"Gli Scacchi. L’unico fra tutti i giochi che sfugge alla tirannia del caso” - Stefan Zweig"

Il gioco degli scacchi è uno dei giochi di società tra i più popolari al mondo con il suo millennio di esistenza. La sua popolarità e la sua propensione a far lavorare il cervello, ne hanno fatto persino uno sport, le cui figure più importanti sono Kasparov, l’intelligenza artificiale Deep Blue, Capablanca, Alekhin, AronianAnand e, ovviamente, Carlsen.

In questo gioco, i pezzi degli scacchi giocano un ruolo cruciale poichè è con questa piccola armata di 16 pezzi che ogni giocatore deve battersi sulla scacchiera (formata da caselle nere e caselle bianche) per tentare di “catturare” il re avversario, mettendolo in scacco. Così, il giocatore che cattura il re avversario potrà dire “scacco matto”!

 Superprof ti propone di rivedere i famosi pezzi del gioco degli scacchi, allo scopo di comprenderne le origini, i loro metodi di spostamento, il loro valore, e le tecniche legate a questi pezzi. Se desideri diventare un buon giocatore di scacchi, questo è il posto giusto!

I migliori insegnanti di Scacchi disponibili
Massimo
5
5 (14 Commenti)
Massimo
15€
/h
Gift icon
Prima lezione offerta!
Stella
5
5 (22 Commenti)
Stella
25€
/h
Gift icon
Prima lezione offerta!
Tommaso
5
5 (15 Commenti)
Tommaso
20€
/h
Gift icon
Prima lezione offerta!
Emanuele
5
5 (11 Commenti)
Emanuele
20€
/h
Gift icon
Prima lezione offerta!
Marco
5
5 (13 Commenti)
Marco
15€
/h
Gift icon
Prima lezione offerta!
Davide
5
5 (29 Commenti)
Davide
8€
/h
Gift icon
Prima lezione offerta!
Riccardo
5
5 (11 Commenti)
Riccardo
25€
/h
Gift icon
Prima lezione offerta!
Paolo
5
5 (12 Commenti)
Paolo
25€
/h
Gift icon
Prima lezione offerta!
Massimo
5
5 (14 Commenti)
Massimo
15€
/h
Gift icon
Prima lezione offerta!
Stella
5
5 (22 Commenti)
Stella
25€
/h
Gift icon
Prima lezione offerta!
Tommaso
5
5 (15 Commenti)
Tommaso
20€
/h
Gift icon
Prima lezione offerta!
Emanuele
5
5 (11 Commenti)
Emanuele
20€
/h
Gift icon
Prima lezione offerta!
Marco
5
5 (13 Commenti)
Marco
15€
/h
Gift icon
Prima lezione offerta!
Davide
5
5 (29 Commenti)
Davide
8€
/h
Gift icon
Prima lezione offerta!
Riccardo
5
5 (11 Commenti)
Riccardo
25€
/h
Gift icon
Prima lezione offerta!
Paolo
5
5 (12 Commenti)
Paolo
25€
/h
Gift icon
Prima lezione offerta!
Inizia subito

La figura più forte del gioco: la Regina  

Quando la regina si sposta sulla scacchiera, meglio restare al riparo! (fonte: Chess.com)

Se c’è un pezzo avversario da temere, è proprio la regina o dama, la più potente del gioco!

All’origine, la regina era un vizir, poi è diventata una vergine, prima di trasformarsi finalmente in regina bianca o regina nera, che conosciamo oggi.

E’ durante il periodo medievale che il pezzo diventa Regina ed è grazie all’azione della regina Isabella la Cattolica, fervente giocatrice di scacchi, che acquisisce le sue attuali caratteristiche. E’ dunque grazie a questa Regina che il pezzo del gioco può spostarsi in orizzontale, in verticale ed in diagonale!

Contemporaneamente molto potente ma anche unica e dunque fragile, la regina possiede una notazione di 8,8 di valore relativo, ciò che la rende evidentemente la più forte.

Le regine sono formidabili sulla scacchiera e non dovrebbero essere mosse troppo rapidamente, salvo in caso di scacco matto in blitz, come lo scacco del leone.

"Qualsiasi uomo sposato vi dirà che la vita è come una partita di scacchi: tutto è in funzione della regina" - Ilya Katsneson

Scherzi a parte, la regina entra in gioco in numerose combinazioni fra cui la mossa del barbiere ed il bacio della morte. Può anche essere sacrificata (il famoso "queen's gambit") per vincere la partita rapidamente. Padroneggia la regina ed i tuoi avversari avranno solo i loro occhi per piangere di fronte alle sconfitte!

Utilizzare (e soprattutto proteggere) il proprio Re  

Il re è una figura che è meglio proteggere, senza tuttavia soffocarlo per evitare lo scacco matto!

Se hai già giocato una partita, sai probabilmente già che il re è la figura più importante del gioco pur essendo la più vulnerabile della tua armata. In effetti, è per causa sua che puoi essere messo in scacco matto. Ecco dunque come servirsi intelligentemente del proprio re!

In questo gioco, il tuo re non deve soprattutto ritrovarsi in una posizione nella quale è suscettibile di essere catturato: è in posizione di scacco e deve obbligatoriamente muoversi o farsi proteggere. Se per il giocatore è impossibile vincere questa situazione di scacco, allora sarà scacco matto per lui.

Per fortuna (ironia), il re può spostarsi di una sola casa. Tuttavia, può farlo in tutte le direzioni, anche in diagonale. Nota che può benissimo catturare pezzi che lo mettono in scacco se possibile e che non può ritrovarsi sulla casa adiacente al re avversario.

Con un bel valore relativo pari a 0, il re non è dunque proprio un regalo.... Tuttavia, può essere utile alla fine della partita per accompagnare dei pedoni o per impedire l’avanzata ai pedoni avversari. Inoltre, è possibile difenderloo efficacemente realizzando la mossa speciale dell’arrocco.

Attenzione perchè il tuo re protetto dall’arrocco può essere sconfitto dallo scacco del corridoio se la tua torre è assente!

Imparare gli scacchi, è anche saper maneggiare il tuo re per proteggerlo da un probabile scacco, ma anche perchè serva a vincere il campo avversario, soprattutto in finale di partita. Per sperare di poter partecipare a dei tornei o a dei campionati del mondo, come Magnus Carlsen, bisogna sopportare questo benedetto re!

I migliori insegnanti di Scacchi disponibili
Massimo
5
5 (14 Commenti)
Massimo
15€
/h
Gift icon
Prima lezione offerta!
Stella
5
5 (22 Commenti)
Stella
25€
/h
Gift icon
Prima lezione offerta!
Tommaso
5
5 (15 Commenti)
Tommaso
20€
/h
Gift icon
Prima lezione offerta!
Emanuele
5
5 (11 Commenti)
Emanuele
20€
/h
Gift icon
Prima lezione offerta!
Marco
5
5 (13 Commenti)
Marco
15€
/h
Gift icon
Prima lezione offerta!
Davide
5
5 (29 Commenti)
Davide
8€
/h
Gift icon
Prima lezione offerta!
Riccardo
5
5 (11 Commenti)
Riccardo
25€
/h
Gift icon
Prima lezione offerta!
Paolo
5
5 (12 Commenti)
Paolo
25€
/h
Gift icon
Prima lezione offerta!
Massimo
5
5 (14 Commenti)
Massimo
15€
/h
Gift icon
Prima lezione offerta!
Stella
5
5 (22 Commenti)
Stella
25€
/h
Gift icon
Prima lezione offerta!
Tommaso
5
5 (15 Commenti)
Tommaso
20€
/h
Gift icon
Prima lezione offerta!
Emanuele
5
5 (11 Commenti)
Emanuele
20€
/h
Gift icon
Prima lezione offerta!
Marco
5
5 (13 Commenti)
Marco
15€
/h
Gift icon
Prima lezione offerta!
Davide
5
5 (29 Commenti)
Davide
8€
/h
Gift icon
Prima lezione offerta!
Riccardo
5
5 (11 Commenti)
Riccardo
25€
/h
Gift icon
Prima lezione offerta!
Paolo
5
5 (12 Commenti)
Paolo
25€
/h
Gift icon
Prima lezione offerta!
Inizia subito

Il Cavallo, re dell’apertura  

I principianti faranno fatica a padroneggiare il cavallo ma questi diventerà molto utile con un buon livello di gioco (fonte: Alibaba)

Ogni figura ha le sue proprie capacità di spostamento nel gioco degli scacchi ed il cavallo illustra bene questo principio. Il suo movimento così originale lo rende una figura molto utile in alcune situazioni. Ecco tutto ciò che serve sapere su questa testa di cavallo in palissandro chiamata appunto Cavallo negli scacchi.

Ogni giocatore inizia con due cavalli nella sua armata. Il suo modo di spostarsi è molto particolare: avanza di 2 case orizzontalmente o verticalmente, poi di una casa perpendicolarmente. L’ideale è dunque piazzarlo in mezzo alla scacchiera perchè possa sfruttare il suo raggio d’azione di 8 case.

Bisogna anche notare che il cavallo salta oltre agli altri pezzi senza catturarli. Alla prima mossa, è dunque possibile giocare il cavallo al posto di un pedone. E’ la ragione per la quale molte aperture includono il cavallo invece del pedone. Fra queste aperture, troviamo:

  • L’apertura Réti,
  • La difesa Alekhin,
  • La difesa Nimzowitsch del pedone-re,
  • La difesa dei due cavalli,
  • La difesa Petrov,
  • La difesa est-indiana,
  • Il gambetto Benko,
  • Ecc.

Nonostante il suo valore relativo di 3,2, il cavallo è dnque molto utile e polivalente. Tuttavia, verso la fine della partita è impossibile di fare scacco matto soltanto con un cavallo ed un re. Con un buon livello di gioco, il cavallo dovrebbe essere usato per causare diversi scacchi ai re avversari!

Saper muovere la Torre sulla scacchiera

La torre può essere devastante quando non rimangono più molti pezzi sulla scacchiera!

Inutile sperare di essere un giorno campioni del mondo senza saper usare bene la Torre, una delle figure di valore della quale hai il controllo negli scacchi. Ecco perchè ti proponiamo di rivedere le origini e le caratteristiche della torre, affinchè tu possa vincere la tua partita di scacchi!

In origine, i persiani non giocavano con una una torre, ma piuttosto con un carro che chiamavano rukh varie traduzioni successive la fecero diventare la Torre che ricorda le torri di guardia dei castelli. E’ dunque rappresentata da una torre merlata sulla sua sommità.

Nelle regole del gioco degli scacchi, la torre può spostarsi orizzonalmente e verticalmente  di quante case desidera sulla scacchiera. Contrariamente ai cavalli, non può passare al di sopra degli altri pezzi e contrariamente agli alfieri, non può spostarsi in diagonale.

La torre è un’arma molto interessante, considerata come il pezzo più importante dopo la regina, con un valore relativo di 5,1. La posizione iniziale della torre è all’estremità della fila dei pezzi, a fianco del cavallo ed ogni giocatore possiede due torri per ogni partita di scacchi.

Ecco qualche consiglio utile sull’utilizzo della torre:

  • Permette di fare un arrocco (piccolo arrocco o grande arrocco) allo scopo di proteggere il re e liberarsi del suo blocco. Arroccare è una strategia di tipo difensivo ma può anche aiutare ad attaccare,
  • Il posizionamento ideale per una torre è una colonna aperta o semi-aperta, senza essere disturbata dai tuoi pedoni,
  • La torre è particolarmente utile per lo scacco finale poichè la sua portata permette di circondare il re avversario rapidamente,
  • Le tecniche della posizione di Philidor, del ponte e di Lucena utilizzano la torre.

Tutti i grandi maestri apprezzano in modo particolare questo pezzo del gioco per la sua utilità nelle fasi finali del gioco. Se anche tu desideri imparare a giocare agli scacchi come i giocatori del campionato del mondo, dovrai usare la tua tattica sull’utilizzo della tua torre bianca o della tua torre nera!

L’Alfiere: il padrone delle diagonali

Gli alfieri circondano la coppia reale e la difenderanno con la vita!

Nel gioco degli scacchi, i due pezzi che sono posizionati a fianco del re e della regina sono gli alfieri.

In numerose tattiche, l’alfiere degli scacchi è estremamente utile e può permettere di mettere in scacco il re avversario secondo alcune configurazioni. Per utilizzarlo bisogna prima liberare un percorso attraverso la fila dei pedoni.

Nella storia degli scacchi, l’antenato dell’alfiere era l’elefante, chiamato anche “al fil” in arabo (pîl in persiano). Poteva spostarsi saltanto di due case in diagonale e quindi nessun alfiere poteva essere catturato. Viaggiando verso l’occidente, questo elefante è diventato alfiere,

Il fatto che l’alfiere sia rappresentato con una mitra vescovile si spiega semplicemente: in inglese l’alfiere è il bishop, altrimenti detto il vescovo. Questo personaggio è abbastanza enigmatico perchè è l’unico pezzo che non fa parte del dominio militare fra tutte le figure della scacchiera.

Sulla fila dei pezzi di valore, disporrai due alfieri: l’alfiere bianco, che si sposta da casa bianca a casa bianca, e l’alfiere nero (casa nera). L’alfiere non può spostarsi orizzontalmente o verticalmente, ma solo diagonalmente, e di quante case vuole.

La coppia di alfieri può dunque essere molto pericolosa durante le partite  di scacchi. Si parla spesso di alfiere buono  e di alfiere cattivo:

  • L’alfiere buono non ha pedoni sulla sua traiettoria,
  • L’alfiere cattivo ha la vista ostruita da dei pedoni.

Il valore relativo dell’alfiere è di 3,3, ciò che lo rende un pezzo importante. L’alfiere non può catturare il re bianco ed il re nero da solo, ma una coppia di alfieri può farlo. Sappi che è anche frequente sacrificare un alfiere per prendere un pezzo dello stesso valore o di valore superiore.

Ormai conosci tutto quello che bisogna sapere relativamente all’insieme dei pezzi del gioco degli scacchi. Per saperne di più sulle regole degli scacchi, puoi consultare gli altri nostri articoli. Puoi anche prendere dei corsi discacchi con un insegante privato sul sito di Superprof!

>

Il portale che connette insegnanti privati/e e allievi/e

Ti è piaciuto l'articolo?

5,00/5 - 1 vote(s)
Loading...

Paola

Traduttrice, insegnante, chissà un giorno....scrittrice. Ma con un'infinita passione per le lingue straniere