Musica Lezioni private Lingue straniere Sostegno Scolastico Sport Arte e Svago
Condividi

Possibilità di lavoro per futuri insegnanti della lingua ispanica

Di Catia, pubblicato il 14/09/2017 Blog > Lingue straniere > Spagnolo > Come Diventare Insegnante di Spagnolo in Italia

Vedi l’insegnamento nel tuo futuro professionale? In particolare, vedi lo spagnolo?

Sei un vero appassionato della lingua di Cervantes e della ricchezza culturale dei paesi ispanofoni?

Sei ancora uno studente universitario o cerchi di cambiare lavoro?

Scopri tutte le possibilità che ci sono per diventare insegnante di spagnolo online!

Dal percorso classico che passa per l’abilitazione all’insegnamento alle soluzioni alternative per dare lezioni a domicilio, questo mestiere presenta diverse sfaccettature!

Come arrivare al tuo obiettivo di insegnare lo spagnolo online o a domicilio?

Insegnare lo spagnolo: quale percorso scolastico per diventare insegnante?

Per diventare insegnante nella scuola secondaria è necessario essere laureati, superare un concorso pubblico e passare un percorso di formazione e tirocinio. E’ una strada obbligata se vuoi diventare un insegnante di ruolo di spagnolo alle medie e alle superiori.

Il percorso convenzionale per diventare insegnante di spagnolo dopo le scuole superiori comprende due tappe:

  1. La laurea in lingue: puoi scegliere tra una laurea in mediazione linguistica e culturale, avendo lo spagnolo tra le due lingue a scelta, o la laurea in lingua e letteratura spagnola e classi di laurea affini come lingue moderne, lingue europee ecc. L’obiettivo è acquisire una perfetta conoscenza dello spagnolo per poter arrivare al livello C1 del quadro di riferimento europee per le lingue.
  2. Il percorso di formazione e tirocinio: il FIT è il nuovo percorso di formazione a cui si accede dopo aver superato il concorso per insegnare nella scuola secondaria. Verrà attivato a partire dal 2018 e sarà un triennio di formazione e lavoro in classe per permettere agli aspiranti insegnanti di acquisire le conoscenze teoriche e pratiche dell’insegnamento. Dopo la formazione si diventerà titolari di una cattedra a tempo indeterminato.

Questa strada non è semplice, soprattutto il concorso, che prevede due prove scritte e una orale molto difficili.

Lo studio per superare il concorso è un vero e proprio investimento personale che comporta disciplina e sacrificio.

Il primo passo verso il tuo sogno di diventare insegnante di spagnolo è laurearti in lingue. La prima tappa per insegnare lo spagnolo è la facoltà di lingue!

Laurea in spagnolo: mediazione linguistica o lingue e letterature straniere?

Dopo il diploma ti trovi davanti a un dilemma.

Quale laurea ti permetterà di diventare un insegnante di spagnolo?

In Italia puoi diventare insegnante di spagnolo se questa lingua è presente ogni anno del tuo corso di studi universitari, e questo vale sia per laurea in mediazione sia per la laurea in lingue.

Tuttavia, questi due percorsi non hanno gli stessi obiettivi e le materie insegnate possono essere molto diverse…

Semplificando, possiamo dire che:

  • La laurea in lingue e letterature straniere è come una laurea in lettere, ma in spagnolo;
  • La laurea in mediazione linguistica e culturale è più orientata verso le imprese e ha lo scopo di formare dei professionisti bilingui, perfettamente preparati a muoversi in contesti internazionali.

Per quanto riguarda le materie insegnate, nella laurea in lingue sono sostanzialmente:

  • letteratura
  • storia
  • linguistica

In mediazione linguistica studierai almeno due lingue, per esempio inglese e spagnolo, e le tue lezioni si focalizzeranno su materie come:

  • management
  • economia
  • diritto
  • comunicazione

A rigor di logica, sembra che per approfondire le tue conoscenze sullo spagnolo con l’obiettivo di insegnare questa lingua la laurea più adatta sia quella in lingue e letterature straniere.

Si può diventare insegnanti di spagnolo senza l’abilitazione?

Hai ottenuto la laurea specialistica, ma ancora non hai intrapreso il percorso per l’abilitazione all’insegnamento?

Non temere, la tua carriera di insegnante può cominciare lo stesso.

Ci sono infatti diverse soluzioni per insegnare lo spagnolo senza l’abilitazione.

Tanto per cominciare, il Ministero dell’Istruzione, dell’Università e della Ricerca fa ricorso a degli insegnanti non abilitati per coprire delle cattedre vuote.

Ogni triennio, apre infatti le graduatorie di istituto che oltre agli insegnanti abilitati ma non di ruolo in II fascia, includono anche insegnanti non abilitati ma che hanno i requisiti per accedere all’insegnamento. Si tratta della laurea e dei crediti formativi in materie antropo-psico-pedagogiche.

Senza l’abilitazione puoi anche dare inizio alla tua cattedra di insegnante di spagnolo presso degli enti di formazione o scuole private non paritarie.

Tieni presente, però, che queste strutture in genere richiedono almeno una laurea specialistica.

La supplenza o i contratti annuali sono delle situazioni temporanee che possono terminare in pochi giorni o durare solo un anno accademico, per cui senza una cattedra di ruolo non hai la sicurezza di un posto di lavoro.

Queste esperienze di insegnamento sono comunque importanti e ti aiutano a muovere imprimi passi nell’insegnamento mentre studi per il concorso o per il percorso di formazione e tirocinio.

Come diventare insegnante di spagnolo senza laurea?

Non sei laureato ma sei comunque bilingue e sogni di insegnare?

Per insegnare lo spagnolo non sempre ti viene richiesta la laurea o l'abilitazione, soprattutto nel settore privato. Se sei bilingue e conosci la materia puoi dare dei orsi di spagnolo professionale!

Ci sono molte possibilità per dare un corso di spagnolo senza laurea:

  • Diventare un insegnante privato,
  • Insegnare in un centro di formazione privato
  • Creare la tua società di formazione

A parte il Miur e le scuole parificate, non esiste un obbligo di laurea per lavorare come insegnante o formatore per adulti. Il solo requisito per dare lezioni private è quello dell’età: per lavorare devi aver terminato la scuola dell’obbligo.

Lo spagnolo è la tua lingua madre, sei bilingue o uno studente che vuole arrotondare a fine mese?

Nulla ti impedisce di dare delle lezioni come insegnante autonomo. Dovrai adattare le tue lezioni (corso spagnolo milano) a seconda delle tue competenze dando:

  • corsi di conversazione
  • corsi di recupero di spagnolo
  • corsi per principianti adulti
  • corsi di perfezionamento
  • corsi di spagnolo professionale

Ovviamente questo discorso vale per ogni altra lingua tu sia in grado di insegnare: inglese, francese, italiano come lingua straniera ecc.

Ora sai che si può diventare insegnanti di spagnolo anche senza titolo.

L’importanza di un soggiorno linguistico per insegnare lo spagnolo

Le possibilità per diventare insegnante di spagnolo sono molte, a patto che rispetti una condizione: essere bilingue.

Per arrivare al bilinguismo non c’è niente di meglio di un viaggio in un paese ispanofono.

Puoi scegliere un paese di lingua spagnola per approfondire le tue conoscenze e insegnare questa lingua. Perché non la Bolivia per migliorare il tuo spagnolo?

Che tu decida di partire per qualche settimana o per un tirocinio di qualche mese in Spagna o negli altri paesi di lingua spagnola, è comunque importante viversi a pieno questa esperienza per:

  • arricchire il tuo vocabolario e parlare correntemente la lingua spagnola;
  • scoprire un modo di vivere e una cultura diversi, visitando un nuovo paese;
  • incontrare la gente del posto, parlare con loro, stringere amicizia e sviluppare una rete sociale;
  • uscire dalla tua zona di confort per mettere alla prova le tue competenze linguistiche in condizioni reali…

Il vantaggio con lo spagnolo è che, oltre alla Spagna ovviamente, è una lingua parlata in diversi paesi  dell’America Latina tra cui Messico, Argentina Cuba, Bolivia, Cile… Puoi scegliere tra 21 destinazioni per approfondire la tua conoscenza dello spagnolo.

Grazie a un soggiorno linguistico diventerai bilingue e questo sarà un vero valore aggiunto sul tuo CV. Sarà sempre più facile insegnare lo spagnolo dopo un soggiorno linguistico.

Quali sono le risorse online per insegnare lo spagnolo a domicilio?

Prima di dare lezioni a domicilio è importante riflettere sulla natura pedagogica della tua missione. Per accompagnare i tuoi studenti nel modo migliore non basta parlare perfettamente lo spagnolo.

C’è tutto un lavoro di preparazione delle lezioni che è molto importante perché ti permette di adattarti ai bisogni dei tuoi studenti in base a:

  • l’età e il profilo del tuo allievo
  • il livello di conoscenza della lingua (principiante, intermedio, avanzato)
  • i risultati che vuole raggiungere (migliore pronuncia, grammatica, espressione orale, vocabolario…)
  • il tipo di corso di spagnolo (recupero scolastico, intensivo, professionale…)

Per aiutarti nella preparazione delle tue lezioni e diventare un insegnante privato 2.0 prova a insegnare lo spagnolo grazie alle risorse gratuite della rete:

  • Massive Open Online Course, MOOC: i corsi aperti tutti sono un’opportunità da cogliere per formarsi gratuitamente e a distanza e migliorare le tue competenze linguistiche e pedagogiche;
  • i siti internet specializzati: per trovare delle lezioni tipo, gli esercizi, dei supporti didattici vari, compresi i giochi educativi;
  • le applicazioni per il cellulare: per offrire dei supporti alternativi ai tuoi studenti e aiutarli a fare pratica tra una lezione e l’altra.
  • i video: Youtube abbonda di video che possono servirti durante le lezioni.

All’inizio ti ci vorrà del tempo per trovare e sfruttare queste risorse, ma una volta che avrai selezionato il materiale giusto, questi strumenti online ti faranno guadagnare del tempo prezioso!

Insegnare spagnolo a domicilio significa anche trovare le giuste risorse online per preparare le tue lezioni. Con le risorse online puoi usare lo spagnolo in maniera ludica!

Quali sono le qualità indispensabili per insegnare lo spagnolo come insegnante privato?

Infine, per insegnare devi anche essere portato ad apprendere e a trasmettere le tue conoscenze ai tuoi studenti, aiutandoli a fare passi avanti in questa lingua straniera.

Accanto alle competenze “tecniche” come nozioni di psicologia, pedagogia e metodi didattici esiste un certo savoir-faire che ti aiuterà a essere un bravo insegnante:

  • essere appassionato e in grado di rendere dinamiche le tue lezioni
  • essere paziente, attento alle esigenze altrui ed empatico
  • sapersi adattare
  • essere in grado di motivare i tuoi studenti

C’è un’altra qualità che un insegnante di spagnolo deve avere: la creatività per far viaggiare i suoi studenti!

Non solo devi conoscere la lingua alla perfezione (grammatica, vocabolario, fonetica), ma anche la cultura e la storia dei paesi di lingua spagnola.

Gli obiettivi che devi tenere a mente sono:

  • condividere le tue esperienze all’estero
  • far scoprire una cultura con le sue tradizioni
  • includere l’arte, il cinema e la letteratura nelle tue lezioni

Usa tutto quello che rende la cultura spagnola o dei paesi dell’America Latina interessante!

Non sottovalutare questo aspetto, perché i tuoi studenti guarderanno alle tue lezioni di spagnolo con occhi diversi.

Condividi

I nostri lettori apprezzano questo articolo
Hai trovato le informazioni che cercavi?

Nessuna informazione utile? Sei sicuro?Ok, cercheremo di fare meglio la prossima volta!La sufficienza, menomale! Niente di più?Grazie! Scrivici le tue domande nei commenti!É stato un piacere aiutarti! :-) (media di 5,00 su 5 per 2 voti)
Loading...

Lascia un commento su questo articolo

avatar