Musica Lezioni private Lingue straniere Sostegno Scolastico Sport Arte e Svago
Condividi

Chitarristi: dove e quando comprare corde nuove

Blog > Musica > Chitarra > Lezioni Chitarra: Quanto Costano le Corde?

E’ da qualche ora che suoni la chitarra, ma ad un certo punto questa ti abbandona, cedono le corde. 

Pensi di comprare una nuova chitarra? Oppure non sarà arrivato il momento per una rimessa a nuovo? Che tu sia un principiante alle prese con una lezione di chitarra o un esperto, il cambio delle corde è un passaggio obbligato.

Se sei principiante devi imparare come fare cercando supporto nelle riviste di musica o da un liutaio.

Le corde delle chitarre invecchiano e si rompono a forza di usarle.

Ma quanto costa ripararle?

Corde in nylon, d’acciaio…ecco una piccola panoramica di quanto ti costerà cambiare le corde della tua chitarra e i rischi che corri se non lo fai.

Lezioni chitarra: perché cambiare le corde?

Molte persone aspettano che una delle corde della chitarra si rompa per cambiarla.

Non commettere questo errore!

Chitarra elettrica, chitarra acustica, chitarra folk, basso, ukulele, mandolino, basso elettrico, chitarra jazz o chitarra classica, non ha importanza! Ognuno di questi strumenti a corde deve essere coccolato. C’è da sapere che le corde sono uno degli elementi essenziali per il buon mantenimento di una chitarra e, soprattutto, del suono che produce.

E fin troppe persone trascurano questo aspetto!

Non è sempre facile trovare il tempo per cambiare le corde, eppure, quando lo si fa si nota subito la differenza.

Mantenere bene le corde di una chitarra significa garantirle un suono migliore. Le corde hanno un grande impatto sul suono del tuo strumento!

Tutte le chitarre, comprese le chitarre elettriche, richiedono una costante attenzione anche dopo l’acquisto. Qualunque sia il modello (Ibanez, Gibson, Epiphone, Yamaha, Cort, Telecaster, Stratocaster, Jumbo o Dreadnought…) troverai delle corde adatte alla tua chitarra. In questo modo puoi evitare di rovinare la parte artigianale del tuo strumento (il ponte, la tavola armonica, il manico…) ma anche il legno che può essere di diversi tipi (mogano, palissandro, abete rosso, ebano, cedro, cipresso, acero).

Il buono stato delle tue corde è importante se sei abituato a certi effetti, come quello che si ha usando la mano sinistra per pizzicare e grattare le corde a livello del manico. E’ una tecnica che si usa in praticamente tutti gli stili (hard rock, jazz, blues, jazz manouche, flamenco, pop folk…). Cambiare le corde diventa allora essenziale.

Prendendoti cura delle tue corde e quindi della parte artigianale, potrai suonare la chitarra in tutta tranquillità. L’aspetto sonoro del tuo strumento sarà di grande qualità.

Quand’è che bisogna cambiare le corde?

Molti apprendisti chitarristi si fanno questa domanda. In realtà dipende dall’uso che se ne fa. Mentre alcuni aspettano fino a 6 mesi prima di cambiare le loro corde, altri le rimpiazzano prima di ogni concerto. Sta a te decidere la frequenza.

Ma per favore, non farle arrugginire!

Se una delle tue corde si rompe è per via della normale usura. Per esempio si possono ossidare, come succede alle corde metalliche. Infatti, il sudore delle dita può far arrugginire le corde con il passare del tempo.

Prendi in mano la tua chitarra e osserva i primi tasti: noterai che sono più arrugginiti degli altri. Si tratta semplicemente del posto dove metti le dita più spesso. Sostituire le corde, allora, migliorerà anche il tatto.

Se il suono della tua chitarra cambia anche se è ben accordata, può trattarsi di un problema legato alle corde. Cambiandole potrai avere un suono più limpido e meno soffocato.

Se hai appena scelto una chitarra, sappi che molti venditori non usano le corde della migliore qualità per la vendita. Si consiglia allora di comprare un set di corde insieme alla tua chitarra nuova. In questo modo potrai cominciare con il piede giusto (o meglio, la mano giusta).

In ogni caso, il momento in cui cambiare le corde varia da musicista a musicista. Sta a te trovare il tuo ritmo.

Scopri come fare se possiedi ad esempio una chitarra acustica!

Lezioni chitarra: i diversi tipi di corda e i loro prezzi

Oggi ti sei ricordato dei buoni propositi per l’anno nuovo. Vuoi prenderti cura della tua chitarra e cambiare le corde con più regolarità così che siano sempre nuove.

Però, non sai che tipo di corda comprare. 

In effetti, ci sono molti set di corde in vendita nei negozi e su internet. Ma come si fa a trovare le corde adatte al tuo strumento?

Le corde della tua chitarra possono essere in nylon o addirittura di soia! Lo sai che le corde possono essere fatte di materiali diversi?

Le corde delle chitarre possono essere fabbricate con materiali differenti. Si possono trovare:

  • corde in nylon (soprattutto per le chitarre classiche),
  • corde in acciaio
  • in nickel
  • di soia
  • di bronzo

A seconda del materiale in cui sono costruite le corde produrranno un suono diverso. Sta a te decidere se preferisci durezza o morbidezza del suono, anche a seconda del genere di musica che ti piace di più.

In ogni caso, il prezzo medio di un set di corde è 10€.

Corde per chitarra classica

Per cambiare le corde della tua chitarra classica c’è un fattore che devi tenere in considerazione: la tensione.

Le corde di una chitarra classica hanno queste caratteristiche:

  • di solito sono in nylon, a differenza delle chitarre acustiche ed elettriche che sono in metallo;
  • le corde acute, Mi-Si-Sol non sono rivestite o hanno un lieve strato di plastica;
  • le corde gravi, Mi-La-Re sono in nylon con un rivestimento in metallo (bronzo, argento, gold plated…)

Alcune corde per chitarra classica sono ancora in budello, ossia un materiale naturale ricavato dall’intestino degli animali. Non ti spaventare, del resto se guardi alla storia della chitarra ti rendi conto che solo nel 1940 è stato introdotto il nylon!

Puoi scegliere due tipi di corde per chitarra classica:

  • corde a tensione normale
  • corde a tensione forte

Di solito si comincia con le corde a tensione normale, per “farsi le dita.” Un chitarrista principiante passa molto tempo a provare e riprovare la posizione delle dita sul manico della chitarra. Per questo servono delle corde che non siano troppo rigide.

Delle corde a forte tensione, invece, offrono un suono più potente.

E’ sempre meglio provare diverse marche di corde per chitarra classica, così puoi scegliere quello che più si adatta al tuo strumento.

Corde per chitarra acustica e semi-acustica

Quello che distingue le corde per chitarra acustica, semi-acustica ed elettrica è la scalatura, ossia quanto misura il diametro delle corde. Sulla scatola delle corde per chitarra viene indicato lo spessore della prima e l’ultima corda:

  • 0.09 – 0.42 pollici

Lo spessore delle corde avrà un impatto grandissimo sul suono che vuoi ottenere, per questo è importante scegliere la scalatura giusta.

Le corde per chitarra acustica sono molto varie, provale per sapere qual è la più adatta per il tuo strumento. Ci sono anche corde per chitarra acustica colorate!

Di solito le chitarre acustiche adottano queste misure di diametro:

  • extra light: 0.10-0.47
  • light: 0.11-0.53
  • medium: 0.12-0.53
  • heavy: 0.13-0.53

Ci sono però delle combinazioni ibride che permettono di scegliere il suono che si vuole.

Un altro fattore molto importante per le chitarre acustiche è il materiale di cui sono fatte. L’anima di una cordaè il filo senza rivestimenti.

L’anima può essere:

  • a sezione rotonda, ed è flessibile, calda, con più sustain e un effetto vintage
  • a sezione esagonale come le D’Addario, è più dura, ha un suono più brillante e moderno.

L’avvolgimento dell’anima può avere diverse forme:

  • round wound, sono le anime avvolte con un filo a sezione rotonda che è ruvido al tatto;
  • flat wound, l’avvolgimento ha sezione piatta e risulta liscio al tatto
  • ground wound o halfround, l’avvolgimento è semi-rotondo o meglio solo parzialmente piatto.

Gli avvolgimenti più usati sono i round wound e i flat wound.

Le più comuni corde per chitarra acustica sono le Bronze 80/20 che hanno l’80% di rame il 20% di zinco.

Altre combinazioni di anima e avvolgimento sono:

  • Bronzed o Steel, corde in acciaio con avvolgimento in acciaio bronzato
  • Phosphor Bronze, anima in acciaio avvolta in bronzo al fosforo
  • Silverplated wound, anima in acciaio con avvolgimento argentato
  • Brass-Plated Steel, anima in acciaio bronzato senza avvolgimento
  • Silk & Steel, corde in seta con avvolgimento in acciaio
  • Nickel Wound, corde in puro nickel per un effetto vintage

Insomma, le combinazioni per le corde di una chitarra acustica sono davvero tante e cambiano in base all’anima, l’avvolgimento e il diametro.

In generale, le corde sottili sono più indicate per i principianti che hanno bisogno di provare e riprovare senza farsi male. Inoltre, le corde sottili sono più adatte per alcune tecniche alla chitarra come il bending o il fingerpicking.

Per la chitarra jazz o semi-acustica in genere si usano delle corde più spesse per avere più potenza, più durata e una migliore tensione.

Per scegliere la corda più adatta a te non ti resta che andare in un negozio di musica e provare il suono che più ti corrisponde!

Corde per chitarra elettrica

La scalatura standard per una chitarra elettrica è 0.09-0.42 e la misura precisa delle 6 corde, di solito è questa:

  • 0.09
  • 0.11
  • 0.16
  • 0.24
  • 0.32
  • 0.42

Questa scalatura è definita extra-light ma ci sono anche altre scalature fino alla heavy, e quelle ibride. Tutto dipende dallo spessore delle corde.

La tua chitarra elettrica ha bisogno di nuove corde di metallo. Quali sono le migliori corde per chitarra elettrica?

I materiali più comunemente usati per le corde di una chitarra elettrica sono:

  • acciaio nichelato, dà un suono caldo e brillante
  • acciaio inox, per un ottimo sustain
  • nickel con una purezza fino al 100%, per chi ama morbidezza e calore

Le corde per chitarra medium o regular misurano 0.10-0.46 pollici.

La domanda nasce spontanea: quali sono le migliori corde per chitarra elettrica, e soprattutto quanto costano?

Le corde sono degli accessori poco costosi, anche se fatte dalle maggiori case produttrici, come la Fender.

Ecco qualche prezzo che trovi online;

  • Ibanez 09-54, 7€
  • D’Addario Super Light, 12€
  • Fender, Blue Set, 8.80€

Puoi anche trovare delle corde per chitarra elettrica a meno di 7€ o a più di 20, per delle esigenze davvero particolari.

In linea di massima, nella scelta delle corde per una chitarra elettrica devi tenere in considerazione le caratteristiche del solid body. Per avere delle indicazioni precise sulle migliori corde per chitarra elettrica puoi chiedere consiglio alla casa madre, per esempio la Fender.

Se sei pratico con la chitarra è meglio che scegli da solo le tue corde in base al modello di chitarra che hai, il suono che più ti piace, il tatto e soprattutto il feeling!

Le corde da chitarra con rivestimento

Puoi trovare delle corde trattate con un prodotto anti-ossidante, il che fa cambiare il prezzo che in alcuni casi è il doppio di quello delle corde non rivestite.

Per contrastare l'usura e l'ossidazione delle corde puoi prendere quelle rivestite. Le coated strings sono corde che durano più a lungo!

Ma qual è il vantaggio del rivestimento per corde?

Le corde trattate chimicamente sono protette contro il sudore delle mani. Si ossidano con meno facilità e si cambiano con meno frequenza. Di contro, a volte possono influire sul suono della tua chitarra a seconda della loro qualità.

Esistono due tipi di rivestimento:

  • rivestimento NANO o leggero, per chi ama la sensazione delle corde non rivestite
  • rivestimento pesante o POLY per corde lisce al tatto ma più resistenti.

Elixir è la marca di corde rivestite più diffusa nei negozi. Si possono trovare molte altre marche come Hannabach, Savarez o anche D’Addario. Con l’esperienza imparerai a riconoscere il suono che apprezzi di più e scegliere le tue corde di conseguenza.

Non sai con quale chitarra iniziare? Perché non cominciare con delle lezioni di chitarra classica!

Le più famose case produttrici di corde per chitarra

Esistono moltissimi tipi di corde per chitarra, e altrettante case produttrici che usano anime, avvolgimenti, rivestimenti e diametri diversi.

Vediamo alcune delle più famose marche per chitarra.

D’Addario

La casa di produzione di origine italiana ha trovato nella New York degli anni ’50 un terreno fertile per l’innovativa produzione di corde per chitarra sintetiche.

Puoi trovare le corde D’Addario per ogni tipo di chitarra e a costi molto contenuti!

Per esempio, puoi acquistare un set di corde Nichel Wound a 5.90€.

Le corde per chitarra vanno scelte anche in base alla tecnica che ti piace usare. Se ami il fingerpicking devi avere le corde più adatte!

Elixir

Probabilmente, tra i produttori di corde epr chitarre è il più discusso visto che il suo rivestimento per chitarra ha spaccato i chitarristi in due: chi lo amo e chi lo odia.

Per i fautori del rivestimento i vantaggi sono la durata e la robustezza delle corde. Per i detrattori invece, il problema maggiore del rivestimento è che cambia il suono della chitarra.

Puoi trovare le NANOWEB 10/46 a €12.90.

La Bella

Anche la casa produttrice La Bella ha portato un’innovazione nel modo di produrre le corde per chitarra.

La tecnologia Vapor Shield permette di creare uno scudo che produce le corde senza usare la guaina tipica della Elixir.

La Bella produce quindi corde rivestite ma senza rivestimento! Il costo medio di questo corde è di 16.80€.

DR

L’azienda americana DR ha una particolarità che è difficile trovare: produce le corde a mano!

E sì, l’avvolgimento delle corde viene fatta in un modo totalmente artigianale, offrendo un suono più potente, soprattutto per le corde del basso.

Puoi trovare le Pure Nickel 10/46 a €11.90.

Martin and Co.

La Martin è la più famosa casa produttrice di chitarre acustiche.

Se cerchi delle corde per la tua chitarra acustica, non puoi non rivolgerti a un produttore specializzato!

Le classiche Bronzo 80/20 light 12/54 le trovi a 3.99€.

Ernie Ball

Uno dei più noti produttori di corde per chitarre Ernie Ball è stato anche uno dei primi ad aprire un negozio di sole chitarre  e a produrre le corde per chitarra elettrica negli anni ’50.

Il prodotto più noto di questa casa sono le corde Slinky, che puoi trovare a € 5.70.

Lezioni chitarra: dove comprare le corde?

Quando arriva il momento di scegliere le corde della chitarra puoi optare per un set di corde in negozio o su internet.

Sappi che non troverai mai una corda singola in vendita. Le corde sono vendute in pacchetti da 6 (le famose 6 corde), dodici o multipli.

Inoltre, quando si cambia una corda è fortemente raccomandato cambiare tutte le corde del tuo strumento. In questo modo eviti una variazione nel suono.

Se sostituisci le corde di una chitarra tutte insieme eviti il problema della variazione del suono. E’ importante cambiare tutte le corde in una volta!

Online è sempre possibile trovare una soluzione. Hai infatti una vasta gamma di corde. E’ più facile ordinare le corde su internet quando sai già a cosa vai incontro!

Sicuramente è impossibile trovare delle corde d’occasione. Infatti, non si possono riutilizzare le corde già tese su un’altra chitarra. E anche se fosse, il vantaggio non sarebbe poi così grande visto che un set costa solo 10€ in media.

Per il tuo primo set di corde, se non le hai comprate quando hai preso la chitarra nuova, sarebbe meglio andare in negozio per avere il parere di un esperto.

E se non ti senti sicuro di te, puoi anche chiedere al venditore di cambiare le corde per te. Questa operazione ha un costo di circa 10€ in più, oltre a quello delle corde.

Puoi anche andare da un liutaio, uno specialista degli strumenti a corde.

Potresti anche fare il grande salto e provare a cambiare le cosustainrde da solo.

Credimi, con un tutorial su youtube e delle buone pinze farai delle meraviglie!

Scopri subito come fare con una chitarra classica!

Come si mantengono le corde?

Per far durare le proprie corde il più a lungo possibile ed evitare di comprarle troppo spesso, dovrai prenderti cura della tua chitarra e adottare qualche accorgimento mentre fai pratica on il tuo strumento.

Pensa a lavarti le mani prima di ogni sessione di musica. Usa il sapone e non dimenticare di asciugarti bene le mani. Se rimangono umide, infatti, rischi di far accelerare il processo di ossidazione.

La sudorazione non è l’unica colpevole dello stato di degrado della tua chitarra. Nell’arco della giornata le mani accumulano polvere o grasso. Pizzicando le corde depositi lo sporco delle tue dita sulla chitarra.

Con delle piccole accortezze, come lavarsi bene le mani, puoi far durare più a lungo le corde della tua chitarra. Le corde della tua chitarra meritano un po’ di manutenzione!

Alla fine della sessione pensa anche ad asciugare le corde con un panno asciutto. Passalo su tutta la superficie delle corde e non solo sulla parte visibile.

Ci sono anche dei prodotti per la manutenzione delle corde. Chiedi un parere al tuo insegnante di chitarra, di musica o a qualunque altro professionista del settore. Saprà darti informazioni sui prodotti più adatti.

Pensa anche ad accordare regolarmente la tua chitarra così che le corde abbiano sempre la tensione giusta. Puoi accordare la chitarra a orecchio oppure con l’aiuto di un accordatore. Questo capta le note di ogni corda della tua chitarra e ti dice se devi tenderle di più o di meno per avere il suono desiderato.

Molti chitarristi, soprattutto se principianti, hanno grandi difficoltà ad accordare le corde nuove. Bisogna accordarle una per una e suonare e risuonare fono a che il suono non è nitido. Il processo può essere abbastanza lungo, ma con l’aiuto di un accordatore è più facile.

Ricordati anche di scegliere bene il plettro! Se ci pensi, è questo l’accessorio che tocca le corde con più frequenza e quindi può intaccare il loro stato di conservazione. Trova il giusto mezzo tra un plettro troppo rigido e uno troppo delicato. Tutto dipende dal materiale di cui è fatto, dalla forma e dallo spessore.

In sintesi:

  • Le corde di una chitarra costano in media 10€, anche se quelle più conosciute difficilmente superano gli 8€.
  • Ci sono corde adatte ad ogni tipo di chitarra: corde per chitarra classica, corde per chitarra acustica, corde per chitarra elettrica.
  • Le differenze principali sono il materiale e lo spessore che portano un suono e un sustain totalmente diverso.
  • Ogni corda è formata da un’anima rotonda o esagonale e un avvolgimento in diversi materiali.
  • Le corde per chitarra classica sono in nichel, e più raramente in budello, e si differenziano in base alla tensione che creano.
  • Le corde per chitarra acustica ed elettrica hanno diversi avvolgimenti in metallo, per lo più acciaio, bronzo e nichel e spessori diversi dalla più sottile alla più pesante.
  • Per mantenere bene le tue corde è sempre bene lavarsi le mani prima dell’uso e pulire il tuo strumento dopo ogni uso.

Dopo aver trovato la tua chitarra al miglior prezzo, non dimenticare mai di coccolare la tua chitarra e i suoi accessori come meritano!

Condividi

I nostri lettori apprezzano questo articolo
Hai trovato le informazioni che cercavi?

Nessuna informazione utile? Sei sicuro?Ok, cercheremo di fare meglio la prossima volta!La sufficienza, menomale! Niente di più?Grazie! Scrivici le tue domande nei commenti!É stato un piacere aiutarti! :-) (media di 5,00 su 5 per 1 voti)
Loading...

Lascia un commento su questo articolo

avatar