Musica Lezioni private Lingue straniere Sostegno Scolastico Sport Arte e Svago
Condividi

Come coniugare tutti i verbi dell’idioma di Cervantes?

Di Francesca, pubblicato il 16/04/2019 Blog > Lingue straniere > Spagnolo > Tutto sulle Coniugazioni nella Lingua Spagnola

“Il condizionale è la più bella coniugazione del mondo e, non c’è bisogno di dirlo, anche la più comoda! –  Paule Saint-Onge

Per imparare le coniugazioni spagnole, bisogna essere tanto rigorosi quanto meticolosi: tra le altre cose, memorizzare a memoria il finale di ogni tempo per tutti i verbi e imparare i verbi irregolari.

La Spagna è uno dei Paesi più scelti dagli studenti italiani che decidono di partecipare al progetto Erasmus.

Ecco i nostri consigli per padroneggiare i modi e i tempi della lingua spagnola: dall’indicativo al condizionale, passando per il congiuntivo e l’imperativo.

Quali sono i tempi usati in spagnolo?

I due verbi spagnoli più usati sono“ser” ed “estar”, entrambi utilizzati per indicare il verbo “essere”.

L’uno o l’altro vengono utilizzati in base al contesto della frase.

Come si coniugano i verbi "potere", "avere" ed "essere"? Presente indicativo, futuro semplice, congiuntivo … come imparare a coniugare i verbi “potere”, “avere” ed “essere”?

L’indicativo

Nella lingua spagnola, i tempi di coniugazione più comuni sono in primo luogo quelli dell’indicativo:

  • il presente indicativo,
  • il passato semplice,
  • l’imperfetto,
  • il futuro semplice.

Studiando lo spagnolo, noterai che il presente dell’indicativo e il futuro semplice sono i più facili da imparare. Perché?

Perché non appena abbiamo imparato i tre gruppi verbali (primo gruppo: verbi in -AR, secondo gruppo: verbi in -ER, terzo gruppo: verbi in -IR), possiamo apprendere la desinenza del presente e applicarla a ogni verbo.

Ad esempio:

  • Verbi in AR: o, as, a, amos, áis, an,
  • Verbi in ER: o, es, e, emos, eis, in,
  • Verbi in IR: o, es, e, imos, ís, in.

In futuro, basta scrivere o pronunciare un verbo all’infinito (hablar, conocer, llamarser, coger, hacer, haber, poner, salir, ecc) e aggiungere la desinenza del futuro (é, ás, á, emos, éis, án).

Molte azioni risultano in verbi coniugati nel passato: l’imperfetto, il passato remoto, il passato prossimo e il preterito indefinito.

Per esprimere la ripetizione e la continuità di un’azione svolta nel passato, la lingua ispanica utilizzerà l’indicativo imperfetto. Relativamente facile da coniugare, si forma con l’infinito di un verbo più la sua desinenza:

  • Primo gruppo: aba, abas, aba, ábamos, abais, aban,
  • Secondo gruppo: ía, ías, ía, íamos, íais, ían.

Svolgendo i tuoi esercizi di spagnolo, vedrai che il passato semplice è molto più usato del passato composto: questo rappresenta una difficoltà per un italiano, poiché in Italia è il contrario.

Anche in questo caso, la scelta dell’uno o dell’altro varia a seconda del contesto: il passato composto (haber coniugato + participio passato), viene usato se l’azione ha ancora collegamenti con il presente mentre il passato semplice se ne è completamente lontano.

Attenzione alle irregolarità: l’indebolimento e il dittongo possono perdersi nella lista di tutti i verbi che si devono imparare.

Cerchi un corso di spagnolo online?

Il congiuntivo

Ti renderai presto conto che il congiuntivo presente e il congiuntivo imperfetto sono tra i tempi più utilizzati nella lingua di Cervantes.

In effetti, è la famosa modalità che permette di esprimere l’invidia, il desiderio, la condizione, l’ipotesi che non è stata ancora realizzata o ancora, la dipendenza, il dubbio, il dovere, un consiglio e persino un ordine.

Come regola generale, il congiuntivo presente si costruisce con la radice della prima persona singolare del presente indicativo e la desinenza del verbo.

Per perfezionarti: cerca un sito per imparare lo spagnolo, con tutte le tabelle delle coniugazioni disponibili gratuitamente.

Qualsiasi studente può anche familiarizzare con i tempi del condizionale e dell’imperativo.

I verbi spagnoli più comuni

Per imparare a coniugare i verbi spagnoli, ecco la regola fondamentale: concentrarsi sull’essenziale, cioè sui verbi più comuni.

Inutile cercare di assimilare tutti i verbi in una sola volta perché conoscere il 20% delle parole spagnole permette di acquisire una comprensione orale dell’80% delle frasi: è il principio di Pareto.

Parti imparando i gruppi verbali più comuni! Inizia memorizzando i gruppi verbali più comuni!

Inizieremo imparando i seguenti verbi: ser, estar, haber, tener, deber. 

Sono tantissimi gli esercizi che ti aiuteranno ad assimilarli.

Ti consigliamo di fare una lista di verbi irregolari, dove si possono trovare questi cinque verbi e di rivederli più volte alla settimana.

Tra una lezione e l’altra, è meglio fare mezz’ora di piano al giorno anziché tre ore di esercitazioni prima della lezione settimanale. Per le coniugazioni, è la stessa cosa.

Un apprendimento graduale consiste nell’aumentare il vocabolario con verbi riflessivi: llamarse, levantarse, despertarse, acordarse, ducharse, lavarse, dormirse, vestirse, encontrarse.

È sufficiente aggiungere il pronome personale (me, te, se, nos, os, se) di ogni persona prima di ogni radice del verbo.

Ad esempio, per coniugare il verbo incontrare all’indicativo presente, scriveremo me encuentro, te encuentras, se encuentra, nos encontramos, os encontráis, se encuentran.

Tieni presente che il verbo “haber” – il verbo italiano “avere” – prende il posto dell’ausiliare nella lingua spagnola. Si coniuga così al presente: he, has, ha, emos, habéis, han.

Cosa notiamo?

Qui abbiamo verbi irregolari con dittonghi o con desinenze variabili.

Per andare oltre, avevamo già inventato una lista dei verbi spagnoli più comuni dalla A alla Z. Per citarne alcuni:

  • abrir,
  • andar,
  • beber,
  • buscar,
  • cerrar,
  • caer,
  • cambiar,
  • cantar
  • coger,
  • cocer,
  • conocer,
  • comer,
  • creer,
  • dar,
  • deber
  • decir,
  • dormir,
  • elegir,
  • escribir,
  • hacer,
  • haber
  • ir
  • llegar,
  • llamar,
  • necessitar,
  • oir,
  • pensar,
  • poder,
  • saber,
  • salir,
  • seguir,
  • sentir,
  • trabajar,
  • vivir,
  • volver.

Andare a imparare lo spagnolo in Spagna o fare una full immersion linguistica nei Paesi dell’America Latina di lingua spagnola sarà molto più efficace rispetto a starsene in Italia a svolgere esercizi su esercizi: dovrai rivedere le regole grammaticali contemporaneamente imparando tutti i tempi, mentre arricchisci la tua cultura generale!

Un altro consiglio: su un foglio bianco, scrivi tutti i verbi che ti passano per la testa e coniugali in ogni tempo.

Hai bisogno di un corso di spagnolo per principianti?

Come imparare i verbi irregolari spagnoli?

Imparare una lingua richiede di saper padroneggiare sulla punta della lingua il sistema grammaticale, i verbi, le regole ortografiche e di esercitarsi – a volte instancabilmente – con esercizi di grammatica spagnola.

Come si dice "stavo dormendo" in spagnolo? Ops,”Estaba durmiendo”!

L’insegnamento di questa lingua è cruciale alle superiori, specialmente nell’ultimo anno perché può garantire un vantaggio comparativo non trascurabile per il conseguimento del diploma di maturità.

Ecco una lista di verbi irregolari spagnoli.

Il nostro consiglio n° 1: imparare poco a poco, con le schede, in modo regolare e gerarchico.

Si imparano i verbi in gruppi, includendoli in frasi semplici.

Il nostro suggerimento n° 2: descrive le situazioni della vita quotidiana.

Ad esempio, invece di imparare a memoria le tabelle delle coniugazioni, è possibile ottimizzare il proprio processo di apprendimento dello spagnolo con frasi brevi:

  • Pienso che obtendré mis examenes: penso che otterrò i miei esami,
  • Tengo que trabajar mucho para mejorar mis notas: devo lavorare molto per migliorare i miei voti,
  • Si tuviera dinero, iría in America Latina: se avessi soldi, andrei in America Latina.
  • ¡Claro! Conozco este hombre, ¡ era mi vecino el año pasado!: Certo ! Conosco quest’uomo, era il mio vicino l’anno scorso!

Si può quindi costituire una serie di frasi semplici con verbi coniugati in ogni tempo e in tutte le persone.

Avrai a disposizione un sacco di frasi, ma la cosa principale è memorizzare i gruppi verbali, non le frasi stesse.

Per proseguire, ti consigliamo inoltre di incorporare i superlativi – assoluti e relativi – spagnoli – processi grammaticali che esprimono la qualità al massimo livello -: muy + aggettivo + suffisso aggettivo ísimo, ísima, ísimos, ísimas, così come l’articolo + un aggettivo comparativo (el más / menos).

Attenzione: assicurati che l’ortografia sia corretta perché un accento mal riposto può farti rapidamente abbassare il voto!

Sei alla ricerca di un sito sulle coniugazioni spagnole?

Sul web potrai trovare siti specializzati, ideali per controllare un verbo di cui non conosci con certezza la desinenza.

Quando si desidera studiare la lingua ispanica e i suoi verbi irregolari, occorre controllare l’ortografia e i dittonghi.

Spesso, la “e” diventa “ie” o la “o” si trasforma in “ue”, la “c” in “zc” o la “i” diventa “y” alla prima persona, alla seconda persona, alla terza persona singolare o plurale

Si tratta di verbi irregolari a volte non classificabili, ad esempio per il dittongo in “e” -> “ue”:

  • acertar, adquirir, apretar,
  • empezar, enterrar, encender, entender,
  • pensar, plegar, perder, preferir.

Quando la “e” diventa “i”:

  • colegir, conseguir, corregir,
  • pedir, perseguir,
  • seguir, sonreír, soñar,
  • vestirse.

O quando la “c” diventa “zc”:

  • acaecer, acontecer,
  • crecer, conducir,
  • embellecer, enriquecer,
  • nacer.

Prendere lezioni per migliorare le coniugazioni spagnole

Su Superprof, i nostri insegnanti di spagnolo possono permettere ai loro studenti di migliorare rapidamente:

  • ripassare i verbi irregolari,
  • conoscere la differenza tra Ser ed Estar,
  • rivedere i tempi verbali,
  • lavorare sulla concordanza dei tempi,
  • non farsi ingannare dai falsi amici della lingua,
  • arricchire il proprio vocabolario,
  • superare le irregolarità grammaticali, ecc.

Un’altra alternativa è per le famiglie che desiderano migliorare la loro formazione linguistica o quella dei loro figli: prendere lezioni presso l’Istituto Cervantes.

L’Istituto è presente in diverse città italiane come Milano, Roma e Napoli.

Il vantaggio è che con una semplice query di Google nella tua città potrai trovare diverse scuole di lingue nelle quali prendere lezioni.

Questa è l’occasione per imparare da un madrelingua spagnolo, che ti aiuterà a memorizzare nuovi verbi e a rafforzare le conoscenze che hai già.

Ad esempio, il verbo “haber” che agisce come ausiliario avere, si coniuga così

  • Presente: he, has, ha, hamos, habéis, han,
  • Esperienza presente: he habido, has habido, he habido, hemos habido, habéis habido, han habido,
  • Passato semplice: hube, hub, hubo, hubimos, hubisteis, hubieron,
  • Futuro semplice: habré, habrás, habrá, habremos, habréis, habrán,
  • Congiuntivo presente: haya, hayas, haya, hayamos, hayáis, hayan,
  • Congiuntivo imperfetto: hubiera, hubieras, hubiera, hubiéramos, hubierais, hubieran.

Qual è il prossimo passo?

Concentrati sull’accento – soprattutto l’accento tonico – e sula letteratura spagnola per diventare bilingue!

 

Condividi

I nostri lettori apprezzano questo articolo
Hai trovato le informazioni che cercavi?

Nessuna informazione utile? Sei sicuro?Ok, cercheremo di fare meglio la prossima volta!La sufficienza, menomale! Niente di più?Grazie! Scrivici le tue domande nei commenti!É stato un piacere aiutarti! :-) (media di 5,00 su 5 per 1 voti)
Loading...
avatar