Musica Lezioni private Lingue straniere Sostegno Scolastico Sport Arte e Svago
Condividi

Studiare russo, una lingua difficile: mito o realtà?

Di Igor, pubblicato il 30/09/2018 Blog > Lingue straniere > Russo > È Veramente Difficile Imparare il Russo?

Secondo la classifica 2015 di Mosalingua, il russo sarebbe la terza lingua al mondo per difficoltà, preceduta dall’arabo e dal mandarino!

Con una reputazione del genere, la lingua russa è per forza di cose poco nota in Italia. O meglio: tutti noi siamo in grado di riconoscerla, ma pochissimi hanno uno slancio motivazionale, culturale, linguistico, di portata tale da buttarsi nell’avventura dello studio del Russo come seconda lingua, per esempio.

Eppure, tenendo in considerazione il fatto che molti, al liceo, incontrano il Latino, il Greco antico, il Tedesco, non è che sia proprio chiaro il fondamento di questo terrore nei confronti della lingua russa.

In fin dei conti, condivide molti aspetti con le strutture delle lingue sopracitate. Poi, per altri aspetti, è addirittura più semplice dell’Italiano. Ci riferiamo, ad esempio, ad alcune particolarità verbali…

I miti, le leggende, comunque, contribuiscono spesso a far allontanare i giovani dallo studio e dalla scelta di determinate discipline, sia a scuola come materie opzionali, sia all’università, come esami di orientamento o caratterizzanti.

Ed infatti, ancor oggi, nell’era di Internet, in un’epoca in cui i biglietti aerei costano poco, in cui i cittadini dell’Est circolano in gran numero nelle nostre strade (e soprattutto nei nostri negozi!), ci stupiamo nel sentire che qualche giovane, possibilmente anche iscritto in Lingue e Letterature straniere, possa aver scelto la lingua russa.

Eh già, globalizzati o meno, guardiamo ancora con sospetto chi ha il coraggio di mettersi a studiare il Russo (e non parliamo del Cinese)!

Come mai? Ci sembra impossibile che qualcuno intenda e riesca con successo a parlare Russo partendo da zero? Invidiamo forse un po’ l’abnegazione di chi accompagnato o meno da un insegnante privato, si mette a studiare Russo, Mandarino, Arabo, oltrepassando gli stretti limiti mentali del nostro attaccamento alla lingua madre e alle sue sole strutture logiche e concettuali?

Come mai chi si cimenta con passione – tramite corsi di Russo online o in compagnia di un madre-lingua –  nello studio della lingua russa viene guardato come “una bestia rara”?

Abbiamo ancor oggi remore legate al passato geo-politico connesso alla lingua russa? O pensiamo che il Russo sia così difficile da destinarci all’insuccesso?

Eppure ci sono molti esempi, anche recenti, di personaggi russi che sono riusciti a studiare lingue occidentali, come il francese e l’inglese, e di impararle talmente bene, da riuscire a scrivere romanzi in lingue non loro, come nel caso di Limonov. Il processo inverso deve quindi essere possibile!

Ma cosa terrifica, a tal punto, in una lingua che poi è estremamente dolce e musicale? Passionale, anche!

Ebbene, parlando qua e là con gli studenti giovani che pure si cimentano nella scelta di una seconda ed una terza lingua da studiare, abbiamo capito che, innanzitutto, lo scoglio più grosso che si pone davanti chi vuole imparare il Russo è l’alfabeto cirillico.

Vuoi per motivi di abitudine, vuoi per carenza nelle abilità grafiche, questi strani segnetti ci paralizzano.

Insomma, è proprio l’alfabeto cirillico che partecipa alla fama circa la difficoltà del Russo:

  • Ma il russo è così difficile come crediamo?
  • È possibile diventare poliglotta, se la lingua da imparare è il russo?

Eccoti le nostre risposte! Quest’oggi vogliamo stracciare via ogni luogo comune e tutti i falsi miti.

Ma soprattutto, perché imparare il Russo?

La facilità di studiare russo

Parte della sotto-categoria delle lingue slave, il russo appartiene alle lingue indo-europee, come del resto l’italiano, il francese,… 

Visitare Mosca è un’esperienza che da sola vale il viaggio. In più avrai l’opportunità di migliorare il tuo Russo. Anche solo la metro mette desiderio di andare a Mosca!

Il comune contesto storico dei paesi europei ha di certo svolto un ruolo chiave in questa base di uniformità, ovviamente.

In effetti, la lingua ufficiale della Russia ha le sue specificità, ma anche molte similitudini con l’italiano! La storia nostra e quella della Russia, infatti, non possono essere considerate in modo del tutto separato. Al contrario!

Non solo l’Europa è la base di appartenenza, da molti punti di vista, dei popoli italiano e russo. Diciamo anche che le vicissitudini economiche, sociali e geopolitiche successive alla caduta del muro di Berlino ci hanno portati a costeggiarci, fianco a fianco nella vita quotidiana, nell’ultimo decennio.

Molti Russi si dedicano, del resto, all’apprendimento dell’Italiano. Per affari, per amore della moda, per amore tout court. E noi? Pensiamo di essere da meno?

Perché non fai lo stesso, iniziando a seguire un corso di russo per principianti?

Impara il russo: l’alfabeto è più semplice di quanto non immagini

La base dell’apprendimento del russo? L’alfabeto cirillico, ovvio!

Non ami disegnare? Sappi che è tutta questione di abitudine.

Sebbene tu non sia dotato nelle arti grafiche, sarà tutta una questione di esercizio. Anche da piccolo, avrai faticato a scrivere le nostre belle lettere latine. Eppure, con un po’ di sforzo ce l’abbiamo fatta tutti.

Ebbene! Tutto sta qui. Diciamo che da piccoli abbiamo una maggiore propensione allo sforzo grafico, sentendoci anche meno frustrati dai nostri stessi risultati, in termini di calligrafia. Da grandi, probabilmente, i nostri complessi di superiorità ci rendono difficile il fatto di cimentarci nuovamente da zero, in un qualcosa che non sappiamo fare da subito con estrema perfezione.

E tuto sta qui. Nel cambiare questa nostra prospettiva. Nell’ammettere che può sempre esistere, anche da grandi, qualcosa che dobbiamo imparare da zero, come fossimo dei bambini.

Se capiamo questo, se ci superiamo in modestia, allora apriremo corpo ed anima alla nuova avventura: imparare il Russo.

L’umiltà è l’atto primo dell’apprendimento. Superiamola e, davanti a noi, si schiuderà un immenso universo letterario al quale non potremo più rinunciare!

Sai quanti capolavori ti perdi, se non conosci il Russo?

Per quanto questo famoso cirillico, l’alfabeto sconosciuto dei Russi, possa, in un primo tempo, spaventare un lettore italiano, il cirillico è più semplice di quanto non si pensi, da immagazzinare.

Allora, bando ai pregiudizi. Rimbocchiamoci le maniche ed armiamoci di pazienza e curiosità!

L’alfabeto russo possiede 33 lettere (7 in più rispetto al nostro alfabeto) e comprende:

  • 7 lettere latine,
  • 9 lettere greche,
  • 15 lettere russe,
  • un segno molle e un segno duro.

Per chi di voi abbia già studiato il greco a scuola, le prime 16 lettere dell’alfabeto russo potranno assimilarsi in due lezioni russo online. Eh già: esiste anche questa possibilità, per chi voglia imparare il Russo. Affidarsi, almeno all’inizio, ai servigi di un insegnante privato che tenga il russo corso base ed alfabeto cirillico.

La calligrafia è tutto sommato qualcosa di accessibile: è una sorta di variazioni rispetto alle nostre lettere a stampatello, facilmente riproducibili, a differenza, per esempio, del kanji giapponese, in cui il significato varia in base all’orientamento del segno.

In quel caso, effettivamente, sì che potremmo lamentarci!

Con il Russo, invece, giochiamo quasi un po’ in casa, rispetto a quando decidiamo di imparare Cinese o Arabo.

I principianti di russo potranno scegliere di studiare la scrittura corsiva cirillica, che consente di imparare la calligrafia russa più facilmente e rapidamente, per quanto la scrittura tipografica resti indispensabile per usare una tastiera di PC in cirillico.

Eh già, dobbiamo anche tener presente l’uso di questa fantastica lingua, una volta seduti di fronte al nostro amato PC. Altrimenti, significherebbe che consideriamo di imparare il Russo solo per vezzo e non per contestualizzarlo, rispetto alla nostra reale vita quotidiana.

La lingua di Tolstoj: lezioni di russo facili da seguire

La lingua russa è una lingua bicamerale, fatta di vocali e consonanti. E fin qui, diciamo che possiamo tirare un respiro di sollievo, tutto sommato. No?

L’alfabeto cirillico potrebbe farti sconfidare all’inizio, ma in realtà molte lettere derivano da quelle latine. Sorridi: la lingua russa non è poi così difficile!

Lo studente alle prime armi, allora, a prescindere dalla sua età, potrà ritrovare basi comuni con l’italiano, almeno circa il modo di formare le parole! E questo è già un ottimo fattore incoraggiante, tutto sommato.

Per quanto riguarda la coniugazione, lo studente potrà rilassarsi un po’: i verbi in russo si coniugano più facilmente che in italiano! Era questo l’aspetto più facile cui facevamo riferimento poco sopra.

I russofoni utilizzano solo due forme semplici:

  1. presente,
  2. passato.

E quattro modi:

  1.  indicativo,
  2.  imperativo,
  3.  gerundivo,
  4.  participio.

I pronomi personali russi sono sei:

  1. я,
  2. ты,
  3. он,
  4. мы,
  5. вы,
  6. они.

Le tre persone del singolare e le tre persone del plurale sono quasi inutilizzate dagli autoctoni russi, dato che le forme coniugate dei verbi russi sono così differenziate tra loro da non necessitare la specificazione dei pronomi.

Questa è una bella differenza, rispetto alla maggior parte delle lingue straniere che siamo soliti studiare. E si tratta anche di un aspetto facilitatore.

Per finire, la sintassi delle parole russe è più facile da dominare rispetto a quella francese: il russo, dal canto suo, non ha problemi di soggetto finito o indefinito, a differenza del francese, per esempio. L’assenza dell’articolo è risolta con il ruolo chiave del posto del soggetto all’interno della frase, cosa che indica se questo sia definito o indefinito.

Per esempio, letteralmente, si dirà «Nonna è rientrata» se si tratta di una nonna specifica, nota. Mentre si dirà “è entrata nonna”, parlando di una nonna sconosciuta. Di che diventare puntigliosi, poi, una volta ritornati al nostro Italiano. No?

Autore molto controverso, è stato poeta, romanziere, dissidente e combattente. Tra gli autori russi che potresti leggere in lingua originale c’è anche Limonov!

 «Se ci mettessimo a studiare russo fin da piccoli, come facciamo con l’inglese, la lingua non ci risulterebbe difficile. Nel russo, il terrore della grammatica riguarda solo coloro che sono arenati al livello A2. Dopo di ché ci sarà, liberta, piacere nel parlare, leggere e scrivere in una lingua decisamente stupenda».

Ecco cosa dichiara una studentessa di russo intervistata da Superprof!

È piuttosto interessante sentire la testimonianza di chi ha già avuto il coraggio, prima di noi, di intraprendere un’attività poco comune, ancora, per gli italiani, come lo studio della lingua russa. Serve a motivarsi, a prendere coraggio, a non demordere e a non sentirsi isolati e stravaganti, a causa della propria scelta intellettuale e linguistica.

Scopri anche le nostre lezioni di russo online. Imparare Russo e traduzione Russo-Italiano con un insegnante privato, direttamente a casa tua, può essere un buon trampolino di lancio per poi recarti, sereno, direttamente a Mosca. Una volta sul posto, naturalmente, potrai scegliere di frequentare un corso di lingua per stranieri oppure potrai scegliere di frequentare uno o più studenti universitari autoctoni che ti diano delle dritte. Puoi anche seguire dei corsi universitari da libero uditore, delle conferenze aperte a tutti, delle messe ed altre celebrazioni religiose. Tutto fa brodo infatti, quando si tratta di imparare una lingua straniera. Più diversificherai le tue esperienze per imparare il Russo, ascoltandolo dai madre-lingua, più potrai avanzare rapidamente, senza aver mai l’impressione di sforzarti davvero in uno studio matto e disperatissimo.

Perché, ricorda, che quando ti impegni nello svolgere un’attività e questa non ti pesa, anzi la svolgi con entusiasmo, leggerezza di spirito, buonumore e quant’altro, maggiore sarà la rapidità con cui imparerai a farla e migliore la qualità dei tuoi risultati.

Insomma, più l’ascolto e la pratica della lingua russa entreranno nella tua vita secondo un approccio cool e meno ti peserà farlo; meno ti peserà farlo e più rapidamente imparerai il Russo. In men che non si dica, riuscirai a capire i cittadini russi che interpellerai per strada e riuscirai ad interagire con loro in ogni occasione: metropolitana, panificio, bar, libreria, strade e piazze, cinema, teatro, … niente della cultura e della vita russe ti sarà più precluso!

Scopri anche le nostre lezioni di russo online.

Se vuoi partire per Mosca, prima ci sono delle pratiche da sbrigare!

Quali sono le sfide da affrontare durante le lezioni di russo per italiani

Corso di russo: una pronuncia quasi impossibile

Durante il corso di russo la cosa più difficile è probabilmente imparare bene la pronuncia! A differenza di quanto non accada studiando Spagnolo e Francese, infatti, diciamo che questa è probabilmente la grossa differenza rispetto all’Italiano. Il modo di leggere, di pronunciare, di “cantare” le parole e le frasi.

E poi potrai continuare con la grammatica, la costruzione delle frasi, i verbi, e tutto il resto. Poco alla volta, memorizzerai le parole russe!

La lingua russa è una lingua accentuativa: l’accento tonico delle parole russe varai da una forma all’altra, cosa che potrebbe spaventare. Allora impara non solo l’alfabeto cirillico, ma soprattutto ed anche l’alfabeto fonetico internazionale (AFI), utile per usare bene i dizionari Italiano-Russo.

Eccoti un sunto sulla pronuncia in russo:

Lettera Pronuncia AFI
А а /a/
Б б /b/
В в /v/
Г г /g/
Д д /d/
Е е /e/, /ɛ/
Ж ж /ʒ/
З з /z/
И и /i/
Й й /j/
К к /k/
Л л /l/, /ɫ/
М м /m/
Н н /n/
О о /o/
П п /p/
Р р /r/
С с /s/
Т т /t/
У у /u/
Ф ф /f/
Х х /h/
Ц ц /ʦ/
Ч ч /ʧ/
Ш ш /ʃ/
Щ щ /ʃt/
Ъ ъ /ə/, /ɤ/
Ь ь /ʲ/
Ю ю /ju/, /ʲu/
Я я /ja/, /ʲa/

Gli ultimi due segni dell’alfabeto (il segno molle e il seno duro) indicano la palatizzazione o la non palatizzazione della consonante che precede. Questo concetto è particolarmente complesso per gli studenti.

L’accento è comunque indispensabile per farsi capire in russo, come in tutte le lingue, del resto!

Diversi accentni esistono, poi, in seno ad una stessa lingua:

  • il russo settentrionale: la g è gutturale, la o è non accentuata in /o/ e la t alla fine del verbo si pronuncia con suono duro;
  • il russo meridionale: la g è fricativa, la o non accentuata si pronuncia /a/ e la t in finale di verbo è bagnata;
  • il russo centrale: ricorre a regole del russo settentrionale e del russo meridionale.

In base alla regione geografica, allora, incontrerai dei locutori che usano dialetti diversi a volte incomprensibili per i principianti! E per vivere in Russia, sarà meglio capire coloro che abitano nelle diverse regioni!

Segui la nostra guida completa per imparare il Russo!

Corsi di russo: una linguistica complessa

La lingua russa è una lingua flessionale, ossia con significato variabile rispetto alle relazioni con altri termini presenti nella frase. Regole inedite di tal sorta possono trasformarsi in un vero rompicapo per noi italiani!

Nella lingua russa esistono le seguenti declinazioni grammaticali:

  • nominativo,
  • genitivo,
  • dativo,
  • strumentale,
  • prepositivo,
  • accusativo,

che poi possono essere singolari o plurali.

Sono molte le città dell’immensa Russia; si spingono fino in fondo alla sterminata Siberia. Un viaggio a Mosca è sicuramente tra i tuoi progetti, ma non sarà il solo.

Prima di passare all’espressione orale, allora, lo studente deve sforzarsi di riflettere circa la forma da assegnare ad ogni termine. Lo studente di lingua russa deve modificare provvisoriamente l’intera struttura del pensiero, se non proviene da una lingua madre flessionale.

Andiamo alla formazione dei verbi!

In russo esistono due forme per ogni verbo:

  • Il perfettivo, che descrive un’azione concepita come totalmente compiuta o un’azione unica o un’azione futura,
  • L’imperfettivo, che descrive un’azione presente, un’azione che si ripete nel tempo o un’azione passata e non terminata.

Alcuni studenti di russo ci hanno spiegato che:

« il senso, le direzioni, il verbo avere, tutto pone problema, all’inizio in russo»

Ed anche i prefissi – teniamolo presente – possono far variare radicalmente il significato di una parola.

Insomma, se si vuole parlare il russo, come un concittadino di Tolstoj, occorrono motivazione e sforzo!

Per quanto tempo seguire corsi di russo?

Per diventare bilingue italiano-russo, lo studente dovrà acquisire tutte le basi della lingua di Dostoevskij. Nel frattempo, potrà confermare le proprie tappe di apprendimento, conseguendo delle certificazioni di lingua, presso gli organismi autorizzati.

I monumenti di Mosca sono ricchi di storia e di fascino e varrebbe proprio la pena andare a visitarli, mentre segui un corso di Russo. Perché non fare un viaggio turistico, per abbinare apprendimento della lingua e percorso culturale?

Occorre diventare inattacabili su alcuni punti fermi:

  • grammatica,
  • cultura,
  • espressioni,
  • convenevoli,
  • pronuncia russa,
  • trascrizione fonetica di nuove parole,
  • alfabeto cirillico russo.

In un primo tempo, lo studente di Russo può scegliere di imparare la lingua da autodidatta per ripassare il vocabolario russo di base. Lo studente dovrà assolutamente sforzarsi per imparare da solo, anche seguendo un corso di russo online, per esercitare la capacità di memorizzazione. Il fatto di lavorare da solo, a casa tua, davanti al pc, seguendo i ritmi imposti dalle app dedicate all’apprendimento delle lingue straniere in generale, e del Russo in particolare, farà sì che tu sia portato a lavorare con una certa metodicità; allo stesso tempo, riuscirari a memorizzare tutte le particolarità della lingua: l’alfabeto e la sua pronuncia, i tempi e i modi, diversi dai nostri, i casi da utilizzare per la costruzione delle frasi, e così via!

Per trattenere l’alfabeto cirillico, un mese è indispensabile per conoscere bene l’alfabeto cirillico e la sua pronuncia! Quindi, mettiti l’animo in pace e inizia a studiare i diversi segni che caratterizzano le lettere di questo alfabeto apparentemente molto diverso dal nostro.

Usare gli esercizi interattivi consente di rendere l’apprendimento più ludico, ma anche e soprattutto di imparare il russo gratuitamente. E questo non è male, anzi. prova a pensare, infatti, se ti iscrivessi ad un corso di lingua tradizionale, pagando una caparra o un paio di mensilità in anticipo; poi frequentassi le prime lezioni e scoprissi, dopo un paio di settimane, che non hai tempo da dedicarvi, che la lingua non ti appassiona come pensavi all’inizio, o qualsiasi altra cosa. Insomma, avresti buttato soldi e tempo. In questo modo, invece, la gratuità dei corsi ti aiuta ad iniziare un corso di lingua russa senza investire nemmeno un Euro.

Passato questo primo periodo, tuttavia, poi ti serviranno delle lezioni di russo standard, per imparare la lingua.

Lo studente potrà prendere lezioni di russo in diversi posti e momenti:

  • presso una scuola di lingue,
  • alle scuole medie,
  • al liceo o alle scuole superiori,
  • all’università,
  • tramite lezioni private a domicilio (in ognuna delle città italiane, potrai richiedere e seguire delle lezioni approfondite della lingua parlata da Mosca alla Siberia).

Con un accompagnamento dedicato e personalizzato, lo studente potrà memorizzare le basi della lingua per intero in meno di sei mesi!

Il cirillico è utilizzato anche in altri paesi dell’est Europa. Il tuo studio ti porterà lontano. Con la tua conoscenza del Russo, potrai capire anche le scritte sui muri!

Infine, il metodo più raccomandato per imparare il russo rapidamente resta il viaggio in Russia. Durante un soggiorno linguistico in full immersion, lo studente potrà sia scoprire la cultura russa, sia afferrare le sfaccettature linguistiche della lingua russa parlata correntemente oggi.

Bisognerebbe prevedere un soggiorno linguistico di un anno per perfezionare il russo, conversando con degli autoctoni, mentre occorrono due o tre anni per uno studente di Russo che resti in Italia (corso di russo milano). Lo scambio linguistico consente meglio l’acquisizione di accento e pronuncia.

Cos aspetti per lanciarti nell’avventura? Ti manca una buona ragione per studiare il russo?

Noi dal canto nostro pensiamo di averti dato tutti gli strumenti per decidere. Ora tocca a te: buono studio!

Condividi

I nostri lettori apprezzano questo articolo
Hai trovato le informazioni che cercavi?

Nessuna informazione utile? Sei sicuro?Ok, cercheremo di fare meglio la prossima volta!La sufficienza, menomale! Niente di più?Grazie! Scrivici le tue domande nei commenti!É stato un piacere aiutarti! :-) (media di 5,00 su 5 per 2 voti)
Loading...
avatar