Musica Lezioni private Lingue straniere Sostegno Scolastico Sport Arte e Svago
Condividi

Pianisti: come imparare la teoria musicale

Blog > Musica > Piano > Spartiti per Piano: Domande e Risposte

Il piano è uno degli strumenti più amati dagli Italiani.

Negli ultimi anni i cordofoni sono diventati sempre più accessibili grazie ai sintetizzatori e ai piano virtuali che hanno spinto molti appassionati a prendere lezioni di musica.

Le prime lezioni di piano, però, portano con sé molti punti interrogativi.

Quali spartiti scegliere? Dove andare a cercarli? Come leggere uno spartito per piano e come imparare il solfeggio?

Cerchiamo di rispondere a queste domande. 

Come leggere uno spartito per piano?

Prima di cominciare un corso di piano, alcuni musicisti prendono lezioni di solfeggio per poter imparare a decifrare uno spartito.

Si apprendono delle nozioni come la misura, la chiave di sol, il tempo, il ritmo, le alterazioni, l’armatura, la tonalità e molto altro ancora.

In genere, tutti gli insegnanti di musica cominciano con l’insegnare ai loro allievi a leggere gli spartiti per piano.

Le partiture sono un supporto importante per imparare a suonare il pianoforte.

Leggere uno spartito significa decifrare tutti i simboli che lo compongono ed eseguirli alla tastiera o al piano. 

Da che parte bisogna cominciare?

Ci sono diverse tappe da seguire per decifrare uno spartito. 

I musicisti cominciano col leggere lo spartito nel suo insieme, senza suonare il brano con il piano.

Con questa prima lettura si ha un’idea della difficoltà di un brano e s’incomincia a familiarizzare con la melodia.

Si continua poi con una seconda lettura che analizza i simboli più nel dettaglio. Lo scopo è quello di individuare i passaggi difficili e suddividere il brano in diverse parti.

Questo perché uno spartito va scoperto passo dopo passo. Riuscire a capire una canzone in poche ore è piuttosto difficile. E’ quindi importante organizzare il lavoro a tappe per facilitare l’apprendimento.

Continuando con la lettura di uno spartito ci si sofferma sul ritmo, la melodia e l’armonia.

Leggere uno spartito vuol dire capirne i segni per poter dar vita al ritmo e alla melodia che contiene. Leggere uno spartito significa coglierne il ritmo e la melodia!

Il ritmo riguarda i valori delle note, mentre la melodia è formata dalle note del pentagramma posto in alto.

L’armonia si raggiunge quando il musicista riesce ad associare ritmo e melodia allo stesso tempo. 

Dopo aver colto l’essenza di un brano non ti resta che affinare qualche dettaglio come la posizione delle mani o le sfumature.

Queste ti permettono di suonare delle parti di una canzone con più o meno potenza: pianissimissimo, pianissimo, piano, mezzo piano, mezzo forte, forte, fortissimo, fortissimissimo.

Come imparare a leggere uno spartito per piano?

Leggere uno spartito per piano è uno dei primi traguardi da raggiungere. Per farlo, bisogna prima imparare il significato di tutti i simboli che lo compongono: le note, le alterazioni, la chiave di sol, la chiave di fa ecc.

Ti stai chiedendo come imparare a leggere uno spartito per piano?

Si può imparare a suonare il piano da soli o accompagnati da un insegnante di musica. Entrambi i metodi sono validi, anche se ci sono delle differenze.

Scegliere di imparare con un insegnante ti permette di capire più velocemente il meccanismo delle partiture e, soprattutto, avere degli esercizi adatti che ti fanno progredire.

Cosa che non hai se studi solfeggio da solo, a casa. 

Qualunque metodo tu scelga devi acquisire delle basi per capire come usare il solfeggio per suonare il piano.

Per prima cosa, devi lavorare sul ritmo. E’ quello che dà un senso a uno spartito quando poi suoni il brano.

Immagina se tutte le note di ogni brano durassero un secondo. Le canzoni sarebbero tutte uguali. 

Il ritmo è quindi ciò che imprime carattere al brano e dà un senso alla lettura dello spartito.

E’ importante lavorare sodo sul ritmo. Per questo ci sono molti esercizi. Chiedi consiglio al tuo insegnante di piano o a dei professionisti.

In un corso di piano per principianti ci sono altre lezioni fondamentali che ti fanno imparare le note, a volte anche con i dettati musicali, oppure ti insegnano ad andare a tempo grazie a un metronomo.

Alcuni accessori ti offrono un valido aiuto con il solfeggio! Il metronomo può darti una grossa mano!

Comincia a esercitarti nella lettura della musica a partire dagli spartiti semplici.

Scegliendo delle partiture complicate fin dall’inizio rischi di scoraggiarti anche se sei molti motivato. 

Spartiti per piano: dove comprarli?

Trovi gli spartiti per piano ovunque: in un negozio di musica, su internet o nei mercatini dell’usato. 

Ci sono molte risorse che ti permettono di accedere a spartiti di qualità.

Quando decidi di spendere decine di euro per aggiudicarti la bibbia della musica ti devi assicurare di comprare degli spartiti per piano di qualità. Le partiture non devono presentare alcun errore.

Gli spartiti possono essere venduti singolarmente oppure essere inclusi in raccolte con le opere di uno stesso artista. Sono messi in commercio dalle stesse case discografiche.

Dove si possono trovare gli spartiti?

I negozi di musica sono carichi di libri specializzati sulle partiture degli artisti. Puoi trovare spartiti di ogni genere musicale.

Dal jazz al rock, passando per la musica leggera italiana o internazionale, ogni musicista trova pane per i suoi denti. 

Per 15-20€ si possono avere una ventina di canzoni dettagliate da suonare con il piano.

Una sola raccomandazione: scegli degli spartiti che usano il pentagramma doppio perché, come sai, il piano si suona a due mani! 

Visto che il progresso è inarrestabile, è ovviamente possibile fare degli acquisti attraverso internet.

Le vendite online interessano tutti i settori anche quello degli strumenti musicali e degli spartiti per piano. La vendita su internet prende sempre più piede in Italia!

Sui siti di vendita a basso costo oppure sui siti specializzati come musicnotes è possibile trovare anche le ultime raccolte di spartiti.

Per quelli che preferiscono spendere un po’ meno è anche possibile scegliere degli spartiti di seconda mano.

Spartiti per piano gratuiti: dove trovarli?

Non hai modo di investire in una raccolta o non hai il tempo per farti il giro dei mercatini?

Puoi anche trovare degli spartiti gratuiti. Ti basta conoscere qualche risorsa online.

Gli spartiti gratuiti permettono di condividere dei brani musicali con il maggior numero di persone. Passano di mano e in mano e vengono riutilizzati un’infinità di volte.

Come il pianoforte, anche gli spartiti sono sempre più accessibili.

Anche se non hai i mezzi per investire nella pratica musicale, puoi comunque approfittare dell’aiuto prezioso delle partiture.

Grazie al sistema del dominio pubblico e delle comunità online, puoi accedere a una quantità impressionante di spartiti per piano gratuiti in ogni momento.

Su alcuni siti è anche possibile scegliere gli spartiti in base al proprio livello (principiante, intermedio, avanzato).

Tutti i siti richiedono l’iscrizione, ma non tutti ti fanno pagare per accedere ai contenuti. In alcuni casi basta condividere i tuoi file con la comunità. Approfittane, allora!

La rete non è l’unico modo per scambiarsi dei beni: funzionano anche i metodi più tradizionali!

Invita i tuoi amici musicisti e condividi gli spartiti che non ti servono più.

Puoi condividere gli spartiti con i tuoi amici musicisti senza passare per internet. E’ bello condividere la tua passione per la musica con gli amici!

Una bella serata con gli amici è anche un’occasione per scoprire nuove canzoni, nuovi stili e incoraggiarvi l’un l’altro nel vostro percorso musicale.

Spartito per piano: quali canzoni privilegiare?

Quando un musicista fa il suo debutto al piano e comincia a imparare a leggere gli spartiti è fondamentale non mettergli i bastoni tra le ruote.

  • Pensi che sia meglio evitare gli spartiti troppo complicati?
  • Cosa s’intende per spartiti complicati?

Per evitare di ritrovarti con uno spartito musicale per professionisti è meglio guardare alcuni dettagli quando compri i tuoi primi spartiti per pianoforte:

  • Ritmi troppo complicati
  • Uso delle alterazioni diesis e bemolle
  • Difficile coordinazione delle mani
  • Movimenti delle dita troppo importanti

Allora, quale stile di musica devi suonare per cominciare?

E’ possibile usare praticamente tutti i generi musicali per cominciare il solfeggio. L’importante è che tu scelga una versione del brano adatta ai principianti.

Queste versioni sono semplificate, non prevedono accordi difficili e lasciano più spazio alla melodia.

In questo modo il pianista principiante può concentrarsi su una cosa alla volta.

Generalmente, i brani di musica leggera italiana o internazionale sono più dolci e lenti. Sono l’ideale per abituarsi a decifrare le note con calma. 

Le canzoni per bambini sono un’altra valida opzione per imparare a suonare il piano e mettere in pratica il solfeggio.

Sei sempre libero di scegliere la musica che ti interessa di più:

  • Colonne sonore dei film
  • Piano jazz
  • Rock
  • Folk
  • Musica classica

Rilassati con un bel pezzo di Ennio Morricone o con uno dei più grandi maestri della musica classica: Schubert, Chopin, Mozart, Vivaldi, Beethoven, Liszt, Debussy

Chiedi auto al tuo insegnante di piano per adattare lo spartito che hai scelto al tuo livello e approfitta delle sue lezioni di solfeggio per leggere le note con un professionista.

Cosa aspetti a prendere il tuo piano online, piano acustico o piano digitale?

Puoi farti accompagnare da altri strumenti come il violino, il sassofono, la chitarra, l’ukulele, il clarinetto, la fisarmonica, il flauto traverso, l’oboe, il clavicembalo e molti altri strumenti ancora. Il tuo brano per principianti potrebbe così diventare un vero pezzo da professionisti.

E’ meglio fare cose semplici ma senza commettere errori, piuttosto che cose complicate senza mai riuscirci fino in fondo.

Insegnanti di piano, lezioni di piano, libri e metodi per pianoforte sono tutti validi strumenti per imparare a leggere le note.

Approfitta delle belle sonorità che ti offre il piano, uno strumento magnifico!

Condividi

I nostri lettori apprezzano questo articolo
Hai trovato le informazioni che cercavi?

Nessuna informazione utile? Sei sicuro?Ok, cercheremo di fare meglio la prossima volta!La sufficienza, menomale! Niente di più?Grazie! Scrivici le tue domande nei commenti!É stato un piacere aiutarti! :-) (media di 5,00 su 5 per 1 voti)
Loading...

Lascia un commento su questo articolo

avatar