Musica Lezioni private Lingue straniere Sostegno Scolastico Sport Arte e Svago
Condividi

Consigli per gli acquisti prima del tuo corso di ukulele

Di Igor, pubblicato il 15/04/2019 Blog > Musica > Chitarra > Quale Strumento Comprare per delle Lezioni Ukulele?

Le parole sono delle note di musica

Fabrice Luchini

Come puoi acquistare il tuo ukulele economico? Se l’offerta di chitarre in un negozio di strumenti di musica è immensa, lo stesso non può dirsi dell’ukulele.

Comunque sia, tu ti sei deciso ad acquistare l’ukulele per iniziare a suonarlo o per arricchire la tua collezione di strumenti?

I corsi di chitarra? Troppo complessi e troppo costringenti: preferisci l’ukulele? Allora è giunto il momento di trovare i tuoi punti di riferimento, nel mondo degli strumenti musicali e dei relativi accessori.

Che tu sia suonatore al debutto, di livello intermedio o avanzato, ecco come acquistare un ukulele al miglior rapporto qualità prezzo.

Lezioni di ukulele o di chitarra?

Decidersi tra l’acquisto di una chitarra o quello di un ukulele è veramente una questione difficile.

Certo, a prima vista l’ukulele è più piccolo, più maneggevole, facile da trasportare e molto più leggero rispetto ad una chitarra.

Si tratta di due strumenti solo all’apparenza simili. Soppesare tra chitarra e ukulele non è facile!

Effettivamente, un ukulele misura solo la metà rispetto ad una chitarra e il suo peso di circa 600 grammi corrisponde a più o meno 4 – 5 tavolette di cioccolata.

Per imparare a suonare uno strumento a corde, la scelta dell’ukulele a livello debuttante può risultare la più giudiziosa, perché il suo apprendimento sarà piuttosto facile.

Da una parte, l’ukulele è composto da sole quattro corde. D’altra parte, la tensione e i tiranti delle corde sono molto più deboli rispetto ad una chitarra, anche quella classica. L’iniziale dolore alle dita sarà molto minore rispetto allo studente di chitarra!

Memorizzare gli schemi del dizionario degli accordi sarà molto più facile rispetto alla chitarra, poiché le corde sono molto più facili da pizzicare e, soprattutto, ci sono meno dita da posizionare!

Per esempio, sarà sufficiente pizzicare la corda del LA – l’ultima più “alta” – sul terzo tasto per ottenere un accordo di DO maggiore.

Io che suono la chitarra, non ho mai imparato a suonare l’ukulele. Tuttavia, posso garantirti che imparare l’accordo di DO per un debuttante di chitarra è molto più complesso, dato che questo si ottiene su tre tasti e necessita di avere le dita ben pressate sul manico, per non soffocare i suoni con la pelle…

In sostanza, è più facile ottenere delle note intonate e precise con l’ukulele che con la chitarra.

Altro argomento a favore dell’ukulele: il prezzo.

Puoi trovare un ottimo rapporto qualità prezzo per un ukulele in una gamma di prezzo superiore, alla stessa tariffa di una chitarra entry level: da 150€ a 200€, gli ukulele sono di buona qualità, mentre allo stesso prezzo, avrai una chitarra di pessima qualità…

Poi, il trasporto: piccolo e compatto, puoi portare il tuo ukulele ovunque. Un ukulele soprano entra facilmente in un piccolo zaino e può essere portato in spiaggia, in viaggio, in aereo, …

Se invece viaggi con una chitarra, sarai costretto ad imbarcarla in stiva con relativi rischi di danneggiamento e sovrapprezzi per il bagaglio.

Un ulteriore argomento a favore dell’ukulele: può fungere da chitarra per bambini o, piuttosto, da strumento di avvicinamento alla musica.

Per avvicinare i più giovani agli strumenti a corde e/o alla teoria musicale (solfeggio, ritmica), l’ukulele si adatta benissimo al fisico minuto dei bambini e al loro livello di pratica.

Un acquisto di ukulele sarà un’ottima scelta anche se il tuo appartamento dovesse essere mal isolato e se i vicini non dovessero amare la musica… Il vantaggio di questo strumento è che può suonare più in sordina rispetto ad un chitarra.

Infine, le sonorità dell’ukulele sembrano di tipo esotico rispetto ai brani suonati con la chitarra.

Leggi qui la nostra guida completa all’ukulele!

Alcuni consigli sempre validi per il tuo strumento: un corso ukulele

Il nostro primo grande consiglio, che dovresti assolutamente seguire, è di non acquistare mai un ukulele e basta!

Perché non partire in viaggio e assorbire appieno la cultura locale, soprattutto quella musicale? La Polinesia, il posto migliore in cui suonare l’ukulele!

Questo non significa acquistarne due o tre, certo! Piuttosto, quello che dovresti fare è munirti di tutta una serie di accessori praticamente indispensabili, come:

 

  • Una custodia o un astuccio di protezione (ed eventualmente una cinghia per chitarra, a seconda dell’utilizzo previsto) per evitare graffi sin dal primo trasporto;
  • Delle corde per ukulele di qualità, da usare come ricambio, in modo da non rimanere mai senza durante un “concerto”;
  • Un accordatore per ukulele (a meno che tu non disponga di un orecchio assoluto alla Mozart) per non essere costretto a sentire suoni orribili già dopo qualche giorno;

Il nostro secondo consiglio è quello di definire precisamente l’utilizzo previsto per il tuo ukulele: decorazione, concerti pubblici, trasporti frequenti, corso di ukulele, …

Le tue considerazioni ti permetteranno di definire una misura e un certo imperativo di qualità.

Proprio qui dovrai risolvere la questione del budget, un po’ come il pianista che non possa permettersi uno Steinway e debba rimediare con un sintetizzatore…!

Sei in grado di accodare il tuo ukulele prima di suonare?

Devi cercare il compromesso tra il funzionale e l’economico.

A questo proposito, ti invitiamo ad optare per un ukulele soprano.

Perché? Perché si tratta del formato standard e tradizionale dello strumento. Permette un ampio repertorio ed è questa sonorità che è nota al grande pubblico.

In oltre, la misura ridotta lo rende più pratico da trasportare. Se questa questione non ti preoccupa, tuttavia, potrai sempre metterti a studiare contrabbasso!

Solo i chitarristi dotati potranno derogare a questo principio, per ritrovare delle sensazioni più simili quelle che ricercano.

L’aspetto visivo del primo ukulele è essenziale, non tanto da un punto di vista estetico, quanto per utilizzare al meglio le proprie dita, soprattutto se grosse e tozze.

La “leggibilità” dei tasti è un elemento cruciale per colui che inizia con lo ukulele. Ti faciliterà la vita.

Insomma, non serve rovinarti. Limitati ad un massimo di 100€ e risparmia il resto per un secondo acquisto, più tardi, quando avrai deciso di continuare veramente con questo strumento e con le lezioni ukulele.

Scopri qui di seguito i nostri corsi per ukulele, ma prima, cerca qui le tablature per il tuo strumento!

Lezioni ukulele e acquisto strumento: quali sono i materiali e i componenti più importanti?

Non lesinare sulla qualità e la solidità del tuo prossimo strumento.

Il legno con cui viene preparato ha la sua importanza. Non c’è un essenza assolutamente più valida di un’altra, ma, in genere, si preferisce il legno di koa e quello di acajou (un po’ come per la chitarra acustica).

Variando il tipo di legno, varierà la sonorità emessa dal tuo piccolo strumento a corde. Anche l’aspetto esteriore dell’ukulele è importante!

Scegliere una chitarra o un ukulele richiede la massima attenzione, perché dovrai vegliare alle buone condizioni di tutte le sue componenti.

Le quattro corde devono essere di qualità per durare e tenere a lungo l’accordo. Il ponte è uno degli elementi fondamentali per il supporto delle corde; senza questo l’equilibrio dell’ukulele è in crisi.

La tavola d’armonia si deve aprire su un rosone (buca) senza imperfezioni nel suo disegno, mentre la curva deve consentire una buona presa in mano e una conduzione sonora impeccabile.

I riferimenti ti aiuteranno a ritrovarti sui tasti del manico. Su quest’ultimo, troviamo le meccaniche e le chiavi.

Niente di particolare, per chi abbia un’infarinatura in liuteria e in chitarra vintage!

Scopri qui come imparare ukulele …!

Come scegliere le lezioni di ukulele e lo strumento

Innanzitutto, il criterio fondamentale di scelta dell’ukulele riguarda il rapporto tra la misura del suonatore e quella dello strumento.

Si suggerisce spesso ai bambini di meno di 12 anni di imparare a suonare su un ukulele soprano, la cui taglia – tra 30,5 e 35,5 cm – si adatterà perfettamente alle dita piccole.

Al contrario, un individuo adulto di grande taglia potrebbe essere in difficoltà da misure così ridotte.

Anche se ora ti sembreranno tutte uguali, in realtà ogni corda emette un suono diverso Che tipo di corde per il tuo ukulele?

Si parla allora di diapason – che misura la lunghezza della parte vibrante delle corde – e non di taglia.

È la ragione per la quale si dovrà privilegiare in questo caso imparare ukulele concerto o ukulele baritono.

Per quello che riguarda il prezzo, a questo stadio dell’iniziazione musicale, non si acquisterà uno strumento da 500€, poiché conviene dapprima imparare su di un ukulele entry level, per confermare o meno la propria passione per la musica o per lo strumento.

Per ben scegliere, è importante anche considerare l’aspetto estetico esteriore dello strumente: la forma dell’ukulele, della testa, del ponte, della parte bassa dei tasti, la vernice opaca o brillante, la qualità delle finiture, l’essenza del legno scelto, etc.

Non ti fidare mai dei pregiudizi riguardo gli strumenti musicali: evidentemente, un ukulele industriale di un negozio di musica può andare bene per degli strumentisti amatori, tanto quanto uno strumento realizzato da un liutaio.

Ecco altri parametri da considerare per scegliere:

  • La precisione delle note: con l’ukulele accordato in GCEA, Sol, Do, Mi, La), si misura con un accordatore cromatico o digitale, verificando l’accordatura sul dodicesimo tasto;
  • Il colore del suono: brillante (soprano), rotondo, cristallino (Koaloha concerto e tenore);
  • Le meccaniche: a frizione di topo di chitarra, impattano su l’accordatura e sulla registrazione dello strumento.

Ultimo appunto: conviene sempre esaminare la potenza sonora dello strumento, chiamata proiezione: più la proiezione dello strumento è grande, più suona forte. A questo titolo, precisiamo che il suono percepito dal pubblico è generalmente più forte di quello che sente lo strumentista stesso.

Condividi

I nostri lettori apprezzano questo articolo
Hai trovato le informazioni che cercavi?

Nessuna informazione utile? Sei sicuro?Ok, cercheremo di fare meglio la prossima volta!La sufficienza, menomale! Niente di più?Grazie! Scrivici le tue domande nei commenti!É stato un piacere aiutarti! :-) (media di 5,00 su 5 per 1 voti)
Loading...
avatar