Si crede che tutto sia finito, ma proprio in quel momento un pettirosso si mette a cantare – Paul Claudel

Che si canti musica barocca, che si sia contro tenori o che si faccia parte del gruppo dei soprani, la voce è in ogni caso uno strumento meraviglioso. Vettore di emozioni, una voce di donna come una di uomo porta con sé delle storie, delle interpretazioni e ci racconta anche tutto quello che si può raggiungere grazie alla tecnica vocale.

Sono tantissimi coloro che aspirano a diventare cantanti e a voler quindi sviluppare una voce più acuta o più grave. Tantissimi sono i cantanti che vogliono o vorrebbero ampliare la loro estensione vocale, per poter raggiungere un numero maggiore di note, più registri vocali e una maggiore emissione vocale.

Se la voce viene dall’utilizzo di uno o più muscoli, questo significa che è possibile applicarsi per modificarla, migliorarla, rendere più simile a quello che desideriamo, proprio come succede con i muscoli degli atleti. Ma per fare questo, servono disciplina, lavoro, motivazione e qualche piccola astuzia.

Ti interessa? Ecco tutti i nostri consigli, per raggiungere le note più alte o quelle più basse, dalla canzoncina più banale al brano più complesso.

I migliori insegnanti di Canto disponibili
Marco
5
5 (35 Commenti)
Marco
25€
/h
Gift icon
Prima lezione offerta!
Valentina
5
5 (51 Commenti)
Valentina
25€
/h
Gift icon
Prima lezione offerta!
Marcella
5
5 (36 Commenti)
Marcella
25€
/h
Gift icon
Prima lezione offerta!
Paolo
5
5 (7 Commenti)
Paolo
30€
/h
Gift icon
Prima lezione offerta!
Valerio
5
5 (13 Commenti)
Valerio
40€
/h
Gift icon
Prima lezione offerta!
Rolando
4,9
4,9 (17 Commenti)
Rolando
15€
/h
Gift icon
Prima lezione offerta!
Lucia
5
5 (21 Commenti)
Lucia
30€
/h
Gift icon
Prima lezione offerta!
Alessandra
5
5 (10 Commenti)
Alessandra
20€
/h
Gift icon
Prima lezione offerta!
Marco
5
5 (35 Commenti)
Marco
25€
/h
Gift icon
Prima lezione offerta!
Valentina
5
5 (51 Commenti)
Valentina
25€
/h
Gift icon
Prima lezione offerta!
Marcella
5
5 (36 Commenti)
Marcella
25€
/h
Gift icon
Prima lezione offerta!
Paolo
5
5 (7 Commenti)
Paolo
30€
/h
Gift icon
Prima lezione offerta!
Valerio
5
5 (13 Commenti)
Valerio
40€
/h
Gift icon
Prima lezione offerta!
Rolando
4,9
4,9 (17 Commenti)
Rolando
15€
/h
Gift icon
Prima lezione offerta!
Lucia
5
5 (21 Commenti)
Lucia
30€
/h
Gift icon
Prima lezione offerta!
Alessandra
5
5 (10 Commenti)
Alessandra
20€
/h
Gift icon
Prima lezione offerta!
Inizia subito

Come raggiungere delle note acute cantando?

Iniziamo dal principio: come raggiungere delle note alto mentre si canta? Per capire meglio come fare, conviene porre le basi, come prima cosa: i tipi di voce.

Le voci femminili sono quattro e, per la precisione, si tratta di:

  • Soprano
  • Mezzo-soprano,
  • Alto,
  • Contralto.

Le voci maschili sono invece tre, ovvero, dalla più alta alla più bassa:

  • Ténor,
  • Baryton,
  • Basse.

Qualsiasi sia il tuo tipo di voce, è fondamentale che tu non affatichi inutilmente le tue corde vocali e, per estensione, nemmeno il tuo corpo. questo è il motivo per cui è buona cosa cantare gli acuti, privilegiando la voce di testa. La voce di testa è la voce che viene subito dopo la voce parlata, spesso comparata a quella dei personaggi dei cartoni animati.

Adulti e bambini hanno voci completamente differenti.
Voce alta o voce bassa? O entrambe?

Si tratta di un bel modo di seguire le indicazioni del proprio corpo, lavorando, allo stesso tempo, le note più acute.

In secondo luogo, la respirazione è un’alleate di un certo valore se si vogliono raggiungere le note acute, soprattutto quelle che si pensa siano irraggiungibili. Con una buona tecnica di respirazione e una buona presa d’aria tra una parola e l’altra (o dove sia necessario), potrai notare tu stesso di progressi tra una lezione di canto e l’altra.

Eh già, perché, anche se ad uno sguardo disattento potrebbe sfuggire, va detto che cantare richiede molta pazienza, soprattutto se si ha un obiettivo da raggiungere!

E perché non sostenere questi sforzi, con un’ulteriore tecnica? Prova a massaggiare i muscoli della mascella, perché è proprio da qui che escono tutti i suoni e tutta l’estensione della tessitura vocale. Anche prendersi cura di se stessi è una delle chiavi del successo sulla strada delle note alte.

Ed ecco alcuni consigli da prendere in conto, per la fase del riscaldamento:

  • articolare bene le parole e aprire la bocca, affinché le note escano più agevolmente possibile,
  • tenere il mento verso il basso, quando si canta delle note alte, per dare una posizione ideale al palato e alla lingua,
  • idratare le corde vocali, come qualsiasi altro muscolo, bevendo regolarmente dell'acqua.

Ora sei pronto per avere una voce diversa, o meglio: per raggiungere gli acuti a forza di lavoro e determinazione. Al lavoro!

Come raggiungere le note basse durante l’esecuzione di un brano?

Le note acute sembrano spesso le più difficili da raggiungere da chi canta, baritono o falsetto che sia. Tuttavia, le note basse non sono da meno; e anche arrivare alle note più gravi è piuttosto complesso.

Una voce grave si ottiene facendo vibrare lentamente le corde vocali, inversamente rispetto a quello che accade cantando alto. Per riuscire ad arrivare in basso con più facilità, spesso risulta utile trovare la propria voce di petto, che si distingue nettamente da quella di testa e che si individua, quando il torace vibra (al momento del canto).

E gli insegnanti di canto sono le persone ideali per offrire un aiuto in questo senso: perché non provi anche tu?
Dalla laringe alle risonanze, una voce acuta può essere migliorata con tanto esercizio!

Per riuscire a passare da una nota all’altra, alcuni utilizzano anche la voce mista. L’importante, tuttavia, è rispettare prima di tutto il tuo diaframma e la tua voce bassa, così come il registro acuto. Ma, per cantare efficacemente e facilmente le note basse, il riscaldamento è una tappa imprescindibile.

Fai delle scale, dalla più acuta a quella più grave di quelle che riesci a riprodurre. Potresti perdere del tempo – è vero - ma è necessario per lavorare sulle tue corde vocali e per rilassarle.

Puoi anche ripetere, con la bocca chiusa, degli “mmm”, abbassando e alzando le note, fino a raggiungere la più grave che sei in grado di fare. Mezzo tono per mezzo tono, prima o poi, arriverai!

Puoi anche utilizzare la tecnica del Vocal Fry, che consiste nel comprimere le corde vocali, soprattutto tra le note vocali. Poco alla volta, questi esercizi dovrebbero aiutarti a far scendere la tua voce tra le note più basse, soprattutto se sarai in grado di ascoltarti e saprai rispettare i tuoi limiti concreti.

Vi sono infatti degli errori che si può essere tentati di commettere nel tentativo di migliorare la propria voce, ma che vanno invece evitati.

La top ten degli errori da evitare quando si vuole cantare alto!

Cantare è anche un modo di piangere - Pierre Karch

Come per qualsiasi altra disciplina, il canto comporta dei meccanismi e delle sottigliezze che necessitano di conoscenze tecniche e concrete. E vi sono dei passi falsi che vanno evitati, se si vuole raggiungere una nota alta.

Ecco qui la nostra top ten degli errori da evitare quando si vuole cantare alto.

Delle corde vocali secche non possono essere performanti.
Ricorda di idratare spesso le tue corde vocali!
  1. Sforzare la voce: devi saper restare modesto e comporre in funzione di quello che le tue corde vocali sono in grado di fare. Ognuno possiede un massimo di voce, sulla quale può lavorare, ma che non si può modificare per magia;
  2. Idratarsi male: le corde vocali hanno bisogno di essere idratate per funzionare il meglio possibile, da cui l’importanza di bere regolarmente per raggiungere meglio tutte le altezze diverse;
  3. Imitare gli altri: ognuno ha la propria personalità, soprattutto la propria personalità vocale. Se desideri raggiungere le stesse note di Ariana Grande, beh sappi che non sempre sarà possibile. Non basta desiderare una voce da usignolo, per poter cantare come un usignolo e la tua nota più acuta non è uguale alla nota più acuta di qualcun altro;
  4. Non cantare la giusta tonalità per raggiungere gli alti, con il rischio di sforzare la voce. L’ideale è cantare la tonalità generale del brano, se sei tentato di cantare più acuto. È tutta questione di adattamento vocale!
  5. Non diversificare: si tratta di un errore che forza alcune persone a restare incastrate in un registro vocale definito, senza rischiare, né scoprire altri tipi di note: riflettici!
  6. Respirare male: devi saper gestire il tuo fiato, il quantitativo di aria a tua disposizione, se vuoi arrivare alle note più alte. È essenziale, a prescindere dalla tonalità, dalla tua capacità vocale, dalla tua pienezza vocale e dal tuo registro vocale. Tutto parte dalla respirazione, anche una nota acuta ben cantata!
  7. Cantare a voce di petto le note acute, con il rischio di gridare e di affaticarti. Pensa più a potenza che a forza, pensa anche alla tecnica del belting!
  8. Alzare la testa per arrivare più in alto con le note:  è invece più semplice abbassare il mento o comunque mantenere la testa dritta, in modo che le corde vocali abbiano maggiore libertà di movimento;
  9. Non articolare quando canti: alcuni cantanti potrebbero pensare che masticando le parole, le note acute escano in modo più semplice. Ora, è vero esattamente l’inverso. Apri la bocca, esprimiti al meglio!
  10. Dimenticare il piacere del canto: forse il consiglio migliore quando si canta è quello di farlo per divertimento: se saprai trovare del piacere in quello che fai, riuscirai molto meglio nell’interpretazione dei tuoi brani.

Quali sono i cantanti che arrivano alle note più alte?

Dal vibrato alle armoniche, passando dalla seconda voce, sono tanti i cantanti che ci fanno sognare con le loro voci, raggiungendo punti alti e bassi con una facilità sconcertante. Ma quello che dimentichiamo spesso è che si tratta del loro lavoro; insomma, dimentichiamo che il canto, in questo caso, è un vero e proprio lavoro e che, in quanto tale, necessita di una certa applicazione e costanza.

Lavoro o passione, questi cantanti ci ispirano davvero e possono scatenare, in chi li ascolta, la scoperta di vere e proprie vocazioni. È il tuo caso?

Ecco una piccola selezione di cantanti che raggiungono note veramente alte:

I cori di voci bianche sono unici, proprio per questo.
Le voci dei bambini sono particolari, ma destinate a cambiare!
  • Mariah Carey, le sue cinque ottave le consentono di cantare quasi tutto in acuto;
  • Jonas Kaufmann, il tenore le cui note alte si avvicinano alle stelle;
  • Ariana Grande, la grande amica di Mariah Carey nel gruppo delle rare voci da usignolo, le cui corde vocali vibrano molto rapidamente, quasi come un grido;

  • Luciano Pavarotti, il tenore italiano che non ha bisogno di presentazioni;
  • Christina Aguilera, una voce di quattro ottave e di una potenza al di sopra della media;
  • Prince, la cui voce è comparata spesso a quella di una donna con le sue 4,5 ottave;
  • Maria Callas, la diva i cui acuti erano affilati come lame;
  • Axl Rose, il cantante dei Guns’N’Roses, dalla portata vocale e dall’estensione eccezionali: 5 ottave e mezzo;
  • Céline Dion, la superstar dalla voce e dalla portata alta nota a tutti;
  • Sia, tra acuti e potenza;
  • E molti altri ancora.

L’avrai capito, il timbro della voce non è tutto quando si desidera cantare più alto o più basso. Dalla voce umana alla voce cantata, vi sono alcuni esercizi e consigli che possono essere davvero utili.

Ma non dimenticare mai che nessuno ha nulla per nulla: è fondamentale prendere cura della propria voce e lavorare, allenarsi, fino al raggiungimento della nota più alta e di quella più bassa.

Buon lavoro!

>

Il portale che connette insegnanti privati/e e allievi/e

1a lezione offerta

Ti è piaciuto quest'articolo? Lascia un commento

5,00 (2 voto(i))
Loading...

Igor

Appassionato lettore quasi onnivoro, moderatamente digitale, esperto di content marketing e amante della natura