Femminile che nel 1906 diventa Unione Femminile Nazionale, unione nata per sostenere diverse cause per l’emancipazione femminile e per contribuire a migliorare la posizione economica e giuridica della donna.

Le cause alle quali si appella sono molte, tra cui la necessità di una legge che tutelasse il lavoro delle donne.

Scopriamo la storia e le figure del suffragio femminile
Tante donne in Italia si sono battute per il riconoscimento di uguali diritti per le donne

Giuditta Brambilla 

Nasce a Vimercate nel 1852 e si trasferisce a Milano per cercare lavoro. Lo troverà poi come sarta e scrittrice, nel 1881 diventa anche lei insieme ad Anna Maria Mozzoni, fondatrice della Lega che promuoveva gli interessi femminili. Continua a battersi per i diritti femminili e insieme ad altre donne, contribuì nel 1895 a dare vita alla sezione femminile mista della Camera del Lavoro.

Nel 1912 collabora con il giornale "La difesa delle Lavoratrici", muore a Milano nel 1931 dopo aver preso parte alle prime lotte antifasciste.

Irma Melany Scodnik

Nata a Cremona nel 1847 dal padre militare e da madre ungherese, Maria Miller. Dopo i primi anni passati a Torino, nel 1868 si trasferisce con la famiglia a Milano. Irma è una donna mossa dalla passione per l'arte: ama la poesia, il canto, la letteratura e più di tutto il teatro. Il suo impegno per il femminismo incontra anche il mondo del teatro: intorno al 1887 e il 1888 si dedica alla stesura di alcune commedie nelle quali i personaggi femminili sono indipendenti, forti e carismatiche.

Collabora anche con la prima rivista italiana emancipazionista "La donna", così come con altre testate a impronta femminile "Vita femminile", "L'allenanza", "Il venerdì della contessa". La sua passione per la scrittura è come un filo rosso in tutta la sua vita: nel 1900 Ersilia Majno la incarica della redazione dell'opuscolo "Le donne per la civiltà vera". Nel 1901 rileva il periodico "L'Italia femminile".

Quando nel 1904 viene lanciata la campagna a favore del suffragio femminile, la Scondik continua a scrivere articoli e fonda un circolo suffragista a Napoli.

Insomma, la vita di questa donna che si lascia guidare dalle sue passioni e che continua a portare avanti una causa nella quale crede, è davvero fonte di ispirazione, così come la vita di tutte le altre sopra citate!

Insieme le donne sono capaci di grandi cose
Ancora oggi le donne possono unire le forze per farsi valere e per fare in modo che il loro valore venga riconosciuto

"Date alle donne occasioni adeguate, ed esse saranno capaci di tutto" Oscar Wilde

Queste sei donne menzionate nell'articolo di oggi sono modelli eccezionali per le ragazze che vogliono vedere i propri sogni diventare realtà e crescere in un mondo in cui il giudizio e i commenti sull'incapacità sono un ricordo del passato.

Il movimento per il suffragio ha aiutato le donne a raggiungere la parità di diritti in modo che potessero anche guadagnare pari opportunità.

>

Il portale che connette insegnanti privati/e e allievi/e

1a lezione offerta

Ti è piaciuto quest'articolo? Lascia un commento

5,00 (1 voto(i))
Loading...

Alice

Colleziono quaderni e penne da scrivere, amo i fogli bianchi ma ancora di più amo riempirli con le mie parole. Copywriter di professione, da sempre innamorata della lettura e della scrittura.