Musica Lezioni private Lingue straniere Sostegno Scolastico Sport Arte e Svago
Condividi

Creare grafici con excel: piccolo corso di informatica

Di Igor, pubblicato il 28/05/2019 Blog > Arte e Svago > Informatica > Ripetizioni di Informatica: Creare Grafici con Excel

“Uno schizzo è molto meglio di un lungo discorso.” Napoleone Bonaparte

Questo vecchio proverbio dimostra l’importanza dell’aspetto visivo nelle nostre vite. Nell’era dei social network come Instagram, Snapchat o Facebook, l’immagine ha inesorabilmente preso il sopravvento sul testo! Attraverso una semplice rappresentazione grafica è possibile far comprendere un concetto in modo diretto e immediato! Ecco perché usare Excel per creare una tabella o un grafico può essere molto utile.

Tuttavia, mentre i giovani sanno come usare i social media e uno smartphone, molti utenti più maturi non sono in possesso di un computer e quindi non possono utilizzare il pacchetto di Microsoft Office. Le persone che si trovano in questa situazione sarebbero il 19% , secondo un recente studio! Non si tratta di una percentuale bassa, purtroppo!

Per coloro che sono alle prime armi e che necessitano di creare dei grafici, ecco quindi le informazioni essenziali per guidarti nell’utilizzo di Microsoft Excel e riuscire a creare un grafico in totale autonomia!

Che tipi di  grafico creare su Excel?

Il software Excel incluso nel pacchetto di Microsoft Office offre molte opzioni per i suoi utenti. Questo software consente di classificare tutti i tipi di dati e di effettuare calcoli semplificati grazie alle macro, dei processi di calcolo automatizzati.

Il software è particolarmente noto e utilizzato per produrre tabelle semplici, tabelle pivot e grafici semplici. Strumento matematico a tutti gli effetti, le caratteristiche del foglio di lavoro di Excel vengono anche insegnate agli studenti delle scuole medie e superiori.

Un allenamento eccellente che purtroppo dimentichiamo una volta che la scuola è finita!

Impara le funzioni di Excel!

I grafici vengono utilizzati quotidianamente. I grafici vengono utilizzati quotidianamente.

Ma prima di creare un grafico è necessario sapere che nel software sono disponibili diversi tipi di grafico e che ognuno di essi può tradurre visivamente un determinato tipo di dati:

  • L’istogramma: questo tipo di grafico è caratterizzato da barre verticali che consentono di valutare uno o più dati al fine di confrontarli. Questo grafico può essere utilizzato per comprendere le differenze tra due oggetti analizzati.
  • Linee: questo grafico utilizza linee rette o curve per mostrare l’evoluzione di una o più caratteristiche nel tempo.
  • Grafico a torta: questo è il famoso grafico ampiamente utilizzato nei libri di testo o nelle relazioni professionali. Rende possibile leggere la distribuzione dei dati molto velocemente grazie al sistema di frazione adattato a un disco.
  • Il grafico a barre: grafico utile quando è necessario mantenere una certa gerarchia nei dati.
  • Il grafico a cascata: per rappresentare valori positivi e negativi.
  • Un grafico combinato: utilizzato quando l’intervallo di valori o dati non è ordinato.

Pertanto, ogni grafico deve essere scelto basandosi su una attenta riflessione, in modo che esso sia efficace e il più adatto alla situazione che devi rappresentare!

Scopri tutti i trucchi di Excel!

Organizza i tuoi dati utili sul grafico

Come nel caso della preparazione  di una tabella Excel, prima di creare un grafico è necessario ordinare i numeri o gli altri dati nelle caselle giuste in modo che il software capisca cosa vuoi fare esattamente.

Per iniziare a lavorare, devi prima scegliere il tipo di dati che utilizzerai per il grafico e assegnargli un nome che inserirai nella prima riga della tabella.

Ad esempio, se il grafico è destinato ad analizzare il numero di persone registrate presso un’associazione nel corso del tempo, è necessario inserire nella casella B1 “membri volontari” e nella casella C1 “membri salariati”.

La colonna A è usata per inserire il fattore “tempo”. È possibile inserire nella casella A2 “1950”, casella A3 “1960”, etc. Queste possono essere le etichette del tuo grafico, per esempio.

Una volta che tutte le caratteristiche saranno state elencate nella tabella, si dovranno inserire tutti i dati corrispondenti ai criteri (anno, numero di dipendenti, numero di volontari, etc.).

Non devi confrontare due colonne insieme. Puoi semplicemente scegliere un tipo di dati per una colonna e le etichette per le righe. Questo darà vita a un grafico più semplice.

Se si desidera creare un grafico a torta la situazione è ancora più semplice: si tratta semplicemente di inserire tutte le informazioni che formano il totale e quindi di inserire il numero corrispondente a ciascun dato.

Ad esempio:

  •     Dipendenti – 23
  •     Volontari -110.

Il software Excel eseguirà quindi gli stessi calcoli percentuali per creare il grafico.

Scopri come diventare un mago di Excel!

Chi ha detto che creare un grafico è una cosa complessa? Chi ha detto che creare un grafico è una cosa complessa?

Crea un grafico nel foglio di calcolo di Excel

Una volta che tutti i dati sono stati inseriti sul foglio di calcolo Excel, è sufficiente seguire i passaggi della creazione di un grafico. Questo non richiede molto tempo; si impiegherà invece una certa quantità di tempo soprattutto per inserire tutti i dati necessari.

Il primo passo è selezionare tutte le celle di dati riempite nel foglio di calcolo di Excel.

Puoi cliccare sulla cella in alto a sinistra, premere “shift” e rimanere lì mentre fai clic sull’ultima cella in basso a destra. Questa operazione consente quindi di selezionare l’intero array.

Puoi anche usare il metodo di base, cioè tenendo il dito sul tasto sinistro del mouse per selezionare tutte le celle di tua scelta.

Una volta fatto, bisogna fare clic sulla scheda “Inserisci” del software Microsoft, appena sopra la barra degli strumenti. Nuovi elementi appariranno nella tua barra degli strumenti.

Impara a usare al meglio le scorciatoie di Excel!

Nella sezione “Grafici”, puoi quindi scegliere il tipo di grafico che desideri creare. Un’opzione “grafica consigliata” è disponibile anche per coloro che non sanno quale scegliere.

  • Istogramma: rettangoli verticali,
  • Grafico a linee: diverse linee che si intrecciano,
  • Grafico a torta: grafico a torta o disco condiviso,
  • Grafico a barre: barre sottili blu,
  • Grafico a dispersione: piccoli punti di diversi colori,
  • Grafico a cascata: rettangoli non regolari di diverse dimensioni,
  • Grafico combinato: rettangoli con punti allineati.

Puoi scegliere lo stile del grafico che desideri. Puoi scegliere lo stile del grafico che desideri.

Le piccole frecce accanto a ciascun grafico consentono di visualizzare i tipi di grafici prima di scegliere la formattazione più adatta a te. Passandoci sopra, puoi effettuare una panoramica adattata ai tuoi dati.

Devi solo cliccarci sopra per far apparire il grafico sul tuo foglio di calcolo.

Resta solo da attribuire un titolo al tuo grafico facendo doppio clic sul testo del titolo e poi, una volta che il titolo sarà scritto, cliccare altrove sul foglio Excel.

Cambia la formattazione di un grafico di Excel

Il tuo grafico è pronto! Ma come si può modificare il tuo grafico una volta che lo avrai realizzato?

Basta fare clic sul grafico e quindi andare alla scheda “Progettazione” che appare una volta selezionato il grafico. Nella nuova barra degli strumenti, troverai un pulsante denominato “Aggiungi elemento grafico”.

È specialmente con questo pulsante che sarai in grado di stabilire una serie di parametri per il tuo grafico:

  • Gli assi,
  • Il titolo degli assi,
  • Il titolo del grafico,
  • Tag dei dati,
  • La griglia,
  • La legenda

La cosa più raccomandata è formattare la legenda in modo che la grafica sia comprensibile da tutti, specialmente se è destinata a un vasto pubblico. Il fatto che il grafico ti sembri semplice non significa che lo sia per tutti!

Spetta a te modellare il tuo grafico come desideri! Spetta a te modellare il tuo grafico come desideri!

Esportare il grafico del software Excel

Per essere in grado di utilizzare il grafico appena realizzato in un ambiente differente dal proprio foglio di calcolo è necessario esportarlo o salvarlo.

Esporta il grafico in Microsoft Word

Non c’è niente di più semplice che inserire la grafica su una pagina di elaborazione testi come Microsoft Word:  è sufficiente selezionare il grafico, fare clic con il tasto destro per copiarlo e incollarlo nel software Microsoft Word. Questo approccio consente di integrare il grafico accanto a un testo per illustrarlo.

Salva il grafico in PDF

Per salvare il grafico in PDF, vai su “file”, “salva come” e scegli il formato PDF dal menu a cascata.

Salva il grafico in JPG

Per salvare il grafico solo come immagine puoi copiare e incollare la tua grafica in un software come Paint e salvarlo come JPG.

Qual è lo scopo di realizzare un grafico su Excel?

Il grafico Excel è estremamente utile per illustrare e rendere più facili da leggere informazioni e dati complessi da gestire. I grafici Excel possono essere utilizzati per elencare dati numerici, mostrarne l’evoluzione e utilizzare tutto questo nella vita professionale o personale.

In effetti, i grafici possono essere utilizzati in moltissimi modi nella vita di tutti i giorni, per visualizzare graficamente le tue spese o su altre questioni importanti della vita quotidiana. Pertanto, anche se non ti serve creare dei grafici per scopi lavorativi, potrebbe essere utile imparare comunque a utilizzare i grafici di Excel per snellire la gestione delle spese di casa; sono molte infatti le persone che desiderano avere una visione di insieme di entrate e uscite, e che necessitano di un supporto informatico per poterlo fare. Noi di Superprof ti suggeriamo di provare a seguire i nostri consigli e provare a creare un grafico semplice, seguendo i consigli appena offerti su questo articolo! Prova, ne sarai certamente soddisfatto!

Si possono anche confrontare le spese di due persone in una coppia o tra amici durante le vacanze di gruppo… purché questo non generi liti e incomprensioni!

Come puoi vedere, tutti i dati possono essere trasformati in un grafico! Cosa aspetti allora, impara a creare i tuoi grafici con Excel, e vedrai che potrai gestire in modo agile e veloce moltissime questioni della vita quotidiana! Allora, è arrivato il momento di iniziare!

Condividi

I nostri lettori apprezzano questo articolo
Hai trovato le informazioni che cercavi?

Nessuna informazione utile? Sei sicuro?Ok, cercheremo di fare meglio la prossima volta!La sufficienza, menomale! Niente di più?Grazie! Scrivici le tue domande nei commenti!É stato un piacere aiutarti! :-) (media di 5,00 su 5 per 1 voti)
Loading...
avatar