Musica Lezioni private Lingue straniere Sostegno Scolastico Sport Arte e Svago
Condividi

Tutto quello che avresti voluto sapere sulla lirica

Di Igor, pubblicato il 23/07/2018 Blog > Musica > Canto > Come Avere una Voce da Opera Andando a Lezione di Canto?

«Non ha importanza la lingua in cui un’opera viene cantata, dal momento che io non capisco.» Sir Edward Appleton

Nell’universo della musica lirica, della grande musica e del grandioso, nulla eguaglia la monumentalità di quei cantanti che, iscrivendosi in una lunga successione di secoli salgono sul palco, facendo addirittura sparire l’orchestra sinfonica!

Si tratta di una prestazione che va oltre il fisico e lo sport!

La lirica è un’arte a parte intera, che fa venire la pelle d’oca ai profani, come ai melomani spinti.

Eppure, spesso non riusciamo a decifrare testi, pur cantati nella nostra lingua madre. Chiedi al tuo insegnante di canto di mostrarti il testo di un’opera cantata in italiano e cerca di scoprire quanto capisci, all’ascolto.

I corsi di canto servono anche a questo.

Il canto lirico è un’arte in sé. Ognuno di noi ha sognato, un istante nella vita, di possedere una voce lirica, come quella della Callas, un tempo, di Pavarotti poi.

Ed eccoti qualche indicazione di rilievo se pensi di poter seguire i passi di questi celebri personaggi.

Lezioni di canto per avere successo nella tragedia lirica

Ricapitoliamo per punti i diversi elementi di cui dovrai occuparti se intendi aver successo nella musica barocca o con l’opera classica.

Ad usare la voce però vi devono essere dei veri professionisti con una dotazione naturale ed un allenamento costante. La voce umana può farci vibrare come uno strumento emozionante come il violino!

  1. Allena il tuo orecchio (cerca di conoscere i capolavori di Haydn, Mendelssohn, Rachmaninov, Schumann, Bellini, Mahler, Britten, Brahms, Offenbach, Beethoven, Rameau, Franz Schubert, Haendel, Gluck, Debussy, Gounod, Strauss, Vivaldi, Massenet,…).
  2. Impara a cantare in modo intonato, grazie a dei video e ad un insegnante di canto privato (se, a latere, stai già studiando pianoforte e solfeggio, la cosa non sarà che ancor più semplice, per te).
  3. Familiarizza con le lingue straniere: tedesco, francese, ma anche spagnolo, per saper leggere qualsiasi libretto d’opera.
  4. All’età adatta, individua la tua tessitura (con l’aiuto di un insegnante di canto) ed inizia ad allenarti a prendere determinate note. Registra la tua voce regolarmente.
  5. Cerca di accedere ad un conservatorio o frequenta, quantomeno, una scuola di canto con annesso coro.
  6. Non smettere mai di allenarti, senza tuttavia spingerti fino all’esaurimento dal punto di vista della tua faringe e dell’epiglottide (non è assolutamente il caso di fumare, ovviamente).
  7. Sviluppa, insieme ad un insegnante di canto, tutti gli aspetti più sottili ed essenziali del canto lirico (vibrato, trillo, vocalizzi, legato…) e impara a cantare accompagnato da un’orchestra filarmonica o a due voci.
  8. Non trascurare l’importanza del gioco scenico e della tua presentazione estetica.
  9. Sii perseverante, ma sappi gestire la tua voce di riserva.

Ottenere una voce potente grazie ad un insegnante di canto

Ciò che distingue il cantante da microfono rispetto ad un divo d’opera è la potenza vocale.

In poche parole, diciamo che non si può davvero paragonare un cantante pop tipo Claudio Baglioni con un divo della lirica come Roberto Alagna.

Prendiamo il Cosi’ fan tutte

Ascoltalo commentandolo insieme al tuo insegnante di canto.

La prima caratteristica della potenza vocale è la qualità del respiro, cui si lega la forza delle tonalità emesse dalle corde vocali.

Una cassa toracica in buona forma costituisce il cinquanta per cento di un buon cantante …

Il soffio dev’essere esercitato, quando si canta, né più né meno rispetto ad uno sportivo che voglia evitare delle fitte.

Un equilibrio pressorio dev’essere mantenuto al di sopra e al di sotto della laringe, per riuscire a cantar forte senza fatica e strappi.

Il flusso d’ossigeno dev’essere regolare: è facile esercitarsi prendendo un unico suono, come quello del fischietto, e passando poi ad esercizi più complessi.

Attento a non forzare troppo, potresti ritrovarti afono! Ecco uno dei grossi rischi legati al mestiere di cantante: perdere la voce!

Di fatto, dal punto di vista mentale, non bisognerà imporsi di cantare forte, ma immaginare di dover farsi sentire da persone lontane: ecco un elemento che potrebbe sbloccare la questione.

Scopri quali sono le lezioni di canto online per imparare a cantare facilmente e rapidamente.

Corsi di canto per capire i diversi generi di voce lirica

Una tastiera di pianoforte è suddivisa in diverse ottave, dal grave all’acuto.

Lo stesso avviene per quanto riguarda le voci maschili e quelle femminili, classificate in base alle note che esse riescono a prendere ed emettere.

Nella donna, andando dal grave all’acuto, le voci sono:

Chi si voglia dare alla lirica dovrà quindi iniziare dalle basi, che però non saranno certo sufficienti. Non confondere la chiave di sol e quella di fa è un prerequisito fondamentale della sinfonia.

Nell’uomo:

  • basso;
  • baritono;
  • tenore;
  • contro-tenore.

Ognuna di queste grandi categorie è poi ulteriormente suddivisa in classi.

Per complicare il quadro, poi, certi compositori si sono anche divertiti a comporre partiture specialmente difficili e specifiche, per cui le voci richieste si situano a metà fra tenore e baritono, ad esempio, giusto per scremare ancor più gli aspiranti ai ruoli…

Stai tranquillo, però: se i tenori ed i soprano sembrano godere di un’aura tutta particolare, tutti i generi di voci vedono numerose arie a loro dedicate!

Scopri ora i nostri corsi di canto Milano.

Come diventare baritono?

Corso canto per migliorare gli acuti (per gli uomini) o i bassi (per le donne)

Sappiamo bene che nel mondo della lirica il pubblico è piuttosto esigente e tollera male le “stecche”.

Il pubblico del canto lirico è pronto a fischiare, anche davanti a grandi nomi della lirica, come Pavarotti. Chiedi al tuo insegnante di canto di spiegarti questo fenomeno.

Di certo, la cosa sicura è che per evitare fischi e lancio di uova sarà bene allenarsi per prodursi al meglio.

Ciò che fa differire i tenori tra loro è spesso l’ambito: alcuni riescono ad assicurare più note di altri e dunque ottengono più ruoli.

La regola vuole che si padroneggino, innanzitutto, perfettamente i medi, per poi lanciarsi alla ricerca degli acuti (per gli uomini), dapprima con voce di testa, poi con voce di petto – voce più potente.

Questa breve descrizione illustra già, in parte, il rigore e la lunghezza del lavoro da intraprendere prima di padroneggiare i ruoli principali …

Tutto è suggellato, poi, dalla capacità di attendere, allenandosi con pazienza: Il Barbiere di Siviglia, il Lohengrin, Amleto, Les Contes d’Hoffmann, Le Nozze di Figaro, il Requiem e Il Trovatore finiranno per aprire le braccia anche a te!

Parlane con il tuo insegnante di canto a domicilio.

Informati per prendere lezioni di canto a Palermo.

Lezione canto per chi voglia diventare un lirico professionista

La musica lirica è innanzitutto una passione: si ama la musica, spesso grazie ad un orecchio musicale assoluto, poi si passa a scoprire con gioia le opere di Wolfgang Amadeus Mozart (Il flauto magico, ad esempio, con la formidabile regina della notte), Bizet, Gaetano Donizetti, Richard Wagner, Rossini…

L’abc consiste nell’imparare a cantare in modo intonato, cosa che va acquisita dalla più tenera età, per evitare poi di dover correggere troppe lacune attraverso esercizi ripetitivi e noiosi: Se sei un genitore, allora: non aspettare più per iscrivere tuo figlio ad un corso di canto privato o ad un corso di pianoforte a domicilio.

Esistono anche brani celebri ma accessibili ai più giovani.

Le lezioni di canto per bambini sono raccomandate, per far loro sviluppare l’orecchio musicale.

Non siamo tutti uguali, però per quanto concerne la coloritura cantando: non abbiamo tutti una bella voce, né il vibrato naturale che permetta di sperare un giorno in un ruolo protagonista.

Allo stesso modo, pur possedendo un timbro degno dei tenori celebri, senza l’abilità di cantare correttamente, la cosa non servirà a nulla. Chiedi al tuo insegnante di canto se puoi iscriverti ad un coro e dove.

Per sviluppare delle conoscenza, frequenta i luoghi chiave dell’Opera. Consulta con il tuo insegnante di canto i luoghi culto dell’Opera e trova gli spettacoli più vicini alla tua città, che potrete andare a vedere insieme.

Ma Kauffmann non si limita a Bizet, ovviamente, e spazia ovunque vi siano grandi interpretazioni da eseguire. Jonas Kauffmann: un tenore che fa di Bizet il suo cavallo di battaglia!

Naturalmente, possedere qualche base di musicologia non guasterà di certo. Ed anche essere capace di suonare uno o più strumenti: trombone, corno, tromba, oboe, sassofono, arpa, fisarmonica, clavicembalo, violoncello, clarinetto, contrabbasso, etc.

L’ideale sarà poter, fin dall’infanzia, o al limite dall’adolescenza, contare su un ottimo insegnante di canto, che conosca tutto sulla voce umana.

La muta della voce durante la pubertà può essere una dura prova, decisamente destabilizzante: occorrerà riapprendere ad appoggiare la propria voce, ma non si partirà certamente da capo.

Così, con l’aiuto di un trainer vocale o insegnante di canto, il percorso sarà facilitato. A partire dai 16 anni, e per fino più tardi, per quanto riguarda i maschi, prende posto la definitiva tessitura delle voci.

L’apprendimento è estremamente lungo e, così come il mestiere di cantante, esige sicurezza di sé, serietà, perseveranza ed anche resistenza fisica. Dal punto di vista fisiologico, i cantanti sono, in qualche motivo, degli sportivi di alto livello.

Tramite la forza lavoro, se la qualità è presente, si potranno anche tentare dei concorsi canori, per integrare una scuola di prestigio, il conservatorio, o un coro di rinomata fama (la Scala, per esempio).

Superando le prime prestazioni mediocri, poco alla volta, potresti ritrovarti ad accedere, tramite allenamento, ai grandi brani: la Tetralogia di Wagner o La Dannazione di Faust!

Vuoi imparare la lirica?

Non è raro che i compositori prendano ispirazione dalle opere classiche della letteratura. Wagner ha musicato una grande opera di Goethe: il Faust!

E a quel punto, potresti anche sperare di firmare un bel contratto, chissà… La carriera internazionale di cantante d’opera fa per te? Chiedilo al tuo insegnante di canto.

Vuoi diventare tenore? Prendi lezioni!

Condividi

I nostri lettori apprezzano questo articolo
Hai trovato le informazioni che cercavi?

Nessuna informazione utile? Sei sicuro?Ok, cercheremo di fare meglio la prossima volta!La sufficienza, menomale! Niente di più?Grazie! Scrivici le tue domande nei commenti!É stato un piacere aiutarti! :-) (media di 5,00 su 5 per 1 voti)
Loading...
avatar