Musica Lezioni private Lingue straniere Sostegno Scolastico Sport Arte e Svago
Condividi

Futuri insegnanti di spagnolo: diventate bilingui con un viaggio all’estero

Scritto da Catia, pubblicato il 11/09/2017 Blog > Lingue straniere > Spagnolo > L’Importanza di un Soggiorno Linguistico per Insegnare lo Spagnolo!

Vedi il tuo futuro professionale nell’insegnamento dello spagnolo?

C’è una primo requisito da soddisfare: diventare bilingue!

Hai sempre avuto dei buoni voti di spagnolo a scuola, hai visto tutti i film di Almodovar in versione originale, e parli senza difficoltà con gli studenti stranieri della tua università…

Eppure, non smetti di chiederti se la tua conoscenza dello spagnolo sia davvero adeguata!

Una lingua vivente è in continua evoluzione. Può essere parlata in molti paesi, ma si possono notare sempre delle grandi differenze!

Allora, prima di diventare insegnante di spagnolo e trasmettere le tue conoscenze ai tuoi futuri allievi, dovresti avventurarti e fare un’esperienza personale con questa lingua che tanto ami…

11 buoni motivi per imparare lo spagnolo all’estero

Sei un po’ pantofolaio? Ti viene l’ansia all’idea di partire per un posto sconosciuto?

Imparare lo spagnolo all'estero ti permette di migliorare la lingua e conoscere meglio la cultura del paese che visiti. Approfitta delle serate studentesche in Spagna per imparare la lingua e assaggiare le tapas!

Eppure, un soggiorno linguistico per un futuro insegnante di spagnolo è una tappa fondamentale per studiare la lingua nel suo contesto.

E’ normale avere qualche dubbio quando si prende la decisione di partire. Per evitare di fare marcia indietro all’ultimo minuto o di non cogliere pienamente questa opportunità devi pensare ad ogni dettaglio di questo progetto. Devi essere molto motivato.

Sentirti più a tuo agio nell’espressione orale, migliorare le tue competenze linguistiche, perfezionare la grammatica, scoprire una nuova cultura e un altro modo di vivere, sono solo alcuni dei benefici che puoi trarre da una completa immersione in un paese di lingua spagnola.

Innanzitutto, chiediti il motivo per cui vuoi fare un soggiorno di lunga durata in un paese ispanofono e, soprattutto, che cosa vuoi trarre da questa esperienza.

Per aiutarti, ecco la lista di 11 ottimi motivi per perfezionare lo spagnolo all’estero:

  1. Farai progressi rapidamente, fino a diventare bilingue! Questo ti aiuterà a insegnare lo spagnolo anche senza laurea, in qualità di insegnante privato.
  2. Imparerai lo spagnolo di tutti i giorni, come viene parlato veramente e potrai arricchire il tuo vocabolario
  3. Passerai dalla teoria alla pratica parlando direttamente con i madrelingua.
  4. Potresti incontrare l’uomo/la donna della tua vita, visto che in 30 anni di Erasmus sono nati 1 milione di bambini!
  5. Scoprirai delle culture diverse e farai degli incontri interessanti.
  6. Assaggerai le migliori e autentiche specialità di cui tanto hai sentito parlare.
  7. Aumenterai la fiducia in te stesso…Ormai tutto ti sembrerà possibile, come se il mondo ti appartenesse!
  8. Ogni giorno ti sembrerà unico e lontano dalla routine ed è proprio questo il vantaggio dell’ignoto: è tutto da scoprire.
  9. Potrai approfittarne per prendere un po’ di sole. I paesi ispanofoni sono piuttosto caldi, con qualche eccezione ovviamente. Informati prima di partire per la Cordigliera delle Ande.
  10. Questa esperienza sarà un vero punto di forza sul tuo curriculum.
  11. Al tuo ritorno potrai dire ai tuoi amici o colleghi: “Cosa? Non hai mai vissuto in Spagna, in Messico o in Guatemala? Non sai cosa ti perdi!”

Si potrebbe aggiungere che questo tipo di viaggio fa parte del percorso scolastico ideale per insegnare lo spagnolo

Quale destinazione per il tuo soggiorno linguistico?

Quale sarà la destinazione migliore per imparare la lingua di Dalì? Puoi imparare lo spagnolo anche a Ibiza, se tieni a bada il festaiolo che è in te!

Ci siamo, hai preso una decisione. Vuoi partire per migliorare la conoscenza della lingua di Salvador Dalì e perfezionarti per poter diventare insegnante di spagnolo.

Ora resta da sapere quale destinazione fa per te…

Studiare lo spagnolo in Spagna, la via più semplice

Se non sei abituato a viaggiare da solo, è inutile lanciarti con lo zaino in spalla in un viaggio all’altro capo del mondo. C’è una destinazione collaudata che è facile da raggiungere e che non ti lascia spaesato: la Spagna.

Ci sono molte opzioni per organizzare un soggiorno linguistico in Spagna. Fai solo attenzione a non ritrovarti in una città dove si parla solo catalano quando il tuo scopo è approfondire il castigliano. Ma questo già lo sai, visto che sei uno studente di spagnolo.

La Spagna è un paese europeo, a due ore di distanza dall’Italia per cui se hai l’urgenza di rientrare puoi farlo in ogni momento. Il che può confortare i più apprensivi. I preparativi per la partenza sono piuttosto semplici. Puoi usufruire dell’assistenza sanitaria per un anno.

Puoi partire in tutta serenità sfruttando le diverse opzioni che ti vengono offerte. La prima, che tutti gli studenti conoscono bene, è partire con il programma Erasmus.

La Spagna è il primo paese di destinazione per gli studenti che partono in Erasmus.

Il che è comprensibile, visto che lo spagnolo è la terza lingua più parlata al mondo, essendo la lingua materna di più di 470 milioni di persone. I 21 paesi che hanno la lingua di Cervantes come lingua ufficiale, sono essenzialmente in America Latina, oltre alla Spagna, ovviamente.

Quali sono i vantaggi dell’America Latina?

Il costo della vita è fino al 50% più basso rispetto all’Italia e questo è un vantaggio non indifferente per approfittare al massimo del proprio soggiorno.

Anche i corsi di spagnolo sono più abbordabili e sono un ottimo modo per approfondire la lingua con insegnanti madrelingua.

Se non puoi rimanere all’estero per molti mesi puoi sempre organizzare un soggiorno linguistico con dei corsi intensivi in loco, magari coabitando con gente del posto.

Tra i numerosi paesi da scoprire, ce ne sono due fondamentali: il Messico e il Guatemala…

Idea n°1: perfezionare lo spagnolo in Messico

Migliora il tuo spagnolo grazie a un viaggio in Messico e approfitta delle meravigliose culture precolombiane. Scopri i tesori delle civiltà amerindie partendo per il Messico!

Il Messico, un paese fortemente ancorato alla globalizzazione e anche il più popoloso dell’America Latina, ha molto da offrire durante un soggiorno linguistico:

  • una cultura ricchissima
  • una popolazione cosmopolita
  • un patrimonio artistico inestimabile
  • dei paesaggi mozzafiato sul Golfo del Messico o sull’Oceano Pacifico

Per andare in Messico basta un semplice visto turistico, rilasciato all’arrivo e valido per soggiornare 180 giorni.

Oltre questo termine, potrai chiedere un visto per studenti se sei iscritto all’università.

Che tu parta per un soggiorno linguistico organizzato o per fare un tirocinio o degli studi all’estero, ci sono dei programmi internazionali e borse di studio che possono far concretizzare il tuo progetto.

E’ sempre possibile iscriversi direttamente a un’università straniera. Per farlo è necessario recarsi in loco diversi mesi prima dell’inizio dei corsi per fare tutti gli adempimenti necessari con tranquillità.

Una volta arrivato sul posto, puoi fare appello anche ai corsi di spagnolo online per progredire più rapidamente.

Idea n°2: perfezionare lo spagnolo in Guatemala

Se sei rimasto affascinato dalle lezioni sulla civiltà Maya, perché non partire all’avventura in Guatemala?

E’ una destinazione turistica molto importante in America Latina!

La maggioranza della popolazione discende direttamente dai Maya e la loro eredità culturale è ben presente. Tra laghi e vulcani scoprirai dei paesaggi meravigliosi e molti siti archeologici… Una vera lezione di storia dal vivo che poi potrai condividere con i tuoi futuri allievi.

Chi parte dall’Italia non ha bisogno di un visto se viaggia per motivi turistici e può soggiornare nel paese per 90 giorni. Se hai intenzione di superare questo limite devi chiedere un visto per studenti.

Immergersi in un ambiente esotico e a volte anche così lontano da quello che conosci sicuramente ti farà sviluppare le qualità necessarie per insegnare lo spagnolo!

Come organizzare un soggiorno linguistico in un paese ispanofono

Per partire per un lungo soggiorno con serenità è bene preparare il viaggio con attenzione.

Ecco qualche dritta per orientarti con i preparativi

La prima cosa da fare è informarsi presso la tua università sui programmi per l’estero.

1. Erasmus: il passaporto per l’Europa

Da 30 anni il programma Erasmus favorisce gli scambi e la mobilità in Europa. Gli studenti, i giovani attivi o quelli fuori dal sistema scolastico possono approfittare dell’Erasmus e andare all’estero per:

  • continuare gli studi europei
  • fare uno stage
  • fare volontariato

Gli studenti Erasmus percepiscono una borsa di studio dell’Unione Europea e approfittano degli accordi di cooperazione esistente tra la propria università e le altre in giro per l’Europa.

Il vantaggio? Non si perde un anno di studi, perché gli esami dati all’estero vengono riconosciuti reciprocamente.

Grazie all’Erasmus puoi andare in Spagna non solo per continuare gli studi, ma anche per fare un percorso in azienda. Gli studenti in mediazione linguistica e culturale, per esempio, possono svolgere il loro stage in Spagna e approfittarne per diventare bilingui.

A proposito, conosci la differenza tra una laurea in mediazione linguistica e una lingue e letterature straniere?

Per chi vuole viaggiare al di là delle frontiere europee c’è l’Erasmus Mundus, un programma che permette agli studenti europei di studiare in diverse parti del mondo grazie agli accordi inter-universitari.

Hai svolto tutte le pratiche amministrative prima della partenza per l'Erasmus o un soggiorno linguistico? Prima di ogni soggiorno linguistico ci sono delle pratiche amministrative da fare!

2. Il volontariato internazionale

Grazie al servizio civile nazionale all’estero hai la possibilità di passare 12 mesi in un progetto di solidarietà internazionale.

Le missioni proposte variano a seconda del settore di cui si occupano le diverse organizzazioni della società civile che aderiscono al programma. Il servizio civile è aperto ai giovani dai 18 ai 28 anni.

Il vantaggio? Oltre a vitto e alloggio, una piccola indennità che percepisce il volontario e l’esperienza di lavoro acquisita.

3. Lavorare come au-pair in Spagna

Hai bisogno di una pausa dagli studi? Prevedi di prenderti un anno sabbatico prima di cominciare l’università, prepararti per un concorso o cominciare a esercitare la tua professione?

Se vuoi diventare insegnante di spagnolo c’è un modo per unire l’utile al dilettevole: andare in Spagna come ragazzo/ragazza alla pari e perfezionare lo spagnolo.

Puoi acquisire un’ottima conoscenza della lingua, incluse le espressioni colloquiali, visto che passerai molto tempo con una famiglia spagnola.

Il vantaggio? Come futuro insegnante puoi fare esperienza con i bambini e affinare le tue doti pedagogiche.

Qualunque sia il tuo progetto ha bisogno di essere ben pianificato. Prenditi tutto il tempo per rifletterci e organizzare bene il tuo soggiorno linguistico per trarne il massimo.

Insegnare una lingua nella scuola pubblica, in una scuola di lingue privata o come insegnante privato significa condividere le conoscenze linguistiche e saper parlare del proprio trascorso, trasmettere la propria ricchezza culturale e la propria esperienza personale.

Dopo un soggiorno linguistico in Spagna o altrove, avrai tutte le carte in regola per trasmettere la tua passione agli allievi, anche se non sei abilitato all’insegnamento dello spagnolo nella scuola pubblica. 

Condividi

I nostri lettori hanno apprezzato questo articolo
Hai trovato le informazioni che cercavi?

Nessuna informazione utile? Sei sicuro?Ok, cercheremo di fare meglio la prossima volta!La sufficienza, menomale! Niente di più?Grazie! Scrivici le tue domande nei commenti!É stato un piacere aiutarti! :-) (media di 5,00 su 5 per 1 voti)
Loading...

Lascia un commento su questo articolo

avatar