Musica Lezioni private Lingue straniere Sostegno Scolastico Sport Arte e Svago
Condividi

Per i corsi di fotografia bisogna scegliere il materiale di lavoro!

Di Chiara, pubblicato il 21/08/2018 Blog > Arte e Svago > Fotografia > Quali Sono le Migliori Marche di Macchine Fotografiche?

“La macchina fotografica è l’occhio sulla punta delle dita”

Claude Batho

La fotografia è una vera e propria arte, che si può apprendere e praticare frequentando un corso di fotografia, ma anche formandosi da autodidatti. È dunque necessario essere in possesso di una macchina fotografica se possibile di buona qualità.

Infatti cosa c’è di meglio che ottenere un risultato all’altezza delle aspettative estetiche? Al di là del mirino elettronico, il flash esterno o il treppiedi, la macchina fotografica è la base della riuscita di qualsiasi fotografia.

Esistono numerose marche, con optional e caratteristiche diverse, ma non è spesso facile vederci chiaro. Secondo la CIPA Camera & Imaging Products Association), dal 2010 le vendite di macchina fotografiche sono diminuite di 5 volte.

Un dato che testimonia che, per il fatto che sul mercato sono presenti degli smartphone di alta qualità che consentono di fare migliori foto senza dover investire nell’acquisto di una macchina reflex numerica, o di una macchina ibrida o di una semplice macchina fotografica di base. Tuttavia, scegliere una macchina fotografica può rivelarsi la soluzione migliore, ma le marche sono numerose e ci sui può trovare persi di fronte alla proliferazione dei prodotti sul mercato.

Imparare fotografia: come utilizzare la mia macchina fotografica?

Nella scelta della macchina fotografica, la domanda fondamentale è: per quale utilizzo mi serve? A seconda dell’utilizzo, la scelta della macchina fotografica può ruotare attorno a marche e modelli diversi.

Si tratta probabilmente della prima domanda da porsi dal momento in cui ci troviamo davanti alla scelta di una macchina fotografica. Infatti, ci sono talmente tante marche, tanti modelli, tanti prezzi diversi, che conoscere l’utilizzo che si desidera fare sembra essere l’elemento più importante.

Si vuole utilizzare la macchina fotografica a fini lavorativi, per il piacere, per scattare foto sportive o per fare un selfie? Si vuole utilizzarla manualmente, con uno stabilizzatore o si privilegia la polivalenza? Tutte queste domande saranno la chiave per scegliere al meglio la propria macchina fotografica.

Se l’utilizzo è più ricreativo che professionale, potrebbe essere interessante privilegiare, ad esempio, una nuova macchina fotografica in funzione del budget che si ha a disposizione. Ormai si trovano delle buone macchine fotografiche a un prezzo abbordabile. Resta la questione della marca, che affronteremo oggi.

È utile sapere che i negozi propongono spesso pagamenti a rate, interessanti dal momento in cui si decide di voler essere ben equipaggiati, che uno sia alle prime armi o esperto della materia.

Il materiale è fondamentale se si decide di frequentare un corso di fotografia, che sia presenziale, o anche un corso fotografia online.

Sony, un colosso del mercato della fotografia

Basata a Tokyo, in Giappone, la Sony è un’azienda multinazionale di telefonia, videogiochi, informatica e audiovisivo in generale. Tra tutti questi settori e prodotti sviluppati, si trova la fotografia.

Infatti, Sony produce un buon numero di referenze in materia e si è imposta come leader dal momento in cui si tratta di scegliere la migliore macchina fotografica.

A titolo d’esempio, nel 2015 Sony produceva più del 40% dei sensori delle macchine fotografiche in tutto il mondo. Una percentuale che, se simbolica, è anche annunciatrice di una crescita, di uno sviluppo della marca del settore, così come di un’attrazione del pubblico per i prodotti proposti.

Da un punto di vista più concreto, più tecnico, Sony sviluppa diverse gamme di machine per la fotografia:

  • La macchina fotografica digitale: serie Mavica, Cyber-shot;
  • La macchina fotografica compatta et la macchina foto bridge : RX;
  • La macchina fotografica reflex et la macchia ibrida : Alpha.

Perché sì, comprare una macchina fotografica significa anche sapere in quale tipo di strumento si vuole investire: velocità di otturazione, capacità, ergonomia, compattezza numerica, insomma, tutti i criteri che faranno sì che selezionerete questa o quella marca!

Tuttavia, e questo non è più da dimostrare, Sony è conosciuta e riconosciuta per i suoi prodotti di qualità, che siano di qualità basiche o un po’ più avanzati.

Quanto costa una macchina fotografica?

E quanto costa una lezione di fotografia?

Top delle macchine fotografiche: Fujifilm, quando la fotografia ha il suo specialista

Il piacere di scattare con un buon prodotto è inequiparabile! Un buon materiale equivale spesso a una buona marca!

Il mio ricordo è catturato nel momento in cui scatto la foto. È la macchina fotografica che mi fa da memoria.– Nobuyoshi Araki

Chi non conosce, o non ha mai sentito parlare di Fujifilm? Questa marca giapponese (anche questa!) nata nel 1934, è specializzata nel materiale fotografico, al contrario di Sony, che è un’azienda molto più polivalente.

Questa specializzazione in un ambito preciso è da associarsi a una garanzia di qualità, di ricerca e di dinamismo nella materia. Ma che cos’è per davvero Fujifilm? Questa marca ha saputo diversificarsi, e proporre materiale fotografico di qualità, che piace di più al grande pubblico.

A testimonianza, in particolare, di un ritorno di interesse per le fotografie istantanee, che la marca ha deciso di rimettere in voga con Instax. Erede dei prodotti Polaroid, questa gamma di macchine fotografiche istantanee conosce un grande successo nel mondo, e dà alla fotografia un nuovo respiro, con dell’antico.

Fotografare è dunque diventato un gioco, e Fujifilm l’ha ben capito immettendo sul mercato, nel 2009, il primo sistema fotografico 3D senza occhiali. Chiamato il sistema  « FinePix », si ritrova un sistema di sviluppo di foto in rilievo, accompagnato da una macchina fotografica digitale con due obiettivi.

Una prodezza tecnologica che posiziona Fujifilm tra le migliori marche di macchine fotografiche al mondo, e le conferisce questa nomea di riferimento qualitativo, che si tratti di autofocus, di metodologia video o ancora di profondità di campo.

Canon, la foto in ciò che ha di più vario

Non è sempre facile destreggiarsi tra le varie marche di machine fotografiche. Tra tutte le marche di macchine fotografiche, ce ne sono alcune che diventano leader nel settore.

Il Giappone è decisamente un vero professionista della fotografia! Perché sì, Canon è un’azienda basata a Tokyo e specializzata nei prodotti ottici, dunque le macchine fotografiche!

Noteremo, peraltro, che la firma originale in giapponese è kiyanon. Questo nome indicava la prima macchina fotografica 35mm sul mercato. In poco tempo questo nome si è internazionalizzato, diventando Canon.

E indubbiamente ha funzionato, poiché Canon si inserisce tra le migliori marche di macchine fotografiche di tutti i generi: la reflex Canon, prima macchnia fotografica, ibrida o reflex. Delle referenze che rendono Canon attraente agli occhi della popolazione mondiale e concorrente delle altre aziende.

Come tutte le aziende di fotografia e tecnologia in generale, Canon cerca di differenziare la sua offerta e di svilupparla. Nel corso degli anni Canon ha riuscito a far evolvere i suoi prodotti, e fa ormai parte dei gruppi più stabili del settore.

Ad esempio, tra il 1991 e il 1994, l’impresa mette a punto per la prima volta il display FLC. Si tratta di cristalli liquidi ferroelettrici, una delle innovazioni dell’epoca! L’avremo capito, Canon è una marca che conta quando ci si chiede che macchina scegliere, sia che siamo amatori o esperti.

Le migliori macchine fotografiche: Nikon, dei prodotti fotografici che contano

Nikon è una fabbrica di macchie fotografiche e ottiche. Mistero mistero, vi lascio indovinare qual è l’origine di questa azienda… Vinto! Come le marche precedenti, Nikon è giapponese ed è stata fondata nel 1917 in seguito alla richiesta del governo giapponese.

È la fusione di tre gruppi ottici, e ha sviluppato del materiale fotografico a partire dagli anni ’30. Poco a poco, l’azienda è riuscita a imporsi come uno dei leader nel settore, producendo tanto accessori fotografici, quanto schede di memoria, passando dei piccole macchine fotografiche, più o meno costose.

Se esitiamo tra tale o tale marca, Nikon è spesso una scelta di buon augurio, che ha saputo associare il suo nome alla fotografia e al concetto di “buona macchina fotografica”.

Olympus, rinnovarsi senza sosta nella fotografia 

A volte la semplicità del prodotto è da privilegiare! Quando una marca è simbolo di una qualità di prodotto e di risultati, è sicuramente un buon segno!

Olympus fa parte di quelle marche (giapponesi, ma bisogna ancora precisarlo?) che sviluppano diverse gamme di prodotti. In questo caso, l’azienda, al di là di sviluppare dei prodotti di fotografia, concepisce e mette in atto delle strumentazioni mediche, così come dei materiali industriali, come sonde o scanner.

Il 15% del fatturato della marca è dedicato alla fotografia, ciò che le ha conferito una prestanza e una credibilità agli occhi del pubblico e dei potenziali concorrenti.

Ancora una volta, questa credibilità non è nata dal nulla, Olympus ha saputo rinnovarsi e far prova di una forza di proposizione e di creatività che solo le grandi marche di fotografia sanno realizzare.

Ad esempio, nel 2008 Olympus sviluppa e propone un nuovo tipo di sensore: il micro 4/3. Questo tipo di sensore rende ormai possibile la creazione di piccole macchine fotografiche digitali. Simili alle reflex, sono tuttavia più semplici, in quanto accessibili al grande pubblico.

Si assiste dunque alla nascita della prima macchina fotografica ibrida sul mercato, prova che la fotografia è anche un ambito tecnico, prima di essere anche uno spazio di creazione e d’arte.

Pentax, la marca di fotografia per eccellenza

Marca giapponese (incredibile no?!), Pentax si dedica alla creazione di macchine fotografiche. Inizialmente produttrice di macchine analogiche, la marca sviluppa anche il suo mercato intorno alla videosorveglianza e all’obiettivo fotografico.

Siamo spesso tentati, per imparare la fotografia, di dirigersi verso delle marche il cui unico ambito di specializzazione sia la fotografia. In questa circostanza, Pentax è una buona base per debuttare in questa attività, ma anche per progredire o cambiare il materiale fotografico, nell’ottica di immortalizzare un instante in una qualità eccellente.

Pentax ha ottenuto diversi premi, e ciò ha contraddistinto le migliori macchine fotografiche. Ciò è dovuto in particolare al fatto che la marca si differenzia dai suoi concorrenti sotto diversi aspetti, tra cui l’innovazione, la volontà costante di miglioramento e l’ergonomia.

In breve, ogni marca ha la sua storia, i suoi assi nella manica, le sue caratteristiche e particolarità fotografiche. L’ideale è spesso conoscere e assimilarne, prima di tutto, l’utilizzo che si vuole fare, per in seguito stabilire un paragone delle diverse funzionalità, a seconda delle marche.

Non vi resta più che imparare l’arte della fotografia e cominciare a scattare, con o senza ritocchi! Largo alle vostre macchine fotografiche!

Voglia di scoprire un nuovo corso fotografia torino?

Condividi

I nostri lettori apprezzano questo articolo
Hai trovato le informazioni che cercavi?

Nessuna informazione utile? Sei sicuro?Ok, cercheremo di fare meglio la prossima volta!La sufficienza, menomale! Niente di più?Grazie! Scrivici le tue domande nei commenti!É stato un piacere aiutarti! :-) (media di 5,00 su 5 per 1 voti)
Loading...
avatar