"Una volta che sei diventato maestro in una cosa, diventa subito allievo in un'altra", Gerhart Hauptmann

Imparare una lingua come lo spagnolo non desta molte preoccupazioni per la vicinanza che c'è con l'italiano. La pronuncia, la grammatica, gli accenti o i verbi, però, possono essere molto difficili da imparare per via delle tante irregolarità dello spagnolo.

Tra gli studenti italiani lo spagnolo gode di una certa popolarità visto che è una delle lingue straniere più studiate dopo inglese e francese.

Se anche tu sei uno studente e devi preparare la lezione di spagnolo dai un'occhiata a questi elementi della grammatica spagnola: i dittonghi e i trittonghi. 

Imparare lo spagnolo: come pronunciare le lettere dell'alfabeto?

Prima di approcciare le regole della grammatica spagnola bisogna partire dalle basi, ossia l'alfabeto spagnolo e la sua pronuncia.

La lingua spagnola, come è noto, usa l'alfabeto latino ma si distingue da quello italiano per alcuni caratteri specifici.

Ecco come studiare spagnolo online!

Per parlare bene lo spagnolo devi pronunciare dittonghi e trittonghi correttamente.
La pronuncia dei dittonghi e dei trittonghi è essenziale per diventare fluenti in spagnolo!

Mentre in italiano ci sono 21 lettere dell'alfabeto, in spagnolo, fino al 2010, ce ne erano ben 29: 6 vocali e 23 consonanti, di cui tre fonemi caratterizzanti, ossia ch, ll, e ñ.

La Reale accademia di Spagna ha modificato le regole alfabetiche della lingua nel 2010 portando le lettere a 27. La ch, pronunciata come la c di ciao, e la ll sono state soppresse perché considerate una semplice combinazione di lettere.

Per quanto riguarda le vocali, sono 6, come in inglese, e si tratta di: a, e, i, o, u, y. La pronuncia delle vocali in spagnolo è come quella dell'italiano.

Hai mai sentito uno spagnolo che parla italiano? Non avrà alcuna difficoltà a pronunciare le vocali, tranne nel caso di parole con ui e ue come guida, che in spagnolo si direbbe guia, formando un dittongo. Un'altra particolarità è la r, molto marcata!

Allo stesso modo un italiano che parla spagnolo ha difficoltà a leggere la r a inizio parola come se fosse una doppia r. Un'altra peculiarità è la j, un suono gutturale simile all'arabo. 

Per imparare a parlare spagnolo come un madrelingua nato in Spagna o in America Latina, bisogna capire come si pronunciano le vocali e, soprattutto, i dittonghi.

Scopri come fare traduzione in spagnolo!

Esercitarsi con le vocali è un modo pratico per perfezionare la conoscenza delle regole grammaticali nell'apprendimento dello spagnolo.

I verbi irregolari, per esempio, mettono insieme una vocale forte o aperta (a, e, o) a una vocale debole o chiusa (i, u).

Hai bisogno di un corso di spagnolo a Roma?

Corso spagnolo: cosa sono i dittonghi e i trittonghi?

La lingua spagnola è molto vicina alle altre lingue romanze, vale a dire l'italiano, il francese, il portoghese, il rumeno. Le lingue neolatine sono flessionali e rispondono all'ordine grammaticale SVO, soggetto-verbo-oggetto.

Inoltre, l'aggettivo si accorda in genere e numero con il soggetto e i verbi si coniugano di conseguenza. Tuttavia, lo spagnolo ha delle irregolarità che richiedono attenzione da parte degli studenti, soprattutto quando si incontrano vocali deboli e forti.

I dittonghi in spagnolo sono facili da riconoscere con l'aiuto di un insegnante a domicilio.
Riflettiamo: il verbo almozar, pranzare, contiene forse un dittongo?

Dittonghi in spagnolo

Quando una vocale debole è accanto a una vocale forte (pienso, voce del verbo pensar, pensare) o quando due vocali deboli si uniscono (ciudad, città) si crea un suono unico che viene chiamato dittongo, in spagnolo diptongo.

La vocale forte del dittongo è contraddistinta da un accento tonico, ossia un accento non scritto che indica un suono marcato nella pronuncia.

Il dittongo è una vocale complessa, formata da due vocali, che cambiano il suono di una parola quando si pronuncia la sillaba.

Per pronunciare il dittongo bisogna mettere l'accento tonico sulla vocale forte, in genere la prima, a meno che la vocale debole non sia accentata. Questi sono i dittonghi più ricorrenti:

  • ai, au
  • ei, eu
  • ui
  • ie come in empiezo, comincio
  • oi, ou
  • ue, come in cuesta o puedo, costa o posso

I dittonghi si dividono in tre categorie:

  • crescenti, quando sono formati da una vocale debole seuita da una forte, come ia o ua
  • decrescenti, quando la vocale forte precede quella debole
  • omogenei, quando si susseguono due vocali deboli come iu e ui.

Le coniugazioni di alcuni verbi in ar, er, ir prevedono dei dittonghi.

Hai mai sentito parlare di trittonghi? Molti studenti si meravigliano quando sentono questa parola? Come è possibile avere una successione di tre vocali?

Trittonghi in spagnolo

Un trittongo, in spagnolo triptongo, è composto da tre elementi vocalici all'interno della stessa sillaba.

Si forma con una vocale aperta, che prende l'accento tonico, incastonata, tra due vocali chiuse. La successione delle vocali è quindi: debole-forte-debole.

Il trittongo compare nelle coniugazioni dei verbi alla terza persona singolare, per esempio:

  • Despreciar: vosotros despreciáis (indicativo presente)
  • Haber: vosotros habíais (indicativo imperfetto)
  • Estudiar: estudiáis (indicativo presente)
  • Apreciar: vosotros apreciáis (indicativo presente)

Ci sei?

Per capire meglio il trittongo basta fare degli esercizi di grammatica mirati, magari con un corso di spagnolo a domicilio!

Il tuo insegnante ti insegnerà a dividere in sillabe le parole, ricordandoti che nel caso del trittongo le tre vocali che si susseguono formano un unico suono.

Ecco qualche esempio di trittongo:

  • iai, iau
  • iei, ieu
  • ioi
  • uai, uau
  • uei

Migliora la tua pronuncia con un corso di spagnolo a Roma!

Accenti in spagnolo, dittonghi e iati

Se ti è mai capitato di prendere delle lezioni di latino, avrai sicuramente sentito parlare di iato. Di certo non è una parola inglese e con altrettanta certezza possiamo ritrovare gli iati anche in italiano.

Lo iato, in spagnolo hiato, è la sequenza di due vocali forti o di due vocali deboli. A differenza del dittongo, le vocali che si incontrano formano due sillabe indipendenti.

Esempi di iato in spagnolo:

  • teatro
  • maestro
  • coordinar
  • aorta
  • país
  • río

Per poter pronunciare e scrivere le parole con iato nel modo corretto puoi farti aiutare dalle regole dell'accento tonico in spagnolo e provare a dividere la parola in sillabe. Ricordati che le vocali nello iato formano due sillabe diverse, quindi teatro sarebbe te-a-tro.

A proposito di accenti, la RAE ha deciso di cambiare l'ortografia di alcune parole sia nella loro funzione di aggettivo sia di pronome:

Este, ese, aquel e le loro versioni al femminile e al plurale non portano più la tilde.

Quando fai il dettato di spagnolo ricordati di non mettere nessun segno diacritico su este come pronome o aggettivo!

Imparare dittongazione spagnolo online

La grammatica e l'ortografia sono due aspetti linguistici che creano qualche difficoltà, anche quando si tratta di studiare la propria lingua madre. Imparare lo spagnolo in poco tempo non può essere un'impresa impossibile!

Le lettere sono i mattoni delle parole da cui nascono le sillabe. Conoscerle permette di costruire parole e frasi, arricchire il proprio vocabolario e aumentare la propria conoscenza in un modo esponenziale.

Per scrivere come Garcia Lorca devi prestare particolare attenzione agli accenti spagnoli, visto che perdersene uno costituisce un errore di ortografia, cambia il senso della frase e, se stai preparando il doppio diploma in italiano e in spagnolo, ti fa perdere qualche punto al bachillerato.

A proposito, avrai notato che manca un accento sul nome del celebre poeta e drammaturgo spagnolo!

Come regola generale, curare l'ortografia è sempre un obbligo, se si vogliono costruire le frasi in spagnolo correttamente.

Questo vale per tutti e in ogni occasione, come la preparazione di esami, o lo studio individuale con un insegnante a domicilio.

Durante le lezioni di spagnolo puoi fare dei giochi per memorizzare il vocabolario.
Per imparare delle parole nuove in spagnolo scrivile sui post-it e attaccale ovunque!

Come ripassare i dittonghi e i trittonghi?

Ovviamente, la cosa migliore è leggere quelle parole che contengono irregolarità. Le puoi trovare su un libro di grammatica o su un sito dove imparare lo spagnolo online.

Su Duolingo, il portale gratuito per imparare le lingue, trovi diverso materiale linguistico. Bisogna crearsi un account per iscriversi e seguire i corsi gratuiti.

Puoi tradurre le parole, fare esercizi di correzione dei vocaboli, sfruttare il riconoscimento vocale e correggere l'ortografia. Ci sono molti modi per imparare a riconoscere dittonghi e trittonghi e passare velocemente dal livello elementare a quello intermedio.

Un altro modo per ripassare sono gli esercizi di spagnolo mirati e preparati appositamente per te da un insegnante privato di Superprof.

Oltre a colmare le lacune in ortografia e grammatica spagnola, gli insegnanti privati possono darti molti esempi di falsi amici basandosi su un approccio culturale al mondo ispanico.

Devi prepararti per un viaggio in Spagna, Messico, Colombia o Perù?

Con un insegnante di spagnolo puoi rivedere i dittonghi, i trittonghi, i pronomi personali, le coniugazioni verbali (presente, futuro semplice, passato semplice e composto, congiuntivo, condizionale, imperativo), gli avverbi, gli aggettivi e ogni altro aspetto della lingua.

Durante la lezione puoi fare domande puntuali al tuo insegnante e imparare a usare un articolo e un pronome senza neanche pensarci. Puoi avere tutti gli esempi di verbi irregolari o di verbi con dittongazione in spagnolo.

Un'altra idea per ripassare la grammatica è immergersi completamente in un ambiente ispanofono, anche senza andare all'estero.

Ecco alcuni accorgimenti che potresti prendere:

  • Ascoltare libri, audio o podcast
  • Leggere la stampa spagnola
  • Sottolineare parole e verbi con dittongo che incontri nel testo
  • Sottolineare di un altro colore le coniugazioni con i trittonghi
  • Leggere uno o due libri di letteratura spagnola

Se non si può partire e fare un viaggio in America Latina o nella penisola iberica una soluzione si trova sempre: guardare film in lingua originale o farsi aiutare con i sottotitoli in italiano i primi tempi.

Hai bisogno di un corso di spagnolo per principianti? Chiedi al tuo insegnante di partire dalla basi della lingua: l'articolo, la pronuncia della doppia consonante, l'uso di que o por ecc.

Lezioni di spagnolo: come ripassare i verbi con dittongo?

I verbi che presentano dei dittonghi sono quelli dove la vocale della radice subisce una modifica al presente indicativo e congiuntivo di tutte le persone, tranne la prima e la seconda plurale, oltre che all'imperativo.

I dittonghi sono essenzialmente due: la vocale e si trasforma in ie, mentre la o e la u si trasformano in ue.

Facciamo un esempio pratico con un verbo molto conosciuto: pensar.

  • Yo pienso
  • Tu piensas
  • El piensa
  • Nosotros pensamos
  • Vosotros pensáis
  • Ellos piensan

Come vedi l'indicativo presente di pensar si forma trasformando la e in ie in tutte le persone, tranne la prima e la seconda plurale.

I verbi dittongati, quindi non sono necessariamente verbi irregolari, ma hanno delle specificità nel modo in cui si forma il presente dell'indicativo e del congiuntivo e l'imperativo.

Vuoi un altro esempio?

Il verbo jugar, si coniuga yo juego e acordar come yo acuerdo.

Cerca di imparare i maggiori verbi spagnoli a memoria.
Ci sono dei verbi irregolari spagnoli che devi assolutamente conoscere!

Ecco una lista, tutt'altro che esaustiva, dei verbi con dittongazione che subiscono un cambiamento nella coniugazione:

  • Absolver, assolvere
  • Acertar, riuscire
  • Acordar, decidere
  • Acordarse, ricordarsi
  • Acostarse, coricarsi
  • Adquirir, acquisire
  • Almozar, pranzare
  • Aprobar, approvare
  • Cocer, cucire
  • Comenzar, iniziare
  • Comprobar, verificare
  • Contar, contare, raccontare
  • Costar, costare
  • Defender, difendere
  • Despertar, svegliare
  • Llover, piovere
  • Perder, perdere
  • Pensar, pensare
  • Poder, Potere
  • Soñar, sognare
  • Sonar, suonare
  • Tener, avere
  • Volver, ritornare

Questo non è altro che l'inizio, puoi trovare altri esempi cercando "dittongazione verbi spagnolo" online oppure acquistando un libro di grammatica spagnola. Magari arriverai a leggere un classico come Don Chisciotte senza sbagliare neanche una sillaba!

La strategia migliore è quella di imparare 5-10 parole nuove al giorno: il cervello memorizza meglio se si riprendono i concetti a diversi intervalli di tempo, invece di leggerli in una sola volta.

I dittonghi e i trittonghi non sono poi così complicati, devi "solo" sviluppare degli automatismi e dei sistemi per memorizzarli! Se hai difficoltà chiedi aiuto al tuo insegnante di spagnolo: può essere la soluzione ideale per imparare a usare que, por e i verbi irregolari in spagnolo, con o senza dittongo!

Bisogno di un insegnante di Spagnolo?

Ti è piaciuto l'articolo?

5,00/5 - 2 vote(s)
Loading...

Catia

Traduttrice e scrittrice con una passione per le lingue