Musica Lezioni private Lingue straniere Sostegno Scolastico Sport Arte e Svago
Condividi

Partizioni e generi musicali per esordire al pianoforte!

Di Catia, pubblicato il 08/03/2018 Blog > Musica > Piano > Spartiti di Piano per Principianti: che Genere di Musica Scegliere?

Misura, tempo, ritmo, tonalità…gli spartiti possono diventare dei veri rompi-capo. 

Quando si cominciano le lezioni di piano non è sempre facile trovare l’equilibrio tra spartiti troppo difficili e quelli che ci piacciono veramente.

Come si fa a trovare il giusto mezzo?

Alcuni stili musicali e i loro spartiti per piano sono più indicati per i pianisti principianti. Ecco come trovare lo spartito ideale per cominciare bene le tue lezioni di piano e non abbandonare alla prima nota stonata.

Che cosa si intende per spartito per principianti?

L’apprendimento del solfeggio è un passaggio obbligato nelle lezioni di piano online presso le scuole di musica o i conservatori.

Gli allievi devono imparare a decifrare le misure e suonare le note corrispondenti sul piano. Per alcuni è una vera tortura. 

Anche per i pianisti autodidatti il solfeggio può essere uno scoglio piuttosto difficile.

Chi preferisce usare delle tablature sa bene che è più facile reperire lo spartito di un brano.

  • Come si riconosce uno spartito per principianti?
  • A quali dettagli bisogna fare attenzione?

Il ruolo delle mani

La prima cosa da guardare in uno spartito per principianti è il doppio pentagramma. Per un principiante occorre molto esercizio per riuscire a coordinare le mani!

Nei primi approcci con il piano è importante prestare attenzione alla funzione delle due mani.

Al piano la mano destra suona la melodia mentre la sinistra si occupa degli accordi. La maggiore difficoltà è eseguire entrambi contemporaneamente. E’ una tecnica che viene con il tempo ma che deve essere adottata dai principianti fin da subito.

Eppure, molti spartiti propongono diversi accordi con lo stesso ritmo della melodia.

Per individuare uno spartito adatto ai principianti bisogna guardare il pentagramma inferiore, quello che corrisponde alla mano sinistra.

E’ meglio cominciare con gli spartiti senza troppi accordi per non rendere la lettura di uno spartito per piano troppo difficile e favorire quelli che presentano una melodia semplice.

Un ritmo lento

Il ritmo di una canzone influisce molto sul suo grado di difficoltà. Più è alto il ritmo più difficoltà avrà il pianista principiante a rispettarlo.

E’ inutile scoraggiarsi fin dall’inizio con un pezzo troppo complicato.

Verifica che il tuo spartito non contenga simboli come le note col punto o le terzine, ossia tre note unite da una legatura. La loro presenza spesso indica che c’è un ritmo abbastanza complesso.

I movimenti delle due mani

Non bisogna solo fare attenzione a mano destra, mano sinistra e ritmo, ma bisogna anche guardare alla posizione delle note.

Se le tue mani devono fare grandi salti per passare da una nota all’altra, vuol dire che il brano è piuttosto complicato.

Per verificare questo dettaglio potresti cercare su internet dei video di pianisti che suonano il pezzo che hai scelto. In questo modo vedrai con chiarezza se le mani si spostano di molto. Se è così vuol dire che la diteggiatura è complicata.

Puoi capire se ci sono grandi scarti anche dallo spartito.

Devi verificare che le note non siano troppo distanti le une dalle altre. In altri termini se una nota si trova in basso allo spartito e la successiva in alto, dovrai fare un grande balzo.

Dimentica questo spartito oppure mettilo da parte per quando sarai più pratico. 

Il diesis e il bemolle

Il diesis il bemolle sono due alterazioni che ottieni con i tasti neri del tuo piano.

Questi rendono il pezzo più complicato. E’ importante che i principianti si concentrino sui tasti bianchi in un primo tempo, per poter imparare il solfeggio per il piano.

Per evitare le alterazioni, scegli degli spartiti senza simboli come b o # sullo spartito.

Puoi scartare subito gli spartiti dove questi simboli sono indicati all’inizio del pentagramma.

La loro presenza indica infatti che le alterazioni sono applicare a tutte le note.

Un vero calvario per un principiante. 

Meglio evitare gli spartiti con le alterazioni se sei un pianista principiante. I tasti neri del piano rappresentano i diesis e i bemolle!

Scegli degli spartiti senza alterazioni per non rendere il tutto più complicato.

Se il tuo repertorio preferito non può fare a meno della alterazioni, cerca di limitare l’uso di queste note nello spartito.

Risparmierai un po’ di tempo ed evitare di scoraggiarti. 

In quale genere musicale si possono trovare gli spartiti per principianti?

Spartiti per bambini

“O che bel castello” ti ha perseguitato durante l’infanzia?

Eppure questa canzone oggi potrebbe esserti di grande aiuto. 

Le canzoni dei cartoni animati e le tradizionali filastrocche sono facili da eseguire.

Chi compone musica per bambini in genere usa delle melodie semplici e coinvolgenti che ti rimangono in testa.

Ti ricordi del famoso “Can you feel the love tonight” di Elton John o della canzone di Frozen tanto amata da tutte le bambine?

Le canzoni per bambini hanno anche il vantaggio di avere dei testi brevi.

Per un pianista amatoriale è un aspetto positivo, visto che una canzone lunga può essere una sfida molto difficile.

Una canzone per bambini s’impara in pochi giorni o appena qualche settimana.

Dipende tutto dal tuo ritmo di apprendimento. In ogni caso, è possibile accorciare i brani per tenere l’indispensabile.

A volte basta la melodia per riconoscere un brano. Puoi approfittare delle canzoni per i bambini per prendere confidenza con il piano prima di comparare lo spartito che fa per te.

Un consiglio: comincia a imparare la melodia con la mano destra prima di attaccare le note con la sinistra.

Spartiti per principianti: la musica italiana

Mina, Battisti, Pausini, Vasco Rossi, Jovanotti, Elisa…Il repertorio della canzone italiana è molto ampio, come dimostra il Festival di Sanremo.

Perché scegliere questo tipo di spartiti per cominciare a suonare il piano?

Innanzitutto, perché è la musica che ti piace!

Se cerchi uno spartito per principianti puoi consultare gli spartiti della musica leggera italiana con le sue lente melodie. Il panorama della musica italiana è molto ricco!

E’ inutile ostinarti a suonare la musica leggera italiana se non la sopporti. Per altri, invece, è l’occasione per divertirsi con il piano.

Il vantaggio delle canzoni d’amore italiane è che spesso hanno un tempo piuttosto lento. Questo permette ai principianti di imparare a suonare il piano progressivamente, anche se le canzoni sono un po’ tristi.

C’è chi dice che la musica triste renda felici!

Come s’individua il tempo su uno spartito? 

Bisogna trovare le semicrome o, peggio, le biscrome. Sono delle note con valori pari rispettivamente a 1/16 e 1/32 di un intero. Sono quindi molto brevi e accelerano il brano.

Se sei agli inizi e è meglio evitare gli spartiti incentrati su questi valori. 

Comunque, non ha neanche senso bandire uno spartito solo perché contiene alcune biscrome. Dopotutto, con un po’ di esercizio nulla è insormontabile.

Imparare a suonare il piano passa anche per il fatto di superare delle difficoltà per poter avanzare. La pratica non deve essere troppo semplice, altrimenti rischi di rimanere sempre allo stesso livello.

Per aiutarti nella scelta ecco alcuni brani che puoi cominciare a suonare da principiante:

  • Vivo per lei, Andrea Bocelli
  • Alba chiara, Vasco Rossi
  • Gocce di memoria, Giorgia
  • E penso a te, Lucio Battisti

Spartiti pop-rock per pianisti principianti

Per quanto riguarda la musica internazionale, si trovano molti brani per i tuoi primi esercizi al pianoforte.

Le canzoni della musica pop o rock possono essere molto lente. Permettono ai pianisti principianti di abituarsi a poco a poco ai movimenti delle dita e alla posizione delle mani.

Questi ritmi sono degli alleati straordinari per imparare a suonare il piano.

Per i pianisti è un vero piacere imparare questi brani e suonarli davanti agli amici su un piano digitale, un piano a coda o un piano verticale. 

Ecco una lista per nulla esaustiva delle canzoni che puoi suonare al piano se sei principiante:

  • You’re Beautiful di James Blunt
  • I’m Yours di Jason Mraz
  • Sorry seems to be the hardest word di Elton John
  • Imagine di John Lennon
  • The Sound of Silence di Simon & Garfunkel,
  • Love Yourself di Justin Bieber,
  • Chasing Cars di Snow Patrol,
  • Hello di Adele

Ci sono molti altri spartiti disponibili online, anche per chi cerca uno spartito per piano senza pagare. Se vai in negozio puoi avere dei consigli sugli spartiti per principianti.

Non dimenticare di esercitarti con gli accordi per il piano per poter progredire velocemente e suonare ancora più prezzi.

Adatta tutti i generi musicali al livello dei principianti

Anche se alcuni generi sono più adatti ai principianti, è sempre possibile approfittare di qualunque brano se semplificato.

L’importante è divertirsi perché solo così passi del tempo al piano e progredisci rapidamente.

Puoi essere un amante del jazz, del blues, del rock, della musica pop o del reggae, è sempre possibile adattare uno spartito al tuo stile e, soprattutto, al tuo livello.

Basta cercare “spartiti facili” online per trovare molte risorse adatte ai principianti. 

Tutti gli spartiti per piano possono essere adattati alle esigenze dei pianisti. anche il rock può essere adatto al pianista principiante!

Alcuni siti ti permettono di suonare lo stesso brano a seconda del tuo livello: principiante, intermedio o avanzato.

Schumann,  Mozart, Il Volo, Black Eyed Peas, Schubert, Giorgia, Beethoven, Coldplay, Liszt, Bach, Battisti, Chopin, Metallica sono tutti accessibili!

Se non sai da dove cominciare cerca l’ispirazione su internet. E’ stato provato che alcune canzoni rendono le persone felici.

Chiedi un consiglio al tuo insegnante durante le lezioni di piano. I corsi di musica servono a questo.

Il tuo insegnante sarà anche felice di vederti così motivato per le sue lezioni di piano

Condividi

I nostri lettori apprezzano questo articolo
Hai trovato le informazioni che cercavi?

Nessuna informazione utile? Sei sicuro?Ok, cercheremo di fare meglio la prossima volta!La sufficienza, menomale! Niente di più?Grazie! Scrivici le tue domande nei commenti!É stato un piacere aiutarti! :-) (media di 5,00 su 5 per 1 voti)
Loading...
avatar