Musica Lezioni private Lingue straniere Sostegno Scolastico Sport Arte e Svago
Condividi

Alcune raccomandazioni per lezioni di chitarra fai da te

Di Catia, pubblicato il 27/05/2019 Blog > Musica > Chitarra > Consigli per Cominciare un Corso di Chitarra da Autodidatta

“Non perdo mai. O vinco o imparo” Nelson Mandela

Il rock è uno dei generi musicali più amati dai musicisti amatoriali.

Non importa quale sia il tuo preferito tra Jimi Hendrix, Eric Clapton o Bryan May, per suonare i brani dei più famosi chitarristi devi fare “qualche” progresso con la chitarra.

Imparare a suonare la chitarra da soli richiede la stessa costanza di quando si segue un corso di chitarra formale. Nonostante gli sforzi, il gioco vale la candela e sarai molto più fiero di aver compiuto l’impresa da solo.

Se non sei sicuro di come avventurarti nello studio della chitarra, segui questi consigli per migliorare.

Scegliere la chitarra in base al genere musicale che suoni

Il primo passo del tuo corso di chitarra autonomo è selezionare la chitarra giusta. I gusti sono gusti, ma è sempre meglio scegliere la chitarra adatta!

Prima di lanciarti nell’apprendimento della chitarra devi fare chiarezza sui tuoi obiettivi.

Vuoi giocare solo per piacere, diventare un professionista o suonare con un gruppo?

Chiediti che cosa vuoi imparare: meglio Bach o i Metallica? Oltre a suonare, sai anche cantare? Vuoi imparare a fare gli assoli?

Lo stile di musica che vuoi suonare determina anche il tipo di chitarra che dovrai comprare.

La cosa che conta è provare la chitarra prima di comprarla. Devi sentirti a tuo agio nel tenerla in mano. Se è troppo pesante o non ti ispira il colore, allora scegline un’altra. Con la chitarra non è solo una questione fisica, ma anche emotiva!

Trascorrerai molte ore a lavorarci sopra, tanto vale sceglierne una che, oltre a essere comoda, ti piace anche!

Comincia a prendere informazioni online sui modelli disponibili in modo da fare la scelta migliore in termini di qualità e prezzo. In genere, una chitarra per principianti cost 150-300€.

Prima lezione di chitarra: adotta la giusta postura

Avere una buona postura quando suoni la chitarra ti evita brutti scherzi, soprattutto il mal di schiena.

Anche la posizione delle mani è importante se vuoi suonare le note correttamente ed evitare di avere le dita indolenzite troppo a lungo.

Prenditi tutto il tempo necessaria per distendere la parte alta del corpo prima di cominciare ogni tipo di esercitazione con la chitarra. Collo, spalle, schiena sono le parti del copro che più risentono della postura sbagliata.

Impara le basi durante le prime lezioni di chitarra

La teoria è importante, per chiunque voglia imparare a suonare la chitarra. Dopo aver imparato ad accordare la tua chitarra, cambiare le corde e usare il plettro, ti puoi concentrare sulla teoria e sul solfeggio.

Anche se non è indispensabile all’inizio, saper leggere le note ti tornerà sempre molto utile, specie quando inizierai a suonare in un gruppo.

I principianti hanno la tendenza a pensare che la teoria sia ripetitiva, inutile o troppo difficile da imparare. Per questo non si prendono neanche la briga di provare!

Non fare questo errore e prova almeno a imparare le basi della teoria musicale con un metodo per chitarra. Una volta che capisci il meccanismo, non è poi così difficile e ti porta dei vantaggi incontestabili.

Consiglio per un chitarrista principiante: suona lentamente

Voler suonare la chitarra velocemente è un errore piuttosto comune tra i debuttanti ed è anche uno dei più gravi.

Quando si suona troppo velocemente è più facile fare degli errori come sbagliare la nota e la posizione delle dita, dimenticare la successione delle note e non riuscire a coordinare mano destra e mano sinistra.

Il peggio è che quando un apprendista chitarrista suona troppo velocemente durante un’esercizio di chitarra o l’apprendimento di un riff rischia di trasmettere al cervello le informazioni sbagliate.

Infatti, è come se il cervello imparasse i movimenti sbagliati troppo velocemente. Il processo di memorizzazione viene quindi compromesso. E’ così che nascono le cattive abitudini.

Se suoni piano è più facile memorizzare le posizioni giuste con la chitarra. Scomponi i movimenti per imparare a realizzarli correttamente!

Diciamo che correre non è il modo migliore per imparare a suonare la chitarra classica, jazz o elettrica. Al contrario, velocizzare dei movimenti con il rischio di sbagliare è assolutamente controproducente.

Per suonare la chitarra nel modo giusto bisogna imparare lentamente, prendendosi tutto il tempo necessario per ripetere i movimenti da eseguire e piazzare le mani correttamente.

Inoltre, serve ripetere gli esercizi più e più volte prima di poter velocizzare l’esecuzione.

Quanto deve durare questa fase della lentezza? In realtà non c’è una regola: non esiste il troppo lento e il troppo veloce. Ognuno impara con ritmi diversi ma è sempre meglio non avere troppa fretta.

Usare il metronomo per imparare a suonare la chitarra con i tuoi tempi

Uno degli errori più gravi che commettono i principianti è quello di non lavorare abbastanza sul ritmo.

Il ritmo rappresenta il 50% di un brano. Il restante 50% è composto dalle note. 

Non seguire il ritmo è come sbagliare una nota o un accordo per chitarra.

Potresti essere tentato di mettere da parte il ritmo, soprattutto dopo aver avuto delle difficoltà a imparare le note di base, gli accordi barrè o la scala pentatonica.

Non scriveresti mai senza usare la punteggiatura, giusto? Allora perché dovresti suonare le note senza seguire il ritmo?

La musica non è una questione meccanica! La musica è vita e la vita è ritmo!

Imparare la ritmica è un processo che va di pari passo con l’apprendimento delle note, altrimenti metà dei tuoi sforzi cadranno nel vuoto.

Del resto, se vuoi suonare in un gruppo, il ritmo è fondamentale!

Consiglio per un chitarrista autodidatta: non puntare troppo sui corsi di chitarra online

Su internet ci sono migliaia di tutorial, video, esercizi per chitarra. La rete è senz’altro uno strumento molto pratico per imparare a suonare la chitarra quando si è principianti assoluti.

Ci sono molti supporti gratuiti, ma c’è anche un rovescio della medaglia.

E’ importante prendersi il tempo per fare delle ricerche per sapere su quali esercizi tecnici cominciare a lavorare, come eseguire l’arpeggio e come migliorare la ritmica.

Con la chitarra folk o rock, servono giorni se non settimane di pratica su uno specifico elemento per poter riuscire a eseguirlo correttamente.

Il modo migliore per imparare a suonare la chitarra non è guardare tutorial ma suonarla. Lascia stare internet e prendi in mano la tua chitarra!

Il problema di internet è che ci sono davvero troppi strumenti. Il principiante avrà la tendenza a dire che se non riesce a eseguire un esercizio in 20 minuti, potrà sempre cercare un altro tutorial, altri consigli e altri esercizi.

Alla fine si troverà a passare più tempo a cercare il materiale che a praticare. Sarebbe stato meglio ripetere il primo esercizio per molto tempo, piuttosto che cercare all’infinito.

Diventa il tuo maestro di chitarra: registrati e filmati mentre suoni

Se non prendi lezioni di chitarra per principianti devi diventare il maestro di te stesso,valutando e correggendo da te gli esercizi che fai.

La cosa miglior sarebbe registrarti e filmarti. Riascoltandoti potrai capire quali note sono stonate e correggerti. Guardandoti potrai anche correggere la tua postura.

Un consiglio: conserva i video che hai realizzato per vedere i progessi che hai fatto e trovare la motivazione per continuare a suonare anche quando pensi di essere a un punto morto.

Consiglio per corso chitarra autodidatta: non ti arrendere!

Se stai imparando a suonare la chitarra da solo, ti sarà capitato di sentirti perso.

Accetta il fatto che non puoi pianificare tutto e che, al contrario, devi essere pronto a esplorare nuove strade. A volte perdi del tempo, ma avrai sempre qualcosa da imparare.

Commetterai degli errori e, per rimediare, dovrai esercitarti molto e affinare l’orecchio musicale per correggerti da solo.

Per essere un chitarrista autodidatta devi avere il dono della perseveranza. 

Non riuscirai a svolgere tutti gli esercizi al primo colpo ed è una cosa assolutamente normale.

Non ti arrendere! Con degli esercizi regolari i tuoi sforzi saranno ripagati!

Corsi chitarra: continuare a praticare la chitarra tutti i giorni

L’apprendimento della chitarra non è poi così semplice. Come ogni altro strumento musicale richiede del tempo e della pratica regolare.

La cosa peggiore che puoi fare è metterti a suonare quando (e se) hai tempo.

Se ti affidi al caso, non riuscirai mai a fare progressi. E’ inutile non fare niente per una settimana o due e poi mettersi a suonare per due o tre ore di fila.

Suonare la chitarra è come fare la cyclette o un altro topo di allenamento fisico. Se ti alleni tutti i giorni metti in moto la memoria muscolare e migliori giorno dopo giorno.

Quindi, se vuoi fare passi avanti con la chitarra devi esercitarti tutti i giorni, anche solo per 10-15 minuti.

Ovviamente, l’ideale sarebbe fare almeno 30 minuti al giorno per velocizzare l’apprendimento, ma ci sono benefici anche con piccole sessioni quotidiane di 15 minuti.

Trova il tempo per suonare la chitarra tutti i giorni. Riuscirai a trovare 15 minuti al giorno da dedicare alla chitarra nella tua fitta agenda?

Trovare un gruppo musicale per corsi di chitarra d’insieme fai da te

Va bene suonare da soli se si è all’inizio, ma prima o poi il chitarrista rischia di annoiarsi o di rimanere sempre allo stesso livello.

E’ vero anche che i musicisti passano molto tempo a suonare da soli. Le esercitazioni e buona parte dell’apprendimento di uno strumento si fanno in autonomia.

E allora perché far parte di un gruppo?

Lascia da parte la timidezza e non pensare che non sei abbastanza bravo da suonare con gli altri.

Fare musica significa anche superare i propri limiti e spingersi a dare il massimo di sé.

Per questo suonare in un gruppo è una delle migliori esperienze per un musicista. Farai dei progressi in un modo diverso: incontrando altri musicisti o amici con la passione per la musica, imparerai brani nuovi, imparerai a comporre o fare improvvisazione con gli altri.

Insomma, in un gruppo impari a essere un musicista a tutto tondo!

Quali altri consigli potremmo dare ai chitarristi principianti? Hai qualche idea?

Condividi

I nostri lettori apprezzano questo articolo
Hai trovato le informazioni che cercavi?

Nessuna informazione utile? Sei sicuro?Ok, cercheremo di fare meglio la prossima volta!La sufficienza, menomale! Niente di più?Grazie! Scrivici le tue domande nei commenti!É stato un piacere aiutarti! :-) (media di 5,00 su 5 per 1 voti)
Loading...
avatar