L'argomento dei compiti a casa è ancora oggi molto controverso. Alcune famiglie li trovano assolutamente inutili, mentre altre ne chiedono sempre di più. Eppure diversi studi hanno dimostrato che i compiti a casa non hanno quasi alcun impatto sul successo scolastico fino al liceo. Quindi, vero o falso? Indipendentemente da ciò, i compiti rimangono un aspetto rilevante nel percorso scolastico di ciascuno studente. Alcuni genitori decidono quindi di chiamare un insegnante privato per sostenere gli studenti con i compiti. Come trovarlo? Come possiamo offrirci come insegnante privato e dare ripetizioni? Vi diciamo tutto in questo articolo!

I/Le migliori insegnanti di Aiuto compiti disponibili
Riccardo
5
5 (31 Commenti)
Riccardo
25€
/h
Gift icon
Prima lezione offerta!
Giulia
5
5 (13 Commenti)
Giulia
13€
/h
Gift icon
Prima lezione offerta!
Filippo
5
5 (27 Commenti)
Filippo
30€
/h
Gift icon
Prima lezione offerta!
Daniele
5
5 (41 Commenti)
Daniele
15€
/h
Gift icon
Prima lezione offerta!
Santiago
5
5 (8 Commenti)
Santiago
20€
/h
Gift icon
Prima lezione offerta!
Deborah
5
5 (29 Commenti)
Deborah
20€
/h
Gift icon
Prima lezione offerta!
Marianna
5
5 (5 Commenti)
Marianna
19€
/h
Gift icon
Prima lezione offerta!
Andrea
4,8
4,8 (10 Commenti)
Andrea
30€
/h
Gift icon
Prima lezione offerta!
Riccardo
5
5 (31 Commenti)
Riccardo
25€
/h
Gift icon
Prima lezione offerta!
Giulia
5
5 (13 Commenti)
Giulia
13€
/h
Gift icon
Prima lezione offerta!
Filippo
5
5 (27 Commenti)
Filippo
30€
/h
Gift icon
Prima lezione offerta!
Daniele
5
5 (41 Commenti)
Daniele
15€
/h
Gift icon
Prima lezione offerta!
Santiago
5
5 (8 Commenti)
Santiago
20€
/h
Gift icon
Prima lezione offerta!
Deborah
5
5 (29 Commenti)
Deborah
20€
/h
Gift icon
Prima lezione offerta!
Marianna
5
5 (5 Commenti)
Marianna
19€
/h
Gift icon
Prima lezione offerta!
Andrea
4,8
4,8 (10 Commenti)
Andrea
30€
/h
Gift icon
Prima lezione offerta!
Inizia subito

Qual è l'utilità dell'aiuto compiti?

Perché scegliere l'aiuto compiti?
L'aiuto compiti serve innanzitutto a capire cose che da soli facciamo fatica a comprendere!

L'aiuto compiti può essere molto utile per gli studenti in difficoltà. Ecco alcuni punti su cui riflettere:

  • L'aiuto compiti è un'attività molto diversa dalle semplici ripetizioni. Sebbene le ripetizioni possano offrire anche un aiuto per i compiti, questa specifica disciplina offre principalmente agli studenti l'opportunità di essere accompagnati da un professionista per completare i compiti richiesti dall’insegnante.
  • Gli studenti non hanno sempre difficoltà scolastiche. L'aiuto compiti può essere svolto in modo regolare e frequente, ad esempio ogni sera, o su una periodicità studiata ad hoc per l’allievo. L'insegnante può venire una volta alla settimana o anche una volta ogni due settimane.
  • In quest'ultimo caso, l'insegnante è presente soprattutto per aiutare lo studente a completare un compito specifico come un saggio o un compito particolare a casa.
  • Quando l'insegnante è presente tutti i giorni, l'insegnante aiuta lo studente con tutti i compiti finché lo studente non diventa più indipendente.

Qual è la tariffa di un insegnante di aiuto compiti?

L'aiuto compiti può essere una soluzione per i genitori assenti o che non hanno il tempo di seguire i propri figli nei compiti serali. In effetti, i compiti a casa a volte possono essere piuttosto numerosi e spesso richiedono da 30 minuti a più di un'ora a seconda della classe e dalle competenze dello studente. L'aiuto compiti rappresenta un grande aiuto soprattutto gli studenti in difficoltà, ovviamente. Ma invece di proporre i propri esercizi, come nel caso del tutoraggio ad esempio, l'insegnante aiuta lo studente a eseguire gli esercizi richiesti dalla scuola.

L'insegnante può così ri-spiegare un concetto, o guidare l'allievo, farlo riflettere.

Dove è possibile trovare il proprio insegnante di aiuto compiti? Hai deciso di cercare un insegnante di aiuto compiti? Non preoccuparti, non è sicuramente difficile!

In effetti, molti insegnanti privati si propongono di aiutare e sostenere i bambini nei compiti. I profili degli insegnanti possono variare enormemente.

Per cominciare, è possibile trovare moltissimi insegnanti su Internet. Tramite piattaforme come Superprof, ognuno può trovare l'insegnante ideale in base alla propria posizione geografica e alle proprie aspettative. Bisogna solo digitare "aiuto compiti" nella barra di ricerca per trovare i profili esistenti.

Inoltre, non esitate a dare uno sguardo agli annunci. Nelle bacheche della scuola di tuo figlio o nei negozi locali, gli insegnanti sono abituati a farsi conoscere attraverso annunci di vario tipo. Infine, il passaparola è una tecnica che funziona ancora moltissimo. Racconta a chi ti circonda della tua ricerca: se i tuoi conoscenti non hanno mai cercato un insegnante di aiuto compiti, potranno comunque chiedere a coloro che li circondano, ecc.

Scopri le risorse online per l’aiuto-compiti!

Come è organizzato l'aiuto compiti?

L'insegnante privato ha il compito di accompagnare lo studente in vari esercizi.
L'insegnante privato ha il compito di accompagnare lo studente in vari esercizi.

Una volta trovato l'insegnante privato, tutto ciò che serve è impostare l’aiuto compiti.

Sarà necessario stabilire con l'insegnante quali siano il ritmo e la frequenza ideali sulla base delle esigenze dell'allievo. Ogni sera ? Una volta a settimana ? Lo decidi tu. Non dimenticare di chiedere consiglio allo studente per organizzare il vostro lavoro insieme in modo cooperativo.

La prima lezione di aiuto compiti a casa sarà quindi un'opportunità per l'insegnante e lo studente di conoscersi. Questa sessione sarà quindi molto diversa dalle altre. Durante la prima ora l'insegnante cerca di identificare il profilo dello studente, per conoscere le sue passioni, la sua determinazione e la sua motivazione per le lezioni e per aiutarlo con i compiti.

Conoscere le passioni dello studente consente all'insegnante di utilizzare questi interessi per rendere i compiti più attraenti e divertenti. Una volta terminata la prima sessione, verrà impostato un ritmo regolare di incontri.

L'aiuto compiti spesso si svolge in più fasi.

In primo luogo, lo studente spiega agli insegnanti quali sono i compiti più urgenti (matematica, fisica-chimica, inglese o altri). Viene quindi organizzata una sessione di domande e risposte poi si mette al lavoro. L'insegnante lo guiderà secondo le istruzioni fornite dalle consegne degli esercizi.

Ad esempio, l'insegnante può suggerire un altro esercizio di matematica per aiutare lo studente a capire meglio cosa è richiesto nei compiti. Una volta completati i compiti più urgenti, l'insegnante può suggerire allo studente di andare avanti per i giorni successivi.

Come alleggerire il peso dei compiti?

Offri aiuto per i compiti agli studenti

Se desideri proporti come insegnante di aiuto compiti e  vuoi dare lezioni private. Prima di tutto devi sapere che non è richiesto alcun diploma specifico per proporre dei corsi di aiuto compiti. In effetti, sono spesso gli studenti che si offrono come tutor per aiutare gli studenti di classi inferiori. Molti giovani diplomati offrono i loro servizi per aiutare gli studenti delle scuole superiori a superare l'esame di maturità, per esempio.

Avendo recentemente superato l’esame di maturità, questi neo diplomati hanno ancora in mente tutto il programma e le conoscenze necessarie per poter superare l'esame. Per lo svolgimento dei compiti, per lezioni di supporto o per aiutare lo studente a ripassare, l'aiuto compiti può solo essere davvero utile.

È quindi del tutto possibile proporsi come insegnanti di aiuto compiti, qualunque sia il tuo profilo. L'unica condizione per lavorare è avere almeno 16 anni. A partire da questa età è quindi possibile offrire lezioni a domicilio, tra compiti ed esercizi didattici!

Come ottimizzare i compiti a casa?

Vuoi supportare uno studente nella sua formazione?
Vuoi supportare uno studente nella sua formazione?

Dove proporsi come insegnante di aiuto compiti?

Per proporre l’aiuto compiti sarà essenziale offrire i propri servizi tramite un annuncio. In linea o su un foglio di carta, ogni insegnante dovrebbe innanzitutto indicare per quale livello di scuola e per quali fasce di età offre il proprio aiuto.

Aiuto compiti per le scuole medie? Per il liceo? Per studenti universitari? O per studenti della scuola primaria?

È importante essere il più specifici possibile

Ricordati inoltre di indicare la tua disponibilità e un modo per contattarti: non è necessario indicare il tuo numero di telefono, un indirizzo email può essere più che sufficiente. Crea una pubblicità chiara e leggibile, da poter poi appendere nelle bacheche intorno alle scuole o nei negozi. È anche possibile pubblicare il proprio annuncio online sui social network, un modo molto efficace per farsi conoscere.

Un insegnante di aiuto compiti può anche registrarsi su piattaforme come Superprof o entrare a far parte di un'organizzazione specifiche dedicate alle ripetizioni private. In quest'ultimo caso saranno sicuramente richiesti diplomi ed esperienze pregresse e certificate.

Definisci le aspettative dello studente

Una volta trovati i tuoi primi studenti, dovrai stabilire un'organizzazione per il tuo corso. A volte l'organizzazione può cambiare a seconda degli studenti che hai, soprattutto se hai studenti di diversi gradi scolastici.

Fin dall'inizio, cerca di definire le aspettative dello studente e dei genitori. È solo conoscendo gli obiettivi l'uno dell'altro che potrai essere davvero efficace. Se lo studente non è molto collaborativo, è anche importante dedicare del tempo a costruire un rapporto di fiducia. Questo a volte può disturbare il tuo programma.

Che differenza c’è fra fare baby-sitter e aiuto-compiti?

Cerca di conoscere anche le difficoltà e i limiti dello studente

Compito dell'insegnante è anche quello di identificare chiaramente i problemi che lo studente può incontrare durante il suo percorso di apprendimento, e in particolare durante i compiti. Lo studente ha problemi di concentrazione? Mancano le basi in aritmetica o in inglese per poter svolgere calcoli complessi o esprimersi?

È un problema di attenzione?

Conoscere le carenze degli alunni consente all’insegnante di adattare al meglio il proprio intervento educativo, e quindi di essere molto più efficaci. Di tanto in tanto, potresti dargli una piccola lezione di matematica, chimica o inglese, se necessario. Sarà quindi necessario essere versatili.  Offri un corso di aiuto compiti vario e interessante!

Aiuta lo studente a mantenere alto il suo livello di attenzione.
Aiuta lo studente a mantenere alto il suo livello di attenzione e sostienilo sempre!

È essenziale suscitare interesse nello studente.

I compiti possono essere stressanti o noiosi per lo studente. Avere un insegnante al proprio fianco può essere fonte di ansia oppure di grande relax.

In ogni caso, l'insegnante deve essere rassicurante ma anche offrire un supporto dinamico e divertente in modo che lo studente si senta interessato e partecipe. Se lo studente sta abbandonando la scuola, potrebbe essere interessante mostrargli un modo di lavorare diverso da quello utilizzato a scuola.

E anche se lo studente non è in difficoltà, offrire un corso attraente, divertente e dinamico farà venire voglia allo studente di fare i compiti. Usare le tue passioni, in particolare, è un ottimo modo per interessare lo studente.

Ultimo consiglio: ascolta sempre il tuo studente durante il tutoraggio a casa. Quest'ultimo apprezzerà avere qualcuno che lo ascolta e che lo capisce al suo fianco. A differenza delle lezioni in classe, in cui l'insegnante a volte deve gestire 30 studenti contemporaneamente, il supporto per i compiti consente allo studente di avere un insegnante tutto per sé. Potrà allora porre tutte le sue domande e condividere le sue ansie, se lo vorrà. Impara ad ascoltarlo!

Come funziona l’aiuto compiti?

>

Il portale che connette insegnanti privati/e e allievi/e

1a lezione offerta

Ti è piaciuto quest'articolo? Lascia un commento

5,00 (2 voto(i))
Loading...

Igor

Traduttore e insegnante, mi occupo anche di montaggio video e recitazione. Amo la musica, dal pop italiano alla classica. Curiosità è l'anagramma del mio nome.