Giocare a scacchi è un'attività popolare in tutto il mondo. In effetti, il gioco dei re, che è diventato il re dei giochi, è allo stesso tempo competitivo, tattico e senza tempo, il che gli ha persino permesso di passare dal gioco da tavolo allo sport. Oggi nessuno ignora l'esistenza del gioco degli scacchi tanto è presente nella nostra cultura.

Se siete qui è perché non siete né Kasparov né Deep Blue, ma siete nuovi nel mondo degli scacchi e volete imparare le regole del gioco o migliorarvi. Potreste essere stufi di ripetuti fallimenti e vorreste fare la storia degli scacchi con una strategia di tipo Carlsen o Capablanca.

Superprof si offre di aiutarvi nelle vostre partite di scacchi rivelando i segreti attorno al fallimento finale. Tra tattiche per catturare il re avversario e tecniche per giocare bene le vostre pedine, imparerete tutto quello che vi serve per diventare i veri re della scacchiera!

Sapete già come preparare la scacchiera per dare inizio a una partita a scacchi?

I migliori insegnanti di Scacchi disponibili
Massimo
5
5 (14 Commenti)
Massimo
15€
/h
Gift icon
Prima lezione offerta!
Stella
5
5 (22 Commenti)
Stella
25€
/h
Gift icon
Prima lezione offerta!
Tommaso
5
5 (15 Commenti)
Tommaso
20€
/h
Gift icon
Prima lezione offerta!
Emanuele
5
5 (11 Commenti)
Emanuele
20€
/h
Gift icon
Prima lezione offerta!
Marco
5
5 (13 Commenti)
Marco
15€
/h
Gift icon
Prima lezione offerta!
Davide
5
5 (29 Commenti)
Davide
8€
/h
Gift icon
Prima lezione offerta!
Riccardo
5
5 (11 Commenti)
Riccardo
25€
/h
Gift icon
Prima lezione offerta!
Paolo
5
5 (12 Commenti)
Paolo
25€
/h
Gift icon
Prima lezione offerta!
Massimo
5
5 (14 Commenti)
Massimo
15€
/h
Gift icon
Prima lezione offerta!
Stella
5
5 (22 Commenti)
Stella
25€
/h
Gift icon
Prima lezione offerta!
Tommaso
5
5 (15 Commenti)
Tommaso
20€
/h
Gift icon
Prima lezione offerta!
Emanuele
5
5 (11 Commenti)
Emanuele
20€
/h
Gift icon
Prima lezione offerta!
Marco
5
5 (13 Commenti)
Marco
15€
/h
Gift icon
Prima lezione offerta!
Davide
5
5 (29 Commenti)
Davide
8€
/h
Gift icon
Prima lezione offerta!
Riccardo
5
5 (11 Commenti)
Riccardo
25€
/h
Gift icon
Prima lezione offerta!
Paolo
5
5 (12 Commenti)
Paolo
25€
/h
Gift icon
Prima lezione offerta!
Inizia subito

Cos'è uno scacco matto?

Prima di arrivare a pronunciarlo, siete curiosi di scoprire cos'è?

L'espressione scacco matto deriva dall'arabo as-sāh māta che significa "il re è morto" o dal persiano šâh mât che significa "il re è sorpreso" o da šâh mând, "il re si è arreso". Queste ultime due etimologie dovrebbero essere prioritarie perché il re non muore, si arrende, a differenza di altri pezzi degli scacchi.

Scacco matto significa che si è arrivati alla fine del gioco e che un giocatore ha vinto. Ricordiamo che l'obiettivo degli scacchi è sconfiggere l'avversario catturando il re. Un giocatore può pronunciare scacco matto solo quando si incontrano due elementi:

  • Il re avversario è sotto scacco, cioè è minacciato di cattura alla prossima mossa,
  • L'avversario non può in alcun modo parare lo scacco, sia prendendo il pezzo che minaccia il re, proteggendolo con un pezzo, sia spostando il re.

Il giocatore che ha il controllo suo avversario vince automaticamente la partita, indipendentemente dal numero di pezzi sulla scacchiera. Quando si verifica questa situazione, dovresti pronunciare "scacco matto". L'avversario può quindi vedere la situazione di fallimento e riflettere. Se non trova una parata, perde e deve mettere da parte il suo re.

Quando il re bianco o il re nero è sotto scacco, è perché un pezzo ha la possibilità di catturarlo potenzialmente nel turno successivo. In questo caso il re deve assolutamente proteggersi, da solo o con un'altra pedina e, se può farlo, non è scacco matto.

Un altro caso di fine partita è possibile: il pareggio, che chiamiamo patta. Si tratta della situazione in cui il giocatore non può fare nessuna mossa durante il suo turno, ma in cui il suo re non è sotto scacco. Insomma, il re non viene catturato ma il giocatore non può più giocare senza mettere in scacco il proprio re.

Si potrebbe pensare che in questo caso il giocatore avversario si aggiudichi la partita... invece no! La partita viene considerata in pareggio, senza vincitore. L'arte degli scacchi è anche quella di non arrivare mai a questa situazione! Anche se avete ancora diversi pezzi e al vostro avversario rimane solo il suo re, la vittoria non è insomma garantita!

Scoprite come si spostano i pezzi degli scacchi sulla scacchiera!

I differenti tipi di matti esistenti

Nel mondo degli scacchi sono già state sviluppate diverse strategie per superare l'avversario più o meno velocemente. Infatti, le regole del gioco degli scacchi permettono di catturare il re avversario in meno di tre mosse... incredibile, vero?

Per queste diverse strategie, dovrete usare ogni pezzo del vostro esercito: i pedoni, la torre, il cavallo, l'alfiere e la regina. Riuscire a domare l'avversario è possibile anche velocemente in una partita di scacchi, se si pensa fin dall'inizio della partita alle tattiche da adottare.

Il matto del barbiere

Chiamato anche Shepherd's Stroke, questo tipo di scacco matto è uno dei preferiti dai giocatori principianti. È anche molto veloce poiché bastano solo 4 colpi per superare il proprio avversario! L'obiettivo di questa mossa è coinvolgere un pedone, un alfiere e la regina.

Fin dall'inizio, muovete il vostro pedone davanti al re di due case: probabilmente l'avversario farà lo stesso per bloccarlo. Dovete quindi muovere il vostro alfiere bianco in diagonale per essere nella linea di vista del pedone in basso a destra del re avversario. La regina dovrebbe quindi arrivare all'estremità destra del tabellone muovendosi in diagonale.

A questo punto, il vostro alfiere e la vostra regina possono catturare il pedone in questione, che può essere protetto solo dal re. Se prendete questo pedone, il re non può prendere la vostra regina/alfiere perché sarebbe sotto scacco proprio a causa del vostro alfiere/regina. Inoltre, è sotto scacco e non può muoversi!

Da notare che è abbastanza semplice parare il matto del barbiere, ma è sufficiente che l'avversario sia distratto o che sia un principiante perché non si renda conto di ciò che state preparando e vi lasci campo libero verso la vittoria. Ecco un video che può aiutarvi a chiarirvi le idee:

Il matto del bacio

Il solo nome di questo matto, indica quanto sia infido! Il matto del bacio consiste nell'arrivare a mettere la vostra donna accanto al re avversario. Questa donna deve anche essere sostenuta da un'altra pedina affinché non possa essere catturata dal re. Se il re è messo alle strette sul bordo della scacchiera, è scacco matto!

Il matto del corridoio

Nelle partite di scacchi, sapete che è possibile eseguire una mossa speciale chiamata arrocco. Arroccare consiste in niente di diverso che proteggere il proprio re grazie alla torre e ai pedoni posti di fronte a lui. Ogni giocatore può lanciare un lancio grande o piccolo purché il re e la torre siano nella loro posizione iniziale.

Se l'arrocco generalmente evita la posizione di fallimento per il re, ha un difetto: infatti, se non c'è più la torre a bloccare l'accesso al "corridoio" del re, basta piazzare una torre o una regina per mettere in scacco il re. Poiché i pedoni davanti a lui impediscono la fuga, è scacco matto!

Altre tecniche di matto

No, non stiamo parlando di lui... il matto del cappellaio c'è solo in Alice nel Paese delle Meraviglie!

Ci sono un gran numero di mosse note per dare scacco matto durante le partite di scacchi e sconfiggere gli avversari in base alle posizioni dei pezzi neri e dei pezzi bianchi. Ecco un elenco, ovviamente non esaustivo:

  • Matto arabo,
  • Matto delle spalline,
  • Matto di Boden
  • Matto di Légal
  • Matto dell'imbecille
  • Matto di Lucena...

A proposito di mosse... conoscete le mosse speciali degli scacchi?

Per imparare a giocare a scacchi può essere utile conoscere alcune tecniche. Tuttavia, sta a voi creare la vostra strategia e cogliere le opportunità per completare il gioco!

Proteggere i pezzi più importanti... o recuperarli

Negli scacchi, il movimento dei pezzi indica la loro importanza nel vostro esercito. Pertanto, i pezzi sono stati classificati in base al loro valore offensivo relativo, che va dal re (0) alla regina (9). Questa notazione viene utilizzata per capire quali pezzi è meglio proteggere e quali pezzi potete lasciare andare con più serenità.

Secondo questo sistema è meglio proteggere la/e propria/e regina/e (in caso di promozione) da un pezzo avversario poiché la regina è uno dei pezzi più importanti del gioco; in altre parole, è meglio non esporlo troppo velocemente.

La promozione di un pedone può essere utile per recuperare un pezzo perduto!

Anche la torre, il cavallo e l'alfiere sono pezzi da conservare il più possibile. Tuttavia, se avete l'opportunità di catturare la regina bianca o la regina nera, potresti considerare di sacrificare un pezzo di valore inferiore.

Delle due file di pezzi, la seconda è formata da pedoni. Va ricordato che la promozione del pedone è possibile se il pedone attraversa l'intera superficie degli scacchi... in questo modo potrà trasformarsi in un pezzo di maggior valore e assumere un ruolo più importante all'interno del vostro esercito!

Se durante la partita avrete la possibilità di trasformare il vostro pedone in un altro pezzo (cosa non così scontata), potrete prendere in considerazione l'idea di sacrificare un pezzo di valore, come la regina, perché avrete la certezza di poterlo poi recuperare in seguito. In ogni caso, fate attenzione alla vostra regina e ovviamente al vostro re per non essere battuti dall'avversario!

Ora conoscete alcuni modi per dare scacco matto all'avversario seduto di fronte a voi. Per saperne di più sulle regole di base e imparare delle astuzie da mettere in pratica nel gioco degli scacchi, potete consultare i nostri altri articoli.

E ricordate che potete anche prendere lezioni private con uno degli insegnanti di scacchi presenti sul sito di Superprof!

Scoprite anche la guida completa di scacchi per principianti.

>

Il portale che connette insegnanti privati/e e allievi/e

Ti è piaciuto l'articolo?

5,00/5 - 1 vote(s)
Loading...

Alice

Ho calzini volanti, 6 buchi alle orecchie, nessun filtro, troppe parole. Nella vita Giornalista + SocialMediaManager + qualsiasi cosa comprenda il parlare, lo scrivere e il comunicare.