Musica Lezioni private Lingue straniere Sostegno Scolastico Sport Arte e Svago
Condividi

Quanto costa una 6 corde elettrica?

Blog > Musica > Chitarra > Qual è il Prezzo di una Chitarra Elettrica?

Ti sei separato dalla tua vecchia chitarra classica e vuoi passare al livello superiore?

Con te l’ukulele, la chitarra folk, la chitarra classica, la chitarra acustica, il basso, la chitarra manouche non hanno speranza.

La chitarra elettrica è quella che fa per te, te lo senti, sei pronto, è nelle tue… corde!

Insieme a un amplificatore degno di questo nome, potresti imitare i tuoi idoli (Jimi Hendirx, Keith Richards, Eric Clapton, Carlos Santana…) a casa tua oppure sul palcoscenico e arrivare a figurare tra i migliori chitarristi.

Ma prima di poter aspirare a questo status di rocker devi superare una tappa indispensabile come l’acquisto di una chitarra. La più adatta a te!

Spesso considerata come inaccessibile, la chitarra elettrica rimane comunque un buon investimento che può essere meno oneroso di quello che si può immaginare. Ci sono molte soluzioni per comprare una tale meraviglia, anche a prezzi molto vantaggiosi.

Mercati dell’usato, negozi online, offerte in negozi specializzati… Scegliere e comprare una chitarra è un impegno! Se sei mancino o destro, se preferisci una Gibson o una Fender, non importa: riuscirai senz’altro a trovare il tuo nuovo miglior amico!

Non ti resta che comprare degli spartiti o tablature: organizza le tue lezioni di chitarra classica e non tarderai molto a suonare bellissimi brani con ottimi risultati.

Il prezzo medio di una chitarra elettrica

La pratica di uno strumento come la chitarra è relativamente accessibile. Non è necessario investire tutti i propri risparmi per ottenere uno strumento di qualità che risponda in tutto ai tuoi bisogni.

Le chitarre elettriche non fanno eccezione, puoi stare tranquillo.

Se non sei un amante della chitarra acustica e preferisci quella elettrica, su internet è possibile comprarne una per circa 130€. Questo prezzo include anche gli accessori indispensabili all’uso di una chitarra elettrica come:

  • l’amplificatore
  • i cavi jack
  • i plettri

Prezzi che puoi trovare anche nei negozi.

In genere però queste chitarre non sono di marca e possono rompersi molto rapidamente. Per avere una chitarra che duri nel tempo occorre spendere all’incirca 230€.

Anche le chitarre elettriche possono essere comprate a buon mercato, questa ne è un esempio! La Squier della Fender è una delle chitarre meno care sul mercato!

Anche se le occasioni migliori includono un pacchetto chitarra con tutti gli accessori per accompagnare questo strumento e suonarlo al meglio, non sempre è così per tutte le offerte.

In questi casi dovrai acquistare un amplificatore a parte se non vuoi rischiare di suonare senza suono. Una cattiva idea se pensi di diventare una rockstar, non credi?

Il prezzo di un amplificatore è pari a quello di una chitarra elettrica. Puoi trovare degli amplificatori a 50€ come a 800€. Anche in questo caso il prezzo dipende da quello che cerchi. Alcuni amplificatori sono più adatti al palco, mentre altri sono sufficienti a coprire uno studio di registrazione personale. Comunque, è consigliato non scendere al di sotto di 80€ per questo tipo di accessori.

L’offerta di amplificatori è davvero amplissima.

Alcuni consigli da seguire per scegliere il più adatto al tuo livello, al tuo stile ma anche al luogo in cui suonerai?

  1. Scegliere in base all’esperienza: meglio puntare a un Combo, ad esempio,  che risulta di facile utilizzo e che racchiude in sé già preamplificatore, finale di potenza e altoparlanti,
  2. Capire se si vuole puntare a un effetto piuttosto che a un altro e di conseguenza scegliere maggiore o minore flessibilità,
  3. Prediligere quelli con l’uscita per le cuffie in modo da essere davvero libero di esercitarti e dedicarti allo strumento a qualsiasi ora del giorno e della notte senza litigare con chi vive al di là del muro,
  4. Pensare bene se si sarà per la maggior parte del tempo stabili (ad esempio in una sala prove, nella propria stanza, nel garage di un amico) o se si prevedono concerti, serate e occasioni in cui sarà necessario trasportare tutto il materiale… in quel caso, leggerezza e praticità saranno le parole d’ordine,
  5. Considerare le differenze a livello di potenza tra uno e l’altro e scegliere in base al luogo in cui suonerai.

Scegliere una chitarra significa anche pensare alla sua protezione e alla tua comodità. Non dimenticare quindi di acquistare – come fanno i veri musicisti – una sacca per il trasporto, il cinturino e il supporto. Anzi, meglio ancora della sacca morbida sarebbe procurarsi una custodia rigida che offre maggiore protezione al tuo prezioso alleato nell’affrontare la vita a ritmo di musica.

Considera, poi, che la custodia non ti servirà solo per viaggiare o per muoverti ma anche per conservare lo strumento nelle migliori condizioni. A questo proposito, sarà davvero importante riporlo con tutti gli accorgimenti del caso.

Se trovi delle occasioni interessanti e ti mostri interessato anche agli accessori, sarà più facile abbassare il costo… E potrai iniziare subito il tuo corso chitarra!

Puoi trovare delle chitarre elettriche tra i 50€ e i 150€. Tieni d’occhio gli annunci e guarda bene le marche in vendita. Puoi controllare anche le offerte sul web se non sei un esperto in materia e vuoi farti un’idea del prezzo medio.

Perché scegliere una chitarra elettrica?

Non c’è un’età giusta per godersi una chitarra elettrica! Acquistarne una non è mai uno spreco di denaro.

C’è chi possiede 3 chitarre diverse e molte persone si domandano perché avere tanti strumenti dello stesso tipo.

Che cosa ti può dare una chitarra elettrica in più oltre a quella che già possiedi?

Ogni chitarra è fatta per uno stile diverso. Se comprando una chitarra classica è facile suonare le canzoni di Lucio Battisti, le cose si fanno più complicate quando si tratta di riprodurre i brani di gruppi rock o metal. Stessa storia (o, per meglio dire, stessa musica) per le chitarre acustiche che sono l’ideale per la musica folk.

Anche se i brani dei Nirvana si possono sempre eseguire sulle corde di nylon…

Per ogni stile di musica devi avere la chitarra giusta, quindi la chitarra elettrica è essenziale per il rock, con qualche eccezione. Spesso i cantanti rock usano la chitarra acustica!

Ma imparare a suonare la chitarra elettrica quando si esordisce non è sempre facile. Ti devi allora far aiutare da strumenti come il metronomo per capire il ritmo e suonare il tuo genere di musica preferito.

Nonostante questo, gli effetti che può darti l’amplificatore sono molto stimolanti e ben presto avrai bisogno di altri accessori per poter creare nuovi effetti: il capotasto, i pedali… divertiti a sperimentare!

La tua chitarra elettrica nuova di zecca ti farà migliorare. A questo proposito, tieni presente che la chitarra elettrica non si suona come una chitarra classica o folk. Vengono adottate delle tecniche speciali per muovere la mano e dare ritmi diversi.

Tra quella elettrica e quella classica le differenze sono subito evidenti nella forma del corpo, ma sono importanti anche nella tastiera (più stretta nella classica) e nelle corde (di nylon in quella classica, d’acciaio in quella elettrica).

Purtroppo per te, ci sono differenze anche nell’ambito dei prezzi… la chitarra elettrica che stai cercando ti costerà certamente più di una bella chitarra classica.

Non vorrai mica farti scoraggiare!

Anzi, per dividere gioie e dolori in musica stai pensando di mettere su un gruppo?

La chitarra elettrica è ancora uno dei migliori strumenti per un gruppo rock, e perfino per altri generi. Non pensare che questo strumento sia riservato agli amanti di Wacken, il grande festival metal!

Anche il blues e il pop usano i suoni della chitarra elettrica per creare i loro brani.

Suoni che donano un tocco di modernità ai differenti generi.

E se hai già un amplificatore, sarà facile per te esibirti sul palcoscenico.

Possiamo già prenotare il biglietto per il tuo primo ingresso in scena!

Prezzi diversi per utilizzi diversi della tua chitarra elettrica

Il prezzo del tuo strumento dipende dal suo scopo e dal tipo di lezione di chitarra che vuoi intraprendere.

Se la tua carriera è sul nascere e il mondo della musica professionale ti apre le sue porte, ti toccherà investire… E quando parliamo di investimento, si possono raggiungere facilmente 1500€, perché insieme alla potenza si alza anche il prezzo di questi strumenti.

Ma non avrai niente da ridire dopo l’acquisto di chitarre di questo tipo e siamo certi che sarai soddisfatto dell’acquisto. Puoi infatti stare sicuro che il tuo strumento ti accompagnerà per anni e che lo potrai tramandare come un tesoro ai tuoi figli e nipoti. In effetti, a quel prezzo, le rifiniture sono perfette (le parti metalliche e la liuteria) e il legno è impeccabile (cedro, acero, abete rosso, mogano…).

Se invece sei agli inizi, non ci sarà bisogno di spendere molto per una buona chitarra elettrica. Puoi infatti trovare delle chitarre che fanno al caso tuo senza richiedere un prestito in banca. Dai un’occhiata alle chitarre tra 150€ e 300€.

Sono assolutamente adatte per i tuoi primi corsi di chitarra e la gamma tra cui scegliere è abbastanza ampia.

 

Le chitarre Les Paul sono tra le più adatte per i principianti che seguono lezioni di chitarra. Si consiglia L’Epiphone Les Paul Standard per cominciare il tuo corso di chitarra!

Visto che la chitarra ti deve anche piacere, il design ha un ruolo importante: sebbene non influenzi la qualità dello strumento., può invece influenzare la performance.

Tra le altre, possiamo citare:

  • Epiphone Les Paul Standard, dall’aspetto un po’ vintage
  • Squier Series Stratocaster, classica, ma non molto cara (per la serie come trovare una chitarra a basso costo?)
  • American Professional Jaguar, con plastica, legno e cromature che catturano
  • Dean ML X per un look da star

Sta a te la scelta.

Ma perché fermarsi a design “tradizionali”? Se vuoi diventare famoso anche all’estero, puoi iniziare dalla… metropolitana di Londra!

Esiste infatti una edizione limitata di appena 100 pezzi con il disegno della mappa della metropolitana di Londra.

Si tratta di Stratocaster davvero particolari nate da una partnership tra la Fender e la London Underground.

Mai vista? Eccola qui!

Edizioni limitate e design graffianti sono disponibili per soddisfare tutti gli animi dei musicisti. A ognuno, dunque, la sua chitarra. Ecco una chitarra dal design davvero… metropolitano!

Come dicevamo, ricordati che anche l’atteggiamento è importante sia quando stai sotto i riflettori sia quando sei da solo dentro la tua stanza.

Come potrai convincere gli altri di essere una rockstar se prima non ne sei convinto tu?

Se lo desideri, in un secondo momento puoi mirare a qualcosa di più rivendendo la tua chitarra per comprarne un’altra più adatta al tuo livello intermedio.

Ma stai molto attento alla tua prima chitarra, sarà fondamentale! Abbi molta cura di lei perché questi strumenti perdono valore quando si tratta di rivenderli, a meno che non abbiano mantenuto un ottimo stato.

Questo è vero in generale con tutto quello che acquistiamo, ma per gli strumenti lo è ancora di più.

Una mancata manutenzione o incuria nell’esecuzione di pochi semplici ma indispensabili gesti può davvero pregiudicarne l’utilizzo.

Fai attenzione sia alle parti artigianali come il ponte, il manico, la tavola armonica sia a tutte le parti meccaniche. Ogni componente è importante per mantenere un suono ideale mentre ci si cimenta con la propria chitarra.

Acquistare una chitarra elettrica di prima mano

Ancora non hai deciso se comprare una chitarra usata oppure rivolgerti a un negozio di musica per comprarne una nuova?

Sappi che qualunque sia la tua decisione l’importante è trovare la chitarra che fa per te. Non importa se è una Fender, una Ibanez o una Gibson, l’essenziale è che sia adatta al tuo livello e ai tuoi gusti.

La chitarra giusta per te è quella che ti piace di più e che riesci a suonare anche se sei principiante. È importante scegliere la proprio chitarra in base ai propri gusti ed esperienza!

Vero è anche che lo stato di una chitarra è fondamentale affinché conservi il suo suono originale. Allora è più facile trovare una chitarra in buono stato in un negozio che a Porta Portese. Anche se molti proprietari si prendono molta cura del loro strumento, non puoi mai avere la certezza che la manutenzione sia stata fatta con tutto il rigore necessario.

Comprare una chitarra in negozio ti permetterà di provarla prima di comprarla. I grandi negozi di musica forniscono ai propri clienti anche degli amplificatori. Allora passa qualche minuto a provare le chitarre che ti fanno sognare e aspetta che scocchi il colpo di fulmine.

Si possono trovare chitarre nuove anche su internet. Sicuramente vantaggiose a livello di prezzi, hanno però alcuni svantaggi. Ad esempio è abbastanza difficile controllare ogni fase del trasporto fino a casa tua. E poi, non si può provare la chitarra prima di comprarla.

In più, dopo l’acquisto, dovrai quasi sicuramente sostituire le corde. Ma qual è il prezzo delle corde per chitarra nuove?

Uno strumento di seconda mano: un modo per abbassare i costi

Non disponi dei mezzi per comprarti una chitarra nuova? Eppure, non smetti di sognare le Telecaster del tuo negozio di musica preferito. 

Allora puoi comprare la tua chitarra dei sogni usata!

Sempre più persone fanno ricorso agli oggetti di seconda mano venduti da privati. Si può trovare di tutto, dai vestiti, agli oggetti high-tech agli strumenti musicali.

Potresti allora scovare la perla rara nel mercatino delle pulci oppure esplorando siti come mercatinomusicale.com. Se l’annuncio è di qualche utente che abita nella tua città è possibile spostarti a casa del venditore per verificare lo stato della chitarra e valutare di persona se è quello che fa per te. I prezzi possono essere anche dimezzati. Pensaci!

Online si trovano anche molti blog per amanti della musica dove qualche appassionato ti aiuta a scegliere la tua chitarra ideale.

I modelli di una chitarra elettrica e i loro costi

Ormai l’avrai capito che il prezzo di una chitarra elettrica può andare dai 130€ per una chitarra da principianti a 1.500€ per i più esperti. Fin qui siamo sempre nell’ambito dei comuni mortali.

Ci sono diversi modelli della Fender e il prezzo cambia a seconda delle serie. Qual è il prezzo della tua chitarra elettrica preferita?

I collezionisti o i professionisti possono anche spendere migliaia, se non centinaia di migliaia di euro per una chitarra elettrica!

Vediamo insieme come varia il prezzo in base ai modelli scelti.

Chitarra elettrica solid body

Il corpo di una chitarra elettrica solid body è tutto pieno, senza fori né spazi all’interno e all’esterno. Si tratta del tipo più diffuso.

La Fender Telecaster è la regina delle chitarre elettriche solid body. Pensa che il suo design ha talmente influenzato i liutai di tutto il mondo che ogni chitarra che ne riprende il corpo viene definita una chitarra T, come Telecaster, appunto.

Lo stesso vale per l’ancor più celebre Fender Stratocaster, il modello ST, quello di Jimi Hendrix, per intenderci.

Tra le solid body molto celebri trovi anche le Gibson Les Pauls e SG e la Paul Reed Smith Standard.

La differenza non sta tanto nel corpo della chitarra, anche se ogni casa ha una combinazioni di legni per chitarra diversa, quanto nel modo in cui è attaccato il manico:

  • Fender: bolt-on, dove il manico è avvitato al corpo della chitarra come nella Stratocaster;
  • Gibson: set neck, dove il manico è incollato al corpo;
  • Ibanez: neck-thru body, in cui il manico copre tutta la lunghezza della chitarra.

I prezzi di questi gioiellini?

Le Fender Telecaster e Stratocaster sono suddivise in base alle serie. Questi sono solo alcuni esempi:

  • Fender Telecaster Standard a partire da 555€
  • Fender American Professional a partire da 1500€
  • Fender Brad Paisley Road Worn Tele a 1.159€

L’American Porfessional è una novità del 2017 pensata dalla società californiana per i chitarristi professionisti.

Se sei un principiante ti conviene cominciare dalla serie standard. Alcuni modelli come la Squier Standard partono da 250€. Niente male come prima chitarra elettrica!

Sul sito ufficiale della Gibson ci sono diversi modelli della Les Paul:

  • Les Paul Studio tribute ’50 a 758€
  • Les Paul Voodoo 2016 la trovi a 1.259€
  • Les Paul Fort Knox a 3.375€

Insomma, a meno di 800€ è davvero difficile portarsi a casa gli ultimi modelli della Gibson Les Paul! Se cerchi sul web o nel tuo negozio di musica preferito puoi avere i modelli degli anni passati e quelli classici nuovi o usati a prezzi decisamente più bassi.

Un’altra celebre chitarra solid body viene prodotta dalla Ibanez. A dispetto del nome, non si tratta di chitarre made in Spagna o in America Latina, bensì in Giappone.

Una nota libreria nipponica, Hoshino Gakki, ha cominciato a commercializzare strumenti musicali all’inizio del ‘900.

I prezzi di una Ibanez RG partono da 191€, ma se hai puntato la Ibanez Jem 777 Steve Vai preparati a sborsare non meno di 3.450€!

Un consiglio: se cerchi una chitarra di una delle maggiori case produttrici, ti conviene essere franco sul tuo livello di chitarrista.

Se sei agli inizi è inutile cominciare dal top di gamma! Piuttosto, comincia a prendere lezioni di chitarra e approfitta dei consigli del tuo insegnante e del tuo negoziante di fiducia!

Chitarra elettrica “heavy” o Flying V

Una delle chitarre più potenti mai costruite dalla Gibson è stata la Flying V. Verso la fine degli anni ’50, quando è entrata in commercio, non ha riscosso molto successo, ma poi, con gli anni ’80 e l’emergere del metal ha cominciato a girare tra i maggiori chitarristi.

Una Flying V ha la caratteristica forma a V e dà proprio il senso del volo!

La puoi comprare online o in negozio a partire da 1.100€, basta che tua sia un appassionato di metal!

Se vai pazzo per le edizioni limitate, per te c’è la Reverse Flying V, serie del 2007 caratterizzata dalla V rovesciata… una chitarra sottosopra!

Ne esistono solo 300 esemplari, in tre diversi colori.

Il suo prezzo di partenza era di circa 3,5oo dollari.

In alternativa alla Gibson, potresti provare una chitarra metal della Jackson Guitars, la Randy Rhoads. Il nome viene proprio dall’artista che l’ha disegnata.

Una chitarra elettrica Jackson è adatta al rock e al metal. Se ami il metal questa è la chitarra elettrica che fa per te!

Anche questa fa parte delle chitarre solid body nella doppia variante del manico attraverso tutto il corpo della chitarra o avvitato. La chitarra è chiaramente ispirata alla Flying V della Gibson, ma le punte della V sono asimmetriche.

Puoi trovare una Jackson Randy Rhoads a prezzi diversi, a seconda della serie:

  • Jackson X series a partire da 815€
  • Jackson Pro Rhoads a aprtire intorno a 1010€
  • Jackson USA Signature, firmata da artisti come Christian Andreu a a circa 4.249€

Anche in questo caso, se sei un professionista del metal hai tutte le buone ragioni per comprarti una Jackson! Se invece sei agli inizi con la chitarra, magari potresti cominciare con un altro tipo di chitarra elettrica!

Chitarra elettrica Jazz

La chitarra elettrica hollow body può avere un corpo tutto pieno ma, a differenza della solid body, ha delle fessure a f, come quelle del violino, ai lati delle corde.

Una semi-hollow è una chitarra elettrica con una cassa semi piena perché costruita con un doppio sistema di casse.

Comunemente viene anche chiamata chitarra jazz perché è proprio in questo genere che trova degli ottimi rappresentanti. Basti pensare a BB King e alla sua Lucille, ossia la Gibson ES 355 che l’ha accompagnato per oltre 30 anni.

A dirla tutta, il re del Blues la preferiva senza le fessure a f!

Un altro tipo di chitarra jazz è la chitarra archtop, uno strumento acustico amplificato da pick-up.

La tua chitarra semi-acustica ha un suon più dolce, ma il prezzo non è poi così basso. Una chitarra semi-hollow body della Gibson!

Qual è il prezzo di una chitarra elettrica hollow body o semi-hollow body?

La Gibson ES-335 parte da 2.590€, ma ci sono altre marche più abbordabili:

  • Epiphone semi-hollow (sempre della Gibson) a partire da 350€
  • Ibanez serie AF, espressamente dedicata al jazz, a partire da 750€
  • Gretsch G2420, hollow body, a 522€

Come sempre, ci sono le chitarre base e quelle più costose, spesso firmate da grandi nomi della musica.

Chiedi consiglio al tuo insegnante di chitarra e compra la tua prima chitarra semi-acustica!

Chitarra elettrica a 7 corde e più

Nella storia della chitarra il numero delle corde è cambiato da 4 della khitara persiana a 5 poi a 6 grazie a Stradivari. In paesi come il Brasile o la Russia la chitarra è rigorosamente a 7 corde.

Anche la chitarra elettrica delle origini, negli anni ’30 aveva 7 corde. Le Epiphone, per esempio, avevano 7 corde sia nella versione hollow body sia in quella semi-hollow.

Se vuoi una solid body a 7 corde, puoi prenderti una Ibanez Universe a 1.495€ e suonare le tue note più profonde.

In alternativa alla Ibanez di Steve Vai, potresti acquistare una Schecter a 8 corde a partire da 650€.

Online ne trovi diversi modelli nuovi e usati con corpo in mogano, top in acero, meccaniche Grover e colori accattivanti.

Chitarra elettrica mancina

I chitarristi mancini che vogliono farsi sentire sul palco possono decidere di comprare una chitarra elettrica fatta apposta per loro.

Per cominciare potresti prenderti una Epiphone G-310. Si basa sul modello SG, il solid body per eccellenza della Gibson. La puoi provare in uno dei tuoi negozi di musica preferiti e poi acquistarla online per soli 259€.

Sul sito della Epiphone puoi consultare tutti i prodotti per mancini, o left-handed, come si dice in inglese.

Puoi trovare anche una Stagg S 300 left-handed a partire da 200€.

Fatti consigliare il modello più adatto a te dal tuo insegnante di chitarra. Nessuno conosce meglio di lui ciò di cui hai bisogno, i tuoi margini di miglioramento e soprattutto le qualità su cui lavorare per esprimere al meglio il tuo talento!

Scoprire ogni mese una chitarra elettrica (e il prezzo)

Mai sentito parlare del NAMM?

Un evento imperdibile per gli appassionati musicisti è sicuramente il NAMM. Durante l'evento del 2018 la Fender ha dato comunicazione di un'operazione davvero particolare. Il NAMM è una delle fiere di strumenti musicali più famosa al mondo!

Ti rinfreschiamo la memoria: si tratta di una delle maggiori fiere al mondo tra quelle dedicate ai prodotti musicali, ne hai sicuramente parlato più di una volta con i tuoi amici musicisti!

Se sei un amante degli strumenti  Fender, poi, non ti sarà sfuggito quanto annunciato nel corso dell’evento del 2018.

La storica azienda ha infatti presentato una strategia di marketing davvero curiosa.

A partire da aprile e fino a dicembre, ogni mese, una nuova chitarra viene svelata e resa disponibile nei negozi, andando ad aggiungersi a quelle già presenti nel catalogo.

Un’operazione davvero interessante per tenere incollati alle vetrine tutti i musicisti e appassionati del genere.

I prezzi? Cambiano ovviamente in base al modello, ma sono concorrenziali!

In ogni caso, se ne avrai l’occasione, un giro al NAMM Show (NAMM sta per National Association of Music Merchants) sarà davvero interessante per scoprire tutte le novità e le innovazioni in fatto di  suono, luci, tecniche di registrazione e ovviamente le tue amate chitarre.

Dal 1901 l’appuntamento è sempre più ricco… preparate le valigie, ci vediamo in California il prossimo anno!

Il prezzo delle chitarre elettriche più famose

Potendosi permettere la migliore chitarra elettrica di sempre, quale compreresti? Sei più un tipo da Fender o da Gibson? Oppure preferisci una marca alternativa?

Se potessi permetterti una chitarra elettrica da sogno quale compreresti? La Fender blackie di Eric Clapton è una delle chitarre più costose!

Secondo il Telegraph, queste sono alcune delle chitarre più costose della storia, e soprattutto, le più famose:

  • Fender Broadcaster: il primo prototipo di chitarra elettrica del 1949, precedente al lancio della Fender Telecaster del 1952, è stato venduto per 375.000$.
  • Gold Leaf Stratocaster: la chitarra in oro fatta costruire dalla Fender per Eric Clapton è stata venduta per 455.550$.
  • Gibson SG: la classica solid body della Gibson usata da due dei Beatles, John Lennon e George Harrison, è stata venduta per 570.000$.
  • Gibson ES0335 TDC: un altro modello reso famoso da Eric Clapton, che lo ha usato negli anni ’60 prima di passare alla Stratocaster, è stato  venduto per 874.500$.
  • Jimi Hendrix Stratocaster: la chitarra che ha infiammato Woodstock nel 1969 è stata comprata nel 1998 per 2 milioni di $.

Anche una delle 7 chitarre usate da Bob Marley si aggira intorno a 1.5 milioni di valore, ma lo stato giamaicano la conserva gelosamente.

E le chitarre elettriche possono aiutare anche a fare del bene: è il caso della Reach Out To Asia firmata Fender Stratocaster venduta a $ 2.700,000 e utile a finanziare la ricostruzione dopo lo tsunami avvenuto nel 2004 in Indonesia.

Come mai tanto valore? Lo strumento è autografato dalle più grandi star del rock: Eric Clapton, Mick Jagger, Keith Richards, Brian May, Jimmy Page, David Gilmour, Jeff Beck, Pete Townsend, Mark Knopfler, Ray Davis, Liam Gallagher, Ronnie Wood, Tony Iommi, Angus & Malcolm Young, Paul McCartney, Sting, Ritchie Blackmore, Def Leppard, e Bryan Adams.

Proprio recentemente, invece, è stata messa all’asta la prima chitarra elettrica di George Harrison, una Hofner Club 40 che l’artista suonava quando i Beatles non erano ancora i Beatles e suonavano a Liverpool con il nome di Quarrymen.

Ceduta nel 1965 dallo stesso Harrison al vincitore di una gara tra gruppi emergenti (l’artista Frank Dostal dei The Faces scomparso nel 2017), la chitarra è ora stata messa all’asta dalla moglie di Dostal. Un’occasione davvero imperdibile per tutti i collezionisti con un portafoglio consistente!

La chitarra elettrica più preziosa del mondo

Vuoi una chitarra davvero da record? Eccola!

Nel 2015 Gibson è entrata nei Guinness World Record grazie a una SG davvero eccezionale.

Si tratta di uno strumento presentato al Baselworld del 2015 nato dalla collaborazione con il gioielliere AAron Shum, tempestato di diamanti e quasi 2 kg d’oro nelle rifiniture.

Il suo nome è “Eden of Coronet” e i designer hanno pensato a una chitarra elettrica con un tocco femminile.

L’AD Henry Juszkiewicz ha dichiarato: “Questa opera d’arte è figlia dell’unione di intenti di tre differenti brand. La creatività viene dal processo di fusione delle idee e delle culture di diversi settori, che consolidano Gibson andando oltre il marchio per chitarristi.”

Nel 2015 la Gibson è entrata nel Guinness World Record con una chitarra davvero preziosa, tempestata di diamanti. Il prezzo si aggirava intorno ai due milioni di dollari. Una chitarra elettrica davvero da record? Ecco la Eden Coronet!

Il prezzo?

Tranquilli, con soli 2 milioni di dollari potrebbe essere vostra!

Scherzi a parte, è un pezzo che potrebbe acquistare molto valore. Proprio in queste ultime settimane la storica azienda (con ben 116 anni di attività alle spalle!) ha fatto ricorso al capitolo 11 del Codice fallimentare USA, chiedendo di avere cioè accesso ad agevolazioni per risanare il proprio assetto finanziario e ripagare i debiti.

Si tratta di un tentativo da parte dell’azienda di riorganizzarsi senza trovarsi costretta a chiudere i battenti.

Tutti gli amanti del genere non si disperino: la produzione si concentrerà infatti proprio sulla produzione delle chitarre elettriche!

Pronti per scegliere la vostra chitarra elettrica?

Dunque, cosa è importante considerare prima di orientarsi e scegliere il proprio modello di chitarra? Ecco tre regole d’oro:

  1. Sembra paradossale ma non bisogna partire dal prezzo! Non sempre risonanza e prezzo viaggiano di pari passo, può accadere che una costosissima ti soddisfi in realtà molto meno a livello acustico.
  2. Se è possibile, provare la chitarra! Niente sarà meglio che averla tra le mani e rendersi conto se il manico si adatta alle tue mani  e se ti fa davvero sentire comodo.
  3. Avere le idee chiare sul tipo di musica che si vorrà suonare… e se le idee sono confuse, può valer la pena fare un acquisto leggermente inferiore a livello di prezzo, giusto per iniziare a fare pratica e capire se è ciò che fa per te.

La scelta della chitarra è fondamentale anche per avere l'atteggiamento giusto nel momento in cui ci si cimenta su e giù dal palco. Ecco perché è importante trovare davvero quella dei propri sogni. La chitarra elettrica giusta vi farà sentire davvero delle star!

Comprare una chitarra elettrica è il sogno di quelli che sul palco vogliono fare scintille, magari legando il proprio nome a una casa produttrice di chitarra come hanno fatto i grandi della musica.

Se sei agli inizi, ti conviene cominciare con uno strumento standard, migliorare con le tue lezioni di chitarra e, magari, permetterti una chitarra da professionista quando sarai pronto per andare da solo. Come in tutte le cose, anche nella musica ci vuole pazienza per raccogliere i frutti del proprio lavoro.

Quando avrai raggiunto una certa maturità  ed esperienza come chitarrista e professionista e vorrai farti un bel regalo per gratificarti e stimolarti a fare sempre meglio, potrai sempre farti fare una chitarra elettrica personalizzata e aiutare le case a sviluppare le chitarre, come hanno fatto i grandi artisti.

Intanto comincia a seguire delle lezioni di chitarra!

Condividi

I nostri lettori apprezzano questo articolo
Hai trovato le informazioni che cercavi?

Nessuna informazione utile? Sei sicuro?Ok, cercheremo di fare meglio la prossima volta!La sufficienza, menomale! Niente di più?Grazie! Scrivici le tue domande nei commenti!É stato un piacere aiutarti! :-) (media di 5,00 su 5 per 1 voti)
Loading...

Lascia un commento su questo articolo

avatar