“Non si capisce mai del tutto una lingua prima di capirne almeno due” Geoffrey Willans

Lo studio di una lingua offre un’apertura di spirito incomparabile. Quando si pensa al fatto che lo spagnolo è la lingua materna di oltre 480 milioni di persone, viene voglia di iniziare immediatamente un corso di spagnolo in modo intensivo. Ma come fare per perfezionarsi nella lingua di Gabriel Garcia Marquez e di Sepúlveda al punto da essere in grado di parlare senza difficoltà con un ispanofono?

Principiante o avanzato, scopri tutte le soluzione per progredire in spagnolo, senza uscire di casa!

Se lo studio dello spagnolo proposto dalla tua scuola nel corso degli anni, segui i nostri consigli, leggi le informazioni che trovi in questo articolo e impara la lingua spagnola in modo efficace!

La top ten delle app per imparare lo spagnolo!

Tra tutti i possibili corsi di spagnolo online tra cui scegliere, le app hanno, in questo momento, il vento in poppa, in particolare tra i giovani: spesso più divertenti di un professore, più facili da trasportare rispetto ad un libro di grammatica del liceo o delle scuole medie, queste applicazioni non hanno la pretesa di rimpiazzare in toto un buon insegnante, ma offrono comunque un’alternativa più che seria per ripassare le lezioni o per lanciarsi nell’apprendimento di una lingua da zero in modo autonomo.

Per allenarsi, per partire per un viaggio in uno dei paesi di lingua spagnola oppure per dialogare con un collega di una sede estera, … tutti i motivi sono validi per scaricare un’app di lingua straniera.

Con il tuo smartphone le porterai sempre con te e potrai ripassare in ogni momento della giornata.
Le app di spagnolo sono intuitive e divertenti!

Tra le migliori applicazioni per imparare lo spagnolo, puoi trovare:

  • Babbel,
  • Duolingo,
  • Nemo,
  • Busuu,
  • MosaLingua,
  • Memrise,
  • Mondly,
  • LingQ,
  • MindSnacks,
  • FluentU.

Alcune app sono molto conosciute, come Babbel o ancora DuoLingo, due applicazioni molto celebri per la facilità con cui permettono agli utenti di imparare, ma anche perché, oltre allo spagnolo, propongono molte altre lingue straniere. Insomma, si tratta di un’occasione da sfruttare, per imparare anche altri idiomi.

Ma quali sono le caratteristiche che decidono che un’app è veramente buona, efficace?

Una applicazione è valida quando dà voglia agli utilizzatori di aprire anche il giorno dopo l’app, di ritornare ad utilizzarla per progredire nello studio e nella comprensione. Per raggiungere questo obiettivo, l’app dovrà essere chiara e di facile utilizzo, con un’interfaccia intuitiva, senza che sia necessario perdere tempo per capire come funzioni.

L’applicazione deve anche essere varia e diversificata nell’offerta. I corsi di grammatica spagnola non possono essere sufficienti per farti diventare un perfetto bilingue italiano spagnolo. Dovrai anche lavorare sulla comprensione orale, l’espressione scritta, il vocabolario, … Una buona applicazione deve quindi essere completa e seria. Che sia per un livello base, intermedio o avanzato, per uno scopo professionale o per una formazione scolastica, l'app per l'apprendimento a distanza dovrà utilizzare un metodo consolidato, ispirandosi a quello dei migliori insegnanti; dovrà essere suddiviso in diverse ore di lezione e dovrà prevedere dei test per la verifica della preparazione ottenuta.

Le applicazioni per imparare lo spagnolo devono essere particolarmente attente a concentrare l’attenzione sulla pronuncia dei termini. In effetti, se le singole parole non vengono correttamente pronunciate, difficilmente potrai farti capire una volta all’estero…

Insomma, un’app non è un corso di laurea. Deve però proporre qualcosa in più di semplici schede di ripasso. DuoLingo, per esempio, è stata progettata per assomigliare ad un gioco. Gli utilizzatori raggiungono dei livelli e beneficiano di un avviso quotidiano, per non perdere nessuna lezione e quindi nessun punto. Questo aspetto ludico rende l’app di spagnolo particolarmente attraente e divertente.

Quali sono i migliori siti per imparare lo spagnolo?

Molto prima delle app su smartphone, le risorse online si trovavano su internet, in particolare su pagine dedicate all’apprendimento della lingua di Madrid, Santiago, Buenos Aires, … Questi siti, più o meno attuali, propongono tante schede di studio l’una diversa dall’altra, che consentono agli studenti di lavorare in modo autonomo sulla lingua spagnola.

Non tutti i siti sono allo stesso livello di efficacia nell’insegnamento dello spagnolo e nella distribuzione di materiali interessanti ed utili.
Come riconoscere un buon sito internet di corsi di spagnolo?

I migliori dieci siti, a nostro avviso, sono i seguenti:

  • com
  • com
  • com
  • com
  • ProfeDeEle
  • Auladiez
  • Todo-claro
  • Hoy Espanol
  • Curso de Espanol
  • Conversation Exchange

Questi siti aiutano prevalentemente a:

  • Imparare delle frasi tipo
  • Imparare il vocabolario
  • Ripassare i corsi di coniugazione
  • Lavorare sulla comprensione orale,
  • Scoprire le differenze tra il castillano della Spagna e il castillano dell’America del sud

Se quelli citati in precedenza sono i migliori, vi sono altri siti un po’ più datati, ricchi di eccellenti risorse per studiare da zero o per migliorare il proprio livello. Alcuni, inoltre, non insegnano solo lo spagnolo, ma anche altre lingue straniere, in particolare l’inglese, ma anche il francese o il tedesco. Su alcuni siti, si possono svolgere degli esercizi sotto forma di domande a risposta multipla, al fine di mettere in pratica tutto quello che si è studiato nella teoria: utilissimo sia per i principianti, sia per gli avanzati.

Non esiste un sito perfetto, ovvio. Starà allo studente farsi un giro online, per trovare ciò che di meglio ognuno di questi propone. Alcuni studenti non vorranno perdere tempo con lo studio della cultura spagnola, mentre altri punteranno proprio sulla cultura ispanica, per imparare la lingua.

Insomma, quello che va fatto è trovare il sito migliore a seconda dei bisogni di ogni studente di spagnolo, senza dimenticare, poi, di seguire in modo assiduo le lezioni, se si vuole che l’utilizzo del sito sia realmente efficace.

Come seguire un corso di spagnolo tramite webcam?

Imparare lo spagnolo online non significa necessariamente studiare completamente da solo. Le nuove tecnologie permettono, oggi, di seguire un corso con un professore, senza però che sia necessario spostarsi a casa dello studente o del professore: basta una webcam!

Perché scegliere un corso via webcam? Le ragioni sono diverse: lo studente così come il professore guadagno soprattutto del tempo, dato che non vi sono tragitti da una casa all’altra da fare. Inoltre, lo studente può scegliere un professore da qualsiasi parte del mondo, senza doversi limitare alla propria città.

Se così non fosse, perderesti tempo durante l’ora di lezione e non coglieresti tutte le sfumature della lingua e della sua pronuncia.
Assicurati che microfono e webcam siano perfettamente funzionanti!

Allora, perché non scegliere un nativo messicano? O uno studente spagnolo? Si tratta dell’occasione che hai sempre sognato, quella di discutere con una persona di lingua madre castillana. Anche se tu volessi limitarti ai soli professori italiani, comunque, avresti davvero una grande possibilità di scelta; se, poi, abiti in provincia, dove non vi sono molti conoscitori dello spagnolo, dovresti approfittare di questa opportunità!

Inoltre, un corso di spagnolo online è tanto efficace quanto un corso in presenza. Tutto sta nell’avere il buon materiale, gli accessori giusti e un posto calmo, in cui posizionarsi per seguire le lezioni.

In effetti, per riuscire a seguire correttamente il tuo corso di spagnolo, lo studente deve prima di tutto preparare il pc (da accendere qualche minuto prima, per evitare le brutte sorprese). Un tablet o uno smartphone potrebbero andare bene, ma il pc è senza dubbio migliore, date le dimensioni dello schermo e le performance del computer stesso (RAM, microfono e webcam).

Dovrai installare un programma di video conferenza, affinché il corso si svolga nella maniera migliore: moltissimi sono disponibili gratuitamente, come Skype, Zoom, Meet, …

Una volta che avrai verificato tutto l’equipaggiamento software e hardware, il professore farà il punto della situazione, per essere certo che tutto vada per il meglio. La lezione di spagnolo, poi, si svolge in modo classico, come una lezione tradizionale: il professore ripassa con lo studente i punti fondamentali, presenta la propria lezione, infine dà degli esercizi da svolgere. Può succedere anche che i corsi di spagnolo siano dedicati alla conversazione, il modo migliore per imparare una lingua straniera.

Potresti trovare un professore di spagnolo online tramite organismi, associazioni, scuole private, ma anche in modo indipendente, attraverso annunci cartacei o online.

Che budget prevedere per imparare lo spagnolo ?

Lo studio dello spagnolo richiede un certo budget, che può essere più o meno elevato in funzione dei metodi di apprendimento. Anche se si potrebbe essere portati a pensare che le risorse online siano tutte gratuite, in realtà non bisogna dimenticare che seguire dei corsi su internet richiede un investimento iniziale in termini di connessione internet. Tra l’altro, non puoi pensare che le immagini video del tuo professore ti arrivino correttamente se non puoi sfruttare una connessione fibra. A questo aggiungi il fatto che il materiale hardware dovrà essere in buone condizioni.

Poi c’è il fatto che non tutti i siti e non tutto il materiale online è completamente gratuito. Anche se la maggior parte dei siti propone contenuti in forma gratuita, quando ti sposti lato applicazioni per smartphone e tablet la cosa cambia profondamente.

La maggior parte delle app ha una versione di prova gratis, ma per ottenere l’accesso completo alle risorse sarà necessario effettuare l’upgrade e sottoscrivere un abbonamento, che andrai a pagare tra 5€ e 15€ al mese. DuoLingo e Nemo sono invece completamente gratuite.

A seconda del tipo di insegnamento che deciderai di seguire, le tariffe variano sensibilmente.
Quanto devi risparmiare per poterti permettere un corso di spagnolo?

Se opti per dei corsi online con un professore proposti da associazioni, scuole o altri organisimi, dovresti prepararti a spendere circa 24€ l’ora (ma in presenza ti costerebbe 36€ l’ora).

Puoi anche optare per un professore indipendente. Sulla piattaforma Superprof, la tariffa media di un corso di spagnolo via webcam è di 18€. Le tariffe possono poi cambiare se lo studente sceglie dei corsi intensivi o dei corsi privati spalmati sul lungo periodo. Lo studente dovrà pagare anche la messa in relazione con il professore, assicurata dall’equipe della piattaforma.

Un’altra opzione è quella del passaparola, che ti consente di trovare un professore privato di spagnolo in modo del tutto autonomo; anche in questo caso, la tariffa varierà in funzione del livello di spagnolo richiesto, dell’esperienza del professore, …

I corsi di spagnolo non saranno mai efficaci quanto un viaggio in America latina o quanto un lungo soggiorno linguistico all’estero, ma consentono comunque di praticare la lingua quotidianamente. Si tratta di un investimento nel lungo periodo, tienilo bene a mente.

Bisogno di un insegnante di Spagnolo?

Ti è piaciuto l'articolo?

5,00/5 - 1 vote(s)
Loading...

Igor

Appassionato lettore quasi onnivoro, moderatamente digitale, esperto di content marketing e amante della natura