Musica Lezioni private Lingue straniere Sostegno Scolastico Sport Arte e Svago
Condividi

Come imparare spagnolo nelle università iberiche?

Di Catia, pubblicato il 10/04/2019 Blog > Lingue straniere > Spagnolo > Corso di Spagnolo: Cosa Fare Per Partire Per la Spagna?

Il sogno di chi vuole imparare lo spagnolo è essere capace di parlare questa lingua senza difficoltà. Sono finiti i tempi in cui si pensava che per parlare spagnolo bastava aggiungere la s alla fine di una parola.

Sempre più studenti sono convinti che per padroneggiare una delle lingue più parlate al mondo occorre investire in un corso di spagnolo.

Allora perché non imparare spagnolo nell’ambito dei propri studi?

Ecco come nasce l’idea di fare le superiori, l’università, un dottorato o un tirocinio direttamente in Spagna. Grazie ad accordi universitari e fondi europei per la mobilità anche tu potrai realizzare il tuo sogno di andare a studiare in Spagna.

Prima di partire, però, prendi tutte le informazioni pratiche e amministrative che ti aiuteranno a vivere con serenità il tuo soggiorno spagnolo.

Pronto per partire per la Spagna?

Scopri come trovare un corso di spagnolo online!

Lezioni di spagnolo in vista dell’Erasmus

La Spagna è in assoluto il paese preferito dagli studenti Erasmus. Il programma di mobilità internazionale nato per avvicinare i popoli europei e promuovere lo scambio di conoscenze.

All’Erasmus+ possono partecipare 27 stati membri dell’UE e altri paesi come Islanda, Norvegia, Turchia ecc. La Spagna è il paese più richiesto per diversi motivi: una movimentata vita studentesca, un costo della vita contenuto, ottimo cibo, splendido clima e un sistema accademico stimolante.

Scopri come seguire un corso spagnolo!

Il modo più semplice per andare a studiare in Spagna è con il programma Erasmus. Con una borsa Erasmus potresti affittare un appartamento spagnolo!

La prima cosa da fare per partire per l’Erasmus è decidere se vuoi andarci durante il liceo, all’università o durante il tuo percorso professionale. Per la precisione si tratta dell’Erasmus+ un programma che non si rivolge più solo agli universitari ma anche ad altre categorie.

Mettiamo che sei uno studente universitario e che vu andare in Erasmus in Spagna, queste sono le procedure che devi seguire:

  • Chiedere informazioni all’ufficio relazioni internazionali della tua facoltà per conoscere la data di scadenza della domanda e le università spagnole convenzionate;
  • Fare la domanda specificando le tue preferenze per tre atenei spagnoli;
  • Superare un eventuale test di lingua spagnola per poter avere più probabilità di essere scelto per l’Erasmus;
  • Informarti con i tuoi professori sugli esami esteri che ti riconosceranno prima di partire, così eviti di dare esami che poi non ti vengono convalidati;
  • Richiedere l’assicurazione sanitaria.

La partenza per l’Erasmus non è automatica: i posti a disposizione sono pochi e gli studenti che ottengono più punti hanno una media più alta e un buon livello di partenza della lingua. Per questo prima di partire dovresti impegnarti per alzare la media e prendere lezioni di spagnolo.

Il soggiorno in Spagna può durare per uno o due semestri e, per aiutarti con le spese di vitto e alloggio, puoi fare domanda di borsa Erasmus e scegliere università spagnole che ti aiutano con l’alloggio.

Quando sei in Spagna vivi al meglio un’esperienza straordinaria che ti segnerà per tutta la vita!

Al tuo rientro ricordati di farti convalidare gli esami e ripristinare l’assistenza sanitaria in Italia!

Cerchi un corso di spagnolo a Milano? Fai un salto sulla nostra piattaforma!

In quale università iberica prendere corsi di spagnolo?

Dopo 30 anni di Erasmus la Commissione Europea nel 2016 ha tirato le somme del progetto comunitario più amato di tutti i tempi. Il risultato è che la Spagna è stata eletta a luogo simbolo dell’Erasmus, visto che tra le prime 20 università votate dagli studenti 9 sono proprio nel paese iberico.

La scelta dell’università è collegata a quello che offre l’ambiente circostante. Molti si chiedono come scegliere l’università spagnola.

L'Università di Granada è una delle più amate dagli universitari italiani. Granada è una delle città più amate dagli studenti Erasmus!

La risposta è sicuramente soggettiva, ma ci sono dei criteri da considerare per scegliere la migliore città per l’Erasmus in Spagna:

  • La facilità nel trovare un alloggio
  • La qualità della vita
  • La vivacità culturale
  • Il costo della vita
  • La qualità dell’università

Le città spagnole più amate dagli studenti Erasmus sono:

  • Madrid
  • Siviglia
  • Barcellona
  • Granada
  • Valencia
  • Salamanca

Le università spagnole che hanno ospitato il maggior numero di studenti Erasmus in questi anni sono:

  • Università di Granada
  • Università Complutense di Madrid
  • Università di Valencia
  • Università Politecnica di Valencia
  • Università di Siviglia
  • Università di Barcellona
  • Università di Salamanca
  • Università autonoma di Barcellona
  • Università autonoma di Madrid

Ogni anno, circa 9.000 studenti italiani scelgono di partire per la Spagna, mentre gli altri 21.000 Erasmus italiani prendono la rotta per Francia, Germania, Regno Unito e altri paesi.

Se un terzo degli studenti italiani decide di fare l’Erasmus in Spagna vuol dire che c’è molta concorrenza per andare nel paese iberico.

Per avere più possibilità di essere selezionato per l’Erasmus in Spagna dovresti cercare di migliorare la tua conoscenza dello spagnolo prima della partenza. Prendere lezioni di spagnolo, poi, ti aiuta ad ambientarti meglio e seguire le lezioni all’università senza alcuna difficoltà.

Consiglio: se scegli un’università in Catalogna dovresti imparare qualche parola di catalano!

Lezioni spagnolo: quali documenti servono per studiare in Spagna?

La Spagna è un paese membro dell’UE per cui basta la carta d’identità per viaggiare nel paese iberico.

Ci sono dei documenti da presentare e procedure da seguire per studiare in Spagna sia se vuoi trascorrere un breve periodo sia se vuoi fare l’intero percorso accademico in un’università spagnola.

In linea generale, se ti fermi per meno di tre mesi in Spagna non hai bisogno di particolari formalità. Per avere l’assistenza sanitaria basta avere la TEAM, tessera europea assicurazione malattia.

Prima di partire per la Spagna ricordati di fare un'assicurazione sanitaria epr viaggi superiori ai tre mesi. Con l’assistenza sanitaria europea puoi farti curare anche a Barcellona!

Questa viene rilasciata dall’Agenzia delle Entrate a tutte le persone iscritte nel servizio sanitario nazionale. Con questa puoi accedere alle cure in tutti i paesi membri dell’UE quando ti trovi all’estero. In alcuni paesi, però, devi anticipare le spese e poi chiedere il rimborso al servizio sanitario una volta che torni in Italia.

Per fare l’università direttamente in Spagna, senza dover passare per un ateneo italiano, devi farti riconoscere il diploma di maturità dall’UNED, Universidad Nacional de Education a Distancia.

Le procedure da seguire sono:

  • Iscriverti al sito dell’UNED specificando l’ambito di studi che ti interessa tra Scienza e tecnologia, Scienze umane e Arti;
  • Stampare il modulo per la richiesta delle Credncial de Aceso e invialo firmato insieme a un documento di identità, copia del diploma, ricevuta del pagamento di 105€.
  • Aspettare che l’UNED valuti al tua domanda e ti invii le Credencial de Aceso, un documento dove ilvoto del tuo diploma di maturità è convertito in decimi e con cui puoi fare l’iscrizione all’università spagnola che hai scelto.

Ricordati che il tuo diploma di maturità deve essere tradotto in spagnolo e autenticato dalle autorità italiane.

Chi rimane in Spagna per più di tre mesi deve comunicare la propria permanenza alle autorità locali o di polizia presentando diversi documenti:

  • Carta d’identità o passaporto valido
  • Copia di iscrizione all’università o istituzione scolastica
  • Dichiarazione sulle tue risorse economiche
  • Assicurazione sanitaria
  • Pagamento di 11€

Con questa registrazione puoi ottenere il numero identificativo stranieri, NIE che ti serve per aprire un conto in banca o farti intestare le bollette di casa.

Corsi spagnolo: 10 cose da sapere per studiare in Spagna

La comunità italiana in Spagna è fatta di oltre 152.000 persone e non tutti sono studenti universitari.

Se decidi di partire nell’ambito del programma Erasmus o se vuoi iscriverti direttamente all’università spagnola devi prepararti bene per il tuo soggiorno nel paese iberico.

Ecco 10 cose da sapere per studiare in Spagna:

  • Seguire un corso di spagnolo presso l’Istituto Cervantes o con un insegnante a domicilio prima della partenza è un ottimo modo per aiutarti a inserirti meglio nel contesto universitario e sociale;
  • Il costo della vita in Spagna è più basso rispetto all’Italia, ma ci sono molte differenze tra grandi e piccoli centri e regioni. Per andare a studiare all’estero puoi trovare un lavoro presso bar o ristoranti o richiedere una borsa di studio.
  • Anche se ci sono molte affinità tra gli studenti italiani e quelli spagnoli le università funzionano in un modo diverso: spesso agli studenti viene chiesto di fare delle ricerche a casa e poi presentare il proprio lavoro o punto di vista di fronte a tutta la classe. L’ambiente è più informale, ma il voto di esame viene deciso in base alla tua partecipazione durante i corsi.

Oltre a un corso di spagnolo potresti anche approfittare del tuo soggiorno in Spagna per un corso di cucina! Preparati ad allargare i tuoi orizzonti culinari in Spagna!

  • La cucina spagnola è senz’altro mediterranea e ci sono delle specialità locali che non puoi non assaggiare. Preparati a rinunciare alla pasta e e tuffarti nella Paella o nelle tapas.
  • In Italia siamo abituati al quarto d’ora accademico. In Spagna gli orari sono molto più flessibili. Si pranzo dopo le 14 e si cena dopo le 21, per cui i tempi sono molto dilatati.
  • Se ami il calcio non avrai problemi a condividere la tua passione con i tuoi amici del Real Madrid o del Barcelona.
  • Per un alloggio in Spagna preparati a spendere 200-400€ per una stanza privata o 300€ per un alloggio studentesco dove sono compresi anche i pasti.
  • Il clima spagnolo è mite, ma come in Italia ci sono zone più fredde o particolarmente afose per cui è meglio preparare un guardaroba da 4 stagioni e non da paese tropicale.
  • Le università pubbliche spagnole hanno un costo annuale di circa 900€ per la triennale e 1500€ per la magistrale. Le università private hanno rette in linea con quelle libere italiane e vanno da 8.000€ a 20.000€ l’anno.
  • Se consegui un diploma di laurea in Spagna ti viene riconosciuto in Italia grazie al sistema dei crediti ECTS. A volte, le facoltà chiedono esami integrativi. Per evitare questi problemi potresti scegliere dei corsi di laurea che prevedono il doppio diploma spagnolo e italiano.

Ora che sai tutto, non ti resta che cominciare a preparati per il tuo soggiorno di studio in Spagna a cominciare da un corso di spagnolo!

Condividi

I nostri lettori apprezzano questo articolo
Hai trovato le informazioni che cercavi?

Nessuna informazione utile? Sei sicuro?Ok, cercheremo di fare meglio la prossima volta!La sufficienza, menomale! Niente di più?Grazie! Scrivici le tue domande nei commenti!É stato un piacere aiutarti! :-) (media di 5,00 su 5 per 1 voti)
Loading...
avatar