Rio de Janeiro, con i suoi 6 milioni di abitanti "dentro le mura", è la seconda città più grande del Brasile dopo Sao Paulo. Anche se non è più la capitale del grande stato lusofono, lo è Brasilia dal 1960, ne è sicuramente la città simbolo. E' conosciuta a livello mondiale per le sue spiagge infinite, il carnevale, la statua di Cristo Redentore situata in cima al monte Corcovado, e anche per la sua musica, le scuole di samba e le disparità sociali.

Con il suo spettacolo e le sue contraddizioni, Rio ha molti siti turistici da visitare dal centro storico, al mare, al giardino botanico. Con una città così grande è facile perdersi!

Se vuoi visitare Rio de Janeiro è meglio essere preparati e sapere come sono organizzati i quartieri della città prima di partire e immergerti nella cultura brasiliana, con o senza carnevale.

Manuela
Manuela
Insegnante di Portoghese
4.89 4.89 (9) 25€/h
Prima lezione offerta!
Francielle
Francielle
Insegnante di Portoghese
5.00 5.00 (5) 20€/h
Prima lezione offerta!
Girlaine
Girlaine
Insegnante di Portoghese
5.00 5.00 (5) 16€/h
Prima lezione offerta!
Antonella
Antonella
Insegnante di Portoghese
5.00 5.00 (6) 10€/h
Prima lezione offerta!
Francesca
Francesca
Insegnante di Portoghese
5.00 5.00 (1) 15€/h
Prima lezione offerta!
Diogo
Diogo
Insegnante di Portoghese
5.00 5.00 (3) 15€/h
Prima lezione offerta!
Katherine
Katherine
Insegnante di Portoghese
5.00 5.00 (4) 12€/h
Prima lezione offerta!
Ricieri
Ricieri
Insegnante di Portoghese
19€/h
Prima lezione offerta!

La Zona Nord di Rio: uno sguardo sui quartieri popolari

Nella parte nord di Rio ci sono le favelas.
Le colline settentrionali di Rio, ospitano la popolazione più svantaggiata!

Il Brasile è il più potente dei paesi emergenti, per le sue dimensioni, le sue ricchezze naturali e un'economia galoppante. Non tutti però, sono inclusi in questo processo di sviluppo economico e sociale. Al contrario, nel caso del Brasile ci sono forti disuguaglianze. Il paese è tra i primi 12 al mondo per indice Gini, un coefficiente che calcola le disuguaglianze di redditto nel mondo.

Per capire meglio il grado di disuguaglianza, il World Inequality Report ha stimato che nel 2018 il 10% della popolazione brasiliana aveva in mano il 55% della ricchezza del paese.

Questa situazione si riflette nella condizione abitativa dei diversi abitanti di Rio. Anche se le favelas, i quartieri poveri, si possono trovare in ogni parte della città, in genere i più benestanti vivono a ridosso della costa, mentre le persone svantaggiate abitano sulle montagne.

La zona nord di Rio è un tipico esempio di quartiere fatto da abitazioni popolari e alloggi di fortuna, chiamati favelas, in condizioni precarie.

Nelle favelas, però non c'è solo povertà e criminalità, ma anche un movimento sociale e imprenditoriale che cerca di offrire più servizi agli abitanti del quartiere, dal sostegno all'infanzia alla consegna del cibo a domicilio.

I  quartieri popolari di Sumaré, Central do Brasil, Mangueira, Complexo do Alemão, Penha, Portela ospitano anche le migliori scuole di samba.

I quartieri della Zona Centrale di Rio de Janeiro

La Zona Centrale di Rio de Janeiro è composta da 17 quartieri ufficiali. A loro volta, ogni quartiere ha dei sub-quartieri non riconosciuti che però portano un nome simbolico con cui vengono identificati dagli abitanti.

Centro

Centro è il nome della zona degli affari e amministrativa di Rio. Si caratterizza per un misto di imponenti palazzi moderni e case in stile coloniale. La via simbolo della vita economica della città è Rio Branco, un crocevia che ricorda Tokyo nei giorni lavorativi.

Il Centro è sia zona commerciale sia turistica ed è abitato anche da persone del ceto medio. Si trova vicino all'aeroporto internazionale e alla costa. E' proprio in questo quartiere che sono state prese importanti decisioni come lo spostamento del centro amministrativo a Brasilia, divenuta la capitale nel 1960.

Centro è suddiviso in in altrettanti sub-quartieri.

Il quartiere centrale di Rio è turistico e commerciale.
Una passeggiata per gli Archi di Lapa nella Zona Centrale!

Cinelândia è il più famoso dei sub-quartieri del Centro. Viene chiamata in questo modo perché agli inizi del '900 ospitava molti cinema. Di fatto Cinelândia è la zona che si estende intorno a Praça Floriano Peixoto. E' questo il cuore del quartiere degli affari che si affaccia su Rio Branco, un tempo conosciuta semplicemente come Avenida Central, strada centrale.

Era qui che si trovava il Senato, poi abbattuto nel 1970. I bei palazzi in stile bell'epoque ci sono tutti però: il teatro municipale, la biblioteca nazionale, il museo delle belle arti...

Quanto costa un viaggio a Rio?

Lapa

Lapa è un altro quartiere della Zona Centrale molto conosciuto per le sue serate festose. Si riconosce per i suoi 42 archi, costruiti per l'acquedotto nel 1750 ma riconvertiti per il passaggio del tram nel 1896.

Nei teatri della zona è possibile ascoltare e ballare samba, forro e ogni altro ritmo frenetico della vita notturna brasiliana.

Da qui puoi prendere le famose scale Selaron che portano a Santa Teresa, un altro quartiere centrale. Per approfittare al massimo del tuo soggiorno, prendi un corso di portoghese!

Santa Teresa

Il nome del quartiere Santa Teresa viene dal convento carmelitano che ospita. Tradizionalmente è una delle zone nobiliari della città, con una veduta panoramica sugli archi di Lapa.

Oggi Santa Teresa rimane una zona culturale con musei, come il museo Chácara do Céu, atelier di artisti, bar.

Cerchi corso portoghese brasiliano roma?

La Zona Sud di Rio de Janeiro

Nella zona sud di Rio ci sono paesaggi urbani e naturali in armonia, come Copacabana.
Con la funivia puoi apprezzare il panorama meraviglioso di Rio!

Le classi più agiate di Rio de Janeiro si concentrano nella Zona Sud, dove si trovano grandi hotel e una rete di trasporti più efficace rispetto alle altre zone della città. Sulle alture della Zona Sul si trovano 17 quartieri tra cui la favela de Cantagalo e quartieri molto conosciuti come Ipanema e Copacabana.

Cerchi un alloggio a Rio?

Flamengo

Il quartiere Flamengo è uno dei più amati dalla classe alta brasiliana visto che pur essendo vicino alla spiaggia, non è un posto preso d'assalto dai turisti come le vicine Ipanema o Copacabana.

Il nome del quartiere si fa risalire a Olivier Van Noort, l'esploratore fiammingo che tentò di invadere la zona nel XVII secolo. Veniva soprannominato Le Blonde, il biondo, mentre la sua nave era la Urca. Da qui il nome di altri due quartieri appunto Leblon e Urca.

Secondo altre versioni deriva dagli abitanti portoghesi che la popolavano e che venivano da Flamengos, nelle Azzorre.

Urca

Il quartiere Urca sorge ai piedi del monumento naturale Morros do Pao de Açucar, il Pan di Zucchero. Da qui puoi prendere la funivia per visitare la statua di Cristo Redentore e godere del panorama più famoso di Rio de Janeiro.

Per questo Urca è il quartiere che devi assolutamente visitare a Rio! Una curiosità: di fronte al mare trovi anche la  statua di Chopin, regalata alla città dai suoi residenti di origine polacca.

Laranjeiras

Laranjeiras, ai piedi del Corcovado, detto anche Monte Cristo, è uno dei quartieri più antichi della città. Ancora oggi ospita la sede del governo federale dello stato di Rio de Janeiro.

Copacabana

Con la sua celebre spiaggia di 4,5 km, Copacabana è uno dei quartieri più turistici di Rio e, insieme alla statua di Cristo, è uno dei suoi luoghi simbolo.

Se vai a Rio, non puoi non passeggiare su Avenida  Atlântica, che costeggia la spiaggia. A capodanno ci sono i tradizionali fuochi d'artificio e il lancio di fiori nell'oceano.

Ipanema

La spiaggia di Ipanema, ormai, ha superato Copacabana in popolarità. Nell'approfittare dei suoi 2,6 km di spiaggia, presta sempre attenzione alle correnti dell'Atlantico quando ti fai il bagno! Per andare sul sicuro potresti provare la Lagoa, un lago artificiale salato.

Il quartiere è anche la capitale della bossa nova, con la famosa canzone la ragazza di Ipanema che rimanda alla tranquillità dei ritmi jazz.

Leblon

Leblon è un altro quartiere molto chic ma più familiare rispetto a Ipanema. Durante il periodo del carnevale di Rio, però, non sarà difficile trovare delle feste private in ogni angolo del quartiere.

In questo quartiere trova spazio anche la voglia di bello che si trasforma in un vero e proprio culto del corpo in alcuni casi. Di qui il gran numero di centri di chirurgia estetica, palestre e centri di bellezza.

La Zona Occidentale di Rio de Janeiro

Scopri le migliori spiagge di Rio nella Zona Ovest.
A Rio de Janeiro la spiaggia è animata dal tramonto all'alba!

Come spesso capita a Rio, anche la zona occidentale è suddivisa in diversi quartieri e sottoquartieri. Al loro interno ci sono ulteriori divisioni in zone benestanti e popolari.

Questi sono i quartieri più grandi nella parte occidentale di Rio:

  • Barra da Tijuca e Baixada de Jacarepagua, con 20 quartieri.
  • Grande Bangu con 11 quartieri
  • Zona Ovest con 10 quartieri

Qual è il miglior periodo per visitare Rio e alcuni dei quartieri più conosciuti della zona occidentale?

Barra da Tijuca

Si trova a ridosso dell'Oceano e ospita 18 km di spiaggia e 3 laghi. Se ami gli sport acquatici è il quartiere più adatto per il tuo soggiorno a Rio. Questa parte di Rio assomiglia molto a città americane come Miami, Las Vegas o Los Angeles.

Jacarepagua

Jacarepagua è il nono quartiere più popoloso di Rio dove convivono gli strati più ricchi e più poveri della popolazione carioca. Era qui che sorgve l'Autodromo Internacional Nelson Piquet più conosciuto come il Circuito di Jacarepagua, dove si sono disputate gare di Formula 1 fino alla sua demolizione nel 2016.

Recreio dos Bandeirantes

Questo quartiere è relativamente nuovo ed è più residenziale che turistico, per questo è uno dei preferiti dalla classe media e alta. Le costruzioni sono più basse rispetto alla vicina Barra da Tijuca, ma la spiaggia è altrettanto spaziosa.

Da quale quartiere di Rio vuoi cominciare il tuo viaggio? Se ancora non hai deciso, comincia a prendere lezioni di portoghese!

Bisogno di un insegnante di Portoghese?

Ti è piaciuto l'articolo?

0,00/5, 0 votes
Loading...

Catia

Traduttrice e scrittrice con una passione per le lingue