“La scuola deve essere utile agli alunni, e non solo agli insegnanti che sanno già tutto e che hanno una buona condizione di vita." Philippe Bouvard

Secondo un recente sondaggio a livello europeo uno su 5 studenti delle scuole medie e uno su 3 studenti delle scuole superiori prendono lezioni private a casa. Queste lezioni a domicilio consentono agli studenti, dalle elementari al liceo, di comprendere meglio le materie scolastiche e talvolta di migliorare i propri voti. Questo tipo supporto scolastico può avere la forma di corso online o dal vivo in una determinata disciplina, o un generico aiuto compiti.

Allora qual è la differenza tra tutto questo e il baby-sitting post scolastico e quale impatto può avere successo a scuola?

Cosa vuol dire fare baby-sitting?

Alla fine della giornata scolastica, non tutti i genitori possono essere presenti all’uscita da scuola per prendere i figli e aiutarli a fare i compiti. È per questo motivo che ci sono persone che si offrono di andare a prendere i bambini a scuola e poi di tenerli a casa. Il baby-sitter è una figura ampiamente presente nella vita quotidiana delle famiglie italiane!

L'assistenza all'infanzia può includere attività ludiche e scolastiche.
L'assistenza all'infanzia può includere attività ludiche e scolastiche.

Ma scegliere una tata o una baby-sitter per l'uscita dalla scuola implica necessariamente che la persona aiuterà i bambini con i compiti? Non necessariamente.

Le persone che si occupano di assistenza all'infanzia possono essere professionisti del settore, vale a dire persone che svolgono questa mansione come professione principale e per la quale possiedono i titoli di studi specifici, oppure studenti in cerca di un lavoro per mantenere la propria carriera scolastica / universitaria.

Questa figura professionale si impegna quindi a prendersi cura dei tuoi figli dal momento in cui lasciano la scuola fino al tuo ritorno a casa. In accordo con i genitori, le baby-sitter possono poi proporre attività divertenti ai bambini, dare loro la merenda, fare il bagno, ecc., a seconda ovviamente della fascia d’età del bambino e dalle specifiche esigenze della famiglia. Le tate seguono quindi le raccomandazioni dei genitori.

Queste raccomandazioni possono includere anche il completamento dei compiti a casa. In questo caso, la baby-sitter segue attivamente i bambini per assicurarsi che tutti i compiti siano svolti e, se necessario, può rispondere alle domande dei bambini.

Le babysitter possono essere chiamate per un’esigenza ad hoc oppure essere chiamate regolarmente, a seconda delle necessità dei genitori. Alcuni genitori decidono di utilizzare il baby-sitting ogni giorno, altri una o due volte a settimana, a seconda dei mezzi finanziari e delle necessità.

La persona che si occupa dei bambini a scuola può essere coinvolta anche durante le vacanze. Non c'è bisogno di cercare quella gemma rara, l'hai già trovata!

In cosa consiste l'aiuto per i compiti?

L'assistenza ai compiti è molto diversa dalla semplice assistenza dopo la scuola (anche nota come il post scuola). L'aiuto compiti comporta la presenza di un insegnante privato il cui compito è quello di aiutare i bambini a svolgere i compiti. Primaria, medie, liceo: qualunque sia la classe dei bambini, è possibile ricorrere a questo tipo di servizio.

I genitori possono quindi trovare un insegnante all'interno di un'organizzazione di sostegno scolastico o contattando direttamente un insegnante privatamente. Una volta stabilito il primo contatto, verrà organizzata una prima lezione per verificare che tutto vada bene tra lo studente e l'insegnante. Se tutto va bene, i genitori e l'insegnante stabiliranno con quale frequenza dovrà essere condotto l'aiuto compiti: ogni giorno, una volta alla settimana, un mese o qualsiasi altra frequenza.

Durante le sessioni di aiuto compiti a casa, l'insegnante accompagna lo studente in modo che riesca nel miglior modo possibile a svolgere i propri compiti, ma è anche presente per rispondere alle domande e ripassare dei capitoli se lo studente ne sente il bisogno. L'insegnante rappresenta una vera presenza educativa che motiva lo studente e lo aiuta. Per memorizzare le lezioni, risolvere esercizi di matematica, ripassare prima di un compito, l'insegnante darà suggerimenti e consigli allo studente.

L'aiuto  compiti può rivelarsi di grande aiuto per gli alunni in difficoltà.
L'aiuto  compiti può rivelarsi di grande aiuto per gli alunni in difficoltà.

L'aiuto compiti può essere utile soprattutto per gli studenti in difficoltà. Spesso hanno bisogno di un follow-up più personalizzato e richiedono più tempo per fare i compiti. Un esercizio di matematica può essere un vero calvario per uno studente in difficoltà che dovrà poi rivedere da capo alcuni calcoli o tornare ai concetti visti durante le lezioni scolastiche.

Nel caso dell'aiuto compiti, l'insegnante si concentra principalmente sullo studente e non ha altri compiti da svolgere come cucinare la cena, fare il bagno ai piccoli o simili!

Scegliere di assumere una baby-sitter per andare a prendere i bambini non garantisce che quella persona avrà tempo per fare i compiti. Si tratta innanzitutto di assistenza all'infanzia. Lo svolgimento dei compiti dovrebbe essere specificato nel contratto per garantire che vengano svolti sia i compiti scritti che quelli orali.

Inoltre, il baby-sitter potrebbe non avere le capacità per seguire uno o più bambini con i compiti. Questa persona potrebbe essere in grado di aiutare gli studenti delle scuole elementari e medie, ma potrebbe avere maggiori difficoltà con gli studenti delle scuole superiori. In effetti, il suo ruolo principale è fare da babysitter. Se eventi quotidiani interrompono il programma (cambiare i pannolini, preparare la cena, fare il bagno), la tata potrebbe non avere il tempo di aiutare il più grande a fare i compiti.

Se uno studente ha difficoltà scolastiche, sarà molto difficile per la tata prendersi un vero momento di calma per seguirlo adeguatamente. Aiutare un alunno in difficoltà richiede di dedicare tempo in modo specifico alle lezioni affinché questo aiuto sia davvero efficace.

E poi non tutti hanno le capacità di un buon insegnante. L'insegnante deve dimostrare di possedere nozioni di pedagogia, essere empatico e saper ascoltare. Alcune persone sono più pazienti di altre e sanno come spiegare un concetto in modi diversi affinché lo studente possa comprenderlo. L'insegnamento è un vero lavoro che di solito non può essere combinato con la tradizionale assistenza all'infanzia.

I vantaggi e gli svantaggi dell'aiuto compiti

L'aiuto compiti rappresenta un vero supporto per gli studenti, specialmente se svolto su base quotidiana. A differenza del babysitter che si occupa del post scuola, l'insegnante arriva direttamente a casa all'orario previsto per i compiti. Il vantaggio principale di avere un insegnante di aiuto compiti è che questa persona si dedica solo ai compiti e quindi si occupa di aiutare tuo figlio nel suo percorso di apprendimento in modo specifico. Un vantaggio considerevole quando lo studente ha bisogno di un supporto reale per progredire in diverse discipline.

Avere un tutor privato ti consente di dedicare del tempo alle difficoltà e ai dubbi del bambino.
Avere un tutor privato ti consente di dedicare del tempo alle difficoltà e ai dubbi del bambino.

L’insegnante di aiuto compiti è spesso esperto e sa come aiutare il bambino a memorizzare le lezioni o a capire meglio un esercizio. La sua esperienza come insegnante lo ha portato ad incontrare tanti studenti e diverse situazioni che gli permettono di essere più efficace con tuo figlio.

L'insegnante conosce il programma ed è in grado di offrire agli studenti contenuti non legati ai compiti. Questi contenuti, video o altro, possono aiutare lo studente a capire meglio i compiti e a volte anche ad appassionarsi a un argomento.

Lo svantaggio dell'aiuto per i compiti è che l'insegnante non è una tata e non sarà in grado di fare da babysitter ai tuoi figli mentre fai la spesa o altro. La presenza dei genitori durante le lezioni di sostegno ai compiti è fortemente raccomandata, soprattutto se i bambini frequentano la scuola elementare. In assenza di genitori, può essere difficile per l'insegnante aiutare veramente uno studente se altri bambini giocano nelle vicinanze.

Altro vantaggio dell'aiuto compiti, in questo momento storico, può essere legato al fatto che si può seguire il bambino anche online, per esempio attraverso Zoom.

Scegli l'opzione migliore in base al profilo dei tuoi figli

Cosa scegliere tra assistenza dopo la scuola o l’aiuto compiti? Tutto dipende, ovviamente, dalla tua situazione e da quella dei tuoi figli.

Se lavori fino a tardi, ovviamente, l'assistenza all'infanzia è l'opzione migliore. Il professionista dell'assistenza all'infanzia si assicurerà che i compiti siano stati svolti, anche se potrebbe non essere in grado di prendersi il tempo per aiutarli davvero. A meno che tuo figlio non sia figlio unico. In questo caso, sarà più facile per la tata prendersi il tempo per sedersi e aiutare lo studente.

Se uno dei tuoi figli ha difficoltà a scuola, l'aiuto compiti sarà più adatto. L'insegnante si prenderà il tempo per ri-spiegare i capitoli al bambino e rispondere alle loro domande. Tempo che i docenti non sempre hanno in classe. L'aiuto compiti sarà quindi un aiuto personalizzato che permetterà al bambino di fare meglio con i compiti e anche in classe.

Ma è possibile combinare i due? Trova una brava insegnante che sia anche una baby-sitter.

aiuto compiti: scopri come funziona.
Una tata laureata prende due piccioni con una fava: guardare i bambini e aiutarli a fare i compiti.

Sembra complicato a meno che non ci siano uno o anche due bambini in casa, ma non di più. L'aiuto compiti richiede tempo e capacità dell'insegnante. Alcuni potrebbero suggerirti di andare a prendere tuo figlio a scuola e poi aiutarlo a fare i compiti. Ma poiché la persona deve anche occuparsi dei bambini piccoli, sarà difficile concentrarsi, sia per l'insegnante che per lo studente che beneficia dell'aiuto per i compiti.

Hai bisogno di un insegnante di aiuto compiti?

Bisogno di un insegnante di Aiuto compiti?

Ti è piaciuto l'articolo?

5,00/5 - 1 vote(s)
Loading...

Igor

Traduttore e insegnante, mi occupo anche di montaggio video e recitazione. Amo la musica, dal pop italiano alla classica. Curiosità è l'anagramma del mio nome.