"Imparare una nuova lingua significa avere un'altra finestra attraverso la quale contemplare il mondo.” Proverbio cinese

Il Portogallo è il nono paese più richiesto nell’ambito del progetto Erasmus. Accoglie oltre 4.000 studenti ogni anno nell'ambito di questo programma.

Da Lisbona, capitale soleggiata e piacevole, alle incantevoli spiagge e alla campagna portoghese, il paese offre un panorama davvero idilliaco. Ma anche se il curriculum portoghese è sempre più basato sugli standard europei, bisogna dire che conviene avere dei rudimenti di portoghese per studiare lì.

Vuoi studiare in Portogallo anche tu? Segui la guida di Superprof e scopri alcune curiosità prima di iniziare il processo di selezione!

Buoni motivi per scegliere di fare l'Erasmus in Portogallo

Erasmus: Lisbona, Parigi, Madrid... ovunque sia, questa esperienza ti cambierà la vita e sicuramente ti aiuterà a capire molto di te, facendoti lavorare anche sulle tue capacità di adattamento che ti torneranno utilissime anche in futuro.

L'Erasmus è certamente un'esperienza che fa crescere sotto moltissimi punti di vista e è davvero una prova che ogni studente dovrebbe affrontare perché - se all'inizio può fare un po' di paura - rimane indelebile nella memoria e aiuta ad aprire la mente.

In caso tutto questo non ti bastasse, ecco qualche motivo in più per far propendere la tua scelta sull'Erasmus in Portogallo e sul frequentare l'Università di Lisbona, ad esempio!

  1. Il clima: soprattutto se deciderai di andarci nel primo semestre, non rimarrai deluso dal sole e dal clima mite che l'Oceano Atlantico regala. Anche in inverno, dimenticati i giubbotti da sci e ombrello: le temperature non si abbassano mai sotto una certa soglia e anche le piogge non sono abbondanti. Niente male, eh?
Una pausa tra una lezione e l'altra sulla cresta dell'onda... niente male, eh?
  1. Il cibo. Sei una buona forchetta? Non rimarrai di certo a bocca asciutta! La cucina portoghese offre moltissimi piatti, soprattutto a base di pesce. La specialità è il baccalà, ma se sei amante di carne o zuppe, ti consigliamo di non perderti  - tra le altre - la Sopa Caldo Verde, fatta con patate e cavoli e con l'aggiunta di pezzetti di carne e di salsiccia.
  2. Il costo della vita. Rispetto alle grandi capitali del Nord, ti sembrerà davvero il paradiso! Consumazioni nei locali e anche servizi come i taxi hanno prezzi decisamente abbordabili. Siamo sicuri che ti divertirai!
  3. Se frequenterai l'Università di Lisbona, potrai passare le tue pause tra una lezione e l'altra guardando... il mare! Che ne dite di una pausa pranzo in una delle bellissime spiagge della zona? Fortunelli!
  4. Il portoghese! Ti sembrerà forse banale, ma questo è tanto più vero dal momento che il portoghese è una delle lingue più parlate al mondo. Questo ti darà quindi, oltre a un arricchimento dal punto di vista linguistico e culturale, anche la possibilità di cogliere future opportunità lavorative interessanti e di ambito internazionale.
  5. L'accoglienza. Il Portogallo è un luogo conosciuto per l'affabilità e l'apertura del suo popolo. Avrai quindi certamente modo di entrare in contatto e, perché no, stringere amicizia con i locals. Questo è sicuramente bellissimo dal punto di vista umano ma anche dal punto di vista linguistico: niente saprà insegnarti la lingua quanto uno scambio con un tuo coetaneo del posto. Dopo che ti avrà fatto scoprire in portoghese, tu potrai fare lo stesso con la tua città e portarlo a scoprire le tue origini.
  6. I colori. Preparati a essere stregato da azulejos e dai colori suggestivi che questa terra offre, sia a livello di natura che di monumenti e architettura.
  7. Il surf! Sei appassionato e già la tua tavola? Non ci hai mai provato ma è il tuo sogno? Benvenuto nella terra dei surfer per eccellenza. Forse ti dirà qualcosa il nome Peniche, luogo divenuto simbolo del surf anche per il fatto che è diventata una delle tappe del World Surf League,  il circuito professionistico mondiale di surf. Ogni anno, nel mese di ottobre, qui si possono incontrare i campioni più forti al mondo.
  8. La cultura. La conoscenza di un paese e di un popolo passa dalla lingua, è vero, ma viverne ogni giorno per mesi la cultura, respirarne usi e costumi, è qualcosa che nessun libro ti darà mai... neanche il migliore. Preparati a aprirti a qualcosa di completamente nuovo, sii ricettivo, coraggioso, non avere paura. Le differenze possono inizialmente spaventare e far sentire "sprovveduti" ma in realtà sono una delle nostre più grandi ricchezze. Il paese dei poeti ma anche del fado (genere musicale divenuto Patrimonio Immateriale dell'Umanità dal 2011) saprà certamente conquistarti, se glielo concederai.

E allora, lasciati trasportare anche tu dalla corrente!

Quali sono i passaggi per svolgere l’Erasmus in Portogallo?

Fare l'Erasmus in Portogallo per studiare e scoprire una cultura nuova.
Desideri scoprire il Portogallo mentre studi? L’Erasmus è il programma che fa per te!

Per andare all'estero a studiare, devi prima registrarti al programma Erasmus.

Il programma europeo Erasmus consente di trascorrere un anno accademico in un altro paese senza "perdere" un anno di studi, anzi aumentando di molto i benefici di un anno accademico trascorso nel proprio paese d'origine. I suoi principali vantaggi sono:

  • Imparare o perfezionare la lingua portoghese: un'immersione totale è l'ideale per sviluppare le tue abilità linguistiche e avvicinarti a una conoscenza di livello quasi madrelingua,
  • La scoperta della cultura portoghese, che come abbiamo visto è ricca e saprà conquistarti,
  • Un innegabile vantaggio nel tuo CV: un'esperienza all'estero durante il tuo corso universitario ti consente di distinguerti dagli altri studenti che non hanno fatto scambi internazionali e che non hanno deciso di mettersi alla prova in giovane età.

La borsa di studio Erasmus viene assegnata a tutti gli studenti meritevoli che desiderano andare all'estero attraverso un'università italiana e per un periodo da 3 a 12 mesi.

La tua formazione all'estero deve essere integrata nel tuo curriculum poiché è incluso nel tuo diploma che sarà, alla fine, riconosciuto dall’Università italiana. Non c'è modo di passare l'anno senza fare nulla, quindi dimenticati un Erasmus all'insegna SOLO di feste e uscite con i tuoi nuovi amici! Dovrai far convalidare i semestri da te frequentati nell'università ospitante, in modo che vengano poi conteggiati per conseguire la tua laurea.  È possibile richiedere una borsa di studio solo dal secondo anno di università e purché tu abbia concluso il tuo primo anno.

Se ti mancano degli esami avrai ovviamente meno probabilità di essere accettato nel programma, poiché l’approvazione del tuo curriculum universitario non è affatto scontata! Sono infatti numerosi gli studenti che tentano di accedere al programma, e vengono quindi premiati i più meritevoli.

Lo studente deve quindi andare all'ufficio relazioni internazionali della sua università di appartenenza per fissare un appuntamento con il direttore. Non esitate a inviargli un'e-mail per trovare l'elenco dei documenti da fornire. I passaggi devono essere eseguiti con un anno di anticipo, meglio prendersi tutto il tempo necessario e essere sicuri di avere tutti i requisiti per partecipare all'assegnazione della borsa!

I documenti necessari per la registrazione sono i seguenti, qualunque sia il Paese richiesto:

  • Una lettera di motivazione,
  • Fotocopia delle trascrizioni dei tuoi primi due anni accademici,
  • Una lettera di domanda di borsa di studio,
  • Una lettera di raccomandazione di due dei tuoi professori.

Non esitare a discuterne con i tuoi insegnanti (soprattutto di lingue) prima della preparazione dei documenti, al fine di tastare il terreno e capire quale docente ti darà la sua raccomandazione.

Tutto quello che devi fare è aspettare e vedere se la tua richiesta verrà accettata o meno. Se dovesse essere accettata, dovrai scaricare un modulo online, firmarlo e farlo firmare dal tuo tutor prima di inviarlo all'Ufficio relazioni internazionali.

Riunioni orientative si svolgono di solito in tutte le università per darti tutte le informazioni necessarie. Resta aggiornato e non perdere questi appuntamenti davvero preziosi per riuscire a portare a termine tutte gli aspetti burocratici. Le iscrizioni vengono chiuse intorno a metà settembre.

Lo sapevi che ora tutti possono partecipare al programma Erasmus fruendo dell’estensione Erasmus Plus, indipendentemente dall'età e dal livello di istruzione? Anche dopo aver terminato la scuola, puoi candidarti e andare in Portogallo!

In quale università studiare in Portogallo?

Imparare una lingua in modo rigoroso è il modo migliore per rendere onore al proprio Erasmus.
Non comportarti come Joey e sii rigoroso nell'apprendimento delle lingue! (fonte: YouTube)

Partecipare a un programma di scambio in Portogallo richiede una buona padronanza del portoghese da parte degli studenti. Infatti, per poter “convincere” la tua università ospitante, dovrai superare il test "provas de ingresso", che corrisponde agli esami di ammissione in portoghese.

Per la registrazione amministrativa, è necessario contattare direttamente l'università; i requisiti di ammissione mutano per le diverse tipologie di studente a seconda del tipo di istituzione cui appartengono, quindi meglio informarsi direttamente presso la segreteria del polo scelto.

Le due più grandi città del Portogallo sono Lisbona e Porto. Ci sono buone probabilità che tu ci riesca ad andare e diventare uno dei loro studenti! Ma bisogna ricordare che la città di Coimbra ospita la più antica università d'Europa: forse potrebbe piacerti studiare in un luogo così ricco di storia!

Ecco le università di Lisbona che partecipano al programma Erasmus e che sono quindi da te opzionabili:

  • Universidade Aberta Lisboa - Open University of Lisbon,
  • Universidade de Lisboa - Università di Lisbona,
  • Universidade Internacional Lisboa - International University of Lisbon,
  • Universidade Moderna de Lisboa - Modern University of Lisbon,
  • Universidade Técnica de Lisboa - Technical University of Lisbon,
  • Universidade Nova de Lisboa - New University of Lisbon,
  • Università Autonoma di Lisbona Luís de Camoes - Università Autonoma di Lisbona,
  • Universidade Lusófona de Humanidades e Tecnologias - Università di Umanità e Tecnologia di Lisbona.

Anche a Porto, se dovessi preferire una città più piccola della capitale ma ugualmente stimolante, le occasioni di studio non mancano:

  • Universidade Moderna Porto - Modern University of Porto,
  • Universidade do Porto - Università di Porto,
  • Università di Aveiro - Università di Aveiro,
  • Universidade dos Acores - University of Acores,
  • Universidade da Beira Interior - Università di Beira Interior,
  • Universidade de Coimbra - Università di Coimbra,
  • Universidade Catolica Portuguesa - Università cattolica portoghese,
  • Universidade de Evora - Università di Evora,
  • Universidade do Algarve - Università di Faro di Algarve,
  • Universidade Lusíada - Università di Lusíada,
  • Universidade da Madeira - Università di Madeiras,
  • Universidade do Minho- Università del Minho,
  • Universidade Fernando Pessoa - Università Fernando Pessoa,
  • Universidade Independente - Independent University,
  • Universidade Portucalense - University Portucalense,
  • UTAD - Università di Trás-os-Montes e Alto Douro.

Per scegliere il posto perfetto per studiare all'estero consigliamo di recarsi in loco per un soggiorno linguistico prima dell’Erasmus per abituarti alle caratteristiche e alla cultura del paese ospitante e per fare un sopralluogo.

Prima di iscriverti alla tua attuale Università, hai certamente fatto un giro , sei andato in avanscoperta e chiesto consiglio agli studenti che già la frequentavano.

Allo stesso modo, perché non visitare le università portoghesi per scegliere la tua?

Quale sostegno viene dato agli studenti che partono per l'Erasmus in Portogallo?

Informati sull'aiuto a cui hai diritto prima di partire. Un anno in Erasmus può essere costoso!

Il programma Erasmus facilita la mobilità internazionale offrendo assistenza finanziaria agli studenti iscritti al programma.

Certo, non è un'esperienza per tutte le tasche, ma alcune agevolazioni sono pensate proprio in modo che lo diventi il più possibile.

Una borsa di studio Erasmus è di circa € 180 al mese, ma tale importo varia in base all'università in cui si è iscritti e al paese di destinazione. Per il Portogallo, la borsa può arrivare a 320 €.

Le tasse di iscrizione sono coperte dal programma nell'università ospitante. E per fortuna, aggiungiamo noi! Alcune università arrivano a costare quasi 4.000 € all'anno! D'altra parte, le tasse della facoltà italiana sono a carico dello studente, a meno che non si abbia diritto a una esenzione parziale o totale per via della propria condizione economica. Esistono, in ogni caso, numerose borse di studio disponibili per gli studenti più meritevoli, a seconda dell’ateneo cui si appartiene.

Tutti questi aiuti finanziari consentono allo studente di vivere meglio il suo anno sabbatico all'estero in un paese europeo, come il Portogallo.

Sono previsti anche aiuti su servizi quali i mezzi di trasporto... informati per bene!

Dove alloggiare quando si studia in Portogallo

Lisbona è probabilmente la capitale più economica in Europa e il Portogallo in generale è decisamente più economico dell’Italia. Il tenore di vita dei suoi abitanti è inferiore rispetto alla media europea e quindi, con un budget di 600 € mensili, è possibile vivere più che decentemente. D'altra parte, è complicato trovare una casa a distanza. Questo è ciò che un nostro collaboratore, Stefano, ha vissuto personalmente:

"Una delle mie maggiori difficoltà era trovare un posto dove vivere, perché era molto difficile trovare qualcosa a distanza. Le mie richieste sono state respinte una dopo l'altra. Ma alla fine ho trovato un posto grazie a un compagno di stanza, con altri due studenti portoghesi, il che mi ha permesso di stare tranquillo! Andavo molto d'accordo con i miei coinquilini e mi sentivo a mio agio nel quartiere. "

Anche se alla fine non avesse avuto la possibilità di trovare un alloggio a distanza, avrebbe potuto attendere di essere sul posto per visitare gli appartamenti una volta che la tua domanda di Erasmus verrà accettata.

Non esitate a cercare un compagno di stanza per vivere al meglio il tuo anno in Portogallo!

Se dovesse andare così, non farti prendere dal panico!

Puoi visitare un ostello per familiarizzare con la città e trovare il quartiere che ti piace. Ne incontrerai parecchi!.A Lisbona gli ostelli più consigliati sono Poet Hostel, Lisbon Destination Hostel o Sunset Destination Hostel.

La figura del compagno di stanza è molto popolare in Portogallo e ti permetterà di incontrare studenti e persone del posto, come se ti trovassi in un ostello spagnolo! Ci vogliono tra i 250 e i 450 € al mese per una camera arredata,  in base alla posizione dell'appartamento.

I quartieri più popolari di Lisbona sono Baixa Chidao, Rossio (il quartiere dei ristoranti), Marques de Pombal o Cais do Sobre.

Per trovare un alloggio per studenti, la tua università può aiutarti. Organizzazioni come ESN possono aiutarti nei tuoi sforzi e, in caso contrario, puoi consultare Uniplaces, una start-up portoghese specializzata in alloggi per studenti.

Anche i siti che propongono immobili in affitto online possono rivelarsi molto utili per cercare una casa mentre sei ancora in Italia. A volte richiedono il pagamento di "gettoni" per sbloccar l'offerta e poterla visualizzare, ma il prezzo è comunque contenuto e può valerne la pena.

Unica pecca: se si tratta di appartamenti in condivisione, potrai conoscere i tuoi futuri coinquilini solo attraverso videochat o Skype, senza testare di persona se c'è feeling.

D'altra parte, questi prodigiosi strumenti digitali ormai ci permettono di entrare in contatto con una persona al punto che quando la incontriamo "dal vivo" ci sembra già di conoscerla.

Chissà che non capiti così anche a te, con i tuoi futuri coinquilini!

Piccola nota: se il prezzo è eccessivamente basso, fai attenzione: le camere più economiche a volte non hanno finestre. Sei avvisato!

Intanto, mentre ti prepari all'impresa, riguardati "L'appartamento spagnolo"... quel film rende benissimo l'idea!

Erasmus Portogallo: quali tradizioni devi conoscere?

Se stai partendo per l'Erasmus hai sicuramente tanta voglia di studiare ma anche... di fare festa, non negarlo!

E allora, tieniti pronti a festeggiare, tra le altre cose, anche in occasione di quella che è nota come la Queima das Fitas. Sai cos'è?

Si tratta di una festività accademica nata a Coimbra, con la tradizione di bruciare lunghi nastri di colori diversi che rappresentano le diverse facoltà universitarie.

Oggi è riconosciuta come festività ufficiale a tutti gli effetti e, quando si celebra, le lezioni sono sospese per una settimana in tutte le università portoghesi.

Siete pronti a festeggiare insieme a tutti gli altri studenti portoghesi la fine dell'anno accademico?

Una settimana di feste, eventi e celebrazioni dedicate agli studenti portoghesi vi aspettano... se deciderete di diventare uno di loro!

La festa comincia a mezzanotte (una versione diversa di Cenerentola!) con la Serenata Monumental proprio davanti alla cattedrale di Coimbra, dopo un pomeriggio di musica con il fado struggente che pervade la città. Subito dopo, iniziano le feste degli universitari, dj set e discoteca per arrivare alle prime luci dell'alba sempre danzando!

Il momento culmine della settimana? Quello del Cortejo, ovvero una vera e propria parata di carri colorati e realizzati in maniera molto creativa con cui gli studenti sfilano per le strade della città.

Per molti di loro, questo segna il passaggio all'età adulta: un cambiamento epocale per la loro vita. Riposti libri, calendario delle lezioni, appelli d'esame è ora di fare sul serio e affacciarsi al mondo del lavoro.

Ma un attimo, per te c'è ancora tempo!

Ora è tutto più chiaro e ti puoi finalmente preparare a partire per il tuo Erasmus in Portogallo!

Bisogno di un insegnante di Portoghese?

Ti è piaciuto l'articolo?

5,00/5, 1 votes
Loading...

Igor

Traduttore e insegnante, mi occupo anche di montaggio video e recitazione. Amo la musica, dal pop italiano alla classica. Curiosità è l'anagramma del mio nome.