Musica Lezioni private Lingue straniere Sostegno Scolastico Sport Arte e Svago
Condividi

Imparare lo spagnolo: la costruzione della frase nella lingua di Cervantes

Di Catia, pubblicato il 14/05/2019 Blog > Lingue straniere > Spagnolo > Grammatica Spagnola: Come Si Costruiscono le Frasi?

“Trovo singolare il fatto che nessuno di noi conosca la grammatica e che, per diventare scrittore, nessuno voglia imparare a scrivere” Jules Renard (1864-1910)

Lo studio della struttura grammaticale è la prima pietra delle fondamenta di un edificio che costituisce le competenze linguistiche. Con lo spagnolo vale lo stesso principio: la grammatica spagnola è un elemento essenziale per conoscere la lingua.

Il lessico spagnolo è composto da 25.000 parole.

Eppure, secondo il principio di Pareto, alcuni linguisti affermano che capire il 5-7% delle parole spagnole ti permetterebbe di capire il 90-95% dello spagnolo parlato.

Capire una lingua, però, non significa riuscire a parlarla. Per esprimersi allo scritto e all’orale bisogna saper mettere insieme le parole, insomma formare le frasi.

Ecco a te qualche spunto di grammatica utile per la sintassi.

Corso spagnolo: l’ordine delle parole nella frase spagnola

Per imparare a parlare spagnolo è fondamentale assimilare la grammatica e la sintassi, ossia lo studio della funzione delle parole nella struttura della frase.

La buona notizia è che l’organigramma grammaticale della frase spagnola è simile a quella dell’italiano.

Le lingue neolatine, o lingue romanze, hanno una forte impronta comune nata per via della conquista romana, per questo condividono alcune regole grammaticali, il lessico…

Anche se lo spagnolo è simile all'italiano devi studiarne bene la grammatica e la sintassi perché ci sono delle differenze importanti. Sapresti fare una domanda in spagnolo in piena Rambla?

L’ordine delle parole

In tipologia sintattica, si dice che lo spagnolo sia una lingua SVO, il che vuol dire che le frasi seguono l’ordine soggetto-verbo-oggetto.

Per esempio, in spagnolo si dice Pedro trabaja en la biblioteca, ossia Pietro lavora in biblioteca.

Quest’ordine viene mantenuto nella maggior parte delle locuzioni e proposizioni come queste:

  • Holà ! Cuanto cuesta viajar en America Latina? – Ciao, quanto costa viaggiare in America Latina?
  • Maria toca la guitarra muy bien – Maria suona la chitarra molto bene;
  • A qué hora podemos comer acquí ? – A che ora possiamo mangiare qui?
  • Podría decirme más sobre la cultura española, mexicana, argentina o colombiana? – Potrebbe dirmi qualcosa di più sulla cultura spagnola, messicana, argentina o colombiana?

Come vedi, l’ordine delle parole in queste frasi è lo stesso dell’italiano.

E ora arriva il pezzo forte delle frasi spagnole: gli aggettivi. 

Gli aggettivi possessivi, qualificativi e dimostrativi si accordano in genere, numero e caso e si scrivono dopo il nome a cui si riferiscono:

  • Una bella donna, una mujer guapa
  • Un bell’uomo, un hombre guapo
  • Due belle mele, dos manzanas guapas
  • Tre bei personaggi, tres personajes guapos

Il comparativo in spagnolo

Alle lezioni di spagnolo gli studenti imparano il compartivo e il superlativo di maggioranza e minoranza che si fanno aggiungendo meno e più davanti all’aggettivo:

  • más fuerte, più forte
  • más rápido, più veloce
  • más alto, più alto
  • menos guapo, meno bello
  • menos inteligente, meno intelligente

Con i comparativi si possono fare delle frasi semplici che seguono l’ordine: soggetto + verbo + comparativo + aggettivo + que + sostantivo.

Esempio: Julio es menos rápido que su hermana, Julio è meno veloce di sua sorella.

Per fare delle frasi hai bisogno di conoscere le coniugazioni dei verbi spagnoli, i verbi irregolari, le terminazioni verbali più note, la concordanza dei tempi.

Come l’italiano, lo spagnolo non usa il soggetto con il verbo, ma ha delle terminazioni che indicano chiaramente a quale persona corrisponde.

Lezioni di spagnolo: le frasi e la loro costruzione grammaticale

Lo studio della grammatica è forse la fase meno divertente nell’apprendimento delle lingue: si usano le parole sbagliate, si fanno errori sull’accento delle parole spagnole, si confondono i tempi…

Saresti in grado di ordinare al ristorante in spagnolo? Come si dice prendo il menù a base di pesce, per favore?

Per riuscire a parlare spagnolo devi essere in grado di comporre diversi tipi di frase.

Le frasi affermative in spagnolo

In una frase affermativa si segue l’ordine soggetto-verbo-complemento. Se ci sono entrambi, complemento oggetto diretto e indiretto, il complemento oggetto viene messo davanti a quello indiretto.

Pedro ha tocado el piano con sus amigos, Pietro ha suonato il piano con i suoi amici: soggetto + verbo + c.o. + c.i.

Se il complemento oggetto è accompagnato da una proposizione subordinata relativa, l’ordine è rovesciato: ePdro ha tocado con sus amigos el piano que tenga en su casa, Pedro ha suonato il piano che ha in casa con i suoi amici.

Con un corso di spagnolo potrai migliorare velocemente.

Le frasi negative

Per costruire delle frasi negative bisogna mettere la negazione no davanti al verbo coniugato: Pedro no ha tocado el piano con sus amigos.

Ma se dobbiamo sostituire il complemento oggetto, el piano, con un pronome, cambia l’ordine della frase: Pedro no lo ha tocado.

Questa regola è molto utile per accorciare delle frasi ed evitare confusioni sull’oggetto sia allo scritto sia all’orale.

Per fare le frasi  negative devi imparare alcuni pronomi:

  • Nadie, nessuno
  • Ningún, alcuno
  • Nunca/jamás, mai
  • Tampoco, neanche
  • Ya no, non
  • Nada, niente

Questi pronomi servono a esprimere la doppia negazione:

  • No veo a nadie en la calle, Non vedo nessuno in strada
  • No hay nada mas bonito, Non c’è niente di meglio
  • Yo no lo sé tampoco, Neanche io lo so
  • Yo no he ido nunca a Sudamerica, Non sono mai stato in Sudamerica

Ecco come prendere lezioni di spagnolo!

La frase interrogativa

Come è possibile imparare lo spagnolo senza conoscere le interrogative?

Per partire per il Messico devi imparare lo spagnolo! Sarebbe un sogno visitare Teotihucan, in Messico!

Ci sono diversi tipi di frasi interrogative: l’interrogativa chiusa, a cui si risponde con un sì o un no, e l’interrogativa aperta che chiede di argomentare una risposta.

Spesso si nota il simbolo del punto interrogativo rovesciato negli esercizi di spagnolo. Quando lo vedi vuol dire che inizia una domanda. Lo stesso vale per le esclamazioni segnalate a inizio e fine frase. 

Per fare delle domande in spagnolo devi conoscere i pronomi interrogativi:

  • Quién/quiénes, chi
  • Qué, che
  • En qué, de qué, con qué, sobre qué, in cui, di cui, con cui, su cui
  • Dónde, a dónde, dove
  • Cuándo, quando
  • Cuál/cuáles, il quale, la quale, i quali, le quali,
  • Cuánto/cuánta/ cuántos/cuantas, quanto, quanta, quanti, quante
  • Por qué, para qué, perché, affinchhé
  • Cómo, come

Ecco alcuni esempi di frasi interrogative:

  • ¿ A dónde vive José ? Vive en Colombia – Dove vise Jose? Vive in Colombia.
  • ¿ Desde cuánto tiempo juegas la guitarra ? Da quanto tempo suoni la chitarra?,
  • ¿ Puedes hacer algo mas ? Puoi fare un’altra cosa?
  • ¿ A qué hora necessitamos llegar ? A che ora dobbiamo arrivare?

Con alcune basi di grammatica, te la caverai senza problemi in America Latina o Spagna, se non altro per chiedere informazioni. Sta a te esercitarti con lo spagnolo.

Perché non segui un corso di spagnolo a Milano?

Spagnolo online: esercizi per migliorare la grammatica

Quando si vuole approfondire la lingua spagnola si possono mettere in campo diverse strategie: fare un viaggio in Spagna, seguire lezioni provate, con un insegnante di Superprof, per esempio, o imparare lo spagnolo online.

Ci sono molti modi per imparare spagnolo, per esempio puoi contattare Superprof. Con un insegnante è più divertente arricchire il tuo lessico spagnolo!

Ci sono molti siti web che ti offrono del materiale didattico da usare per un corso di spagnolo per principianti.

Tra questi segnaliamo il sito dell’Università di Austin, Texas: Spanish Profiency Exercises.

Il sito comprende una base dati immensa sulla grammatica spagnola, il vocabolario, esercizi online, video e podcast per approfondire le proprie conoscenze in base al proprio livello.

Il sito è in inglese, quindi dovresti conoscere anche le basi della lingua di Shakespeare per navigarci.

Puoi esercitarti anche a pronunciare le parole spagnole, perfezionare l’ortografia, ripassare la costruzione della frase e approfondire la tua cultura generale.

Un altro sito molto utile per gli esercizi di spagnolo è quello dell’Instituto Cervantes.

Dopo aver imparato le prime parole, dal buongiorno, buenos días, ai ringraziamenti, muchas gracias, puoi continuare il tuo corso di spagnolo e acquisire un livello intermedio e poi passare all’avanzato lavorando su grammatica, verbi irregolari ecc. 

Se ne hai il tempo e le possibilità la cosa ideale sarebbe quella di partire per la Spagna e visitare città piene di fascino come Siviglia, Grenada, Toledo, Salamanca, Valencia, Barcellona, Madrid. In alternativa, puoi perderti nei paesaggi mozzafiato e antichi e nella colorita accoglienza di paesi latinoamericani come Perù, Messico, Argentina, Cile, Colombia, Cuba.

Se sei un amante delle lingue, senza dubbio amerai anche viaggiare e apprezzi l’aria rilassata, calorosa e conviviale che gli ispanofoni di tutto il mondo sanno offrire. Scegli tu se andare in Spagna o in America Latina, oppure entrambe!

Con un soggiorno di un mese alle Canarie puoi imparare a parlare molto più velocemente rispetto a un corso di spagnolo fai da te. 

Dulcis in fundo, se non puoi andare in un paese ispanofono lascia che una persona ispanofona venga da te!

Con un insegnante di spagnolo di Superprof puoi ricreare quell’ambiente accogliente e allegro che ti aiuta a imparare la lingua di Cervantes rapidamente. Finalmente potrai approfondire la questione dei dittonghi spagnoli e schiarirti ogni altro dubbio con un insegnante a domicilio.

Pronto per fare le tue prime frasi in spagnolo?

Condividi

I nostri lettori apprezzano questo articolo
Hai trovato le informazioni che cercavi?

Nessuna informazione utile? Sei sicuro?Ok, cercheremo di fare meglio la prossima volta!La sufficienza, menomale! Niente di più?Grazie! Scrivici le tue domande nei commenti!É stato un piacere aiutarti! :-) (media di 5,00 su 5 per 1 voti)
Loading...
avatar