Manet, Van Gogh, Kandinsky, Cezanne, Rembrandt, Munch, tutti questi nomi ti fanno sognare?

Ma diventare un artista è una lunga strada costellata di mostre, laboratori di pittura e lavoro.

Questo è il motivo per cui ogni pittore dovrebbe essere accompagnato dal miglior materiale possibile per esprimere la propria arte e lavorare bene. Pittura su seta, pittura su vetro, pittura su tela, pittura ad acquerello, ciascuno secondo il proprio stile.

Il materiale deve quindi adattarsi a ciascun artista. Lino, materiale da disegno, tavolozza, coltelli, fissativo, kit di pittura, tavolo da disegno, devi scegliere in base ai tuoi obiettivi per imparare a dipingere.

Ecco come procurarti il materiale di base.

I migliori insegnanti di Disegno disponibili
Prima lezione offerta!
Lara
5
5 (13 Commenti)
Lara
25€
/h
Prima lezione offerta!
Katia
5
5 (16 Commenti)
Katia
20€
/h
Prima lezione offerta!
Lidia
5
5 (13 Commenti)
Lidia
18€
/h
Prima lezione offerta!
Chiara
5
5 (11 Commenti)
Chiara
7€
/h
Prima lezione offerta!
Nath
5
5 (104 Commenti)
Nath
50€
/h
Prima lezione offerta!
Katrina
5
5 (11 Commenti)
Katrina
20€
/h
Prima lezione offerta!
Emanuela
5
5 (16 Commenti)
Emanuela
20€
/h
Prima lezione offerta!
Simone
5
5 (5 Commenti)
Simone
12€
/h
Prima lezione offerta!
Lara
5
5 (13 Commenti)
Lara
25€
/h
Prima lezione offerta!
Katia
5
5 (16 Commenti)
Katia
20€
/h
Prima lezione offerta!
Lidia
5
5 (13 Commenti)
Lidia
18€
/h
Prima lezione offerta!
Chiara
5
5 (11 Commenti)
Chiara
7€
/h
Prima lezione offerta!
Nath
5
5 (104 Commenti)
Nath
50€
/h
Prima lezione offerta!
Katrina
5
5 (11 Commenti)
Katrina
20€
/h
Prima lezione offerta!
Emanuela
5
5 (16 Commenti)
Emanuela
20€
/h
Prima lezione offerta!
Simone
5
5 (5 Commenti)
Simone
12€
/h
1a lezione offerta>

Materiale per disegno e pittura: quali colori?

Hai appena scoperto una nuova passione, quella per la pittura?

Acrilico, pittura a olio, acquerello, tutti questi nomi ti fanno emozionare da quando hai visitato un museo?

Tela, carta, fogli grandi, fogli piccoli, materiali plastici, la scelta è veramente ampia.
Hai scelto su quale materiale dipingere?

Ora che devi passare alla pratica le cose si complicano.

Per ritrarre tua sorella nel migliore dei modi, devi prima di tutto sapere quale vernice utilizzare.

Dipende dai tuoi gusti, dai tuoi desideri e dallo stile che desideri dare alle tue opere.

Pittura ad acquerello

Questo tipo di pittura è spesso utilizzato dai pittori itineranti. Una vernice facile da trasportare e che non richiede molti accessori. È anche possibile ottenere un pennello con serbatoio dell'acqua per usare la vernice anche in mezzo alla strada.

Questa pittura, a base di pigmenti fini macinati, viene realizzata su carta speciale. Deve assorbire l'acqua senza piegarsi. Alcuni taccuini vengono venduti con questo tipo di carta. Un modo per portare ovunque questo supporto.

Gli acquerelli vengono venduti sotto forma di tubicini o di cubetti che rientrano in una scatola speciale che funge anche da palette. Il prezzo dipende dalle dimensioni del kit.

Analizza gli strumenti presenti su internet per scegliere bene la tua attrezzatura!

Ti piacerebbe migliorare la tua tecnica con un corso di disegno?

Il guazzo

Il guazzo è una pittura composta da pigmenti e acqua gommata. È ampiamente utilizzato nelle scuole ed è la vernice più facile da usare.

Pennelli o spatole? Tela o fogli? A seconda dei tuoi gusti e del tuo stile, scegli quello che ti occorre.
La scelta del materiale per dipingere è importante!

Basta diluirlo in acqua e poi dipingere su qualsiasi carta. Il suo aspetto è molto più opaco della pittura ad acquerello. I prezzi sono relativamente bassi per la sua composizione e per l'utilizzo da parte dei bambini.

La pittura acrilica

Questa vernice è una miscela di pigmenti, olio essiccante con in aggiunta un legante in resina acrilica e acqua.

Grazie a quest'acqua, l'acrilico è una pittura che può essere lavata facilmente quando macchia i vestiti.

Si asciuga anche molto rapidamente. Il che lo rende il preferito di pittori che non vogliono passare giornate intere davanti a un lavoro. Tuttavia, è necessario mescolare rapidamente i colori.

La pittura a olio

Realizzato con olio essiccante e pigmenti, la pittura a olio è molto popolare tra gli artisti che amano prendersi il loro tempo.

Di solito occorrono tre strati per dipingere correttamente.

Un primo strato con essenza di trementina per tracciare i contorni. Successivamente, occorre applicare diversi strati di pittura aggiungendo sempre più olio. Ogni strato deve asciugare per diverse ore prima di continuare a dipingere.

Grandi e piccole, lisce o con denti, ognuna di loro ha una funzione ben precisa.
La scelta di spatole per dipingere è veramente ampia!

Dipingere su più livelli ti consente di correggere facilmente alcuni errori sul tuo quadro.

Tuttavia, cerca di ventilare il tuo spazio perché la pittura ad olio è piuttosto tossica.

Diffida dai prezzi troppo bassi, scegliere un prodotto di qualità è il primo passo per un'opera di successo.

Pronto per lezioni di disegno online?

Il pennello: il primo tra i materiali da disegno e pittura

I pennelli sono fondamentali nella pratica del pittore. Anche se alcuni artisti dipingono con le dita, il pennello rimane ancora una delle scelte più comuni.

E il vantaggio è che non esiste un solo tipo di pennello. I pennelli possono essere di diverse dimensioni o forme...

Trova un corso di pittura su misura per te!

Cosa considerare nella scelta del pennello

Il manico

Per prima cosa devi scegliere il manico.

Mentre i pennelli a manico corto sono i preferiti da coloro che utilizzano l'acquarello, il manico lungo è il prediletto dai pittori su tela. Infatti, più lungo è il manico, più ti consente di "correggere" l'opera.

Per contro, il manico corto consente una maggiore precisione.

Per la qualità del manico (betulla, faggio, quercia, ...), scegline uno con cui ti trovi bene.

Il pennello è l'estensione del tuo braccio, quindi devi avere a disposizione il miglior strumento possibile.

Le setole

Le setole del pennello possono essere di diverso tipo: naturali extra fini, naturali fini, peli di bue, capra o pony, ma anche sintetiche. Di nuovo, la scelta sarà basata sul tipo di utilizzo che ne farai.

Tieni ben presente che i kit per bambini includono non solo pennelli adatti, ma anche vari materiali come:

  • pastelli,
  • panni di lino,
  • tele sintetiche,
  • matite di grafite,
  • acrilico,
  • acquerelli.

Punta arrotondata, punta piatta, i pennelli hanno forme diverse. Scegliendone più di uno, potrai utilizzarne ciascuno a seconda di ciò che desideri fare: linee sottili, dipingere una superficie...

Desideri seguire lezioni di disegno?

Come scegliere un pennello?

Se ti rechi in un negozio, chiedi consigli a un venditore che ti guiderà a scegliere i pennelli in base al tuo profilo.

Eppure la scelta non si limita a quanto vedi in questa foto. Ce ne sono molti di più!
Quanti pennelli ...!

Ad esempio, per la pittura ad acquerello si consiglia l'uso di peli di bue, mentre i pennelli in seta sono preferibili per la pittura a olio.

Evita di utilizzare pennelli di fascia bassa che vengono solitamente usati per i bambini. I capelli sintetici lasciano molto rapidamente e il tuo pennello non assomiglia a nulla se lo usi regolarmente.

A quale prezzo?

I prezzi dei pennelli variano enormemente a seconda dei tipi.

Il prezzo dipende dal tipo di legno e dal tipo di setole utilizzati. Se disponi di un budget ridotto, devi trovare un compromesso tra qualità e prezzo.

Impara tutti i segreti del disegno con un corso di disegno online!

Materiale da disegno e pittura alternativo: la spatola

Un'alternativa poco usuale al pennello, soprattutto agli inizi della carriera, è la spatola: si tratta di piccole cazzuole, che possono benissimo sostituire i pennelli, a patto di avere già un po' di pratica con l'arte della pittura.

Diciamo che le spatole, a rigor di logica, si trovano già nella tua cassetta degli attrezzi, dato che le utilizzi per mescolare e miscelare i colori. Non è vero? Quando hai acquistato la tua spatola, hai di certo notato che ne esistono di diverse forme e di diverse dimensioni: se fosse solo per mescolare e miscelare i colori prima di stenderli sulla tela,... allora questa molteplicità di scelte sarebbe quanto meno uno spreco.

Invece, devi sapere che ogni spatola ha la propria funzione e il proprio utilizzo, così come ce l'hanno tutti i differenti tipi pennelli: spatole lunghe, spatole corte; spatole larghe e spatole strette; spatole piatte e spatole a rombo; spatole inclinate, lisce e dentellate, ...

In base al tipo di lavoro che devi effettuare, per ottenere maggiore o minore corposità, maggiore o minore profondità sul tuo dipinto, sceglierai un tipo o l'altro. Senz'altro, il negoziante - artista o appassionato di pittura anch'egli - saprà consigliarti, almeno fino a quando sei un principiante della spatola!

A seconda dei colori che usi - acrilici, tempera, a olio - la tavolozza non può e non deve essere la stessa.
Vuoi una tavolozza in plastica o una in legno?

Dovrai poi esercitare un gioco di polso per distribuire il colore con la tua spatola sulla tela: in modo omogeneo sempre, eccetto quando dovrai occuparti di realizzare linee nette e definite (prova a realizzare gli stessi effetti con il pennello, se ci riesci!). Se cerchi effetti speciali, niente di più semplice: prova le spatole con lati dentellati, al posto delle estremità lisce. Ricorda, però, di accompagnare sempre la tua spatola con colori pastosi, di plasmare secondo le tue necessità le tempere, i colori ad olio e i colori acrilici.

I migliori insegnanti di Disegno disponibili
Prima lezione offerta!
Lara
5
5 (13 Commenti)
Lara
25€
/h
Prima lezione offerta!
Katia
5
5 (16 Commenti)
Katia
20€
/h
Prima lezione offerta!
Lidia
5
5 (13 Commenti)
Lidia
18€
/h
Prima lezione offerta!
Chiara
5
5 (11 Commenti)
Chiara
7€
/h
Prima lezione offerta!
Nath
5
5 (104 Commenti)
Nath
50€
/h
Prima lezione offerta!
Katrina
5
5 (11 Commenti)
Katrina
20€
/h
Prima lezione offerta!
Emanuela
5
5 (16 Commenti)
Emanuela
20€
/h
Prima lezione offerta!
Simone
5
5 (5 Commenti)
Simone
12€
/h
Prima lezione offerta!
Lara
5
5 (13 Commenti)
Lara
25€
/h
Prima lezione offerta!
Katia
5
5 (16 Commenti)
Katia
20€
/h
Prima lezione offerta!
Lidia
5
5 (13 Commenti)
Lidia
18€
/h
Prima lezione offerta!
Chiara
5
5 (11 Commenti)
Chiara
7€
/h
Prima lezione offerta!
Nath
5
5 (104 Commenti)
Nath
50€
/h
Prima lezione offerta!
Katrina
5
5 (11 Commenti)
Katrina
20€
/h
Prima lezione offerta!
Emanuela
5
5 (16 Commenti)
Emanuela
20€
/h
Prima lezione offerta!
Simone
5
5 (5 Commenti)
Simone
12€
/h
1a lezione offerta>

Il materiale per dipingere: che tipo di supporto utilizzare per le tue opere?

Molti pittori utilizzano la tela come supporto per il loro lavoro. Ciò permette di avere a disposizione un'ampia superficie su cui dipingere e di un supporto che può facilmente essere esposto.

Ma ovviamente sono disponibili diversi tipi di tele.

Alcune tele sono in lino. Un materiale ideale perché solido e assorbente. Tuttavia, questo tipo di tela è spesso il più costoso.

La più utilizzata è la tela in poliestere. Il suo prezzo è ragionevole e la sua qualità è buona. La tela non si distende troppo facilmente a differenza dei tessuti in cotone.

In effetti, questi ultimi sono i più economici, ma la qualità lascia spesso a desiderare. La superficie si rilassa con il tempo e i cambiamenti di temperatura. Non è la scelta ideale se un artista o un insegnante di disegno desidera esporre le sue opere in ambienti molto vari.

Se il tuo hobby è l'acquarello, probabilmente preferisci la carta. In questo caso sarà necessario considerare il tipo di spessore e la consistenza. Alcuni fogli sono più lisci di altri, ad esempio.

E se desideri fare qualcosa di più originale, puoi anche immaginare di servirti di altri supporti come il legno e la porcellana.

Gli altri accessori utili per dipingere bene

Per riuscire a ritrarre il profilo migliore di tua sorella, potrebbero esserti utili altri accessori. Accessori che ti serviranno ancora quando dovrai ritrarre i tuoi pronipoti.

Il cavalletto

I pittori che scelgono di utilizzare le tele devono trovare un supporto in modo che sia più pratico esibire tutta la loro creatività.

In legno o metallo, il cavalletto rientra in una fascia di prezzo tra i 20 € e i 100 €.

In qualsiasi posizione e su qualsiasi terreno, deve consentirti di dipingere tranquillamente.
Il cavalletto per dipingere deve essere stabile!

La tavolozza

Da un lato chi si dimentica della tavolozza, dall'altro chi non riesce ad immaginare un pittore se non con la sua tavolozza, su cui diversi colori sono spalmati, mescolati e miscelati.

La verità, come sempre, sta nel giusto mezzo: la tavolozza deve essere sempre disponibile, anche se non è indispensabile; dipende dalla tecnica impiegata e dalle esigenze del momento. Insomma, la tavolozza non fa il pittore!

In base a cosa scegliere la tavolozza?

Di cosa si tratta

Partiamo dal fatto che una tavolozza non vale l'altra, nel modo più assoluto. Tipo di colore da spalmare, tecnica impiegata, esigenze personali del pittore sono altrettanti elementi che determineranno il tipo di acquisto da fare.

Le tavolozze si distinguono per forme e materiali, ma tutte assolvono alla funzione di fare da comodo piano all’artista per preparare e mescolare i colori, in modo che siano sempre pronti all'uso. Nel foro, il pittore infila il pollice della mano, in modo che buona parte della tavolozza possa poggiare sulla mano o sull'avambraccio dell'artista stesso. Solo così la posizione sarà comoda e la presa sicura e stabile.

Alcuni pittori, invece, preferiscono avere entrambe le mani libere o comunque preferiscono evitare il peso della tavolozza. In questo caso, sarà possibile utilizzare una tavolozza qualsiasi o un supporto sprovvisto del foro (piatti o altro); questi saranno poggiati su di una superficie accanto alla tela.

La forma e il materiale della tavolozza

Come detto, le tavolozze variano per forma, anche se la maggior parte è rettangolare o ovale. E, qui, la scelta è puramente personale.

Per quanto riguarda il materiale, invece, tutto dipenderà dai colori che saranno impiegati:

  • Tavolozze di plastica: economiche ed estremamente funzionali, sono dotate di fori in cui posizionare i colori. Il materiale plastico è ovviamente leggero e facile da lavare, ma non si presta nel modo più assoluto alla pittura ad olio, la quale richiede diluenti come trementina e acqua ragia, che hanno un forte effetto corrosivo sulla plastica;
  • Tavolozze di legno: il legno assorbe il colore impedendogli di scivolare, anche se nei modelli appena acquistati sarà necessario fare un trattamento, per limitare il grado di assorbenza.

Non dimenticare di pulire la tua tavolozza dopo ogni utilizzo, in modo che sia perfettamente riutilizzabile il giorno successivo (senza tracce di colori dei giorni precedenti). Quindi:

  • se hai usato colori acrilici e tempere, pulirai con dell'acqua e, eventualmente un detergente specifico;
  • se hai impiegato colori ad olio, ti servirai di una spatola e di diluenti.

Ordinare e trasportare gli accessori

Una cassetta portacolori e un porta pennelli

Un artista è spesso visto come qualcuno con la testa fra le nuvole, un sacco di idee per la testa e un sacco di oggetti che girano per casa (o nello studio).  In realtà, capita spesso che laddove gli altri vedono disordine, vi sia una meticolosa attenzione al dettaglio. Se i colori sono buttati sul tavolo, e non riposti in ordine nel portamatite o in una cassettina, è così perché c'è una ragione precisa: servono per l'opera in corso, non possono essere riposti perché c'è un progetto in itinere, un momento di ispirazione ha impedito di riporli altrove, ... Ovvio che visto da fuori il disordine sembri disordine ...!

Nonostante questo, anche l'artista più disordinato necessita di qualche accessorio per riporre colori, pennelli, spatole, ... E questo per almeno un paio di motivi: prima di tutto, perché ci sarà un giorno o un momento in cui i colori verranno riposti in ordine e servirà, allora, uan cassetta portacolori, un porta pennelli, un porta spatole, ... in modo da poter dare una sistemata alla stanza e una pulita ai propri accessori.

In secondo luogo, nel momento in cui l'artista lascerà il proprio laboratorio per andare a dipingere un tramonto, un paesaggio o qualsiasi altra cosa, avrà assoluto bisogno di un contenitore adatto al trasporto.

Serviranno allora una o più cassette: ne esistono di differenti tipologie. Per ordinare la stanza, andranno benissimo quelle capienti e pesanti, pur se ingombranti. Per le trasferte, invece, sarà importante scegliere un modello leggero, trasportabile e, quindi, dotato di maniglia resistente.

La scelta della valigetta? Dipende dalla tecnica di pittura!

Dove acquistare il materiale per disegnare?

Carta per acquerello, acquaragia, olio di lino, pastelli, carta Canson, grafite, sverniciatore, addensante, terra di Siena, diluenti: questi e molti materiali si trovano facilmente nei negozi specializzati.

Troverai una vasta gamma di prodotti di pittura e disegno:

  • carbone,
  • stencil,
  • portamina,
  • Posca,
  • matite colorate,
  • vernice spray,
  • carta da disegno,
  • secchio di vernice,
  • supporti per decorare,
  • rotoli,
  • spazzole.

Se segui lezioni di pittura, il tuo insegnante ti saprà sicuramente consigliare i negozi giusti nei quali trovare materiale di qualità.

Ovviamente puoi anche acquistare online o nei supermercati ma ti mancheranno i consigli giusti o la varietà, però per il materiale di base può andar bene.

Ora sei pronto a vivere della tua arte!

Bisogno di un insegnante di Disegno?

Ti è piaciuto l'articolo?

5,00/5 - 2 vote(s)
Loading...

Francesca

Appassionata di musica, curiosa e sempre alla ricerca di novità: Acquario in tutto e per tutto.