Musica Lezioni private Lingue straniere Sostegno Scolastico Sport Arte e Svago
Condividi

La guida su corsi di spagnolo in vista dell’Erasmus

Di Catia, pubblicato il 02/04/2019 Blog > Lingue straniere > Spagnolo > Come Imparare Spagnolo in Erasmus?

“Niente sviluppa l’intelligenza più del viaggio” Emile Zola

La Spagna è il paese preferito degli studenti Erasmus, stando a uno studio della Commissione Europea pubblicato nel 2016 in occasione dei 30 anni del programma Erasmus.

Alcuni dei motivi che spingono gli studenti italiani a partire per l’Erasmus in Spagna sono: una vita studentesca movimentata, un costo della vita minore rispetto all’Italia, un buon livello accademico, vicinanza all’Italia.

Se anche tu sogni di partire per la Spagna, segui questa breve guida. Ti diamo alcune informazioni importanti per trarre il massimo dal tuo Erasmus spagnolo!

Cosa significa andare in Erasmus?

Con l'Erasmus puoi divertirti e allo stesso tempo imparare spagnolo. Anche tu hai voglia di viverti il tuo appartamento spagnolo?

L’Erasmus è un programma di scambio tra diversi paesi europei, alcuni paesi non membri dell’Unione Europea, UE, e altri paesi che hanno fatto domanda per entrare nell’UE. In tutto, si tratta di 27 membri più Islanda, Liechtenstein, Norvegia, e alcuni paesi candidati all’UE come Turchia, Repubblica di Macedonia del Nord e Serbia.

Scopri come studiare spagnolo online!

Il primo paese d’accoglienza è la Spagna, seguita da Germania, Francia e Regno Unito. Ora, con la Brexit le destinazioni britanniche sono in uno stato di incertezza.

Il programma Erasmus ha l’obiettivo di promuovere la mobilità degli studenti europei, portandoli a conoscere i coetanei di altri paesi membri, cimentare le amicizie e allargare gli orizzonti della propria formazione universitaria.

In questo quadro, la formazione universitaria esce fuori dai confini nazionali e acquisisce una dimensione europea. Per gli studenti, l’Erasmus è uno strumento di crescita personale e professionale che li prepara ad affrontare meglio il mercato del lavoro aumentando le proprie competenze linguistiche.

Oggi l’Erasmus non riguarda soltanto gli studenti universitari in cerca di un soggiorno all’estero. Infatti, il programma si chiama Erasmus + perché si è aperto a un pubblico più vasto.

Insegnanti, studenti delle superiori, dipendenti di aziende, personale universitario o professionisti che vogliono riconvertire il proprio percorso lavorativo possono candidarsi per l’Erasmus e seguire un corso di formazione per adulti o fare un’esperienza di insegnamento.

Accanto alle università ci sono anche scuole, conservatori e istituti vari che possono accogliere studenti e insegnanti provenienti da altri paesi membri. 

Scopri come seguire un corso spagnolo!

Corso spagnolo: quali sono le procedure per andare in Erasmus in Spagna?

Se sei uno studente universitario la prima cosa da fare è chiedere informazioni all’ufficio relazioni internazionali della tua facoltà. Ci sono delle scadenze, documenti e dettagli sulle università ospitanti che devi conoscere prima di candidarti.

In alcune facoltà, ogni anno viene fatta una riunione, in genere in dicembre, per dare informazioni agli studenti che intendono partire per studiare all’estero.

I documenti da presentare per iscriverti al programma Erasmus sono:

  • La domanda della borsa Erasmus
  • La fotocopia del libretto universitario con medie ed esami

Alcune facoltà richiedono anche

  • Una lettera di motivazione
  • Una certificazione della conoscenza della lingua

Di solito, nella domanda puoi indicate tre università a scelta, per ordine di preferenza. Le università spagnole potrebbero essere Madrid, Murcia, Salamanca ecc. In realtà dipende tutto dagli accordi bilaterali che ci sono tra il tuo ateneo e quelli stranieri.

Il programma è abbastanza selettivo e per i posti più gettonati c’è molta concorrenza. Il numero di posti messi a disposizione dalle università cambia ogni anno e non tutti possono avere la certezza di essere accolti all’ateneo di prima scelta.

Gli studenti più meritevoli, con una media più alta hanno più possibilità di scegliere l’università in Spagna o in qualunque altro paese dove è possibile fare l’Erasmus.

Se non vieni selezionato per il programma Erasmus niente ti impedisce di iscriverti a un’università spagnola. L’unica differenza è che non avrai i benefici di uno studente Erasmus, ma potrai fare un anno all’estero contando solo sulle tue forze.

In entrambi i casi la condizione fondamentale per partire è farti convalidare gli esami sostenuti all’estero!

Nell’ufficio Erasmus ci sono dei moduli che devi far firmare dal tuo professore per chiedere una sorta di autorizzazione preventiva a dare un esame all’estero e avere la certezza che al tuo rientro sia riconosciuto.

Quanto tempo prima di partire bisogna prepararsi per l’Erasmus?

La preparazione della documentazione per andare in Spagna con l’Erasmus e l’accettazione richiedono del tempo.

E’ meglio prepararsi con largo anticipo prima della data di partenza. L’ideale, sarebbe prendersi il tempo per alzare la media, seguire un corso di spagnolo e migliorare la pronuncia.

La candidatura, in genere, si fa a marzo e la partenza arriva a partire da settembre, se si sceglie di rimanere per un intero anno accademico, o da gennaio se vuoi trattenerti solo per il secondo semestre.

Ricordati che ci sono degli adempimenti da fare anche al tuo rientro:

  • devi presentarti all’ufficio Erasmus della tua facoltà per farti convalidare gli esami
  • devi comunicare il tuo rientro anche per ripristinare l’assistenza sanitaria in Italia

Con un corso di spagnolo hai più probabilità di essere preso per l'Erasmus in Spagna. Sarebbe meglio conoscere le basi delle spagnolo prima di candidarti all’Erasmus!

 Bisogna conoscere lo spagnolo per andare a studiare in Spagna?

Gli studenti che parlano spagnolo correntemente hanno più possibilità di partire per l’Erasmus in Spagna, allora non perdere neanche una lezione di spagnolo.

Se poi sei iscritto alla facoltà di lingue e letterature straniere la competizione per i pochi posti Erasmus in Spagna sarà ancora più dura.

Anche se in teoria è possibile andare in Erasmus in Spagna senza conoscere una parola di spagnolo, in pratica è molto più complicato. Diverse facoltà richiedono un esame di lingua al momento in cui si presenta la domanda. In genere, basta prenotare un esame al CLA, centro linguistico di ateneo e sperare di avere un punteggio alto.

Le tue possibilità di riuscita dipendono molto dalla facoltà che frequenti e da quante borse ha messo a disposizione per uno scambio con la Spagna. Ci sono 10 cose da sapere della Spagna prima della partenza.

Una cosa è certa: al tuo rientro dalla Spagna potrai provare a dare uno degli esami DELE senza troppe difficoltà!

Come scrivere una lettera di motivazione

Una lettera di motivazione per richiedere una borsa Erasmus non è molto diversa da ogni altra lettera. Basta scrivere una pagina Word che ti presenti alla giuria virtuale che assegna le borse.

Nell’introduzione cita il tuo percorso accademico, argomenta le tue motivazioni e concludi con una formula di cortesia.

Dovresti specificare che tra i motivi che ti animano ci sono il desiderio di migliorare la conoscenza dello spagnolo, conoscere un altro ambiente accademico e migliorare le tue competenze.

Abiti nel nord Italia e vorresti diventare bilingue? Trova il corso di spagnolo milanese più adatto a te!

Imparare spagnolo: quanto tempo fermarsi in Erasmus?

Ottenere una borsa Erasmus ti permette di trascorrere uno o due semestri all’estero.

Puoi decidere di partire per un semestre, ma se il tuo obiettivo è migliorare con lo spagnolo e diventare bilingue è meglio passare l’intero anno accademico in Spagna. In fondo, si tratta solo di 9 mesi!

Un semestre, quindi sono appena 4 mesi, da metà settembre a metà gennaio, o da febbraio a giugno. In quest’arco di tempo devi cercare di immergerti totalmente nella lingua e nella cultura locali, per poter vedere dei reali progressi.

Quali sono gli aiuti offerti agli studenti Erasmus in Spagna?

 Il vantaggio dell'Erasmus è che ti dà una borsa di studio per finanziare parte del soggiorno. La borsa Erasmus copre alcune delle spese che sostieni durante il viaggio!

Il programma Erasmus permette agli studenti delle università europee di soggiornare all’estero a un costo ridotto.

Quando fai la richiesta per l’Erasmus guarda bene alle condizioni per accedere alla borsa. L’importo non è fisso ma dipende dagli accordi che ci sono tra la tua facoltà e quella del paese ospitante. In alcuni casi c’è solo il contributo in denaro, in altri ci sono altre facilitazioni come l’alloggio studentesco.

Il contributo in denaro della borsa è aumentato negli ultimi tempi e può arrivare fino a  900€ al mese, a seconda della tua situazione economica. Se non dovessi riuscire a coprire tutte le spese che sosterrai per il viaggio, il vitto e l’alloggio, potresti richiedere altre borse di studio rilasciate da Fondazioni o enti no profit e finalizzate a integrare la bosa Erasmus.

Leggi bene le condizioni del bando perché a volte, invece, la borsa Erasmus è incompatibile con altre borse di studio.

 Corsi di spagnolo: come si svolgono le lezioni in Erasmus?

 Il miglior corso di spagnolo è vivere la vita culturale della Spagna quando sei in Erasmus. Immergiti nelle tradizioni locali per vivere un’esperienza ispanica!

I corsi universitari in Spagna sono abbastanza diversi da quelli italiani. Non ti aspettare di trascorrere molte ore annoiandoti in un anfiteatro talmente pieno che non riesci neanche a sentire la voce del professore al microfono.

In Spagna le lezioni sono decisamente più informali. I professori chiamano gli studenti per nome e le aule sono un po’ meno affollate dei grandi atenei italiani. Gli studenti possono prendere la parola e dibattere senza aver paura di contraddire il professore.

Gli esami, in genere, sono dei colloqui che durano circa 15 minuti e se ci sono delle parti scritte, c’è una certa libertà sui tempi consegna.

Aspettati di vivere una vita studentesca ricca di uscite! Si cena tardi, quindi la vita notturna non comincia prima delle 2! Se hai lezione alle 8.30 all’Università di Girona la siesta sarà un passaggio obbligato!

La Spagna ti farà vedere un nuovo modo di imparare partecipando a dibattiti, esprimendo le tue opinioni e prendendo parte  attiva al processo di apprendimento. La cultura spagnola, poi, è molto stimolante e troverai eventi culturali che ti faranno amare ancora di più il tuo Erasmus spagnolo.

Anche se trascorrono diversi mesi lontano da casa, gli studenti Erasmus non hanno dubbi: tutti rifarebbero questa esperienza!

Allora, sei pronto per imparare lo spagnolo attraverso l’Erasmus in Spagna

Condividi

I nostri lettori apprezzano questo articolo
Hai trovato le informazioni che cercavi?

Nessuna informazione utile? Sei sicuro?Ok, cercheremo di fare meglio la prossima volta!La sufficienza, menomale! Niente di più?Grazie! Scrivici le tue domande nei commenti!É stato un piacere aiutarti! :-) (media di 5,00 su 5 per 1 voti)
Loading...
avatar