"C'è ritmo in ogni arte, non importa che tu sia un pittore, un musicista o un regista: il ritmo c'è e la gente ne sente il richiamo," F. Gary Gary

La musica è un aspetto fondamentale per l'80% dei ragazzi italiani, stando a quanto rilevato da uno studio dell'Ipsos del 2017. Non tutti però, praticano uno strumento musicale o canto. Solo il 12% degli Italiani tra i 18 e i 65 anni è in grado di suonare uno strumento.

Se anche tu vuoi far parte di questo ristretto numero di musicisti e vuoi imparare a suonare la chitarra, dovrai necessariamente acquisire il senso del ritmo e seguire il tempo, per poter suonare questo strumento con naturalezza.

Tutto questo parte da alcune nozioni di base di notazione ritmica. Per esempio, sai cos'è una semicroma?

Ecco alcuni consigli per imparare a riprodurre una semicroma con la chitarra e migliorare la tecnica.

Valerio
Valerio
Insegnante di Chitarra
5.00 5.00 (12) 29€/h
Prima lezione offerta!
Giovanni
Giovanni
Insegnante di Chitarra
4.75 4.75 (8) 20€/h
Prima lezione offerta!
Lorenzo
Lorenzo
Insegnante di Chitarra
5.00 5.00 (31) 20€/h
Prima lezione offerta!
Antonino
Antonino
Insegnante di Chitarra
5.00 5.00 (6) 25€/h
Prima lezione offerta!
Davide
Davide
Insegnante di Chitarra
5.00 5.00 (10) 15€/h
Prima lezione offerta!
Giacomo
Giacomo
Insegnante di Chitarra
5.00 5.00 (13) 25€/h
Prima lezione offerta!
Federico
Federico
Insegnante di Chitarra
5.00 5.00 (10) 20€/h
Prima lezione offerta!
Davide
Davide
Insegnante di Chitarra
4.95 4.95 (20) 20€/h
Prima lezione offerta!

Corso chitarra: che cos'è una semicroma?

La notazione musicale ti aiuta a distinguere la croma dalla semicroma!
In musica come in matematica, contano i multipli di due!

Le note sono dei simboli che servono per scrivere un valore musicale. Hanno dei nomi e una durata ben precisa che bisogna conoscere per rispettare il tempo e il ritmo di un brano.

Il tempo, ossia la velocità delle note, viene diviso in quattro parti. La prima figura musicale è la semibreve che ha un valore di 4/4, un intero. Questo tempo può essere diviso per due e i suoi multipli, ottenendo altre figure:

  • semibreve, 4/4
  • minima, 2/4
  • semiminima, 1/4
  • croma 1/8
  • semicroma 1/16
  • biscroma 1/32
  • semibiscroma 1/64

Una semicroma, vale la metà di  una croma, che a sua volta è la metà di una semiminima, che a sua volta è metà di una minima e questa è la metà di una semibreve.

Per fare una croma, servono, quindi, due semicrome e per fare due crome servono quattro semicrome.

Ecco altre equivalenze che potrebbero esserti utili:

  • in un tempo di 4/4 ci sono 4 semiminime
  • una semibreve equivale a due minime
  • una minima equivale  a due semiminime
  • ci sono 16 doppie crome in un tempo di 4/4

A queste figure musicali corrispondono le rispettive pause di pari durata. Una pausa indica il silenzio in musica e anche questa può essere misurata.

Una pausa per una semibreve dura 4/4 mentre quella di una semicroma è di 1/16, un quarto di secondo.

A parole è tutto molto più complicato, ma osservando i simboli della notazione ritmica per chitarra avrai le idee più chiare.

Corsi di chitarra: come contare le semicrome

Per un chitarrista principiante non è affatto semplice comprendere ed eseguire le semicrome.

C'è bisogno di molto allenamento durante le lezioni di chitarra, ma anche da soli, a casa, prima di poter eseguire le semicrome senza dover riflettere, in un modo totalmente naturale.

Qualunque sia la tua chitarra (acustica, elettrica o classica) e il genere musicale che ami suonare (rock, jazz, flamenco...), dovrai fare i conti con le semicrome. Queste figure sono presenti ovunque, in ogni strumento musicale.

Con delle lezioni di chitarra puoi allenarti con le semicrome.
Bisogna esercitarsi per suonare le semicrome!

Contare le semicrome

Le nozioni di base sul tempo musicale valgono per tutti i tipi di strumenti.

Il tempo viene diviso in 4 parti: 1, 2, 3, 4. Il controtempo intervalla "e" ai numeri: 1 e 2 e 3 e 4. In questo modo si contano le crome.

Per contare le semicrome, e quindi la metà delle crome, si può usare lo stratagemma di inserire delle lettere tra i numeri: "1, e, e, a, 2, e, e, a, 3, e, e, a, 4, e, e, a".

Contando in questo modo si riesce a distinguere tra il tempo della misura e la semicroma:

  • 1 è la prima semicroma
  • e è la seconda semicroma
  • e è la terza semicroma e rappresenta il controtempo
  • a è la quarta semicroma

Questo tipo di lettura viene dall'inglese e si pronuncia: "1, [i], and, [ei]". Per alcuni chitarristi è più facile pronunciare le lettere all'italiana. Sta a te scegliere il modo migliore, basta mettersi d'accordo con il proprio gruppo o maestro. Qualunque pronuncia utilizzi, l'importante è staccare chiaramente i numeri dalle lettere. La regolarità è fondamentale per una corretta esecuzione.

Ecco il corso di chitarra adatto a te!

Esercizi per identificare le semicrome

Il metronomo è un aiuto prezioso per un chitarrista alle prime armi con le semicrome. All'inizio ti conviene regolare il metronomo su 100 bpm. L'obiettivo è quello di identificare una figura ritmica per ogni clic. Nel nostro esempio avremo:

  • Primo clic, 1
  • Secondo clic, e
  • Terzo clic, e
  • Quarto clic, a

In questo modo puoi assimilare senza troppa fatica la durata di ogni semicroma e proseguire l'esercizio in maniera automatica. Per poter arrivare a questi automatismi, devi ripetere più e più volte la lettura, fino a quando non farai più errori e dirai la successione senza riflettere.

Quando riuscirai a eseguire questo esercizio senza intoppi, allora potrai impostare il metronomo a 50 bpm. L'obiettivo, questa volta, è quello di pronunciare solo le prime semicrome a ogni clic:

  • Primo clic, 1
  • Tra i due clic, e e a
  • Secondo clic, 2
  • Tra i due clic, e a
  • E così via

Allenati ad alta voce per poter prendere nota dei tuoi errori e prepararti al meglio alla prossima lezione di chitarra.

Imparare le semicrome è un traguardo importante nei corsi di chitarra.
Se superi lo scoglio delle semicrome, il palcoscenico sarà tutto tuo!

Con l'ultimo esercizio, puoi finalmente prendere la tua chitarra folk o la tua chitarra elettrica e suonare come Jimi Hendrix, almeno nei tuoi sogni!

Per iniziare, pizzica una corda per ogni semiminima, che come sai è un quarto di tempo. Puoi usare il plettro per pizzicare le corde dall'alto al basso.

Poi, passa alla croma: 1 e 2 e 3 e 4. Suona dall'alto al basso, per il tempo, e dal basso all'alto per il controtempo, con un movimento di andata e ritorno.

Infine, per la semicroma, dovrai pizzicare la corda 16 volte: 1, e, e, a, 2, e, e, a, 3, e, e, a, 4, e, e, a.

La lettera V su una tablatura per chitarra o su uno spartito, indica che bisogna pizzicare le corde verso l'alto, mentre quella sorta di piccolo tavolo indica che la pennata va data verso il basso.

Per un allenamento completo, dovresti riuscire a eseguire le tre parti dell'esercizio cromatico una dietro l'altra, in successione.

Se vuoi superare i tuoi limiti puoi eseguire un esercizio cromatico con una discesa progressiva su ogni corda.

Su YouTube puoi trovare diversi video tutorial che ti mostrano come eseguire questo tipo di esercizi. Il bello dei video è che puoi rivederli ogni volta che vuoi, proprio mentre fai pratica.

Conosci la differenza tra ritmo binario e ritmo ternario?

Lezione di chitarra: quanto tempo serve per imparare le semicrome?

Il chitarrista autodidatta e quello che segue corsi online o con un insegnante di chitarra hanno qualcosa in comune: devono allenarsi con costanza per poter eseguire le semicrome.

Alcune figure ritmiche sono ricorrenti in alcune battute, come queste:

  • Due semicrome, una croma
  • Una croma, due semicrome
  • Semicroma, croma, semicroma
  • Croma puntata e semicroma
  • Semicroma, croma puntata

Comincia con queste figure molto semplici. In seguito, quando sarai più a tuo agio, potrai cominciare a lavorare su qualche gruppo di semicrome per un riff e, infine, per un brano intero.

E' sempre bene cominciare dalle cose più semplici, esercitandoti con il ritmo attraverso le semibrevi, le minime, le semiminime, le pause e le crome. Allenati con la combinazione di queste figure, prima di cominciare a lavorare con le semicrome.

Il ritmo è la chiave per organizzare delle linee melodiche diverse, è l'anima di una melodia insieme all'altezza e alla durata. Il ritmo è un movimento che per molti è naturale, ma è importante studiare la teoria musicale per migliorare rapidamente.

Se lavori in maniera costante, anche a casa da solo e non solo durante la lezione di chitarra, puoi arrivare a suonare una quartina di semicrome in sei mesi.

Per suonare le semicrome senza difficoltà hai bisogno di esercitarti.
La musica è come l'atletica, con molto allenamento si ottengono dei risultati!

La fase successiva è imparare a fare le pause corrispondenti alle semicrome. Con un po' di allenamento, potrai cominciare a eseguire le semicrome in alcuni brani molto noti:

  • Photograph di Ed Sheeran, con il capotasto al 4° tasto
  • Wild World di Cat Stevens, dovrai suonare la corda più bassa
  • Hotel California degli Eagle, con il capotasto al 7° tasto
  • Zombie dei Cranberries, intramontabile

Imparare ad andare a ritmo è come correre una maratona, non i 20o metri. Richiede del tempo che va da qualche mese a diversi anni di studio.

Il primo passo da fare per i chitarristi principianti è imparare le basi della notazione musicale, con i concetti di figura, pausa e valore. Le figure musicali si distinguono tra loro non solo per l'altezza, ma anche per la loro durata.

La semibreve rappresenta l'intero (4/4) e dimezzando, si ottengono tutte le altre figure: minima, semiminima, croma, semicroma, biscroma, semibiscroma. La semicroma è quindi un ottavo di una semibreve. La sua durata è quindi molto più breve e devi essere molto agile con le dita per realizzarla. Ogni chitarrista deve fare esercizi di ritmica per chitarra per imparare ritmi molto usati come il rock o il country pop.

Prendi coscienza del lavoro costante che dovrai fare, ma non ti scoraggiare. Anche tu riuscirai a fare dei virtuosismi con la chitarra!

Bisogno di un insegnante di Chitarra?

Ti è piaciuto l'articolo?

5,00/5, 1 votes
Loading...

Catia

Traduttrice e scrittrice con una passione per le lingue