Musica Lezioni private Lingue straniere Sostegno Scolastico Sport Arte e Svago
Condividi

Titoli di studio necessari per tenere un corso di piano

Di Igor, pubblicato il 06/03/2018 Blog > Musica > Piano > Come Diventare Insegnante di Piano?

Non ci si inventa insegnanti di pianoforte. Rendere la tua pratica di pianoforte una professione a pieno titolo è un processo che richiede anni di pratica, se non decenni. La storia contemporanea è piena di molti virtuosi del pianoforte, come J. S. Bach, L. von Beethoven o F. Chopin, che sono entrati nella leggenda della musica. Inoltre, Frederic Chopin (1810-1849) si è iscritto a lezioni di pianoforte dall’età di sei anni quando sua madre, anche lei pianista, intravide in lui un talento speciale e precoce per questo strumento. Per diventare un pianista, un virtuoso o un insegnante di pianoforte, la cosa migliore è imparare la musica fin dalla tenera età.

Sei già a un livello base di pianoforte e sta pensando di insegnare agli altri quello che sai, di diventare insegnante di pianoforte? È possibile farlo, ma vedremo da quale livello possiamo considerarci insegnanti di pianoforte.

Qual è il livello richiesto per insegnare questo nobile strumento? Hai bisogno di diplomi per tenere lezioni di piano? Con che tipo di allenamento e quanti anni di pratica riesci ad acquisire un livello sufficiente per insegnare e dare lezioni di piano?

Superprof illustra la formazione da seguire per raggiungere il livello di un buon insegnante di pianoforte.

Diventare un insegnante di pianoforte: sapere come mettersi al livello degli studenti

Perché diventare un insegnante di pianoforte? La risposta a questa domanda potrebbe sembrare ovvia: voglio diventare un insegnante di pianoforte perché mi piace questo strumento.

Sì, ma non solo. È anche necessario sapere come adattarsi al livello degli alunni.

Per essere un buon insegnante di pianoforte, devi sapere come metterti al livello degli studenti. Per essere un buon insegnante di pianoforte, devi sapere come metterti al livello degli studenti.

Quando si suona uno strumento per diversi anni, la motivazione primaria che porta a volerlo insegnare può anche essere il desiderio spiccato per la trasmissione della propria conoscenza.

Insegnare a suonare il piano a un principiante o a un musicista che scopre il pianoforte è un’attività gratificante.

Questo stimola le facoltà dell’insegnante, che viene messo alla prova: a volte è necessario semplificare un pezzo per poterlo spiegare in modo da non scoraggiare lo studente.

Quindi, un lavoro di divulgazione può essere proficuo per lo studente che desidera imparare rapidamente il piano e beneficiare di un metodo efficace.

Esattamente come per le lezioni di lingua, chitarra, batteria o tromba, il livello dell’insegnante deve essere abbastanza alto, in modo da essere in grado di semplificare le partiture.

Ecco qualche suggerimento per organizzare le tue lezioni.

Per i brani musicali difficili, l’insegnante deve essere in grado di semplificare le parti per il suo studente alle prime armi.

Il livello richiesto per essere un insegnante di pianoforte non sembra fissato nella pietra, data la mancanza di regolamentazione in Italia per esercitare questa professione.

Tuttavia, l’insegnante deve essere in grado di stabilire un metodo didattico semplice e accessibile per i propri studenti.

Un buon insegnante di pianoforte è qualcuno che padroneggia la teoria musicale, il solfeggio, il ritmo, gli accordi per pianoforte, sa suonare a due mani e conosce l’interpretazione delle sfumature.

Ma non prendiamoci in giro:

per essere in grado di suonare senza problemi mentre si legge lo spartito del pianoforte come si legge un romanzo, ed eseguire la partitura senza problemi, un pianista deve fare diversi anni di pratica, forse dieci o quindici anni.

Altre virtù per diventare un buon insegnante: pazienza e ascolto.

Un insegnante di pianoforte deve essere paziente perché la partitura eseguita dai suoi studenti gli sembrerà semplice, ripetitiva, noiosa, persino insopportabile con il tempo.

Per imparare ad ascoltare gli altri e acquisire la pazienza di un insegnante, si deve suonare il pianoforte per diversi anni: perché il pianista che impara a superare le proprie difficoltà, sarà in grado di comprendere quelle degli altri.

È bello tutto questo, ma alla fine cosa bisogna fare per diventare un insegnante di pianoforte?

Diventare un insegnante di pianoforte a scuola

Sembrerà quasi logico, l’insegnamento è diviso in due settori: quello pubblico e quello privato.

Il fatto di pianisti esperti apre le porte a una vita professionale armoniosa e creativa.

Opportunità per un insegnante di pianoforte a livello non professionale. Essere un insegnante di pianoforte base: la porta aperta a una vasta gamma di corsi!

Integrare il conservatorio nel settore pubblico

La cosiddetta istruzione base riguarda le lezioni di musica nelle scuole medie e superiori, se escludiamo i conservatori pubblici. L’insegnamento della musica alle scuole medie non prevede per forza l’apprendimento di uno strumento come in pianoforte, anche se sono molte le realtà in cui questo avviene. In Italia esiste la possibilità di seguire una formazione liceale in licei coreutici e musicali, sparsi su tutto il territorio.

I conservatori e le istituzioni pubbliche di formazione per pianoforte e altri strumenti sono compatibili con la frequenza a scuole medie e superiori.

Questo permette agli studenti di scoprire la pratica musicale sin dall’infanzia o dall’adolescenza, e – magari – di dare alla luce la loro carriera di insegnante di pianoforte.

Il conservatorio servirà dunque ad approfondire il livello dei pianisti base.

L’insegnamento musicale al conservatorio viene impartito in tre cicli per l’apprendimento del pianoforte come di qualunque altro strumento, ma lo vedremo più avanti in questo articolo.

In ogni caso, arrivare a padroneggiare la musica, e il pianoforte è uno degli strumenti più richiesti, non prevede assolutamente un percorso veloce.

Quali possono essere i prezzi per le tue lezioni di piano?

Lezioni di piano in privato

Il settore privato offre forse la più ampia scelta di corsi. In effetti, esistono molti centri e scuole private di pianoforte per imparare a maneggiare la tastiera nella prospettiva dell’insegnamento.

Ecco alcuni di loro:

  • Associazioni:

un certo numero di associazioni private offrono una formazione musicale che può essere la base per una formazione professionalizzante, con un curriculum legato all’ambito strumentale (pianoforte, chitarra, voce, batteria, ecc.)

  • Scuole private di pianoforte:

esistono molte scuole private di musica per acquisire un livello di pianoforte professionale. In ogni grande città è possibile trovare insegnanti di alto livello.

Va notato che alcuni liutai e produttori di strumenti tengono corsi: lezioni di piano per bambini, lezioni di piano per principianti, lezioni di piano jazz, lezioni di musica classica, ecc.

  • Accademie musicali:

accedere a un’Accademia musicale significa beneficiare di una formazione i cui obiettivi sono creare uno spazio per condividere, sviluppare e migliorare la propria esperienza. Le accademie musicali vogliono promuovere la musica classica fra i giovani e permettere loro di tenere concerti di alto livello musicale.

Se miri più in alto per il tuo livello di istruzione, allora concentrati sulla formazione superiore.

Ecco come trovare studenti per le tue lezioni.

Diventa un insegnante di pianoforte: formazione superiore

La strada per diventare un pianista virtuoso e diventare un vero insegnante di pianoforte è il conservatorio.

Integrare un allenamento per pianoforte superiore per insegnare la sua passione. Il Diploma al Conservatorio è il più alto livello per diventare un insegnante di pianoforte

Ma non è solo quello. La formazione in un conservatorio è senz’altro impegnativa, ma è di fatto l’unica strada per accedere ai concorsi musicali, all’insegnamento e alle esibizioni nelle grandi orchestre. I conservatori sono istituzioni statali e si trovano in tutte le grandi città, fra cui Torino, Milano e Roma.

Vediamo ora nel dettaglio come sono organizzati i corsi.

  • Corsi pre-accademici

I corsi pre-accademici offrono un percorso formativo finalizzato a conseguire le competenze necessarie per accedere ai corsi accademici di primo livello e sono strutturati in tre livelli (base, intermedio, avanzato). La durata di questi corsi può variare a seconda delle capacità dello studente.

  • Corsi di primo livello

I corsi accademici di I livello (triennio) sono parte del sistema dell’Alta Formazione Artistica e Musicale. Il titolo di studio ottenuto è equiparato alla laurea triennale delle Università italiane. Il diploma si consegue con l’ottenimento di 180 crediti.

  • Corsi di secondo livello

Il titolo di studio con il secondo livello è il diploma accademico di II livello in “Discipline musicali” ed è equiparato alla laurea magistrale delle Università italiane. Il diploma si consegue con l’acquisizione di 120 crediti.

Ecco come dare lezioni di piano.

Diventare un insegnante di pianoforte privato a domicilio

Quella di insegnante di pianoforte privato non è una professione regolamentata in Italia. Quindi in teoria ognuno può auto-proclamarsi insegnante privato.

Dare lezioni individuali sulla tastiera: una professione che richiede un buon livello di pratica. Non c’è niente di meglio delle lezioni di piano per esercitarsi come insegnante di pianoforte.

Ma fai attenzione, devi avere tutti gli strumenti per non essere meno abile del tuo studente!

Tenere un corso di pianoforte a domicilio è anche un modo molto carino di insegnare. Il prezzo di una lezione di pianoforte può dipendere dall’insegnante che la tiene.

Come insegnante dovrai garantire un certo livello di pratica, e soprattutto sarai tu che avrai rapporti diretti con la famiglia o con il tuo allievo.

Generalmente, l’insegnante deve dimostrare al suo allievo di almeno tre anni di pratica in conservatorio per tenere lezioni di piano. Talvolta, questo livello può sembrare basso.

Ma alcuni pianisti suonano meglio dopo un anno rispetto ad altri dopo tre anni.

Il numero di anni alla fine conta meno della sensibilità dell’insegnante di fronte al suo pianoforte.

Potremmo dire che occorrono almeno dai cinque ai sei anni di pratica del pianoforte prima di iniziare a insegnare ai principianti. Più alto è il livello di istruzione, maggiore è il livello di pratica dell’insegnante.

Pertanto, lo studente che ha già qualche esperienza con la tastiera dovrà richiedere un insegnante più esperto. Qualcuno che si sia laureato in un conservatorio è, in un certo senso, una garanzia. Da un lato, perché ha praticato per forse più di dieci anni. Dall’altro, perché ha ricevuto una formazione intensiva di lezioni di piano durante questo decennio di pratica.

Inoltre, piattaforme di insegnanti privati come Superprof possono mettere tutti d’accordo e aiutarti a trovare l’insegnante giusto per le tue lezioni di piano. E se sei un insegnante di piano, crea un profilo da insegnante di piano e inizia a ricevere i tuoi primi studenti all’inizio dell’anno scolastico!

Condividi

I nostri lettori apprezzano questo articolo
Hai trovato le informazioni che cercavi?

Nessuna informazione utile? Sei sicuro?Ok, cercheremo di fare meglio la prossima volta!La sufficienza, menomale! Niente di più?Grazie! Scrivici le tue domande nei commenti!É stato un piacere aiutarti! :-) (media di 5,00 su 5 per 1 voti)
Loading...
avatar