Il famoso Canone di Pachelbel suonato e risuonato su Youtube qualche anno fa ha colpito la tua attenzione?

Da allora, scommetto che il suono del violoni elettrico ti è rimasto in testa, non è vero? Si tratta di una vera e propria evoluzione dello strumento classico a corde, inventato nei primi anni del XVI secolo; le sue sonorità sono estremamente particolari.

Ukulele, contrabbasso, chitarra folk, clarinetto, fisarmonica, mandolino, basso, batteria, … è ora che questi e altri strumenti si facciano da parte e lascino lo spazio a questo piccolo strumento: è il momento in cui sarà il violino a suonare collegato ad un amplificatore. E senza perdere alcunché del suo fascino. Sempre accompagnato dall’accessorio feticcio, l’archetto, il cugino del violoncello ti piacerà.

Non ci sarà bisogno di conoscere il sofeggio per suonare il violino elettrico. Le tablature, oggi, sono facilmente accessibili e ti consentiranno di diventare il miglior violinista solista della tua generazione! Inoltre, alcuni accessori aiutano l’apprendimento della musica (accordatore, leggio, metronomo) e ti facilitano il compito.

Tuttavia, è essenziale che tu conosca alla perfezione il tuo strumento prima di metterti a suonarlo.

  • Cosa si intende per violino elettrico ?
  • Come è fatto ?
  • Dove acquistare un primo violino da studio ?
Annalisa
Annalisa
Insegnante di Violino
5.00 5.00 (24) 20€/h
Prima lezione offerta!
Giada
Giada
Insegnante di Violino
4.86 4.86 (7) 20€/h
Prima lezione offerta!
Marta
Marta
Insegnante di Violino
5.00 5.00 (11) 30€/h
Prima lezione offerta!
Alessandra
Alessandra
Insegnante di Violino
5.00 5.00 (4) 15€/h
Prima lezione offerta!
Cristiano
Cristiano
Insegnante di Violino
5.00 5.00 (1) 25€/h
Prima lezione offerta!
Claudio
Claudio
Insegnante di Violino
5.00 5.00 (4) 20€/h
Prima lezione offerta!
Sandra
Sandra
Insegnante di Violino
5.00 5.00 (2) 25€/h
Prima lezione offerta!
Elisa maria
Elisa maria
Insegnante di Violino
5.00 5.00 (7) 25€/h
Prima lezione offerta!

La nascita del violino elettrico

Se la data del violino classico è fatta risalire con precisione all’anno 1520, la sua versione elettrica data di qualche secolo dopo, ovviamente! E anche questo è un pezzo della storia del violino.

E in effetti nel 1874 che sarebbe apparsa la prima versione del violino elettrico. Non è stata, tuttavia, trovata nessuna immagine di questo strumento, creato dall’inventore americano Elisha Gray. Ci è dunque impossibile sapere a cosa assomigliasse questo oggetto, anche se sappiamo comunque che l’ingegnere aveva creato un violino senza cassa di risonanza.

Dovremo attendere fino al 1920 per sentire parlare ancora di violino elettrico e per ascoltarlo in brani come You’s a Viper di Stuff Smith. Dobbiamo a questo musicista jazz l’ingresso del violino elettrico nella musicale.

Negli anni Trenta, assistiamo alla creazione della Electro Stringed Instrument Corporation, gli stessi anni in cui Fender iniziò la produzione di pezzi per lo strumento.

Se colleghi le cuffie all'amplificatore, solo tu sentirai quello che stai suonando.
Stop alle lamentele dei vicini, grazie al violino elettrico!

Per arrivare ad una democratizzazione del violino elettrico dovremo attendere, tuttavia, gli anni Novanta del secolo scorso, con lo sviluppo dei microfoni e di altre nuove tecnologie dell’epoca. Il fatto che sia facilmente accessibile, ora, fa sì che molti musicisti integrino il violino elettrico nei loro brani e nei loro concerti.

Fino ad allora realizzato in legno (abete rosso, acero, ebano, …), oggi è possibile ritrovarlo in altri materiali, come la plastica.

Il violino elettrico è all’onore in tutti i concerti di musicisti come Lindsey Stirling o di gruppi come gli Asturia,

E la tecnologia non cesserà certamente di spingere l’evoluzione degli strumenti verso orizzonti lontani. Non manca molto, secondo noi, alla diffusione di massa di violini stampati in 3D.

Le caratteristiche del violino elettrico

Come per la chitarra elettrica, anche il vilino elettrico è molto simile alla sua versione acustica.

Ma la sua composizione non è del tutto identica, anche se le basi sono le stesse. Ma allora, quali differenze vi sono tra i due strumenti e quale impiego è previsto per il violino elettrico?

Sono tre gli elementi fondamentali: testa, manico e corpo:

  • La testa del violino è composta del riccio e della cavicchiera. Il riccio è la spirale che si vede alla fine del manico, la sua forma viene decisa dal liutaio. La cavicchiera è il punto in cui si perfora il legno, per favi passare i bischeri che serviranno ad accordare il violino.
  • Il manico del violino è la parte più delicata. È su qeusta parte che il musicista posizona la mano sinistra per scegliere le note da suonare.
  • Il corpo del violino è realizzato da una cassa piena (ma quella del violino classico è vuota), sulla quale è posto il manico, che ha lo scopo, tra l’altro di sostenere le corde, in modo da ottenere il suono desiderato.

Esistono diversi tipi di violino elettrico:

  • Il violino silenzioso, o silent violin, viene utilizzato principalmente dai principianti, per la semplice ragione che si tratta di uno strumento fatto per essere utilizzato con delle cuffie o un amplificatore di piccola taglia e quindi con una potenza sonora piuttosto ridotta. Se questo viene utilizzato in concerto, il suono non sarà per nulla piacevole da sentire. È quindi uno strumento raccomandato per tutti coloro che desiderano iniziare, ma che, ancora, non hanno intenzione di fare carriera nel settore. Almeno, non subito!
  • Niente, ovviamente, ti impedirà di investire in un secondo momento in un violino elettrico, che avrà un migliore suono in concerto, ma che allo stesso tempo avrà un prezzo maggiore. Questo è consigliato ai professionisti o a chi abbia già qualche anno di esperienza alle spalle.

Ma, allora, qual è la vera differenza tra il violino classico e il violino elettrico?

A parte il fatto che il violino elettrico permette di suonare dal vivo più facilmente, le principali differenze riguardano la tipologia di suono emesso. Non significa, questo, che uno sia meglio dell’altro, ma semplicemente che sono diversi.

I musicisti si accorgono immediatamente della differenza, già dopo poche note.

Quando qualcuno suona un violino classico, il corpo sente tutte le vibrazioni dello strumento. Una cosa del tutto impossibile con la sua versione elettrica. Inoltre, il violino elettrico consente di giocare con il suono, trasformando quest’ultimo con l’aiuto di pedali per effetti o accordando lo strumento con un’interfaccia connessa ad un computer.

Alcuni non resistono nemmeno al nuovo design dello strumento. Dato che il violino elettrico non ha esigenze in termini di risonanza, i produttori possono permettersi di inventare forme diverse, le une più folli delle altre.

I suoni che emetti sono diversi e, se ti colleghi ad u pc, sono anche molteplici.
Il violino elettrico ti offre l'opportunità di differenziare le tue sonate!
Annalisa
Annalisa
Insegnante di Violino
5.00 5.00 (24) 20€/h
Prima lezione offerta!
Giada
Giada
Insegnante di Violino
4.86 4.86 (7) 20€/h
Prima lezione offerta!
Marta
Marta
Insegnante di Violino
5.00 5.00 (11) 30€/h
Prima lezione offerta!
Alessandra
Alessandra
Insegnante di Violino
5.00 5.00 (4) 15€/h
Prima lezione offerta!
Cristiano
Cristiano
Insegnante di Violino
5.00 5.00 (1) 25€/h
Prima lezione offerta!
Claudio
Claudio
Insegnante di Violino
5.00 5.00 (4) 20€/h
Prima lezione offerta!
Sandra
Sandra
Insegnante di Violino
5.00 5.00 (2) 25€/h
Prima lezione offerta!
Elisa maria
Elisa maria
Insegnante di Violino
5.00 5.00 (7) 25€/h
Prima lezione offerta!

Come utilizzare il violino elettrico ?

Entrare in possesso di un violino elettrico è bene, ma vale veramente la pena di investire in uno strumento simile, dato che già se ne possiede una versione classica?

Tutto dipende da quello che desideri fare. I due strumenti non hanno per nulla la stessa funzione, se non quella di riprodurre delle sonorità, di suonare una musica.

Il violino elettrico consente di suonare lo strumenbto anche alle  del mattino, quando tutti i vicini brontoloni stanno ancora dormento. In effetti, basta associare l’amplificatore del violino ad un paio di cuffie!

In questo modo, solo tu che stai suonando potrai sentire il suono. Ma il violino elettrico non serve solo a nascondere le incapacità dei violinisti in erba, che si rifiutano di prendere lezioni di violino. Permette anche di divertirsi, variando gli stili di musica riprodotta. Stili che, non necessariamente, è possibile riprodurre con un violino classico.

Effettivamente, con un violino elettrico puoi suonare un suono ed ottenere degli effetti degni dei maggiori gruppi rock. Non a caso, il gruppo metal Nightwish ne fa uso spesso e volentieri, in studio e in concerto.

Anche l’inverso è vero: la sfumatura delle note è molto più complessa nella versione elettrica rispetto a quello che è possibile realizzare con la versione classica. I brani classici, dunque, sono più facili da suonare con un violino classico e viceversa. E questo anche se è possibile ottenere il suono di un violino classico con uno strumento elettrico.

Altro punto fondamentale del violino elettrico: la possibilità di usare gli accessori della chitarra elettrica, se già ne possiedi una. L’amplificatore, i pedali e altri elementi possono essere utilizzati tanto dai chitarristi, quanto dai violinisti. Un vantaggio notevole, quando non vuoi acquistare tutto il materiale un’altra volta!

Acquistare un violino elettrico può essere un’eccellente scelta anche se desideri registrare le tue migliori composizioni. Sarà più facile farlo, levando tutti i rumori di fondo.

E non dimenticare che gli effetti possibili con il violino elettrico possono essere una nuova fonte di ispirazione per i tuoi prossimi brani.

Come detto poco sopra, il violino elettrico può essere una buona scusa per iniziare a suonare il violino classico. La sola domanda da porsi è: quale stile desideri?

Che si tratti di un classico o di un elettrico, lo studio si farà alla stessa maniera, con il vantaggio ulteriore per il violino elettrico di non dover condividere con i vicini di casa le tue sperimentazioni!

Sei pronto, ora, per iscriverti ad un corso di violino?

Trovare un violino elettrico su Internet!

Ti sei finalmente convinto a voler acquistare il tuo primo violino elettrico?

Non devi fare altro che confermare l’ordine! Ti sento già andare nel panico, pensando a quanto dovrai spendere!

In funzione dello stile di violino che desideri, in realtà, e anche delle tue aspettative di musicista oltre che del luogo in cui lo acquisterai, il tuo violino elettrico avrà un prezzo variabile. Come detto prima, il violino silenzioso sarà più economico dell’altro modello, quello previsto per il concerto.

Ricorda, tuttavia, che la versione silenziosa del violino elettrico non si addice ai concerti.
Suoneresti il violino elettrico in un'orchestra sinfonica classica?

Considera, poi, che Internet è uno strumento molto utile quando si tratta di risparmiare qualcosa.

Numerosi siti permettono di trovare il violino dei tuoi sogni e a dei prezzi molto competitivi.

Se il made in China non ti disturba, i siti come Amazon e Ebay saranno perfetti. I primi prezzi che troverai varieranno tra 60€ e 90€.

Le marche più economiche, in questo senso, sono Stagg e Yamaha. Un rapporto qualità / prezzo sufficiente per chi sia agli inizi.

Altri siti, come per esempio Thomann, violon.com o Woodbrass propongono una gamma un po’ più ampia di marche, modelli e prezzi. Violini elettrici di elevata qualità potranno essere acquistati in una forchetta di prezzi molto ampia: tra 150€ e 3.500€!

Ma la questione dell’affidabilità è spesso un problema quando si vuole acquistare online. Quindi, poni attenzione ai possibili imbrogli.

Come per ogni acquisto online, non dimenticare di verificare che il sito sia sicuro! Come? Guarda se, nella barra degli indirizzi, spunta l’icona di un lucchetto e se la lettera s accompagna la dicitura http.

Guarda anche se il venditore è un professionista e cerca i commenti degli internauti e dei clienti precedenti.

Inoltre, non esitare a chattare con il venditore, prima di effettuare l’acquisto, se il sito lo consente. Questi, infatti, potrà darti qualche informazione in più e tu potrai valutare la sua professionalità, oltre ad ottenere il massimo delle informazioni.

I due strumenti non sono paragonabili se non in minima parte: suono e applicazioni sono differenti.
Meglio il violino classico o quello elettrico?

In questo modo, eviterai delle brutte sorprese, vedendoti magari recapitare un violino in miniatura!

Acquistare il violino elettrico in un negozio specializzato

La vendita su internet a volte può fare paura, di fronte all’impossibilità di vedere e toccare con mano lo strumento prima di acquistarlo. L’opzione dell’acquisto in negozio resta quindi un’ottima opportunità per tutti coloro che siano alla ricerca di sicurezza nell’acquisto.

In ogni città, è possibile trovare negozi di musica specializzati che vendono chitarre, batterie e anche violini. Si tratta delle stesse marche che è possibile acquistare online.

Tuttavia, a volte c’è meno scelta, in quanto il venditore evita in genere gli strumenti di livello troppo basso. Tuttavia, potrai approfittare direttamente dei consigli del venditore, che solitamente se ne intende parecchio e non esita a sconsigliarti uno strumento, se non dovesse essere adatto al tuo livello.

Inoltre, potresti anche testare il violino elettrico sul posto prima di comprarlo.

In negozio, gli strumenti sono spesso un po’ più cari rispetto al web, ma la differenza non sempre è elevata. Inoltre, alcuni punti vendita propongono una serie di violini di seconda mano. Il che ti consentirà di risparmiare qualcosa.

Scopri la play list di Superprof dei pezzi suonati al violino!

Bisogno di un insegnante di Violino?

Ti è piaciuto l'articolo?

5,00/5, 1 votes
Loading...

Igor

Appassionato lettore quasi onnivoro, moderatamente digitale, esperto di content marketing e amante della natura