Musica Lezioni private Lingue straniere Sostegno Scolastico Sport Arte e Svago
Condividi

Imparare spagnolo: la guida per studiare nel paese iberico

Di Catia, pubblicato il 08/04/2019 Blog > Lingue straniere > Spagnolo > Lezione di Spagnolo: 10 Cose da Sapere per Studiare in Spagna

“Della Spagna ho dei ricordi pessimi, ma degli Spagnoli ho ben pochi ricordi brutti,” George Orwell

Gli Spagnoli hanno la reputazione di essere persone calorose e accoglienti. Ti mettono subito a tuo agio fin dal primo incontro e in questo ricordano molto il carattere mediterraneo ed estroverso che caratterizza l’Italia.

Il paese iberico ospita una comunità di 152.000 espatriati italiani, soprattutto nelle regioni di Madrid, Barcellona e Alicante.

Per molti Italiani la Spagna è la vera cugina, visto che la sentono culturalmente più vicina anche se geograficamente è più distante. Nonostante una certa affinità, per andare a studiare in Spagna, come in qualunque altro luogo, bisogna essere aperti ad adattarsi alle situazioni locali.

Scopri come trovare un corso di spagnolo online!

Serve un corso di spagnolo per diventare studenti in Spagna?

I film sono un modo divertente per imparare lo spagnolo. Per imparare lo spagnolo potresti guardare i film, in lingua originale!

In Spagna si parla lo spagnolo, e fino a qui ci arriviamo tutti!

Se studi spagnolo a scuola avrai imparato a non sottovalutare questa lingua e sei pronto a ripassare bene le lezioni di spagnolo per affrontare gli esami di maturità nel modo migliore.

Per continuare a coltivare la tua passione per la lingua di Cervantes in un’università iberica il tuo livello di spagnolo deve raggiungere almeno il livello B2 del quadro di riferimento europeo per le lingue.

Il modo migliore per migliorare il tuo spagnolo in vista dell’università è fare un’immersione totale tramite un soggiorno linguistico in una famiglia spagnola o con un tirocinio estivo.

Prima della partenza per la Spagna potresti anche seguire un corso di lingua offerto dall’Istituto Cervantes, per esempio.

Con una solida base linguistica sarà più facile ambientarti in Spagna e studiare a livello universitario senza perdere un colpo. Avrà già abbastanza stress per via degli esami, quindi è meglio stare tranquilli almeno dal punto di vista linguistico.

Alcune università spagnole chiedono una certificazione linguistica o ti chiedono di superare un test linguistico per poter accedere agli studi.

Attenzione, se scegli di studiare in Catalogna, sappi che alcune università usano il catalano, oltre al castigliano, come lingua di studio. In ogni caso, ti conviene imparare qualche frase in catalano per integrarti facilmente nella società.

Ecco come trovare lezioni di spagnolo fatte per te!

Corso spagnolo: qual è il costo della vita in Spagna?

Secondo i dati del 2017 dell’Ocse, il Pil pro capite in Spagna è di 28.359$ mentre quello italiano è di 32.984$. Si sa che con la crisi economica che attraversa l’Italia, la differenza di salario con il paese iberico è diminuita rispetto al periodo pre-crisi.

Nonostante tutto, il costo della vita in Spagna, continua a essere leggermente più basso rispetto all’Italia. Per esempio, servono meno di 700€ per affittare una casa in Spagna, ossia oltre 15€ in meno rispetto all’Italia, e 35€ in media per una cena completa per due.

E poi, dipende molto dal luogo in cui decidi di andare a vivere. Alcune regioni come Madrid, Navarra e i Paese Baschi hanno i salari più alti e quindi anche un costo della vita più elevato rispetto ad altre regioni.

Se devi prepararti per studiare all’estero e trovare un modo per finanziare il tuo soggiorno, è bene sapere qual è il costo della vita per poter prevedere un budget.

Per farlo, puoi fare un paragone sui prezzi di alcuni prodotti essenziali, in particolare i generi di prima necessità, gli alloggi e i trasporti.

Affinità e differenze tra le università spagnole e quelle italiane

Gli studenti stranieri che vanno a studiare in Spagna si sentono fin da subito accolti e a proprio agio con i compagni di corso spagnolo.

Se sei abituato a un ambiente accademico formale, sarai felicemente sorpreso di scoprire che nelle università spagnole l’aria che si respira è piuttosto informale.

Il sistema universitario, infatti, mette insegnanti e studenti su un piano di collaborazione e non subordinazione. Se via in Erasmus in Spagna sarai libero di esprimere la tua opinione, anzi, dovrai abituarti a presentare le tue idee di fronte alla classe come parte integrante del tuo percorso di formazione.

Corsi spagnolo attraverso la cucina

Gli studenti internazionali apprezzano molto la cucina spagnola. Anche la Spagna ha molto da dire sulla dieta mediterranea!

Studiare in Spagna significa immergersi totalmente nella cultura locale, dove, come un po’ in tutti i paesi mediterranei, la cucina occupa un posto speciale. Metti un attimo da parte la lasagna e la pasta in generale e lascia posto al riso, alla paella o alle tapas!

La cucina spagnola è mediterranea, quindi trovi molti degli ingredienti tipici della cucina italiana: olio d’oliva, erbe aromatiche, verdure, carne e pesce.

Come in Italia, ogni regione possiede le proprie specialità che ti permettono di gustare sapori diversi:

  • Tapas, piccoli spuntini di salumi e formaggi o ogni altra prelibatezza che accompagni una bevanda
  • Paella, piatto tipico di Valencia a base di riso, fagioli con l’aggiunta di carne, pesce o entrambi
  • Cocido, una sorta di stufato tipico di Madrid
  • Chorizo, un salume piccante
  • Tortilla, una mega frittata a base di patate o melanzane
  • Cochinillo asado, maialino al forno
  • Churros, dolci fritti
  • Natillas, dolci a base di latte e cannella
  • Leche frita, un altro dolcetto di latte fritto

La cucina spagnola regionale, come quella italiana, si basa sull’olio d’oliva, meno grasso del burro. Per una dieta equilibrata ricordati di mangiare molta frutta e verdura di stagione insieme ai piatti di carne e pesce.

Gli orari sono dilatati in Spagna

I pasti in genere, si tengono con molta calma, circa un’ora dopo rispetto all’Italia. Il pranzo, per esempio, avviene intorno alle 14 e la cena intorno alle 21.30. Durante l’anno accademico questi orari potrebbero essere ancora più dilatati. I corsi cominciano intorno alle 9 e la pausa pranzo può durare fino alle 16.

I negozi chiudono più tardi rispetto all’Italia. Alcuni si prolungano fino alle 22. Attenzione all pausa pranzo, però! In alcuni negozi locali la pausa può durare dalle 14 alle 17.

Un consiglio: fai attenzione all’uso della parola mañana perché in spagnolo significa sia di mattina sia domani. A volte si usa anche per indicare un futuro non specificato: più tardi, la settimana prossima o mai!

Non ti stressare se sei in ritardo. In Spagna si dice spesso che l’unica cosa che comincia in tempo è la corrida! Ovviamente è un’esagerazione, ma vuol dire solo che con gli orari bisogna essere un po’ più flessibili.

Corso di spagnolo e passione per il calcio

Come succede spesso anche in Italia, le persone hanno un gran senso dell’umorismo ma quando si parla della propria squadra del cuore è meglio non scherzare troppo.

Il calcio in Spagna, è una vera istituzione quanto la sfida perenne tra Barcelona e Real Madrid. Se sei un amante del calcio, approfitta di un corso di spagnolo informale davanti a una memorabile partita di calcio.

Lo sport è senz’altro un ottimo modo per approfittare della vita studentesca e passare del tempo con i tuoi nuovi amici.

L’alloggio in Spagna

Il famoso film sugli studenti Erasmus, l’Appartamento spagnolo, ti indica qual è il modo migliore per viversi appieno un periodo di studi all’estero: condividere l’appartamento.

Per una camera  privata dovrai preventivare 200-400€ al mese.

In alternativa ci sono gli alloggi universitari dove prendi una camera studentesca con 300€ al mese e non devi pensare a pulizie e pasti, perché sono inclusi.

Prima di scegliere l’università spagnola informati sugli alloggi studenteschi che ha da offrire.

I prezzi, come puoi immaginare, cambiano a seconda della città in cui vivi, ma in genere non si discostano di molto quelli italiani.

Lezioni spagnolo: com’è il clima in Spagna?

Il clima varia in base alle diverse regioni spagnole. Il clima in Spagna è mite, ma non vuol dire che sia estate tutto l’anno!

Uno dei motivi che spingono gli studenti ad andare in Spagna è il clima mite. La maggior parte del territorio spagnolo ha infatti un clima mediterraneo, ossia caldo e secco da maggio a ottobre.

Attenzione, però: la Spagna è un paese mediterraneo, non tropicale! Come in Italia, ci sono grandi differenze regionali procedendo da nord a sud. In Andalusia, per esempio, il caldo può essere afoso, mentre nella regione di Madrid, vicina alle montagne, l’inverno può essere molto freddo.

Preparati, quindi, alle quattro stagioni e informati sulle peculiarità climatiche della zona dove hai scelto di studiare.

Quanto costano le università spagnole?

I costi delle università cambiano in base alle comunità autonome che fissano le rette in base la costo della vita. La retta cambia se frequenti l’Università a Valladolid o a Salamanca.

Un corso di laurea triennale costa circa 900€ l’anno, mentre la specialistica è sui 1500€ nelle università pubbliche.

Le università private hanno ancora più libertà nel fissare la propria retta: una laurea magistrale può andare da 8.000 a 20.000€ l’anno. In questo non c’è molta differenza rispetto all’Italia.

Per pagarti gli studi puoi trovare un lavoro per studenti presso bar, ristoranti ecc. Se parti con un programma di mobilità internazionale come l’Erasmus puoi richiedere una borsa di studio a copertura parziale delle spese.

Scopri quali sono le procedure per studiare in Spagna!

Il riconoscimento del diploma in Spagna

Con un viaggio di studio all'estero aumenti la tua capacità di adattamento. Andare a studiare all’estero ti allarga gli orizzonti e ti aiuta ad adattarti a situazioni diverse!

I titoli di studio universitari conseguiti in Spagna sono riconosciuti dalle università italiane grazie al sistema dei crediti formativi ECTS. In generale, per accedere a un corso di laurea magistrale serve avere una laurea triennale da 240 ECTS.

E’ anche possibile ottenere un doppio diploma di laurea valido in entrambi i paesi senza dover dare eventuali esami integrativi. In questo caso ci sono degli accordi bilaterali tra le diverse università.

Sei pronto per partire per un lungo soggiorno in Spagna?

Condividi

I nostri lettori apprezzano questo articolo
Hai trovato le informazioni che cercavi?

Nessuna informazione utile? Sei sicuro?Ok, cercheremo di fare meglio la prossima volta!La sufficienza, menomale! Niente di più?Grazie! Scrivici le tue domande nei commenti!É stato un piacere aiutarti! :-) (media di 5,00 su 5 per 1 voti)
Loading...
avatar