Musica Lezioni private Lingue straniere Sostegno Scolastico Sport Arte e Svago
Condividi

Pianisti: le dritte per ottenere delle partiture gratuitamente

Di Catia, pubblicato il 30/05/2018 Blog > Musica > Piano > Spartiti per Piano Gratuiti: Dove Trovarli?

Non c’è che dire. Siamo molto, molto fortunati, nella nostra epoca. Nulla a che vedere con quanto accadeva nei decenni scorsi. Abbiamo possibilità inaudite per i pianisti delle generazioni passate. Del resto, la cosa vale un po’ per tutti i settori disciplinari.

Oggi le risorse online permettono di avere accesso a una serie di informazioni. Dalla musica alla storia, passando per le ricette di cucina e i consigli di bellezza, le conoscenze vengono trasmesse gratuitamente.

Si formano delle comunità online per condividere documenti di ogni tipo, inclusi gli spartiti per pianoforte.

I musicisti condividono gli spartiti per piano per la gioia di tutti gli appassionati.

Hai mai provato la sensazione frustrante, di aver in testa una musichetta e non saper però riprodurla al piano? Ebbene, se anticamente la cosa poteva tradursi, tutt’al più in un tentativo di improvvisazione o copia spesso destinato al fallimento, oggi giorno bastano davvero pochi secondi e pochi click per riuscire a procurarsi le note che mancano.

Quella degli spartiti online è una vera manna dal cielo. E pensare che i nostri nonni impazzivano, per recuperare qualche accordo … passavano molto tempo a cercare di ricostruire delle melodie, degli accompagnamenti…altro che partiture online!

I nonni, oggi possono recuperare il tempo perso. Gli spartiti online gratuiti e a pagamento abbondano, ed ogni motivetto anche del passato, potrà trovare il suo esecutore!

I brani di classica, poi, non dovranno più essere ricercati a mano presso negozi dall’aria vetusta e impolverata, imprigionati in libri carissimi da acquistare….

Dove si possono trovare questi supporti per arricchire il proprio repertorio durante le lezioni di piano?

Quale tipo di spartito per piano è reperibile gratuitamente?

Gli spartiti sono i supporti per la scrittura musicale.

Permettono ai pianisti di capire i dettagli di un brano come il ritmo, il tempo, la tonalità ecc.

Bisogna imparare a leggere le note per poter capire la teoria musicale.

Niente stress!

Lo spartito è essenziale per chi sia all’inizio e per chi voglia suonare dei brani complessi. Prima di suonare senza spartito dovrai studiare parecchio!

Puoi avere un piano digitale o un piano verticale, un piano a coda o una tastiera, gli spartiti sono sempre utili e servono per leggere le note in modo efficace.

Diciamo, in altri termini, che dalle note scritte non si scappa! Qualunque sia il tuo tipo di pianoforte. Almeno all’inizio. Poi potrai sempre memorizzare, comporre…o pasticciare senza spartiti.

Comunque, il costo oggi non è più un problema da associare subito mentalmente alla parole “spartiti”. Eh no! Lo spartito, oggi, si trova in un battibaleno, spesso su siti che mettono a disposizione spartiti gratuiti.

Il margine di gestione dei diritti di autore, per fortuna, consente questa diffusione, a basso costo o addirittura gratis, di spartiti e partizioni.

Molti spartiti gratuiti sono disponibili online.

Quali tipi di spartiti si possono trovare?

La rete mette a disposizione le grandi opere della storia della musica e del piano. Puoi trovare i più grandi compositori di tutti i tempi sul web nel rispetto delle leggi sul diritto d’autore.

Se cerchi uno spartito di Beethoven lo puoi trovare tranquillamente online senza violare il diritto d'autore. Puoi trovare degli spartiti classici su internet!

Il web, ti offre quindi l’occasione per scoprire le partiture dei grandi della musica come Chopin, Tchaikovsky, Schumann o Vivaldi.

È anche possibile scoprire degli spartiti composti dagli amanti della musica che decidono di condividere le loro opere gratuitamente. Uno spartito scritto da un tuo “collega” ti aiuta a farti un’idea sul tuo livello e migliorare con lo studio della teoria della musica. Con gli spartiti gratuiti è come avere delle lezioni di piano extra

La maggior parte degli spartiti che si trovano online è rappresentata da partiture di musica classica. Il motivo è semplice: ricadono nel dominio pubblico, quindi non si violano i diritti d’autore dei compositori da tempo scomparsi. Gli spartiti di musica classica sono facilmente reperibili e sono più usati delle tablature.

Stai già sbuffando, pensando che non vale poi la pena di navigare in Internet per ritrovare ancora e ancora spartiti di Chopin e Scarlatti? Non temere, perché la rete, dal punto di vista della disponibilità di materiale per pianoforte e spartiti gratuiti è ricchissimo e ne offre davvero a tutti, per tutti i tipi di gusto!

Tranquillo, su alcuni siti puoi anche trovare degli spartiti di musica contemporanea o delle colonne sonore dei film. 

Insomma, diciamo che solo chi davvero non vuole, non troverà, su Internet, ciò che desidera suonare, in forma di spartiti online gratuiti.

Gli spartiti per piano di pubblico dominio

La maggior parte delle grandi opere dei più grandi compositori ricadono nel pubblico dominio. Che cosa vuol dire?

Wikipedia definisce il pubblico dominio in questo modo:

“L’espressione pubblico dominio indica in generale il complesso e la globalità delle opere (e, in particolare, delle informazioni) che, decorso il termine della protezione legale, possono essere liberamente utilizzate, senza chiedere autorizzazioni né corrispondere alcun compenso.”

Per le opere intellettuali esiste uno status particolare:

Nel diritto della proprietà intellettuale il pubblico dominio è uno status sotto il quale vengono posti i beni intellettuali (opere, invenzioni…) per le quali, al termine della durata della protezione, non è più necessario richiedere l’autorizzazione per l’uso. Si dice in questo caso che l’opera è diventata di pubblico dominio.

Bisogna attendere 60 anni dalla morte dell’autore per poter usare le sue opere musicali senza pagare il diritto d’autore.

Nell’attesa, i diritti vengono versati ai discendenti dei compositori.

Ecco perché tutti i brani composti prima del XX secolo ricadono nel pubblico dominio e possono quindi essere sfruttati da tutti.

Attenzione! Questo non vuol dire che puoi condividere liberamente uno spartito di Mozart dalla tua raccolta di spartiti per imparare il solfeggio con il piano. Il libro da cui lo spartito è tratto non è libero dal diritto d’autore visto che è stato prodotto da una casa editrice e pubblicato recentemente.

Dove puoi trovare gli spartiti di pubblico dominio?

Con le biblioteche digitali puoi consultare online e gratuitamente gli spartiti musicali di dominio pubblico. Le biblioteche italiane sono anche digitali!

Mlol – Media Library online

Il Mlol è una biblioteca digitale che mette insieme oltre 5.000 biblioteche italiane. La particolarità? La consultazione libera di libri, giornali e spartiti musicali viene fatta online! Il top, per un pianista dell’era digitale. No?

Non solo: si tratta del top anche per chi non intenda rovinarsi economicamente o non abbia spesso la possibilità di spostarsi per raggiungere negozi di musica e biblioteche municipali.

Il numero di risorse che puoi scaricare gratuitamente è impressionante! Oltre 1 milione di libri, 6 mila quotidiani e oltre 12 mila tracce musicali.

Per accedere agli spartiti ti conviene fare una ricerca per nome del compositore che ti interessa e scegliere tra gli e-book disponibili.

Il grande progetto Mutopia

Il sito Mutopia condivide con gli utilizzatori la bellezza di 1888 brani di musica classica ricaduti nel pubblico dominio. Puoi scegliere le parti di diversi strumenti:

  • Fisarmonica
  • Basso
  • Violoncello
  • Clarinetto
  • Flauto traverso
  • Chitarra
  • Arpa
  • Piano

Puoi contare su circa 700 spartiti e tablature per piano.

Il sito ti permette di cercare le risorse in base al compositore: Mozart, Bach, Brahms, Schubert, Liszt, Beethoven… non manca nessuno all’appello.

L’unico inconveniente che possiamo segnalare – se davvero di un inconveniente si tratta – è il fatto che il sito è in lingua inglese.

Te la puoi cavare con qualche nozione di base della lingua di Shakespeare.

International Music Score Library Project

Conosciuta anche come Biblioteca Musicale Petrucci, l’IMSLP è un progetto che ha creato una biblioteca online interamente dedicata agli spartiti musicali di pubblico dominio.

È un po’ come un Wikipedia delle partiture dove gli utenti inseriscono contenuti e hanno accesso alla conoscenza gratuitamente.

A differenza di Mutopia che ha degli spartiti riscritti in chiave digitale, l’IMSLP ha una passione vintage per le partiture originali, scritte a mano.

Il sito ha avuto una storia piuttosto travagliata perché il dominio pubblico non ha la stessa scadenza nei vari paesi.

Rimane comunque una risorsa preziosa visto che contiene 200.000 partiture.

Se scarichi qualcosa su Bach, è sicuro che non violi nessun copyright.

Giusto per farti un esempio di come sia facile fruire di una partitura ormai fuori dalla riserva dei diritti d’autore, tieni presente che se scarichi qualcosa su Bach, è sicuro che non violi nessun copyright.

Trovare uno spartito per piano gratuito su internet…

Non mancano di certo i siti internet per la musica, in generale, e la pratica del piano, in particolare. Quali siti offrono spartiti per pianoforte?

La Biblioteca Free-scores

Con 17.000 partiture per piano a scelta, il sito Free-scores è in grado di soddisfare tutti i musicisti.

Hai un’ampia scelta di partiture per suonare la fisarmonica, l’arpa, il mandolino, la tromba, il clavicembalo e il pianoforte, ovviamente!

Basta scegliere la lingua del sito e fare la tua ricerca per titolo se conosci il brano che devi imparare, oppure per compositore.

Jellynote, per gli spartiti contemporanei

Chi l’ha detto che sul web si trovano solo spartiti di musica classica?

Il sito Jellynote offre diversi spartiti di artisti e gruppi attuali: Shakira, AC/DC, Ed Sheeran, per dirne alcuni. 

Se cerchi degli spartiti di musica rock puoi consultare i siti online dove li pubblicano gratuitamente. È possibile trovare anche gli spartiti di musica contemporanea!

L’unico neo è che il sito ti dà solo la possibilità di visualizzare gli spartiti. È quindi impossibile scaricarli. Dovrai abituarti a suonare il piano davanti a uno schermo.

Ma diciamo che, ai giorni nostri, non si tratta poi di un grosso inconveniente, dato che siamo piuttosto abituati a convivere con smartphone e tablet, ogni nostro momento. Sul leggio del tuo pianoforte, poi, un tablet che mostra una partizione starà benissimo! Assegnerà al tuo piano quel non so ché di moderno e ti farà anche apparire come particolarmente al passo coi tempi, di fronte ai tuoi conoscenti, se dovessi organizzare una seratina con sottofondo di musica…

Sarebbe anche un’ottima occasione per far scoprire ai tuoi amici com’è facile reperire degli spartiti – e addirittura qualsiasi tipo e genere di spartito musicale – su internet, gratuitamente.

Easy Sheet Music

Il portale Easy Sheet Music propone diversi pezzi di musica contemporanea insieme ai grandi classici.

La nota negativa è che puoi avere accesso solo all’introduzione delle canzoni in versione gratuita. A volte basta solo questo, ma per molti musicisti è un limite per l’esecuzione.

È comunque possibile visualizzare l’intero spartito, anche se in bassa definizione e ascoltare il brano. Perlomeno puoi farti un’idea del ritmo di una canzone.

Diciamo che con questi siti non esistono grossi inconvenienti, specialmente se ci si sa accontentare e si cerca più che altro uno spunto, per magari poi decidere di effettuare l’acquisto di uno spartito cartaceo o improvvisare la continuazione di un brano musicale.

Sei pronto per le tue lezioni di piano online?

Trovare degli spartiti per piano gratuiti grazie alla comunità web

Forum, software, gruppi Facebook, le nuove tecnologie e internet hanno rivoluzionato il mondo della musica.

E’ molto facile scambiare e condividere degli spartiti per piano in modo istantaneo e gratuito.

MuseScore per scambiarsi gli spartiti musicali

“Creare, riprodurre e stampare bellissimi spartiti”.

È questo lo slogan del software MuseScore.

Installando questo software puoi creare le tue composizioni scrivendole sotto forma di spartito. I musicisti possono, se lo desiderano, condividere le loro creazioni con il resto della comunità.

Basta scegliere lo strumento che vuoi usare, nel tuo caso il piano, e usare il motore di ricerca per trovare dei brani che puoi ascoltare e scaricare.

La comunità web ti permette di accedere alle conoscenze musicali in creative commons. La rete permette di diffondere le proprie conoscenze musicali!

Scribd

Scribd è un sito di condivisione sul quale gli utenti si scambiano dei documenti, dai libri agli spartiti musicali. Basta scrivere il nome del brano che cerchi per accedere a tutti i file condivisi dagli utenti.

L’unica richiesta per poter scaricare gratuitamente è contribuire alla condivisione della conoscenza mettendo a disposizione il tuo materiale.

Siamo all’interno di un universo basato proprio sul valore dell’interazione e dello scambio musicale. Niente male come principio: un tempo il musicista era rappresentato come solitario e triste, oggi egli ha molti modi per entrare in contatto con altri come lui.

Pianoforum

Puoi trovare anche delle piazze virtuali, i forum come pianoforum su cui i pianisti di ogni livello si scambiano pareri e anche spariti.

Entri in contatto con una grande comunità di pianisti pronta a darti consigli su accordatura su un piano acustico o un altro strumento a tastiera, oppure indicarti le opere e gli spartiti per principianti.

L’occasione è ghiotta, per chi voglia non solo degli spartiti, ma anche scambiare, dare e ricevere qualche dritta sull’uso corretto di determinati strumenti, dell’esecuzione di accordi, dell’uso di determinati accessori per gli strumenti più moderni, come il pianoforte elettrico. Dal semplice fatto di scaricare spartiti gratuiti, insomma, si passa a ben altro, ottenendo indicazioni ed innumerevoli occasioni di contatto e scambio con utenti amanti della musica e del digitale, evidentemente.

Se accedi alla sezione compositori puoi avere accesso alle loro opere e condividere i tuoi documenti con la comunità.

Scambiarsi gli spartiti per piano tra amici

Lo studio del pianoforte è complesso e dura parecchi anni, se l’obiettivo è quello di suonare bene. Quanti spartiti dovrai studiare prima di arrivare qui?

Non esiste soltanto il mondo virtuale!

Il vero contatto con le persone si fa dal vivo.

Sei pronto a scambiare gli spartiti musicali con i tuoi amici musicisti?

È un po’ come quando ci si scambiano i libri o i vestiti tra amici. Organizza una riunione con i membri del tuo gruppo o con degli amici della scuola di musica e mettete a disposizione gli spartiti che ognuno possiede.

Alcuni possono essere di tuo interesse e sicuramente tu ne avrai qualcuno che serve agli altri.

Molte amicizie, oltretutto, nascono proprio così. Ci si ferma a parlare di uno spartito che si cerca da tempo, di una versione particolare di un dato brano musicale moderno, contemporaneo o classico e si finisce col parlare davvero di tutto, addirittura col rifare il mondo. E da cosa nasce cosa… magari potresti ritrovarti a costituire un piccolo gruppo musicale insieme a qualcuno che hai conosciuto meglio grazie allo scambio di partizioni.

Scambiarsi gli spartiti tra amici è un modo per scoprire nuovi sound, composti da tuoi amici o no, ed espandere il tuo repertorio e la tua cultura musicale.

È anche l’occasione per parlare delle ultime canzoni, darsi dei consigli per migliorare nella pratica del proprio strumento oppure parlare dei corsi di musica e delle lezioni di piano. Gli argomenti possono essere diversi: la tua formazione musicale in generale, l’arrangiamento e l’improvvisazione, le lezioni di piano o di solfeggio, la tua tastiera, il piano a coda, il piano verticale, la coordinazione delle mani ecc.

Insomma, scambiarsi gli spartiti con degli amici musicisti diventa un modo per confrontarsi su tutto quello che riguarda il piano e trarre il massimo dal tuo strumento preferito!

Nel mondo della musica è importante interagire con altre persone e ricordarsi che non si è soli col proprio strumento nell’universo. Esiste un insieme di altre innumerevoli persone con la stessa passione, con gusti più o meno simili, con una storia di vita che può essere illuminante e fonte di ispirazione per noi ed il nostro avvenire di musicisti. Tutto conta, quando si cerca una fonte di motivazione al duro lavoro che la pratica di uno strumento musicale richiede.

Tutto fa cultura, tutto fa socialità. Il musicista, ai nostri giorni, non è più isolato come in epoca romantica. Il pianista, oggi, sa che può contare su una comunità virtuale o meno, su una fonte inesauribile di informazioni, sensazioni, consigli amichevoli, oltre che spariti infiniti da scaricare gratuitamente grazie al web.

Insomma, scambiarsi gli spartiti con degli amici musicisti diventa un modo per confrontarsi su tutto quello che riguarda il piano e trarre il massimo dal tuo strumento preferito!

Ogni disciplina richiede impegno, abnegazione, tempo, mezzi… Internet, oggi ci consente di ottenere molto anche senza disporre di mezzi enormi. Basta una connessione, alla fin fine. Essa consentirà non solo di reperire in qualsiasi momento qualsiasi tipo e versione di sparti relativi a brani ed opere celebri e meno celebri. Internet ci permetterà, soprattutto, tramite la scusa della ricerca di partizioni, di reperire gente con la stessa nostra sensibilità, gente con gusti simili ai nostri  gente che suona i nostri stessi brani. È il momento di contattare questa gente per cercare un confronto sulle esecuzioni, sugli esercizi preparatori, sull’espressione, sulle trascrizioni, sull’interpretazione degli spariti!

Alcuni gratuiti, altri a pagamento: ce n’è per tutti i gusti e per tutte le necessità. Il web è una fonte quasi inesauribile di spartiti!

Digita un titolo di interesse e vedi cosa succede: troverai diverse modalità e siti per poter scaricarlo. Poi, guardando meglio, scoprirai diversi link, a siti, forum e blog per poter trovare persone che amano i tuoi stessi musicisti compositori ed i tuoi stessi brani. Troverai anche link ad autori contemporanei di brani scoperti per caso, mentre cercavi tale o tal altra partizione a scaricare gratuitamente.

Non perdere l’occasione, l spunto per andare a visitare questi siti. Un mondo infinito ti si aprirà davanti. Non solo reperirai innumerevoli partizioni di tuo gusto, ma potrai anche scoprire come eseguire determinati brani al meglio, consigliandoti con altri studenti di pianoforte ed allievi di scuole di musica.

Potresti anche reperire un insegnante privato di pianoforte, mentre  navighi per cercare uno spartito. Internet è cosi’, si sa… Da cosa nasce cosa e una nota tira l’altra…

Condividi

I nostri lettori apprezzano questo articolo
Hai trovato le informazioni che cercavi?

Nessuna informazione utile? Sei sicuro?Ok, cercheremo di fare meglio la prossima volta!La sufficienza, menomale! Niente di più?Grazie! Scrivici le tue domande nei commenti!É stato un piacere aiutarti! :-) (media di 5,00 su 5 per 1 voti)
Loading...
avatar
2 Comment threads
0 Thread replies
0 Followers
 
Most reacted comment
Hottest comment thread
1 Comment authors
gianni Recent comment authors
Les plus récents Les plus anciens Les plus populaires
gianni
Invité
gianni

spartito billy joel in pdf arrangiato da bob chilcott and so it goes

gianni
Invité
gianni

ringrazio anticipatamente grazie mille