Musica Lezioni private Lingue straniere Sostegno Scolastico Sport Arte e Svago
Condividi

Un corso di canto per avere la tessitura di una voce tenore?

Di Igor, pubblicato il 23/07/2018 Blog > Musica > Canto > A Lezioni di Canto per una Voce da Tenore!

“Una bella voce da tenore, è come il suono di una tromba soffocata da della seta!”

Alec Guinness

Imparare a cantare è già un buon inizio. Bisogna iniziare a lavorare con la propria fisiologia vocalica!

Su una tastiera di pianoforte, più una nota sta a sinistra, più essa sarà grave. Più starà a destra, più acuta risulterà.

La voce umana può riprodurre le note musicali. Ecco il principio di questa arte che è il canto, insegnato oggi anche in apposite scuole e corsi di canto lirico.

Haendel, Mozart, Gounod, Wagner, Donizetti, Purcell: hanno tutti agevolato lo sviluppo e la diffusione di questa arte, tramite cantanti e cori.

Ma avere una bella voce per interpretare un’opera comica o un brano lirico di successo non è una cosa per tutti.

Se ogni individuo può ugualmente cantare bene un do, un re, un fa…, egli non potrà, in compenso, riprodurre tutte le ottave che esistono su strumenti musicali dall’ampiezza rilevante.

È per questa ragione che le voci saranno classificate per registro o tessitura. In funzione del registro più o meno grave che l’organo vocale ricopre.

Ed ecco perché, ad esempio, il termine tenore concerne i maschi. Si tratta della voce d’uomo più acuta che esista in musica vocale classica, escludendo dunque la barocca, che prende in considerazione anche i castrati.

Il maestro, alias Luciano Pavarotti, ne è stato per anni un perfetto esempio. La gamma vocale del tenore è una delle più elevate dei tipi di voce maschile!

Tra le voci femminili, il mezzo-soprano è una voce che corrisponde, nell’ambito maschile, a quella del tenore.

Intensità, altezza, ritmica e timbro sono i quattro pilastri di qualsiasi voce.

Andiamo, in dettaglio, a vedere cos’è un tenore. Come si fa a sapere se si ha una voce da tenore? È possibile progredire in tal senso, senza compiere dei danni irreparabili?

Cercheremo qui di restare coi piedi per terra. Parleremo dell’allenamento della voce, per mantenerla in forma, corretta, non necessariamente per scalare il successo al primo colpo!

Un corso di canto per capire cosa sia un cantante tenore

Da un punto di vista prettamente sonoro, il tenore (anticamente definito anche “alto contro”) è una voce da opera. Essa si situa tra il basso e l’alto, ma caratterizza l’apice della voce maschile “normale”.

Di fatto, il tenore resta prevalentemente una voce di petto, specialmente grazie alla musica romantica e dalle opere del XIX secolo, epoca in cui i contro-tenori (più acuti) appartenevano all’ambito vocale della voce di testa.

Nel canto lirico, la maggior parte delle melodie per uomo riposa su questo tipo di voce, come in Giuseppe Verdi (Rigoletto ne rappresenta un esempio perfetto).

Approfittando di doni naturali, l’orientamento tecnico verso una voce d tenore – se non vi sono contro-indicazioni – può avvenire all’epoca adolescenziale e in epoca giovanile, sempre che sussista un certo orecchio musicale.

Alcuni tenori hanno iniziato con voci liriche, ma si sono spinte con il tempo nella direzione di tenori drammatici. Diverse categorie di ruolo e di tipo vocale si sovrappongono, spesso!

Di fatto, è molto più facile andare dall’acuto al grave, dalla testa al petto. In tal caso possiamo parlare di vera e propria “muta”.

Il preliminare immancabile ad ogni tecnica vocale e alla sua pratica, naturalmente, è il fatto di cantare con perfetta intonazione. Altrimenti non parrà proprio la pena di proseguire in materia!

Il tenore si caratterizza innanzitutto tramite una profonda distensione, un appoggio dinamico del soffio ed un respiro addominale.

Questi tre aspetti potranno esser lavorati, affinché la tua voce ti aiuti a raggiungere i fini del canto lirico. E così, potrai probabilmente sbloccare dal profondo del rivestimento del palato una “sorta di fischietto”, sperimentando nuove sensazioni.

Per quanto possa sembrare strano, ricorrere ad un ortofonista potrà davvero servire, in alcuni casi. Ma, ovviamente, è l’insegnante di canto che, meglio di ogni altro, potrà farti scoprire qual è la tua voce ed aiutarti ad elaborare aspettative e aspirazioni.

Ovviamente, la conoscenza della teoria e del solfeggio sarà indispensabile, per riuscire a decifrare gli spartiti.

Ugualmente, essere pianista, chitarrista o suonatore di un qualsiasi strumento (dal contrabbasso all’oboe, passando per il contrabbasso) è di certo una qualità, per chi voglia osare “allinearsi rispetto al diapason” e premunirsi rispetto a qualsiasi nota stonata.

Lo studio dei tenori più celebri della storia della musica

L’apogeo dei tenori nella storia del canto iniziò nella prima metà del XIX secolo.

Il maggior nome da ricordare è indubbiamente quello del tenore parigino Gilbert-Louis Duprez, che ha contribuito a rendere il tenore una voce di petto (da cui il contro-do di petto).

Egli si rivelò, particolarmente, grazie al Barbiere d Siviglia a Parigi, ed anche grazie all’Otello e al Guglielmo Tell, qui in patria.

Egli precorse così il belcanto dei vari Rossini e Bellini, ma tali elementi rivoluzionari sono stati ugualmente ripresi, magari inconsciamente, dal verista Puccini.

Questi elementi storici ci consentono di capire bene come si alleni una voce da tenore.

In particolare, alcuni tenori hanno davvero dominato l’universo melomane, come Luciano Pavarotti, che ha raggiunto il successo da lirico e anche nell’ambito della musica leggera.

Roberto Alagna, oggi giorno, appare proprio come la sua continuazione, e svolge infatti più tipi di ruolo: dal Rigoletto al Der Freischütz, oltre che canti popolari e tradizionali.

Placido Domingo è d’un altro calibro. Voce dalla tessitura più grave, ideale per il ruolo, ad esempio, di don José (Carmen di Georges Bizet), di Calaf (Turandot di Giacomo Puccini) o di Manrico (Il Trovatore).

Non sarà una cosa facile imitare tutti questi grandi nomi, né, per le donne, Nathalie Dessay…Ma perché non chiedere di essere valutati da un insegnante di canto per scoprire dove si possa arrivare con le proprie prestazioni canore!

I corsi di canto e le diverse categorie di tenori

Se il tenore è già, di per sé, una tessitura specifica tra altre (baritono, basso, …), si tratta, in realtà, di una grande famiglia, ricca di diverse declinazioni.

Il suo ruolo è fondamentale anche per dirigere il cantante, non solo gli strumentisti. Il capo d’orchestra davanti al leggio veglia sulla ritmica!

Per convenzione, i musicologi distinguono comunemente cinque grandi gruppi di tenori, dal più acuto al più grave:

  • Il tenore di grazia, piuttosto raro, con ambito do2-rè4 (o fa4, a titolo eccezionale, come nell’assolo « Credeasi misera » di Bellini ne I Puritains);
  • Il tenore lirico leggero, dallo spessore più rilevante;
  • Il tenore lirico, vicino al precedente ma con maggiore ampiezza (da doa do4) – queste ultime categorie sono le più polivalenti e propizie al successo nelle grandi opere del XIX secolo;
  • Il lirico spinto, che va verso il tetro, con una tessitura più corta;
  • Il tenore eroico (o drammatico), dalla tessitura do2-do4 oppure si1-la3per i migliori, molto potente e che può oltrepassare i 120 dB.

Se l’affiliazione ad ogni corrente dipende in gran parte dalla natura e può variare con l’età (una voce va volentieri verso il grave, invecchiando), degli esercizi ripetuti e degli sforzi continui possono avere anch’essi la loro influenza.

Più in particolare, avrai capito che la semplice potenza vocale, in gran parte innata, ti dirigerà verso questa o quell’altra famiglia.

Ecco come diventare baritono!

Una lezione di canto per studiare esercizi per la voce da tenore

Il tenore condivide con qualsiasi cantante donna le fondamentali tecniche vocali. In questo ambito, bisogna poter contare su un coach vocale degno di tale nome.

Senza un eccellente insegnante di anto, il vibrato sarebbe demoralizzante. Prendere lezioni di canto on line sembra vocalmente necessario prima di proiettarsi nelle sonorità più virtuose.

Il coaching vocale, piuttosto fisico, esiste proprio per esercitarsi con la tecnica vocale fino a praticare nel modo più nobile che esista (corsi di canto Catania, lezioni di canto Bari).

La prima cosa su cui lavorare è l’atteggiamento corporeo: durante i vocalizzi non bisogna mai far ridiscendere il proprio sterno per esempio. Scoprilo prendendo lezioni di canto con un insegnante privato. .

Tal sorta di errore può essere recuperato (previo riscaldamento vocale) tramite il diaframma e degli esercizi di respirazione.

Ugualmente, il tenore deve lottare contro la sua tendenza naturale a far salire la propri laringe e a respirare con la parte alta dei polmoni.

Perché si ottenga una vera voce di petto, in effetti serve mettere in evidenza un respiro addominale. Respirare bene con il proprio torace è d’altra parte l’oggetto principale di diversi corsi di canto.

Un bel timbro di voce, per svilupparsi in un solista, necessita soprattutto di serenità (niente stress, paura del palco, facilità a parlare in pubblico, fiducia in se stessi, e gusto dell’improvvisazione).

Un buon corso di canto (corso canto) non dovrà quindi essere basato solo sulle corde vocali: dovrà sforzarsi di lottare contro l’estinzione di voce, tramite un rilassamento armonico.

Se trovi difficoltà a cantare alcune note alte, allora sei probabilmente un baritono basso di certo non tenore o contro tenore. Voce in falsetto?

La particolarità del tenore è il lavoro specifico sugli acuti. Poco alla volta, questi emergeranno, svelando la qualità del cantante.

L’importante è non bruciare le tappe: pochi acuti finché i medi non saranno correttamente assicurati. Una nota prodotta con voce di testa dovrà, successivamente, essere prodotta con voce di petto. Pazienza e perseveranza dovranno essere presenti sempre!

Esercizi quotidiani sono necessari per non “ristagnare” ma, al contrario, progredire fisiologicamente, sotto l’egida di un maestro.

Scopri anche come cantare da mezzo-soprano… e come studiare la lirica!

Condividi

I nostri lettori apprezzano questo articolo
Hai trovato le informazioni che cercavi?

Nessuna informazione utile? Sei sicuro?Ok, cercheremo di fare meglio la prossima volta!La sufficienza, menomale! Niente di più?Grazie! Scrivici le tue domande nei commenti!É stato un piacere aiutarti! :-) (media di 3,00 su 5 per 2 voti)
Loading...
avatar