Musica Lezioni private Lingue straniere Sostegno Scolastico Sport Arte e Svago
Condividi

A lezione di fotografia per scattare foto con lo smartphone!

Di Igor, pubblicato il 21/09/2018 Blog > Arte e Svago > Fotografia > Quali App per Imparare Fotografia?

La fotografia cresce insieme a me, ed io cresco con la fotografia

 Anna Di Prospero

La fotografia è una pratica spesso costosa, raramente di facile accesso, per chi sia sprovvisto di un certo budget. Tuttavia, si tratta di una disciplina davvero improntata alla creatività, come sostengono tutti gli insegnanti di fotografia. Essa insegna ad interpretare, apre la mente ed allarga il cuore, nel momento in cui ci si cimenta a scattare la realtà circostante.

Occorre avere una vera e propria macchina fotografica? Antica? Di grido? O si può iniziare da un telefono portatile?

Gli insegnanti dei corsi di fotografia, ormai, avvertono che si può anche cominciare a fotografare con il proprio smartphone, il che non pregiudica che si possa poi diventare un fotografo di mestiere! Insomma, imparare fotografia e scatti dallo smartphone consente di progredire, fino a dominare l’uso della migliore macchina fotografica reflex presente sul mercato.

I dati in materia di fotografia tramite smartphone parlano chiaro: DxO afferma che il settanta per cento di noi scatta, almeno una volta al giorno, una fotografia dal telefono cellulare.

Corsi di fotografia per imparare l’uso dell’apparecchio fotografico

Non tutte le foto con lo smartphone riescono bene, anzi! Quando fare una foto significa conoscere il proprio apparecchio!

Apparentemente, scattare foto con un telefono è più semplice rispetto all’uso di una reflex digitale o analogica, si tratti di Nikon o Fujifilm…

Tuttavia, ciò di cui avvertono i migliori insegnanti che tengono corsi di fotografia è l’assenza, il più delle volte, di una vera e propria coscienza relativa al perché di uno scatto, fra coloro che fotografano tramite telefono.

Ed invece è opportuno distinguere, innanzitutto, le fotografie scattate per divertirsi, per distrarsi, dai provini fotografici che si preparano avendo in mente un obiettivo ben preciso.

Uno dei temi chiave delle prime lezioni di fotografia, spesso, è questo: i modi di fotografare variano in base al perché della foto.

Fotografare un’etichetta, come memorandum è una cosa…

Scattare un selfie tra amici per ridere è un’altra…

Riprendere un paesaggio mozzafiato, un’altra ancora…

Il buon fotografo ed il buon insegnante di fotografia sapranno che questa distinzione sta a monte dello scatto, della scelta tecnica: app, tecnologia android o meno, strumenti ed apparecchiature. Tutto ciò dipende dal posto che occupa la fotografia nel cuore e nella mente di chi la scatta.

Di solito, alla prima lezione di un corso base di tecniche fotografiche, così come ad uno stage di fotografia per perfezionarsi, questo tema è sviluppato come punto di partenza.

In effetti, avere chiare le idee, consente di scegliere e scartare le diverse opportunità tecnologiche, le app utili e quelle da evitare. Ecco qualche criterio da utilizzare:

  • Gratuita dell’app,
  • Notorietà dell’app,
  • Uso intuitivo o complesso,
  • Funzioni di interesse di ogni app,
  • Idoneità dell’app rispetto ai diversi telefoni: iphone apple, android Samsung, Nokia,
  • Etc.

Di che si tratta, nel concreto? Come si trattano le immagini, sulle famose piattaforme per telefoni?

Chiedi al tuo insegnante di fotografia tutto questo, ed anche come perfezionarti nell’arte del selfie.

Instagram, l’app per condividere e ritoccare le foto: lezioni fotografia per apprenderne l’uso

Si tratta dell’applicazione che va per la maggiore e che contiene in sé tutti i crismi per progredire nella fotografia e nei provini. Di fatto, Instagram permette di re-inquadrare, di migliorare la ripresa, di attenuare il contro-luce, di lavorare con la saturazione dei colori, insomma: di ottenere delle belle foto.

Oltre alla possibilità di esporre il proprio lavoro e di mettere in evidenza la propria vita privata (cosa non obbligatoria, ma piuttosto in voga…!), Instagram permette di rielaborare, senza ricorrere a particolari obiettivi e senza fare appello ad uno studio fotografico.

Grazie alle diverse funzioni, Instagram si presenta come un’app completa, se si tratta di avanzare nella tecnica fotografica e del ritocco facile dei propri ritratti ed autoritratti. Tra le sue doti troviamo:

  • Diversi filtri proposti dall’app,
  • La reinquadratura,
  • La saturazione dei colori,
  • La modalità bianco e nero,
  • La regolazione della luminosità,
  • La regolazione delle ombre,
  • Ed altre cose ancora.

Semplice, gratuita, efficace e… davvero social…Instagram ha davvero tutto, se si tratta di imparare a fotografare e progredire in materia!

Numerosi profili fotografici Instagram possono ispirarti!

Corsi fotografia e app al top: VSCO Cam

E non sempre è facile come sembra; fortunatamente esistono molte app. Appena ti metti a fotografare con lo smartphone, desideri subito migliorare la tua tecnica!

VSCO è una delle app immancabili dai nostri telefoni, per chi voglia imparare fotografia e ritocco. Molto nota, ormai, essa fornisce, oltre ad una interfaccia curata, la possibilità di ritoccare i provini in modo semplice ed efficace.

Regolare il contrasto, riquadrare la foto, attivare il flash, applicare un filtro, far ruotare la foto, ecco alcune delle funzionalità di VSCO, oltre che dei suoi concorrenti, naturalmente.

Segui uno stage per imparare fotografia e scoprire app adeguate alle tue esigenze.

Oltretutto, i filtri proposti sono diversi, numerosissimi, rispetto a quelli di Instagram. Insomma, se pensiamo che questa aggiunta è gratuita, diciamo che conviene approfittarne! Chiedilo a lezione di fotografia.

In sintesi, VSCO Cam è un’app fotografica della quale non ci si può privare, quando la si scopre. La sua qualità è superiore. La si usa con semplicità.

Che si tratti di fotografie di paesaggi, di fotografie notturne, di foto di viaggio o semplicemente di scoprire come fare foto più belle, diciamo che l’utilità di quest’app è assicurata.

A lezioni di fotografia: Snapseed

Snapseed è una delle app preferite dagli utenti dei programmi di foto su telefono. Le sue funzioni sono più o meno tutte le stesse di VSCO Cam, ma essa propone anche una vasta gamma di regolazioni più rilevanti, oltre alla possibilità di ritoccare le foto.

E così, è possibile cancellare una traccia di scritta su un muro fotografato, la macchia su un abito, ottenendo un risultato perfetto, sia in termini di qualità, sia in termini di luminosità. Sublimare la propria stampa fotografica diviene allora un gioco da ragazzi, e l’app è anch’essa gratuita!

S tratta, insomma, di una piattaforma da privilegiare, se si vuole sapere come scattare delle belle foto, come fermare un istante, come inquadrare correttamente, ottenere la giusta profondità di campo, che si scatti un selfie di giorno oppure in piena notte.

Corso di fotografia: FaceTune

Non importa da dove, ma inizia a scattare per imparare a conoscere le tue app e il tuo telefono. Selfie, foto in città, foto ritratto, … quante possibilità!

Disponibile sull’App Store, Facetune è un’app che permette di realizzare dei selfie più belli, delle foto di noi stessi… più efficaci, insomma. Una foto scattata con uno smartphone non è sempre di buona qualità. Soprattutto se l’obiettivo è girato.

Ebbene, Facetune permette, particolarmente, di elaborare la resa, relativamente al viso, in modo da far apparire sempre nel migliore dei modi. Lo strumento per lavorare sull’incarnato del viso è indispensabile, se si vuol apparire in buona e perfetta salute. Insomma, si tratta un po’ di un filtro polarizzante, ma migliorato!

Senza parlare dei filtri e dei quadri disponibili, possiamo comunque spingerci lontano. Possiamo modificare la struttura del viso.

Uno stage per imparare foto e selfie ti farà capire l’importanza di questo aspetto.

È questo, allora, il miglior modo per scattare una foto di se stessi perfetta?

Cerca anche qualche tutorial per imparare la fotografia, insieme a tutto il resto farà di te un buon fotografo!

Tutti maestri di fotografia, grazie a Prisma

È proprio un’app di successo. Prisma è un pozzo di tecniche fotografiche e di trucchi per imparare fotografie e ritocco. Naturalmente, ci riferiamo a chi intenda esercitarsi nella fotografia tramite smartphone.

Insomma, si tratta di un’applicazione che consente soprattutto di applicare dei filtri alle fotografie. Si tratta spesso di filtri piuttosto forti, che conferiscono al provino una certa atmosfera.

Trasformare le proprie foto in opere d’arte, ispirandosi alle grandi correnti che hanno segnato la nostra epoca, è l’obiettivo di Prisma. I risultati sono spesso sorprendenti. Non si tratta di seguire corsi di fotografia o di scoprire come fotografare un soggetto. Si tratta di un’app interessante per vedere come trasformare una foto preesistente.

Confronta il tuo sapere durante uno stage per imparare fotografia e rielaborazione di vecchie foto.

Un’altra lezione di fotografia: Picsart

Molto diversi tra loro, questi apparecchi a volte riescono a completarsi l’uno con l’altro. Fare foto con lo smartphone non è lo stesso che fotografare con una macchina!

L’interfaccia è piuttosto chiara. Le funzioni per ritoccare la foto sono quelle di base. Picsart è utilissimo per montare le foto in post-trattamento.

Mentre un gran numero di funzioni sono disponibili solo in modalità connessa, quest’app è una vera miniera d’oro per chiunque desideri capire come inquadrare, ritoccare, scoprire la nozione di filtro e di nettezza della foto.

Lo strumento per ritagliare è anch’esso piuttosto pratico, se si vuole isolare un elemento in seno ad una foto più ampia, lavorando su foto in bianco e nero, foto di matrimonio, tutorial fotografici.

Diciamo che è come avere un insegnante di fotografia direttamente sul proprio apparecchio telefonico.

Una lezione di fotografia imperdibile: Adobe Photoshop Express

Della famiglia Photoshop, questa applicazione permette semplicemente di montare, incollare, assemblare e ritoccare delle foto. Tutto ciò in misura minore, rispetto alla versione per computer. Tuttavia, Adobe Photoshop Express ha il gran vantaggio di esistere e di poter essere scaricata da qualsiasi dilettante fotografo, anche sprovvisto di un insegnante di fotografia esperto al suo fianco.

Di una semplicità davvero sorprendente, questa applicazione permette dunque di dare un respiro nuovo alle nostre foto di famiglia ed ai nostri selfie, pur non rinunciando al taglio domestico tipico di queste foto. Dei “look” numerosissimi, con cui conferire un aspetto supplementare ad un’immagine, un effetto analogico, fluido, dei modi, semplicemente, per avere delle belle foto!

Corsi di fotografia per Meitu

Quest’applicazione cinese ha fatto davvero un buzz nell’ambiente delle app per foto. In effetti, Meitu, disponibile su Android o Apple, viene usata dalla popolazione cinese in maggior misura! E non a caso! Essa è davvero in grado di trasformare le fisionomie, trasformando le persone e differenziandole!

Si tratta di abbellire? Diciamo, innanzitutto, che al momento di prendere un selfie… non sempre è possibile truccarsi… e allora…quest’app fa proprio questo: trucca, abbellisce, cancella le imperfezioni dei tratti, le impurità del viso. Il nostro incarnato diventa perfetto! I migliori insegnanti di foto ed anche i truccatori possono rischiare di impallidire!!

Fra tutte le app, Instagram o Meitu che sia, alcune sono davvero anneddotiche. Ma molte di esse consentono davvero di capire un po’ meglio cosa richieda la fotografia e di avvicinarsi a tecniche che sono degne del miglior stage di fotografia per avanzati! In più, stiamo parlando di opportunità gratuite, perché non provarle tutte?!

Condividi

I nostri lettori apprezzano questo articolo
Hai trovato le informazioni che cercavi?

Nessuna informazione utile? Sei sicuro?Ok, cercheremo di fare meglio la prossima volta!La sufficienza, menomale! Niente di più?Grazie! Scrivici le tue domande nei commenti!É stato un piacere aiutarti! :-) (media di 5,00 su 5 per 1 voti)
Loading...
avatar