Il gioco degli scacchi, chiamato anche gioco dei re, poi divenuto re dei giochi, è un gioco da tavolo ma anche uno sport ampiamente praticato in tutto il mondo da più di 1000 anni. L'obiettivo di ogni giocatore è sconfiggere l'avversario catturando il re bianco o il re nero con le proprie pedine.

Mentre tutti conoscono la storia di Kasparov e Deep Blue, non tutti possono affermare di conoscere le regole degli scacchi. Ciò richiede la conoscenza di tutti i pezzi degli scacchi e la comprensione dei loro movimenti sulla scacchiera composta da quadrati bianchi e neri.

Magnus Carlsen, attuale campione del mondo, ha giocato più di una partita a scacchi prima di diventare il grande maestro della storia degli scacchi dal 2013. Superprof si offre quindi di insegnarvi le basi degli scacchi e darvi i mezzi per catturare il re avversario e finalmente dire "scacco matto"!

I/Le migliori insegnanti di Scacchi disponibili
Massimo
5
5 (15 Commenti)
Massimo
15€
/h
Gift icon
Prima lezione offerta!
Stella
5
5 (22 Commenti)
Stella
25€
/h
Gift icon
Prima lezione offerta!
Tommaso
5
5 (16 Commenti)
Tommaso
20€
/h
Gift icon
Prima lezione offerta!
Marco
5
5 (18 Commenti)
Marco
20€
/h
Gift icon
Prima lezione offerta!
Davide
5
5 (33 Commenti)
Davide
8€
/h
Gift icon
Prima lezione offerta!
Paolo
5
5 (13 Commenti)
Paolo
25€
/h
Gift icon
Prima lezione offerta!
Emanuele
5
5 (11 Commenti)
Emanuele
20€
/h
Gift icon
Prima lezione offerta!
Riccardo
5
5 (11 Commenti)
Riccardo
25€
/h
Gift icon
Prima lezione offerta!
Massimo
5
5 (15 Commenti)
Massimo
15€
/h
Gift icon
Prima lezione offerta!
Stella
5
5 (22 Commenti)
Stella
25€
/h
Gift icon
Prima lezione offerta!
Tommaso
5
5 (16 Commenti)
Tommaso
20€
/h
Gift icon
Prima lezione offerta!
Marco
5
5 (18 Commenti)
Marco
20€
/h
Gift icon
Prima lezione offerta!
Davide
5
5 (33 Commenti)
Davide
8€
/h
Gift icon
Prima lezione offerta!
Paolo
5
5 (13 Commenti)
Paolo
25€
/h
Gift icon
Prima lezione offerta!
Emanuele
5
5 (11 Commenti)
Emanuele
20€
/h
Gift icon
Prima lezione offerta!
Riccardo
5
5 (11 Commenti)
Riccardo
25€
/h
Gift icon
Prima lezione offerta!
Inizia subito

La preparazione della scacchiera

Siete pronti a dare inizio a una partita a scacchi?

Prima di arrivare al mondiale sarà necessario ripassare le basi e in particolare la disposizione dei pezzi. La prima cosa da fare è procurarsi una scacchiera in plastica e cartone oppure più costosa, in legno.

Nelle partite di scacchi, gli avversari si fronteggiano e la scacchiera deve essere posizionata in modo che ogni giocatore abbia un quadrato nero all'estremità sinistra della scacchiera. Ora è necessario stabilire la posizione iniziale di ogni pezzo degli scacchi.

Tutti i pezzi devono essere disposti su due file. La seconda riga dal tuo bordo del tabellone è composta da pedoni, per un totale di 8. Quello proprio di fronte a te è composto dai pezzi preziosi. Sono sempre disposti, da sinistra a destra così:

  • Torre,
  • Cavallo,
  • Alfiere,
  • Regina,
  • Re,
  • Alfiere,
  • Cavallo,
  • Torre.

Per ricordare facilmente la posizione, potete tenere a mente che la regina bianca sta su un quadrato bianco e la regina nera su un quadrato nero. Le pedine con maggior valore sono protette dai pedoni che servono soprattutto a respingere le minacce.

L'inizio del gioco è sempre del bianco. Le tattiche, poi, sono diverse a seconda dei giocatori. Un buon giocatore cerca soprattutto di dominare il centro della scacchiera, una posizione strategica, ma ognuno ha la propria strategia di gioco.

Saper piazzare pedoni e pezzi è la base per imparare a giocare a scacchi. Fatto questo, potete passare a conoscere il movimento dei pezzi!

Il movimento dei pezzi degli scacchi

Come si spostano i pezzi degli scacchi?

Nel gioco degli scacchi, ogni pezzo ha le sue regole di movimento. Occorre quindi stabilire la propria tattica in base a queste possibilità di muoversi sulla scacchiera e di catturare i pezzi avversari. Ecco i diversi movimenti dei pezzi nel mondo degli scacchi!

Innanzitutto il pedone può avanzare di una sola casa, sempre in linea retta verticalmente. Alla sua prima mossa, può avanzare di due caselle in un singolo movimento, ma è poi vulnerabile a una presa en passant. Infine, i pedoni su una scacchiera possono catturare in diagonale.

Se vi sembra difficile tenere a mente tutti i movimenti, niente panico: presto non dovrete nemmeno più pensarci!

Gli altri pezzi sulla scacchiera hanno tutti i propri movimenti:

  • La torre può avanzare orizzontalmente e verticalmente ma non in diagonale e di quanti quadrati vuole,
  • Il cavallo avanza in tutte le direzioni di due case verticalmente o orizzontalmente, quindi di una casella perpendicolarmente. Può saltare su altre stanze,
  • L'alfiere può avanzare di quante case vuole in diagonale,
  • La regina può muovere di tutte le caselle che desidera orizzontalmente, verticalmente e diagonalmente,
  • Infine, il re può muovere un singolo quadrato in tutte le direzioni, anche in diagonale.

Progredire negli scacchi diventa molto più facile conoscendo le caratteristiche di ogni pezzo. Ricordate che il re non può muoversi su case dove si troverebbe in una situazione di fallimento e che è obbligatorio spostarlo, proteggerlo o catturare il pezzo che lo attacca in situazioni di fallimento.

Le mosse speciali nel gioco degli scacchi

Durante una partita a scacchi, bisogna conoscere bene le regole di base del gioco per non essere messi sotto scacco. Tuttavia, ci sono anche regole di scacchi speciali che possono essere utilizzate indipendentemente dal proprio livello di gioco. I principianti e i giocatori di scacchi professionisti le usano ogni volta che è possibile.

Ecco alcune tra le mosse speciali degli scacchi!

La presa en passant è una mossa speciale che permette di prendere un pedone avversario se esegue il suo movimento per avanzare di due case e si ferma su una casella adiacente a una delle proprie pedine. In questo caso è quindi possibile catturare questo pedone e posizionare il proprio pedone sulla casella appena dietro il pezzo che si è appena catturato.

Studiare le strategie già esistenti può essere utilissimo per migliorare il proprio gioco e scoprire mosse speciali!

Essere un pedone non è facile, ma è l'unico pezzo in grado di cambiare forma! Infatti, se uno o più pedoni arrivano al bordo della scacchiera (quindi nel campo avversario), si può effettuare una promozione del pedone in modo che diventi un qualsiasi altro pezzo.

Perché non avere più cavalli, una nuova regina bianca o una regina nera?

Infine, c'è un movimento che aiuta a proteggere il re: l'arrocco. Per poter fare l'arrocco, lo spazio tra il proprio re e la propria torre deve essere liberato. Quindi tutto ciò che si deve fare è spostare il re di due caselle (arrocco piccolo) o tre caselle (arrocco grande) verso la torre e posizionare la torre dall'altra parte del re.

Quindi, il vostro re è protetto di fronte a una fila di 3 pedoni e la vostra torre è pronta per andare a combattere! Dovete stare attenti a non farvi ingannare, però... imparare gli scacchi significa anche imparare mosse speciali e come contrastarle!

Vincere a scacchi: i segreti del matto

"Nel gioco degli scacchi le combinazioni sono simili a delle melodie. Sembra di sentire la musica delle varie mosse." - Vladimir Nabokov

Se sperate un giorno di dire "scacco matto", dovrete studiare le diverse possibilità di scacco matto, cioè le diverse possibilità che avete di "catturare" il re avversario. Prima di tutto, sappiate che un giocatore è in scacco matto se e solo se il suo re è in scacco e non ha possibilità di evitare questo scacco matto.

Sapete come dare scacco matto al vostro avversario? Diciamo subito che esistono già diversi tipi di scacco matto.

Per i principianti, lo scacco matto più semplice è lo scacco matto del barbiere che si gioca in 4 mosse. Se state giocando contro un avversario esperto, probabilmente avrete difficoltà a vincere con questa strategia. Esistono però altri tipi di matto!

Inoltre, diverse strategie possono essere adottate per assicurarsi la vittoria e sconfiggere il vostro avversario. Ricordate sempre di:

  • Proteggere i vostri pezzi più importanti o recuperarli con la promozione del pedone,
  • Studiare le aperture dei grandi scacchisti,
  • Usare mosse speciali durante le vostre partite di scacchi,
  • Costringere l'avversario a sacrificare pezzi per salvarne un altro (forchetta),
  • Cercare una patta se pensate di perdere,
  • Padroneggiare rapidamente il centro della scacchiera,
  • Pensare sempre a diverse mosse in anticipo e cercare di individuare le strategie del vostro avversario per pararle.

Ovviamente tutta questa teoria non vi aiuterà a vincere i campionati mondiali di scacchi: dovrete esercitarvi attivamente e per questo vi consigliamo di iscrivervi a un club o di prendere lezioni con un maestro!

Ora sapete tutto quello che c'è da sapere sulle principali regole del gioco e potrete senza dubbio partecipare ai tornei, con un po' di allenamento. Per saperne di più sulla cultura degli scacchi, potete dare un'occhiata ai nostri altri articoli dedicati al tema. Potete anche prendere lezioni di scacchi con un tutor privato sul sito Superprof e cercare di carpire i segreti di questo gioco strategico e appassionante da chi ha più esperienza di voi.

Ricordate che solo giocando potrete davvero migliorarvi e soprattutto scoprire astuzie e nuove possibilità di gioco. Gli scacchi sapranno conquistarvi poco a poco e siamo sicuri che non potrete più farne a meno!

>

Il portale che connette insegnanti privati/e e allievi/e

1a lezione offerta

Ti è piaciuto quest'articolo? Lascia un commento

5,00 (1 voto(i))
Loading...

Alice

Ho calzini volanti, 6 buchi alle orecchie, nessun filtro, troppe parole. Nella vita Giornalista + SocialMediaManager + qualsiasi cosa comprenda il parlare, lo scrivere e il comunicare.