“L'istruzione non si limita all'infanzia e all'adolescenza. L'istruzione non si limita alla scuola. La nostra stessa vita è educazione ed è un maestro severo e pericoloso.» Paul Valéry

Secondo un'indagine recente, il 43% dei genitori con figli di età compresa tra 10 e 16 anni ha già fatto ricorso a lezioni aggiuntive e il 28% di loro ha scelto di far fare ai propri figli lezioni private a casa. Che si tratti di ripetizioni o di aiuto compiti, le lezioni private hanno varie sfaccettature.

Scopri tutte le informazioni necessarie per iniziare con l'aiuto dei compiti!

A cosa serve l'aiuto compiti?

L'aiuto compiti è la perfetta soluzioni per i genitori che per un motivo o per l'altro non hanno il tempo di seguire i propri figli nei compiti serali. In effetti, i compiti a casa a volte possono essere piuttosto consistenti e spesso richiedono da 30 minuti a più di un'ora a seconda della classe e dalle competenze dello studente.

Che differenza c’è fra fare baby-sitter e aiuto-compiti?

I compiti a casa sono da sempre una delle attività meno amate dagli studenti.
I compiti a casa sono da sempre una delle attività meno amate dagli studenti.

L'aiuto compiti rappresenta un grande aiuto soprattutto gli studenti in difficoltà, ovviamente. Ma invece di proporre i propri esercizi, come nel caso del tutoraggio ad esempio, l'insegnante aiuta lo studente a eseguire gli esercizi richiesti dalla scuola.

L'insegnante privato può così spiegare di nuovo un concetto, oppure approfondirlo, guidare l'allievo, farlo riflettere.

Dove trovare un insegnante di aiutocompiti? Molti insegnanti privati si propongono di aiutare e sostenere i bambini nei compiti. I profili degli insegnanti possono variare enormemente.

Per cominciare, è possibile trovare moltissimi insegnanti su Internet. Tramite piattaforme come Superprof, ognuno può trovare l'insegnante ideale in base alla propria posizione geografica e alle proprie aspettative. Bisogna solo digitare "aiuto compiti" nella barra di ricerca per trovare i profili esistenti.

Quali sono i vantaggi dell’aiuto-compiti?

Quanto costa trovare un professore o un maestro per aiuto compiti?

Il prezzo medio indicato per un'ora di aiuto compiti è di € 13. Tuttavia questo prezzo può variare a seconda dell'insegnante e questo è solo un prezzo indicativo. Devi anche sapere che per accedere all'intera directory dei docenti e poter contattare uno di loro è necessario sottoscrivere un abbonamento con Superprof.

Una volta sottoscritto l’abbonamento, l'utente può quindi contattare tutti gli insegnanti che desidera durante il suo abbonamento. Quando quest'ultimo non desidera più ottenere i servizi di Superprof, è sufficiente recedere dall'abbonamento. Quando trovi l'insegnante perfetto, non esitare a chiedere la sua tariffa, soprattutto se le spese di viaggio sono incluse nella tariffa. Può accadere che l'insegnante addebiti spese di viaggio aggiuntive a seconda della distanza geografica dallo studente.

In sostanza il Pass Alunno ti garantisce di avere la garanzia di trovare degli insegnanti fantastici, trovare le migliori tariffe, avere spesso la prima ora offerta (non obbligatorio), e molto altro!

Qual è la tariffa di un insegnante di aiuto compiti?

Le tariffe dipendono ovviamente dal livello dell'insegnante e dalla città.
Le tariffe dipendono ovviamente dal livello dell'insegnante e dalla città.

Come può l'informatica aiutarmi a trovare studenti?

Internet può essere uno strumento favoloso per trovare nuovi clienti e nuovi studenti, ma anche per fare al meglio il nostro lavoro di insegnanti. Certamente occorre ricorrere a questi strumenti in periodi in cui la distanza fra le persone può essere una necessità, non solo un vantaggio estemporaneo. Ecco allora come internet può venire incontro alle nostre esigenze:

  • esistono sul web numerosi portali dedicati ai tutor privati, di cui Superprof fa parte: si tratta di siti che consentono agli studenti di fare la loro ricerca tra migliaia di docenti specializzati, ciascuno con il proprio profilo e con le proprie caratteristiche. Questi elenchi quindi facilitano la ricerca in base alla città desiderata, al livello dello studente e alla disciplina desiderata. Sulla nostra piattaforma, Superprof, più di 80.000 insegnanti sono presenti per dare lezioni di aiuto compiti.
  • in qualità di insegnante privato a domicilio è anche possibile rivolgersi alle numerose associazioni, cooperative e organizzazioni di sostegno scolastico sparse su tutto il territorio nazionale. Queste organizzazioni si occupano principalmente della comunicazione via web e ti assegneranno uno studente in base alle richieste espresse in sede di contatto.
  • i social network, che sono davvero molto utili quando vuoi iniziare a lavorare nel tutoraggio scolastico e nell’aiuto compiti a casa. Che si tratti di Facebook, Instagram, Linkedin o Twitter, tutti questi canali comunicativi ti aiuteranno a farti conoscere a un numero ampio di potenziali clienti.
  •  puoi anche pensare di aprire un sito personale è un ottimo sistema per farsi conoscere! Se hai dimestichezza con il computer, è anche possibile creare il proprio sito personale. Su Blogger riuscirai a creare un sito bello e accattivante in pochi clic! Tutto ciò che devi fare è presentarti, dire cosa fai, raccontare i servizi che offri, elencare i tuoi titoli di studio i tuoi diplomi e le tue esperienze... e sarai subito online a portata di clic!
  • puoi anche pensare di inserire un annuncio su piattaforme come Secondamano può essere una buona alternativa! Funzionano alla fine come una grande bacheca e possono permetterti di trovare in fretta clienti!

Scopri le risorse online per l’aiuto-compiti!

Dedicarsi all'aiuto compiti significa aiutare a fare collegamenti.
Dedicarsi all'aiuto compiti significa aiutare a fare collegamenti.

Le 5 strategie per alleggerire l'aiuto compiti

Fare aiuto compiti è un'attività impegnativa, ma anche fare i compiti dall'altra parte lo è! Ecco allora qualche consiglio utile per rendere questa attività meno pensante:

  1. fai leva sulle passioni! Molti compiti possono essere adattati alle cose che ti piacciono. La matematica, ad esempio, è davvero una materia scolastica utile nella vita di tutti i giorni. I calcoli possono aiutarti a costruire una nave pirata o una cuccia per il tuo animale domestico o calcolare la tua velocità nel nuoto!
  2. cerca di suddividere le attività! Può succedere che i compiti siano piuttosto lunghi. Di fronte a un compito molto lungo, molti studenti si scoraggiano e invece di mettersi al lavoro, rimandano il compito al giorno successivo. E rimandare non va bene, perché ci porta a fare le cose di fretta e malamente. Meglio a questo punto fare i compiti un po' per volta!
  3. impara a stabilire priorità e a riconoscere i diversi livelli di difficoltà. Un altro metodo che può essere combinato a quello precedente consiste nel dare la priorità a ciascun compito ordinandolo ed eseguendolo dal più facile al più difficile.
  4. usa risorse interattive! L'utilizzo di contenuti interattivi come video, app ed esercizi divertenti è un ottimo modo per mantenere l'attenzione degli studenti mentre svolgono i compiti. I genitori possono trovare innumerevoli contenuti educativi sul web!
  5. cerca di fare delle pause. Non è necessario dedicare ore e ore ai compiti di matematica e continuare a lavorare finché non finiamo tutti gli esercizi, sarebbe controproducente. Lavorare  è importante quanto fare delle pause! Se ci fermiamo un attimo la nostra mente si distacca e possiamo recuperare energia.

Come alleggerire il peso dei compiti?

Come rendere efficienti i compiti

Per rendere più efficaci le nostre lezioni dobbiamo prestare attenzione a una serie di elementi.

Lo spazio in cui seguiamo le lezioni

Quando ami il tuo spazio di lavoro, è più facile concentrarsi e godersi il momento dello studio. Curare il proprio spazio dedicato allo studio può rivelarsi in un sistema per imparare ad amare i compiti a casa e le ripetizioni! Scegli un posto tranquillo, ovviamente. Ad esempio, evita di essere al centro del soggiorno con i tuoi fratelli e sorelle, o nella stanza centrale del tuo appartamento condiviso. Il rumore o un’atmosfera particolarmente rilassata potrebbero farti desiderare di fare qualcos'altro oltre allo studio!

Stai lontano dalle distrazioni!

Gli schermi di TV o tablet, ma anche dei giochi, potrebbero rimanere in giro per la stanza... non parliamo poi del tenere social network aperti su smartphone o computer. Tutte queste tentazioni dovrebbero essere limitate durante lo svolgimento dei compiti a casa. Eliminando ogni distrazione gli scolari, gli studenti universitari o delle scuole superiori avranno meno difficoltà ad approfondire i compiti scritti in matematica, italiano o storia e geografia.

Come ottimizzare i compiti a casa?

Limitare il tempo e fare delle pause è importantissimo!
Limitare il tempo e fare delle pause è importantissimo!

Limita il tempo dedicato ai compiti!

Stabilire una fascia oraria in cui fare i compiti è un modo per dare una certa regolarità alla nostra attività e sviluppare così una buona abitudine. Il fatto che il tempo dedicato ai compiti non cambi mai permette di sviluppare degli automatismi positivi.

Aiuto compiti o baby-sitter?

Per quanto le due attività spesso possano essere in qualche modo sovrapposibili, occorre prestare particolare attenzione a non darle per scontate. Le persone che si occupano di assistenza all'infanzia possono essere professionisti del settore, vale a dire persone che svolgono questa mansione come professione principale e per la quale possiedono i titoli di studi specifici, oppure studenti in cerca di un lavoro per mantenere la propria carriera scolastica / universitaria.

Le babysitter possono essere chiamate per un’esigenza ad hoc oppure essere chiamate regolarmente, a seconda delle necessità dei genitori. Alcuni genitori decidono di utilizzare il baby-sitting ogni giorno, altri una o due volte a settimana, a seconda dei mezzi finanziari e delle necessità.

L'aiuto compiti è un'attività molto diversa dalla semplice assistenza dopo la scuola (anche nota come il post scuola). L'aiuto compiti comporta la presenza di un insegnante privato il cui compito è quello di aiutare i bambini a svolgere i compiti. Primaria, medie, liceo: qualunque sia la classe dei bambini, è possibile ricorrere a questo tipo di servizio.

Perciò prima di scegliere quale servizio attivare pensa a una cosa. Se uno dei tuoi figli ha difficoltà a scuola, l'aiuto compiti sarà la soluzione più adatta a voi.

Bisogno di un insegnante di Aiuto compiti?

Ti è piaciuto l'articolo?

5,00/5 - 1 vote(s)
Loading...

Igor

Traduttore e insegnante, mi occupo anche di montaggio video e recitazione. Amo la musica, dal pop italiano alla classica. Curiosità è l'anagramma del mio nome.