Musica Lezioni private Lingue straniere Sostegno Scolastico Sport Arte e Svago
Condividi

Lezioni di informatica per conoscere meglio alcune funzioni di Excel: SE, E, O, NON

Di Igor, pubblicato il 28/05/2019 Blog > Arte e Svago > Informatica > Corsi di Informatica: Alcune Funzioni di Excel

Inserito nel celebre pacchetto Office di Microsoft (Word, Powerpoint, etc.), Excel è uno dei software più utilizzati, molto utile ed efficace, ma non sempre il più semplice da utilizzare dall’utente medio!

Indipendentemente dalla presenza di tabelle pivot o di altre tabelle nel file Excel, esistono numerose formule che consentono di organizzare e calcolare i tuoi dati. Ben oltre le formule di base per l’addizione, la moltiplicazione o la sottrazione, diverse funzioni consentono di scegliere le condizioni di ordinamento del foglio di calcolo Excel.

Come si possono utilizzare le funzioni di Excel e, soprattutto, cos’è una funzione di confronto logico? Come un vero e proprio corso di formazione, questo articolo ti propone un approfondimento dedicato alle formule di Excel da utilizzare nel tuo foglio di calcolo.

Funzioni di confronto in Excel

Le funzioni SE, E, O e NON non sono sempre sono note agli utenti del pacchetto Office, ma possono essere molto utili per la creazione di tabelle in un foglio di calcolo. Consentono confronti logici tra dati diversi e in base a diverse condizioni e diversi criteri all’interno della tua cartella di lavoro.

Crea grafici con Excel!

Microsoft Excel offre molte possibilità di utilizzo e funzioni! Microsoft Excel offre molte possibilità di utilizzo e funzioni!

Queste funzioni fanno parte di quella che viene definita una “macro”.

Una macro è un insieme di istruzioni che possono raggiungere un obiettivo specifico o dare un determinato risultato. Si possono citare, quindi, i calcoli della tabella Excel come esempio di macro.

La principale funzione di Excel di questo tipo è la funzione SE. Secondo la guida di utilizzo di questo software, “La funzione SE è una delle funzioni più utilizzate in Excel e consente di effettuare confronti logici tra un valore e ciò che si aspetta.”

Questa funzione viene solitamente utilizzata alla fine di una riga di dati all’interno di una tabella. Viene quindi scritta nella barra degli strumenti; questa è una formula che può avere due risultati diversi, A o B (per esempio). Inserendo la parola SE, si intende che se viene rispettata la condizione introdotta dal SE, il risultato sarà A. Se la condizione non viene rispettata, il risultato sarà B.

La funzione SE può anche essere utilizzata con le altre funzioni (O, E, NON). In effetti, a volte, devono essere provate diverse condizioni: le condizioni possono essere vere o false, e possono non corrispondere alla vostra scelta.

Per questo motivo, le funzioni E, O, NON possono essere utilizzate da sole o con la funzione SE.

Una volta che la tabella è ben fatta, prima di affrontare la formattazione, è necessario stabilire un a sorta di “tabella della verità”. Secondo noi di Superprof la cosa migliore è creare uno schema delle funzioni per evitare di perdersi in tutte le condizioni!

Devi quindi riuscire a presentare il tuo algoritmo in modo che tu possa creare la formula senza errori e senza dimenticare le parentesi e i punto e virgola (per ottenere i diversi risultati possibili)!

Il punto e virgola è infatti essenziale per separare i due possibili risultati sul foglio Excel. Fai attenzione a non dimenticarlo o l’operazione potrebbe essere sbagliata! L’attenzione è d’obbligo quando si utilizzano queste funzioni di Excel!

Scopri tutti i trucchi di Excel!

La funzione SE di un file excel

Secondo le istruzioni di supporto fornite dalla guida, la definizione della funzione è descritta come segue:

“La funzione SE consente di effettuare un confronto logico tra un valore e un’ipotesi testando una condizione, e restituendo un risultato vero o falso. “

In altre parole, la funzione SE consente di confrontare il valore numerico di una cella in base a una condizione definita dall’utente. Questo dà quindi un nuovo valore che funge da risposta.

La formula base per usare la funzione è questa:

  • = SE (Condizione; Valore se la condizione è soddisfatta; Valore se la condizione non è soddisfatta)

È quindi necessario utilizzare i cosiddetti operatori logici del software Microsoft Excel:

  • è uguale a (=),
  • è diverso da (<>),
  • è maggiore di (>),
  • è maggiore o uguale a (> =),
  • è inferiore a (<),
  • è minore o uguale a (<=),

Il valore “Se la condizione è soddisfatta” rappresenta quindi il valore restituito dalla formula se la condizione emessa è vera nel caso della cella selezionata. Se la condizione è falsa, verrà visualizzato il “Valore se la condizione non è soddisfatta”.

Ecco come è strutturata la funzione SE. Ecco come è strutturata la funzione SE.

Contrariamente a quanto si potrebbe pensare, la risposta data dalla formula non è necessariamente in cifre. Se le risposte forniscono testo, la formula mostrerà anche un testo. Le risposte possono quindi essere numeri, testo o altro ancora:

  • = SE (A2> 10;”Sì”;”no”),
  • = SE (A2> 10; A4; 0).

Il confronto logico può ad esempio essere utilizzato inserendo un valore “a” nella prima cella (A1), e una condizione come “è maggiore di” b, quindi la formula sarà:

  • SE (A1> b; “PER”; “CONTRO”)

Il risultato sarà quindi “per” o “contro” ogni cella testata.

La funzione SE può anche essere utilizzata nel caso in cui debbano essere indicate diverse condizioni per trovare il risultato. È quindi necessario utilizzare le funzioni SE inserendole l’una nell’altra.

La formula potrebbe quindi assomigliare a quanto segue:

  • = SE (B3> 90; “A”; SE (B3> 80; “B”; SE (B3> 70; “C”)))

Ogni condizione deve essere parte di una delle risposte della precedente. Quindi deve esserci un sistema di livelli per far funzionare questa formula.

Scopri come diventare un mago di Excel!

La funzione SE utilizzata con la funzione E

La funzione E del software Excel nella scheda di una tabella pivot o di una tabella semplice facilita l’utilizzo della funzione SE. L’uso dell’E riduce la lunghezza della formula e rende più chiara e più facile la creazione.

Come spiegato sopra, se entrano in gioco diverse condizioni, è necessario “annidarle” per ottenere un risultato corretto. È quindi necessario controllare il primo prima di passare a quello successivo e utilizzare un sistema di “cuscinetti”.

La formula è molto lunga, e ciò favorisce inevitabilmente la produzione di una serie di errori.

Usando la funzione E, la formula è notevolmente semplificata poiché la funzione sostituisce tutte le condizioni aggiunte. Il principio della funzione E è che la formula controlla prima tutte le condizioni indicate dall’E, quindi si usa la funzione SE per indicare il risultato. Se una delle condizioni non è soddisfatta nell’insieme della funzione E, la risposta sarà negativa.

Pertanto, è possibile creare una formula come segue:

  • = SE (E (A1 = “VERO”, A2 = “VERO”, A3 = “VERO”) = VERO; “tutto è VERO”; “tutto non è VERO”)

Il risultato negativo indica che non tutto è positivo, ma non necessariamente che tutto è negativo.

È importante dedicarsi con attenzione alla creazione di una formula! È importante dedicarsi con attenzione alla creazione di una formula!

Funzione SE in combinazione con la funzione O

Per creare formule in un foglio di calcolo di Excel e per utilizzare confronti logici, esiste la funzione E, ma anche la funzione O. Come la funzione E, la funzione O viene utilizzata con la funzione SE per semplificare e chiarire i calcoli. Queste sono funzionalità avanzate del software per automatizzare i calcoli.

Impara a usare al meglio le scorciatoie di Excel!

Il problema con la funzione E è che tutte le condizioni devono essere vere per ottenere una risposta positiva nella formula totale. Grazie alla funzione O, è possibile che una singola condizione tra tutte le condizioni indicate sia vera.

Ecco il tipo di formula che puoi trovare:

  • = SE (O (A1 = “VERO”, A2 = “VERO”, A3 = “VERO”) = VERO, “almeno una condizione è VERO”, “nulla è VERO”)

La risposta è positiva con una sola condizione dimostrata e la risposta è negativa se tutte le condizioni sono false. Come con la funzione E, la funzione O consente di utilizzare solo due funzioni anziché dieci, per esempio. Le funzioni E e O possono anche essere utilizzate contemporaneamente all’interno di una funzione SE. Ciò consente quindi di espandere il numero e il tipo di possibili formule. Pertanto, è possibile combinare i vantaggi della funzione E (tutte le condizioni devono essere provate) e quelle della funzione O (almeno una condizione deve essere provata). L’utilizzo delle tre funzioni contemporaneamente consente di calcolare con tre condizioni, ad esempio. Nel caso in cui si voglia provare una condizione, e almeno una delle altre due, sarà prima necessario utilizzare la funzione E, quindi la funzione O, incorporandole nella funzione SE.

Le funzioni ti aiuteranno a fare anche calcoli complessi! Le funzioni ti aiuteranno a fare anche calcoli complessi!

La funzione NON nel software Excel

La funzione NON consente di considerare un risultato in base a una condizione non soddisfatta. La funzione SE è ancora utilizzata per introdurre l’idea di condizione, ma la funzione NON inverte il ruolo del risultato. Questa funzione consente di dare un risultato positivo se la condizione non è dimostrata.

È, in questo punto, simile all’operatore logico che indica la differenza: <>.

Quindi la formula: = SE(A1<>C3;”straniero”;”europeo”) darà lo stesso risultato =SE(NON(A4=”italiano”);”straniero”;” europeo “).

La funzione NON può anche essere introdotta nella funzione SE contemporaneamente alla funzione O e alla funzione E. Tutte queste funzioni complicano la formula ma ne facilitano comunque la scrittura e consentono di eseguire calcoli in modo semplice e rapido con il software Microsoft Office.

Inizia a creare un tuo foglio Excel e prova tutte queste nuove funzionalità! Vedrai quanto l’utilizzo di questo programma consenta di facilitare il tuo lavoro e migliorare la gestione dei tuoi calcoli e dei tuoi lavori. Se desideri prendere lezioni private di informatica e migliorare le tue competenze di Excel, non devi far altro che consultare il nostro portale! Cosa aspetti!

Condividi

I nostri lettori apprezzano questo articolo
Hai trovato le informazioni che cercavi?

Nessuna informazione utile? Sei sicuro?Ok, cercheremo di fare meglio la prossima volta!La sufficienza, menomale! Niente di più?Grazie! Scrivici le tue domande nei commenti!É stato un piacere aiutarti! :-) (media di 5,00 su 5 per 1 voti)
Loading...
avatar