È sfortunato solo colui che non sa cantare -  Proverbio egiziano

Che si sappia cantare o meno, per migliorare i vocalizzi, lavorare sulle armonie, migliorare le tecniche vocali ci si deve appoggiare ad un professore di canto. A volte, però, si può avere voglia di trovare la chiave da soli, con i propri mezzi, soprattutto in quei casi in cui il canto non è una finalità in sé.

Servono allora degli esercizi, che non sono, però, alla portata di tutti, dato che non tutti hanno la volontà di dare il meglio di sé attraverso la laringe o le corde vocali.

In particolare, quando si cerca di cantare più grave, si possono incontrare delle difficoltà sul cammino. A volte, più frequentemente di quando si desideri cantare note alte. Dalla laringe ai vocalizzi, passando dai soprani, tutti noi abbiamo dei diversi tipi di voce. Per questo, cantare grave, a volte, può risultare difficile. Difficile, ma non impossibile!

Registri, vibrazioni, tessitura vocale, ecco tutti i nostri consigli per raggiungere le note gravi nel canto!

Prima, però, impara a riconoscere gli errori che si fanno nel cantare le note alte!

I migliori insegnanti di Canto disponibili
Marco
5
5 (35 Commenti)
Marco
25€
/h
Gift icon
Prima lezione offerta!
Valentina
5
5 (51 Commenti)
Valentina
25€
/h
Gift icon
Prima lezione offerta!
Marcella
5
5 (36 Commenti)
Marcella
25€
/h
Gift icon
Prima lezione offerta!
Paolo
5
5 (7 Commenti)
Paolo
30€
/h
Gift icon
Prima lezione offerta!
Valerio
5
5 (13 Commenti)
Valerio
40€
/h
Gift icon
Prima lezione offerta!
Rolando
4,9
4,9 (17 Commenti)
Rolando
15€
/h
Gift icon
Prima lezione offerta!
Lucia
5
5 (21 Commenti)
Lucia
30€
/h
Gift icon
Prima lezione offerta!
Alessandra
5
5 (10 Commenti)
Alessandra
20€
/h
Gift icon
Prima lezione offerta!
Marco
5
5 (35 Commenti)
Marco
25€
/h
Gift icon
Prima lezione offerta!
Valentina
5
5 (51 Commenti)
Valentina
25€
/h
Gift icon
Prima lezione offerta!
Marcella
5
5 (36 Commenti)
Marcella
25€
/h
Gift icon
Prima lezione offerta!
Paolo
5
5 (7 Commenti)
Paolo
30€
/h
Gift icon
Prima lezione offerta!
Valerio
5
5 (13 Commenti)
Valerio
40€
/h
Gift icon
Prima lezione offerta!
Rolando
4,9
4,9 (17 Commenti)
Rolando
15€
/h
Gift icon
Prima lezione offerta!
Lucia
5
5 (21 Commenti)
Lucia
30€
/h
Gift icon
Prima lezione offerta!
Alessandra
5
5 (10 Commenti)
Alessandra
20€
/h
Gift icon
Prima lezione offerta!
Inizia subito

La voce grave, la base del canto!

Prima di tutto, con una voce mista, devi sapere che le note più gravi della tua tessitura rappresentano lo zoccolo duro su cui costruire tutta la tua capacità canora. Più una corda vocale è lunga, più la nota che ne uscirà sarà acuta, ma quando si è cantanti, bisogna saper realizzare tutte le note!

L'utilizzo sapiente dell'aria è fondamentale per un cantante.
Per cantare le note più basse, una buona inspirazione ti aiuterà a riempire i polmoni!

Attenzione, non si deve mai forzare la voce e bisogna avere sempre rispetto del proprio corpo.

Bisogna capire anche che la voce bassa è universale e essenziale per raggiungere le note acute. Devi imparare a conoscerla, trovando il basso della tua tessitura vocale. L’adagio è sempre quello: è imparando da dove vieni che potrai scoprire dove andrai!

Se un professore di canto è una soluzione ideale per imparare a conoscere meglio la propria voce, potresti servirti anche degli strumenti che trovi online, a condizione di disporre di un buon microfono, ovviamente.

Una voce che raggiunge le note gravi sarà, per dirla concretamente, munita di un condotto vocale piuttosto ampio (e viceversa per le note più alte), così come di una vibrazione delle corde vocali lenta. Ci puoi lavorare, ma non vi sono magie: solo il duro allenamento e lo studio continuo.

Evidentemente, è importante anche determinare il tuo tipo di voce, dal basso al contralto; anche in questo caso un coach vocale potrebbe aiutarti parecchio. In ogni caso, ricorda che in genere è molto più compresso riuscire a raggiungere le note gravi, che quelle acute, anche se la cosa potrebbe sembrarti strana.

Qui puoi leggere la nostra guida completa su note alte e basse!

Nel Don Quichotte di Massenet, puoi apprezzare il ruolo del basso tenore:

La voce di petto per raggiungere le note basse

Partiamo dal principio che, quando si cantano delle note basse le si canta con una voce di petto. Si tratta, ora, di capire cosa questo significhi.

Una voce di petto si distingue da una voce di testa e possiede uno zoccolo comune a tutti i cantanti, maschi e femmine, indifferentemente: il soffio, la respirazione. La voce di petto è la nostra voce più istintiva, quando si canta e comporta di avere una maggiore fermezza o chiusura delle corde vocali, affinché vi passi attraverso meno aria possibile.

Se si respira correttamente, si riesce a cantare con una certa fluidità, senza che il respiro ci venga a mancare.

Quando la voce di petto esce, il torace risuona nel momento in cui si canta. Spesso, con una voce di petto, è più difficile raggiungere delle note alte, ma dopo tutto, questa cosa oggi non ci riguarda!

Per riuscire a passare dalle note basse a quelle acute, alcune persone utilizzano la voce mista. E nel tuo caso, dal contro tenore al falsetto, passando per il timbro vocale, la tua voce di petto ti permette di raggiungere le note basse?

Sai già come raggiungere le note alte?

I migliori insegnanti di Canto disponibili
Marco
5
5 (35 Commenti)
Marco
25€
/h
Gift icon
Prima lezione offerta!
Valentina
5
5 (51 Commenti)
Valentina
25€
/h
Gift icon
Prima lezione offerta!
Marcella
5
5 (36 Commenti)
Marcella
25€
/h
Gift icon
Prima lezione offerta!
Paolo
5
5 (7 Commenti)
Paolo
30€
/h
Gift icon
Prima lezione offerta!
Valerio
5
5 (13 Commenti)
Valerio
40€
/h
Gift icon
Prima lezione offerta!
Rolando
4,9
4,9 (17 Commenti)
Rolando
15€
/h
Gift icon
Prima lezione offerta!
Lucia
5
5 (21 Commenti)
Lucia
30€
/h
Gift icon
Prima lezione offerta!
Alessandra
5
5 (10 Commenti)
Alessandra
20€
/h
Gift icon
Prima lezione offerta!
Marco
5
5 (35 Commenti)
Marco
25€
/h
Gift icon
Prima lezione offerta!
Valentina
5
5 (51 Commenti)
Valentina
25€
/h
Gift icon
Prima lezione offerta!
Marcella
5
5 (36 Commenti)
Marcella
25€
/h
Gift icon
Prima lezione offerta!
Paolo
5
5 (7 Commenti)
Paolo
30€
/h
Gift icon
Prima lezione offerta!
Valerio
5
5 (13 Commenti)
Valerio
40€
/h
Gift icon
Prima lezione offerta!
Rolando
4,9
4,9 (17 Commenti)
Rolando
15€
/h
Gift icon
Prima lezione offerta!
Lucia
5
5 (21 Commenti)
Lucia
30€
/h
Gift icon
Prima lezione offerta!
Alessandra
5
5 (10 Commenti)
Alessandra
20€
/h
Gift icon
Prima lezione offerta!
Inizia subito

Riscaldare la voce per cantare note basse

Come in qualsiasi altro dominio o disciplina, il riscaldamento è fondamentale anche nell’utilizzo della voce. Proprio come nella pratica sportiva, il rischio di stiramenti è sempre dietro l’angolo se non ci si scalda correttamente. I riscaldamenti permettono, inoltre, di far diminuire il livello di stress e di rilassare i muscoli della bocca.

In una posizione retta, fai un grande respiro, inspira ed espira più volte; inizierai gradualmente a sentirti meglio. Instaurerai un clima propizio a sfruttare il tuo registro vocale. Chiunque disponga di una buona tecnica vocale e di buoni toni gravi, possiede uno schema di riscaldamento rigoroso ed efficace.

Ci sono tecniche utili a riscaldare laringe, mascelle e ogni muscolo coinvolto nel canto.
Come per gli sportivi, anche per i cantanti, il riscaldamento è fondamentale prima di iniziare a praticare!

Con gli stessi presupposti, puoi iniziare a lavorare sulla tua voce, le tue corde vocali, per ottenere una voce più bassa possibile: è ora di passare alle scale. Recitale in modo da partire da una nota alta, per concludere con una bassa, la più bassa che puoi raggiungere.

In questo modo, alleni e rilassi le tue corde vocali, per familiarizzarti con una progressione verso le note basse. Ma il riscaldamento non si concentra solo sulle gamme. Puoi anche ripetere, tenendo la bocca chiusa, “mmm”, abbassando mano a mano le note, fino a raggiungere quella più bassa possibile. Di mezzo tono in mezzo tono, vedi dove riesci ad arrivare!

Dal tenore al baritono, conosci il Vocal Fry?

Raggiungere note basse cantando il Vocal Fry

Concretamente si tratta di trovare delle note gravi adattandosi alla propria tessitura vocale. Un modo per ottenere maggiore flessibilità di allenamento in allenamento.

Anche se è una cosa che viene rimproverata spesso ai giovani nelle canzoni, si tratta in questo caso di comprimere le corde vocali fino a dare l’illusione di far sfrigolare la voce nelle note più gravi. Due ottave al di sotto della voce parlata, il Vocal Fry permette di raggiungere i bassi più facilmente.

Un buon maestro potrà aiutarti a capire la differenza.
Attenzione: la voce bassa non è sempre una voce parlata!

Alcuni consigli per cantare note basse

Che tu abbia una voce particolare o meno, cantare delle note gravi richiede alcune semplici astuzie: di cui sarà bene che ti ricordi anche in futuro.

Prima di tutto, non dimenticare che riprodurre un suono grave non è sempre così facile come riprodurre un suono acuto. È importante non scoraggiarsi e rispettare la propria tonalità di voce.

Per questo è sempre utile essere rilassati, soprattutto a livello della laringe, che rappresenta la porta ideale per riuscire a cantare con la bocca aperta. È la laringe che controlla tutte le sfumature e le tensioni contenute nella nostra voce. Devi, dunque, prendertene cura!

Puoi anche farti un massaggio alla gola e, per estensione, alla laringe per favorire questo rilassamento. Ma non dimenticare che l’essenziale è sapersi ascoltare.

Ecco i migliori cantanti e le loro note alte!

Ascoltarsi per cantare note basse

È forse il consiglio meno tecnico e il più importante, allo stesso tempo: per riuscire a raggiungere delle note gravi nel canto, si deve essere in grado di ascoltare quello che il nostro corpo e le nostre corde vocali hanno da dirci.

Per esempio, la tua voce, i tuoi registri vocali, le tue armoniche, che siano maschili o femminili, hanno dei limiti che devi essere in grado di percepire. Non tutte le voci sono fatte per raggiungere lo stesso suono di quella accanto, soprattutto quando ci troviamo nell’ambito delle note basse.

Inutile cantare di testa, per arrivare alle note basse.
La voce di petto: ottima per raggiungere le note più basse!

È il motivo per il quale non si deve esitare a fare una pausa durante gli allenamenti o ad arrestare completamente l’allenamento, se si sente che le corde vocali sono troppo fragili. Può succedere a tutti!

Ciò non toglie, tuttavia, che dalla voce naturale alla voce piena, passando per la altezza della voce, raggiungere delle note basse non è cosa semplice per tutti. Ognuno di noi, tuttavia, possiede un limite basso e un limite alto che può raggiungere. Sono l’allenamento, gli esercizi di respirazione, il riscaldamento e la fiducia in sé che rendono possibile di raggiungere (e forse superare) i propri limiti.

Buon lavoro e, ovviamente, buon concerto!

>

Il portale che connette insegnanti privati/e e allievi/e

1a lezione offerta

Ti è piaciuto quest'articolo? Lascia un commento

5,00 (2 voto(i))
Loading...

Igor

Appassionato lettore quasi onnivoro, moderatamente digitale, esperto di content marketing e amante della natura